Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Audi A1

Pro
  • Agile e divertente da guidare
  • Tecnologia da vettura di segmento superiore
Contro
  • Materiali non sempre al top
  • Prezzo alto e versione base molto scarna

Audi A1: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Con l’arrivo dell’Audi A1, la cui prima generazione è stata presentata nel 2010, la Casa dei quattro anelli ha voluto avvicinare un pubblico più giovane proponendo un’auto dalle dimensioni compatte, come mai prima d’ora nella storia del brand di Ingolstadt. La prima generazione, più piccola dell’attuale, è stata un successo commerciale e ha aiutato ad allargare il bacino di clientela della Casa tedesca. Con la nuova generazione di Audi A1, introdotta nel 2018, la Casa dei Quattro Anelli ha voluto osare su linee più spigolose e su contenuti tecnologici più marcati, rinunciando però al motore Diesel per puntare su motori benzina parchi e moderni, con versioni anche guidabili da neopatentati. Per il marchio così desiderabile fuori e per i contenuti tecnologici e tecnici di rilievo, Audi A1 è una delle compatte di Segmento B più ricercate e desiderate. Continua a leggere

Modelli alternativi

Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi della Audi A1.

Dimensioni Audi A1

Le dimensioni di Audi A1 sono:

  • Lunghezza 4,03 metri
  • Larghezza 1,74 metri
  • Altezza 1,41 metri
  • Passo 2,56 metri

Rispetto alla prima generazione, che sfoggiava dimensioni davvero compatte ben sotto i 4 metri, le dimensioni di Audi A1 sono cresciute seppur rimanga nel cuore del Segmento B. Lunga 4,03 metri, è la vettura più compatta basata sulla piattaforma del Gruppo Volkswagen MQB A0, ma dal punto di vista estetico in realtà sembra una delle più mature. Il merito è di un frontale davvero personale e moderno, dominato dalla grande mascherina Single Frame di dimensioni davvero generose, accompagnata da due grandi prese d’aria inferiori e da fari sottili ma dinamici. Ai più nostalgici piacerà senza dubbio la citazione alla mitica Audi quattro del 1981, con le tre feritoie sopra la calandra che ricordano la leggenda dei rally tedesca. Lateralmente Audi A1 perde i montanti del tetto satinati a tutta lunghezza, ma guadagna una fiancata muscolosa e dinamica, impreziosita nelle versioni più accessoriate da cerchi con diametro fino a 18 pollici.

Al posteriore i fari ora non sono più sul portellone come la precedente A1, ma tutta l’auto è più acquattata, sportiva e dinamica. A livello di gruppi ottici, le versioni base sfruttano ancora lampadine alogene sia davanti che dietro, e anche i cerchi sono in lamiera da 16 pollici. Sugli allestimenti più accessoriati invece si possono avere i fari full LED sia davanti che dietro, con indicatori di direzione dinamici. Se la prima versione aveva a listino sia la A1 a tre porte che la Sportback a 5 porte, oggi A1 è disponibile solo in versione Sportback. Insieme a lei, però, dal 2019 c’è la particolare A1 Citycarver. Si tratta di una A1 leggermente rialzata, dotata di paraurti rinforzati e passaruota in plastica grezza, per un look più fuoristradistico un po’ in stile Allroad, per rimanere in Casa Audi. Le dimensioni sono anche leggermente diverse: Audi A1 Citycarver è lunga 4,05 metri, larga 1,76 e alta 1,48 metri, ben 7 cm più alta della normale A1. Non fatevi però ingannare dall’apparenza da SUV: Audi A1 è disponibile esclusivamente con trazione anteriore, anche in versione Citycarver. Concludendo con le dimensioni della Audi A1, il bagagliaio è decisamente spazioso, con 335 litri di capacità con i sedili in posizione, che salgono a 1.090 litri con il divano abbattuto.

Interni Audi A1

Gli interni di Audi A1 sono di sicuro impatto visivo, con un ambiente davvero elegante e dominato dalla tecnologia. I materiali non sono sempre il massimo, però, un passo indietro rispetto alla precedente A1 che sfoggiava materiali e assemblaggi di livello assoluto. La plancia è però disegnata con cura, con il grande schermo dell’infotainment rivolto di diversi gradi verso il guidatore e una modanatura che parte dalle bocchette dell’aria centrale e riprende le linee orizzontali per tutta la parte destra della plancia. I comandi del clima sono fisici, per il massimo della praticità ed ergonomia, e il quadro strumenti è digitale su diverse versioni: si tratta dell’Audi Virtual Cockpit, uno dei migliori sistemi in circolazione. La posizione di guida è distesa e molto dinamica, e tutti i tasti e i comandi restituiscono un feedback di estrema qualità.

