Seat Ibiza - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Seat Ibiza

Seat Ibiza

Una compatta di sostanza

La Seat Ibiza può vantare ben 35 anni di carriera alle spalle. La prima generazione del modello, arrivata nel lontano 1984, uscì dalla matita di uno dei più grandi designer di sempre, Giorgetto Giugiaro. Fu la prima vettura Seat a raggiungere le concessionarie dopo le vicissitudini aziendali della Casa spagnola, che dopo l'era di partnership con Fiat (come ad esempio Fiat Panda-Seat Marbella) fu venduta definitivamente a Volkswagen, che ancora ne detiene la proprietà. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Carrozzeria

Colore carrozzeria

L’auto è oggi giunta alla quinta generazione, che è stata presentata nel 2017. Nella propria evoluzione, ha mostrato una continua crescita che l’ha portata dall’essere la cugina povera di auto come la Volkswagen Polo a concorrente interna quasi alla pari. Merito delle precise strategie di posizionamento del gruppo di Wolfsburg, che hanno trovato una collocazione ideale di tutti brand posseduti senza dover accettare rinunce.

Seat Ibiza: com’è fatta, pro e contro

Dinamica, giovanile e con una propensione alla sportività, anche nel look, l’ultima generazione della Seat Ibiza è lunga 4.060 mm, larga 1.780 e alta 1440. L’auto, fin dai primi rendering, ha saputo accogliere numerosi consensi, tanto che tre anni fa, al momento di mostrarsi nella veste definitiva, è stata insignita del prestigioso riconoscimento Reddot Design. Il corpo vettura si caratterizza per le linee tese, le superfici nette e le forme geometriche, che donano dinamismo e, allo stesso tempo, trasmettono una piacevole sensazione di robustezza.

Il design, che mette in mostra anche una certa eleganza e una convincente armonia tra le proporzioni, ha permesso all’auto di presentarsi (proprio con questa livrea fu lanciata) in una inedita tinta cipria che su un modello da sempre rivolto ad un pubblico maschile, permetteva di strizzare l’occhio anche al gentil sesso. Con l’ultima generazione, la Seat Ibiza ha anche ampliato le possibilità di personalizzazione, allontanando l’auto da quel concetto di sportività un po’ austera dei modelli precedenti. Anche salendo a bordo si scopre un’accurata ricerca di funzionalità ed equilibrio tra le forme.

L’abitacolo, come la carrozzeria, è definito da linee tese ma, nel complesso, è piacevole alla vista e al tatto, grazie all’utilizzo di materiali di buona qualità. In alcuni componenti si nota la stretta parentela con altre vetture del gruppo Volkswagen (e questo non è necessariamente un male) ma su Ibiza si è riusciti a mantenere un’identità abbastanza distinta e precisa. Inoltre, si deve ammettere che sotto il profilo dell’ergonomia, tutti i comandi sono piazzati nel posto giusto e sono facili da raggiungere e intuitivi da azionare. L’auto, che ormai è disponibile solo nella variante a cinque porte, è anche abbastanza spaziosa e presenta una seconda fila di sedili in grado di far viaggiare comodamente due adulti e di affrontare senza troppi sacrifici brevi spostamenti anche in tre. A livello di bagagliaio, la Seat Ibiza offre un vano con una capienza pari a 355 litri che, abbattendo la seconda fila di sedili, arrivano fino a 1.100.

Seat Ibiza: allestimenti, motori e prezzi

La Seat Ibiza è disponibile a listino con due soli motori, uno a benzina (tre cilindri in linea da 999 cc) e uno a gasolio /quattro cilindri in linea da 1.598 cc). Entrambi declinati in diverse varianti di potenza e abbinabili, su certe versioni, al cambio automatico a doppia frizione in alternativa del manuale, però, permettono al modello di sfoggiare una gamma abbastanza articolata. I prezzi partono da circa 14.000 euro della 1.0 MPI e arrivano ai circa 22.000 euro della 1.6 TDI 95 CV Xcellence con cambio DSG. Buona l’organizzazione degli allestimenti: Reference (solo per le motorizzazioni meno potenti), Style, Business Xcellence e, sui modelli a benzina e a gasolio con le potenze più elevate, FR, dalla chiara caratterizzazione sportiva (con cerchi in lega da 18”, particolari esterni in nero lucido e doppio terminale di scarico). A questi si aggiungono tre allestimenti interni: Urban Tech Design, Trend Design e Sport Design (con elementi che si possono scegliere anche singolarmente).

Recentemente sulla Ibiza è stato migliorato il sistema infotainment, che può contare ora su uno schermo più grande (da 8”) in grado di svolgere molte funzioni. Ottimi anche i dispositivi di sicurezza che contano, tra gli altri, Esp di ultima generazione, City Emergency Brake e Multi-Collision Brake. Sono disponibili, inoltre, cruise control adattativo, il front assist con frenata automatica, l’avanzato sistema di riconoscimento della stanchezza e il sistema per monitorare costantemente la pressione delle gomme. Per il massimo del comfort, inoltre, sulle Ibiza si possono scegliere optional come l’apertura e l’accensione motore senza chiave e il Drive Profile, che permette di scegliere tra diversi programmi dinamici per esaltare le prestazioni o abbattere consumi ed emissioni. Sempre a livello di dotazione, la Seat Ibiza può essere dotata di telecamera posteriore di parcheggio. Tra le opzioni più moderne, la nuova strumentazione digitale, ancora inusuale su vetture di questo segmento, che rappresenta un tocco tecnologico in grado di distinguere l’Ibiza da molte concorrenti.

Le concorrenti più agguerrite sono la Peugeot 208, la VW Polo, la Citroen C3 e la Toyota Yaris. La tendenza verso i crossover di questo segmento ha portato però molti clienti a scegliere sempre di più i piccoli Suv: chi vuole comprare l’Ibiza deve quindi fare attenzione alla concorrenza interna dell’Arona.

Benzina

  • 1.0 MPI 80 CV esclusivamente a trazione anteriore, esclusivamente con cambio manuale
  • 1.0 EcoTSi 95 CV esclusivamente a trazione anteriore, esclusivamente con cambio manuale
  • 1.0 EcoTSi 115 CV esclusivamente a trazione anteriore, con cambio manuale o automatico
Diesel
  • 1.6 TDI 80 CV esclusivamente a trazione anteriore, esclusivamente con cambio manuale
  • 1.6 TDI 95 CV esclusivamente a trazione anteriore, con cambio manuale o automatico
  • 1.6 TDI 115 CV esclusivamente a trazione anteriore, esclusivamente con cambio manuale

Seat Ibiza: conclusioni

Una media dall’ottima dotazione di serie, con un design riuscito e vivace, di qualità superiore a quello più semplice di molte concorrenti. La Seat Ibiza è indicata per chi vuole una vettura più “mediterranea” rispetto alle sorelle del gruppo VW come la Polo o la Skoda Fabia. Esercizio riuscito solo in parte, vista una certa “freddezza” degli interni. In quest’ultima generazione questa vettura ha fatto un ulteriore passo in avanti, completando la sua evoluzione (come del resto sta facendo tutta la gamma Seat, soprattutto nei Suv di tutte le taglie).

Recensioni dei veicoli Seat Ibiza

317 Recensioni

4,5