Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Volkswagen Polo

Pro
  • Comoda e versatile
  • Grande dotazione tecnologica di bordo e di sicurezza
Contro
  • Non ci sono motorizzazioni ibride
  • Non è la più divertente tra le curve

Volkswagen Polo: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Nata nel 1976, Volkswagen Polo è una delle vetture più vendute della storia della Casa di Wolfsburg, seconda solamente alle immortali Golf e Maggiolino. Dopo ben sei generazioni, l’attuale sesta Polo è forse la più matura, completa e valida sotto moltissimi aspetti. Realizzata sulla stessa base meccanica della più grande Golf, la piattaforma MQB in versione A0, Polo offre tecnologie, funzionalità e raffinatezza da vettura di categoria superiore nel corpo di una compatta. Continua a leggere

Modelli alternativi

Nata nel 2017, Polo stava cominciando a soffrire la concorrenza delle rivali più giovani: per questo, sul finire del 2021 Volkswagen Polo ha deciso di evolvere la sesta generazione con un restyling che punta tutto su nuove tecnologie e su una rinfrescata al design già piuttosto ricercato visto alla presentazione della sesta serie. Ora sono di serie tecnologie come la fanaleria a LED dotata, a richiesta, di fari a matrice di LED, mentre per la prima volta su Polo debutta un sistema di guida parzialmente automatizzata.

Disponibile anche in versione metano, la nuova Polo non sposa l’ibrido ma punta ancora sui tre cilindri benzina, una scelta che va controcorrente rispetto ad alcune concorrenti. Prodotta in due stabilimenti, in Spagna e in Sudafrica, per i mercati di tutto il mondo, Volkswagen Polo punta a tornare la best seller tra le compatte di segmento B.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Volkswagen Polo.

Dimensioni Volkswagen Polo

Le dimensioni della Volkswagen Polo sono:

  • lunghezza 4,07 metri
  • larghezza 1,75 metri
  • altezza 1,45 metri
  • passo 2,55 metri

Volkswagen Polo è l’evoluzione della sesta generazione lanciata nel 2017. Le dimensioni sono rimaste le stesse: 4,05 metri di lunghezza, 1,75 metri di larghezza, 1,44 metri di altezza e 2,56 metri di passo. Il pianale rimane l’MQB di scuola Volkswagen, nella versione A0 dedicata alle compatte. Linee più dinamiche per Polo che porta all’anteriore il debutto della firma luminosa con fanaleria Matrix LED IQ.Light, derivati dal SUV alto di gamma Volkswagen Touareg. Si tratta di doppi proiettori a LED che, con le luci diurne proposte di serie, creano una vera e propria firma singolare e facilmente riconoscibile. Novità assoluta sulla Polo è la striscia trasversale che percorre la calandra, un dettaglio estetico derivato da alcune versioni dell’ottava generazione della sorella maggiore Volkswagen Golf ma anche dei modelli elettrici della famiglia ID, e offerto in caso di scelta, tra gli optional, dei fari Matrix LED IQ.Light, diventando una delle pochissime compatte ad averli.

Dietro, le luci si estendono maggiormente verso il centro del portellone, cambiando conformazione al posteriore e introducendo per la prima volta luci che in frenata si animano, cambiando grafica, per destare ancora più attenzione sul conducente dell’auto che segue. Sono invece otto le tinte disponibile per la carrozzeria, delle quali quattro sono assolutamente inedite. Si può scegliere anche di abbinare alcune di esse al tetto di colore nero. Concludendo con le dimensioni di Volkswagen Polo, il bagagliaio è davvero capiente, capace di battere anche alcune compatte di Segmento C: il vano di carico misura infatti 351 litri, che diventano 1.125 abbattendo il divano posteriore. Più piccoli i vani delle versioni GTI e TGI a metano, che si devono accontentare rispettivamente di 305/1.079 litri e 251/1.025 litri.

Interni Volkswagen Polo

Gli interni di Volkswagen Polo hanno visto un deciso miglioramento a livello di tecnologia e materiali, finalmente ottimi su tutta la gamma e non solo sulle versioni al top. Il disegno della plancia è molto elegante e pulito, dotato di una fascia colorata al centro, mentre i materiali utilizzati per sedili, plancia e comandi sono addirittura migliori di quelli della più grande Golf. Più pratici della sorella maggiore sono anche i comandi di infotainment e climatizzatore. Il primo è infatti una versione precedente del sistema operativo Volkswagen, che sorprendentemente è più veloce e fluido e decisamente più intuitivo da usare rispetto a quelli di Golf e di altre vetture del Gruppo.