A livello di abitabilità, gli interni di Audi A1 offrono tutto lo spazio che serve per i passeggeri anteriori, con anche i più alti che hanno a loro disposizione tantissimo spazio. Dietro, invece, ci sono rivali che fanno di meglio: tre persone dietro stanno piuttosto strette, ma un viaggio breve o medio-lungo è alla portata. A livello tecnologico, infine, spicca al centro della plancia il sistema di infotelematica da MMI. Dotato di Android Auto ed Apple CarPlay, anche wireless, il sistema è veloce, reattivo e ha tantissime funzionalità, nonché una grande qualità del pannello. Sorprende, però, l’assenza di un sistema di navigazione proprietario: per navigare, sarà necessario usare il mirroring del telefono, una soluzione che farà piacere ai più giovani.

audi-a1-sportback-interior audi-a1-sportback-seating

Motori Audi A1

La gamma motori di Audi A1 è incentrata esclusivamente su motorizzazioni a benzina. Nessuna versione a gasolio, ormai sempre più in disuso in questo segmento di mercato, ma sorprendentemente Audi ha scelto di non equipaggiare la sua piccola con motorizzazioni ibride, né plug-in né leggere. Per Audi A1 i motori tra cui scegliere sono tre, tutti a benzina e tutti turbocompressi. Il motore d’accesso della gamma A1 è il 1.0 TFSI tre cilindri turbo, ben noto anche su altre auto del Gruppo Volkswagen, declinato in due livelli di potenza, riconoscibili per la nomenclatura crescente. Il primo è infatti il 25 TFSI, con 95 CV e 175 Nm, adatto anche a neopatentati, e accoppiato al cambio manuale a 5 marce. Il secondo millino è invece il 30 TFSI, dotato di 110 CV e 200 Nm di coppia, e accoppiato al manuale a 6 rapporti. Il 1.0 TFSI è un motore vivace e dai consumi piuttosto contenuti, che è in grado di muovere bene i 1.100 kg di Audi A1.

Per chi volesse un po’ più di brio, poi, Audi A1 è disponibile anche con due motori turbobenzina a quattro cilindri. Il primo è il 35 TFSI, un 1.5 turbobenzina con disattivazione automatica dei cilindri e dotato di 150 CV e 250 Nm di coppia. Accoppiato solo al cambio automatico S Tronic doppia frizione a 7 marce, il 1.5 della 35 TFSI è fluido, veloce e capace anche di consumare poco se non stuzzicato. Al top della gamma c’è infine la versione 40 TFSI, dotata del mitico 2.0 turbo condiviso con tantissimi modelli ad alte prestazioni del Gruppo Volkswagen, come la sorellona Audi S3, oppure le Hot Hatch VW Golf GTI, Golf R e così via. Su A1, il 2.0 TFSI eroga 207 CV e 320 Nm di coppia, ed è accoppiato al solo S Tronic a 7 marce. A livello meccanico, infine, Audi A1 poggia sulla poliedrica piattaforma MQB A0, condivisa con le cugine Volkswagen Polo, Skoda Fabia, SEAT Ibiza e così via. L’impostazione di A1 è piuttosto rigida, per dare un senso di qualità complessiva e di sportività maggiore rispetto alle rivali dirette. La versione Citycarver, invece, ha delle sospensioni più morbide e un assetto decisamente più alto, capace di sopportare anche un utilizzo su strade bianche. La versione Citycarver ha infatti un’altezza di terra maggiorata a 16 cm, più di alcuni sedicenti SUV compatti. Infine, la versione 35 TFSI da 150 CV è disponibile anche con cambio manuale a 6 marce per la versione Citycarver.

Motori Audi A1

  • 25 TFSI, 1.0 tre cilindri turbobenzina da 95 CV, cambio manuale a 5 marce
  • 30 TFSI, 1.0 tre cilindri turbobenzina da 116 CV, cambio manuale a 6 marce
  • 35 TFSI, 1.5 quattro cilindri turbo benzina da 150 CV, cambio manuale a 6 marce
  • 35 TFSI S tronic, 1.5 quattro cilindri turbobenzina da 150 CV, cambio automatico a 7 marce
  • 40 TFSI S Tronic, 2.0 quattro cilindri turbobenzina da 207 CV, cambio automatico a 7 marce

Prezzi Audi A1

Il listino prezzi di Audi A1 è, come da tradizione, pieno di possibilità, di allestimenti e di equipaggiamenti opzionali. I prezzi di Audi A1 partono infatti da 23.050 euro per la versione base con il motore 25 TFSI da 95 CV. Questa versione offre di serie cerchi in lega da 15 pollici, radio DAB, frenata automatica di emergenza, e poco altro. La dotazione di serie è infatti molto scarna, e costringe a salire di allestimento per avere in dotazione il sistema di infotainment da 10 pollici, i fari a LED anteriori e posteriori, il Cruise Control, i sensori di parcheggio e molto altro. Grazie alla lunghissima lista di optional, inoltre, Audi A1 può arrivare ad offrire allestimenti di pregio assoluto come il Cruise Control adattivo, le sospensioni a controllo elettronico, la guida autonoma di livello 2, l’assistente al cambio corsia e gli interni in pelle con sedili sportivi.

Fin dall’allestimento base, però, è disponibile di serie lo sterzo a servoassistenza variabile. Gli allestimenti disponibili per A1 sono cinque, che permettono di avere una A1 più elegante, sportiva o lussuosa a seconda dei desideri: base, Admired, Admired Advanced, S Line edition e Identity Black. Ed è proprio la Identity Black con motore 40 TFSI da 207 CV la Audi A1 più costosa del listino: parte infatti da 35.525 euro, prima di attingere al listino degli optional. Infine, c’è qualche differenza nel listino prezzi di Audi A1 Citycarver: la compatta in stile SUV infatti rinuncia all’allestimento sportivo S Line edition, non proprio a fuoco con le sue connotazioni offroad, mentre sostituisce l’allestimento Identity Black con la versione Identity Contrast. A parità di allestimento, la versione Citycarver costa 2.100 euro in più, e non è disponibile con il motore 2.0 della 40 TFSI. Nel listino prezzi di Audi A1 Citycarver, la 25 TFSI parte da 25.150 euro, mentre il top di gamma è rappresentato dalla 35 TFSI Identity Contrast, offerta (esclusi gli optional) a 32.450 euro.

Listino prezzi Audi A1

Base

  • 25 TFSI, 23.050 euro
  • 25 TFSI S tronic, 24.900 euro
  • 30 TFSI, 23.800 euro
  • 30 TFSI S tronic, 25.650 euro
  • 35 TFSI S tronic, 28.250 euro

Admired

  • 25 TFSI Admired, 24.140 euro
  • 25 TFSI S tronic Admired, 25.990 euro
  • 30 TFSI Admired, 24.890 euro
  • 30 TFSI S tronic Admired, 26.740 euro
  • 35 TFSI S tronic Admired, 29.150 euro

Admired Advanced

  • 25 TFSI Admired Advanced, 24.940 euro
  • 25 TFSI S tronic Admired Advanced, 26.790
  • 30 TFSI Admired Advanced, 25.690 euro
  • 30 TFSI S tronic Admired Advanced, 27.540 euro
  • 35 TFSI S tronic Admired Advanced, 29.900 euro

S Line edition

  • 25 TFSI S line edition, 26.525 euro
  • 25 TFSI S tronic S line edition, 28.375 euro
  • 30 TFSI S line edition, 27.275 euro
  • 30 TFSI S tronic S line edition, 29.125 euro
  • 35 TFSI S tronic S line edition, 31.225 euro
  • 40 TFSI S tronic S line edition, 33.625 euro

Identity Black

  • 25 TFSI Identity Black, 28.425 euro
  • 25 TFSI S tronic Identity Black, 30.275 euro
  • 30 TFSI Identity Black, 29.175 euro
  • 30 TFSI S tronic Identity Black, 31.025 euro
  • 35 TFSI S tronic Identity Black, 33.125 euro
  • 40 TFSI S tronic Identity Black, 35.525 euro

Citycarver

  • Citycarver 25 TFSI, 25.150 euro
  • Citycarver 30 TFSI, 25.900 euro
  • Citycarver 30 TFSI S tronic, 27.750 euro
  • Citycarver 35 TFSI, 28.500 euro
  • Citycarver 35 TFSI S tronic, 30.350 euro

Citycarver Admired

  • Citycarver 25 TFSI Admired, 26.050 euro
  • Citycarver 30 TFSI Admired, 26.800 euro
  • Citycarver 30 TFSI S tronic Admired, 26.650 euro
  • Citycarver 35 TFSI Admired, 29.250 euro
  • Citycarver 35 TFSI S tronic Admired, 31.100 euro