I comandi del clima automatico, se presente, sono poi touch come sulla sorella maggiore, ma concentrati in una plancetta dedicata in basso, ispirati a quelli di Passat e Tiguan, decisamente più pratici da usare in marcia. Di serie su tutte le Polo troviamo poi il quadro strumenti digitale, da 7 pollici sulle versioni d’attacco mentre diventa il Digital Cockpit da 10,25 pollici sulle top di gamma. Nuovo anche il volante multifunzione, in pelle già dall’allestimento intermedio Life, mentre l’infotainment può arrivare a 8 pollici di diagonale (parte da 6,5”) e offre di serie Apple CarPlay e Android Auto, wireless sul top di gamma. Concludendo con gli interni di Volkswagen Polo, lo spazio è buono sia davanti che dietro, con una ottima posizione di guida all’anteriore e una buona disponibilità di centimetri dietro, a prova di lunghi viaggi in quattro.

volkswagen-polo-interieur

Motori Volkswagen Polo

La gamma motori di Volkswagen Polo è piuttosto sorprendente, in quanto ospita solamente motorizzazioni a benzina con tre o quattro cilindri, con l’unica altra alimentazione disponibile rappresentata dalla 1.0 TGI a metano. Non ci sono quindi più motorizzazioni Diesel, eliminate dal listino già prima del restyling, mentre non si vede nessun tipo di elettrificazione, nemmeno leggera. Come tutte le vetture basate sulla piattaforma MQB A0, infatti, anche Volkswagen Polo rinuncia ai sistemi eTSI Mild Hybrid e eHybrid ibridi plug-in viste sulle altre Volkswagen, Golf in primis.

La gamma gira principalmente intorno al 1.0 tre cilindri a benzina, disponibile sia in versione aspirata con 80 CV e in versione turbocompressa. In questa versione, la più venduta, Polo può erogare 95 o 110 CV, e mentre la versione meno potente può optare sia per un cambio manuale a 5 marce che per l’automatico DSG a 7 rapporti, la versione più potente è disponibile solo con il doppia frizione a 7 marce. Più in alto non troviamo la 1.5 TSI, almeno in Italia, ma la gamma motori di Volkswagen Polo passa subito alla potente GTI, dotata del 2.0 TSI quattro cilindri turbo (unico quattro cilindri in gamma) derivato da quello della più grande Golf GTI che in questo caso eroga 207 CV ed è disponibile unicamente con il cambio DSG. Infine, nonostante i prezzi molto alti del metano non va dimenticata la versione 1.0 TGI, con il 1.0 turbo che eroga 90 CV ed è disponibile con cambio manuale a 6 marce o automatico DSG a 7 marce.

Motori Volkswagen Polo

Benzina

  • 1.0 EVO, 1.0 tre cilindri aspirato, 80 CV, cambio manuale a 5 marce, trazione anteriore
  • 1.0 TSI 95 CV, 1.0 tre cilindri turbo, 95 CV, c. manuale a 5 marce o aut. doppia friz. a 7 m., traz. ant.
  • 1.0 TSI 110 CV, 1.0 tre cilindri turbo, 110 CV, cambio aut. doppia frizione a 7 marce, traz. anteriore
  • GTI, 2.0 quattro cilindri turbo, 207 CV, cambio aut. doppia frizione a 7 marce, traz. anteriore

Metano

  • 1.0 TGI, 1.0 tre cilindri turbo benz./metano, 90 CV, cambio manuale a 6 marce, trazione anteriore

Prezzi Volkswagen Polo

Il listino prezzi di Volkswagen Polo è formato da cinque allestimenti, con una forbice di prezzo piuttosto alta tra la versione d’attacco e la top di gamma. Per entrare nella famiglia Polo servono almeno 19.100 euro: questo è il prezzo della versione d’attacco, chiamata semplicemente Polo. Disponibile solamente con il 1.0 EVO da 80 CV o con il 1.0 TGI da 90 CV, offre di serie cerchi in acciaio, schermo da 6,5 pollici con Apple CarPlay e Android Auto, fari full LED anteriori, Digital Cockpit da 7 pollici e clima manuale.

Per avere i cerchi in lega, il Cruise Control, Apple CarPlay e Android Auto wireless, la frenata automatica di emergenza e i retrovisori elettrici ripiegabili bisogna passare alla Life, che parte da 21.150 per la 1.0 da 95 CV e da 22.650 per la 1.0 TGI. Seguono poi l’equilibrata Style, che offre cerchi in lega da 16 pollici, Fari anteriori IQ-Light Matrix LED con firma luminosa specifica e indicatori di direzione dinamici, cruscotto digitale da 10,25 pollici, Cruise Control Adattivo e sistema infotainment da 8 pollici e la sportiva R-Line, che rinuncia ai Matrix LED per uno stile più sportivo, cerchi più grandi e assetto ribassato. Conclude il listino prezzi di Volkswagen Polo la GTI da 207 CV, che offre di serie fari Matrix LED, cerchi da 17 pollici, differenziale autobloccante a controllo elettronico, sensori di parcheggio anteriori e posteriori con retrocamera, sistema Beats Audio da 300 W ma non i fendinebbia, non disponibili sulla GTI. Il suo prezzo? 30.100 euro.