Citycarver Identity Contrast

  • Citycarver 30 TFSI Identity Contrast, 28.000 euro
  • Citycarver 30 TFSI S tronic Identity Contrast, 29.850 euro
  • Citycarver 35 TFSI Identity Contrast, 30.450 euro
  • Citycarver 35 TFSI S tronic Identity Contrast, 32.300 euro

Audi A1: concorrenti e conclusioni

Audi A1 è stata, fin dal 2010, l’ingresso in un mondo nuovo per la Casa dei quattro anelli. Nonostante un prezzo d’attacco alto fin dalle origini, senza contare la lunga, e costosa, lista degli optional, entrambe caratteristiche mantenute con l’arrivo della nuova generazione, A1 ha piano piano conquistato ampie fasce di nuovi clienti, prevalentemente giovani, che si sono avvicinati per la prima volta al mondo della Casa di Ingolstadt. Oggi, la seconda generazione di Audi A1 è una vettura matura, completa e ben realizzata, che offre un’esperienza di guida curata, con una bella dose di sportività che ben si addice alla piccola dei Quattro Anelli, soprattutto sulle versioni 35 e 40 TFSI. Audi A1 su strada è silenziosa, comoda e agile, grazie al peso contenuto e al telaio MQB A0 di ottimo livello. Certo, alcuni materiali sono qua e là duri, e la dotazione di serie del modello base è davvero scarsa, e necessita di essere integrata dalla lunghissima lista degli optional o di saltare ad un allestimento più ricco.

La compatta di Ingolstadt, nonostante questi peccati veniali, è però completa ed estremamente valida, caratteristiche fondamentali per emergere in un segmento così affollato e tosto come quello delle Segmento B. Le concorrenti di Audi A1 sono infatti tantissime, e spaziano dalle versioni più accessoriate delle rivali generaliste a vere e proprie compatte Premium molto agguerrite. Le più dirette concorrenti di Audi A1 sono la cugina Volkswagen Polo, che nelle versioni più accessoriate è ormai simile (se non addirittura migliore in certi aspetti) per contenuti e qualità alla cugina ad anelli ̧ e la rivale di sempre, MINI (5 porte, ovviamente). Se però non siete schiavi del brand che c’è sul cofano e volete una vettura altrettanto curata, versatile e sportiva da guidare, le concorrenti di Audi A1 più accreditate sono la cugina SEAT Ibiza, Mazda 2, Ford Fiesta, Peugeot 208 e Renault Clio, tutte nei loro allestimenti più ricchi. La versione Citycarver è invece unica per contenuti, carrozzeria e offerta. L’unica che offre una carrozzeria da compatta, ma con un’altezza da terra e una caratterizzazione estetica simile è, però, completamente diversa a livello di posizionamento e prezzo: Dacia Sandero Stepway.

FAQ

Quanto costa la Audi A1?

Audi A1 costa da 23.050 euro per la versione base con il motore 25 TFSI 1.0 da 95 CV e cambio manuale a 5 marce. Questa versione è però piuttosto povera a livello di allestimento, con cerchi da 15 pollici, fari alogeni e niente schermo dell’infotainment. Per avere un’Audi A1 ben accessoriata bisogna puntare almeno alla versione Admired, che parte da poco più di 24.000 euro. La A1 più costosa (prima di attingere alla enorme lista degli optional) è la 40 TFSI da 207 CV in allestimento Identity Black, che parte da oltre 35.000 euro.

Quanto consuma la Audi A1?

La versione più virtuosa di Audi A1 è la 30 TFSI, dotata di un motore 1.0 turbobenzina da 110 CV. Nel ciclo misto WLTP, Audi A1 30 TFSI consuma 18,5 km/l. La palma per la Audi A1 più assetata va però alla 40 TFSI, dotata del 2.0 turbo da 207 CV. In realtà, però, il risultato è ottimo visti i cavalli: secondo il ciclo WLTP, in un percorso misto percorre 15,2 km/l. Non ci sono, purtroppo, versioni a metano o a gasolio per contenere costi di gestione, emissioni e consumi.

Quanti tipi di Audi A1 ci sono?

Audi A1 è prodotta in due versioni, con carrozzeria a 5 porte denominata Sportback o in versione rialzata, con protezioni sottoscocca ed estetica offroad, chiamata Citycarver. La versione a tre porte, presente nella prima generazione di A1, con la seconda serie è stata cancellata.

Copy

Recensioni dei veicoli Audi A1

117 Recensioni

4,6