Listino prezzi Volkswagen Polo

Base

  • 1.0 EVO, 19.100 euro
  • 1.0 TGI, 21.150 euro

Life

  • 1.0 TSI Life, 21.150 euro
  • 1.0 TSI DSG Life, 22.650 euro
  • 1.0 TGI Life, 22.650 euro

Style

  • 1.0 TSI Style, 23.050 euro
  • 1.0 TSI DSG Style, 24.550 euro
  • 1.0 TSI 110 CV DSG Style, 26.150 euro
  • 1.0 TGI Style, 24.250 euro

R-Line

  • 1.0 TSI R-Line, 23.050 euro
  • 1.0 TSI DSG R-Line, 24.550 euro
  • 1.0 TSI 110 CV DSG R-Line, 26.150 euro

GTI

  • 2.0 TSI DSG GTI, 30.100 euro

Volkswagen Polo: concorrenti e conclusioni

Il fascino, se così si può chiamare, che Volkswagen Polo esercita sul pubblico è innegabile. Al pari di Golf, che conta su due generazioni in più ma la cui storia è partita ugualmente ormai più di quarant’anni fa, Polo rinnova la sesta generazione presentata nel 2017 con l’introduzione di novità estetiche ma soprattutto di tecnologie che migliorano la sicurezza e l’intrattenimento. Rimane invariata la gamma motori, che sceglie di mantenere il metano ma rinuncia a sposare l’ibrido, scelta che potrebbe pesare in un mercato che si sta velocemente e fortemente elettrificando, anche tra le compatte da città. Molto buona è invece la dotazione di serie in una gamma che è stata rivista nell’ottica della semplificazione.

La guidabilità di Polo è ottima, con una sensazione da vettura di categoria superiore che si ritrova sia fuori città che in autostrada, mentre tra le curve è stabile e competente, ma mai molto divertente, neanche nella potente versione GTI. Ci sono quindi automobili più divertenti, più emozionanti da vedere, più elettrificate e dal miglior rapporto qualità-prezzo.

Volkswagen Polo però rimane ciò che è sempre stata: un’eccellente utilitaria pratica, comoda, versatile e spaziosa, perfetta per chi cerca il meglio che il segmento possa offrire senza eccellere in nessuna componente, anche se grazie ai fari Matrix LED e alla guida autonomia di Livello 2 oggi Polo eccelle come una delle più tecnologiche e sicure della sua categoria. L’unica tra le concorrenti di Volkswagen Polo che offre i fari Matrix LED è infatti solamente Opel Corsa, mentre le altre puntano sui classici Full LED. Nonostante questo, però, il mercato delle Segmento B non è privo di grandi rivali: tra le concorrenti di Volkswagen Polo più agguerrite troviamo infatti le cugine SEAT Ibiza, Skoda Fabia e la lussuosa Audi A1, Ford Fiesta, Toyota Yaris, Peugeot 208, Renault Clio, Honda Jazz, Mazda 2 e molte altre ancora.

FAQ

Quanto costa la Volkswagen Polo?

Volkswagen Polo parte da una prezzo di 19.100 euro: questo è il listino della versione d’attacco, la base chiamata semplicemente Polo offerta con il motore 1.0 aspirato da 80 CV. Questa versione offre di serie lo stretto indispensabile: cerchi in acciaio, schermo da 6,5 pollici con Apple CarPlay e Android Auto, fari full LED anteriori, Digital Cockpit da 7 pollici e clima manuale.

Che motore monta la Volkswagen Polo?

Volkswagen Polo è offerta esclusivamente con motori a benzina o a metano: nessun Diesel né motore elettrificato, neanche in maniera leggera. La gamma gira intorno al 1.0 tre cilindri, offerto in versione aspirata con 80 CV, turbo con 95 o 110 CV e turbo a metano con 90 CV. Al top della gamma troviamo poi la versione GTI, dotata del 2.0 turbo da 207 CV.

Quanto consuma la nuova Volkswagen Polo a benzina?

La versione più virtuosa di Volkswagen Polo è la 1.0 TSI da 95 CV, capace di percorrere 19,3 km con un litro di benzina secondo il rigoroso ciclo WLTP.

Recensioni dei veicoli Volkswagen Polo

840 Recensioni

4,4