Passa al contenuto principale

Volkswagen Tiguan - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Volkswagen Tiguan

Volkswagen Tiguan

L’idea SUV, in due misure, della Casa tedesca

Prodotto in due generazioni, la prima dal 2007 al 2015, Volkswagen Tiguan ha saputo cogliere al meglio la piattaforma comune MQB con altri modelli del Gruppo Volkswagen, puntando su un design personale e in linea con altri modelli del brand. Prodotta in 5 milioni di esemplari dal 2007, Volkswagen Tiguan di 2° generazione ha scelto la carta vincente delle due carrozzerie, con la versione normale, presentata al Salone di Francoforte nel 2015, più corta di circa 30 centimetri rispetto alla versione Allspace, presentata nel corso del 2017. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Carrozzeria

Colore carrozzeria

Volkswagen Tiguan: com’è fatta, pro e contro

La Volkswagen Tiguan di seconda generazione è lunga 4,48 metri, larga 1,83 metri e alta 1,63 metri. Variano lunghezza, e passo, della versione Allspace: rispettivamente quest’ultima è lunga 4,70 metri mentre il passo varia dai 2,66 metri della Tiguan ai 2,87 metri della Tiguan Allspace, con la seconda fila sempre scorrevole di 18 centimetri. La capacità del bagagliaio è variabile (min/max) tra i 6151655 litri della Tiguan alle varie configurazioni ottenibili con la disposizione dei sedili di Allspace:

  • 5 posti: 760 litri; 2 posti: 1.920 litri
  • 7 posti: 230 litri; 5 posti: 700 litri; 2 posti: 1.775 litri

Il design di Tiguan si è reso più aggressivo con l’introduzione della seconda generazione. Già a partire dal restyling della prima, ad esempio, è stata introdotta la calandra a tutta larghezza mentre i gruppi ottici si sono resi, sia all’anteriore sia al posteriore, più sportivi, dal taglio più netto così come le linee della carrozzeria hanno seguito questa tendenza. Inoltre, con l’allestimento più sportivo R-Line, ne ha guadagnato l’impronta visiva del SUV tedesco in entrambe le sue versioni, dotate anche di assetto adattivo. Dentro Tiguan si presenta razionale con la presenza di una buona dotazione tecnologica. Presente lo schermo centrale da 8” con i due sistemi multimediali Radio Composition Media e Discover Media variabili a seconda dell’allestimento. Di serie anche la radio DAB+ mentre l’Active Info Display, con quadro strumenti digitale e configurabile, viene proposto solo sull’alto di gamma. Buona anche la dotazione dei sistemi di sicurezza attiva di base, come il Fatigue Detection che monitora lo stato di attenzione del conducente o, ancora, il Front Assist con frenata d’emergenza e riconoscimento pedoni, sempre di serie. Ampia la concorrenza, specie considerando che tra Tiguan (segmento C) e Tiguan Allspace (segmento D) cambiano le rivali di riferimento. A titolo d’esempio citiamo Skoda Karoq e Skoda Kodiaq, Seat Ateca e Seat Tarraco, Peugeot 3008 e 5008, Renault Kadjar e Renault Koleos. Audi Q3 condivide invece la piattaforma MQB con Tiguan, ma non è presente una rivale alla Allspace tra le fila della Casa di Ingoldstadt. Non tutte le seconde citate, hanno, però, la configurazione a 7 posti che può vantare Tiguan AllSpace.

Volkswagen Tiguan: allestimenti, motori e prezzi

Volkswagen Tiguan viene commercializzata in Italia negli allestimenti Business, Sport e Advanced, più l’inedito Advanced R-Line che monta il propulsore più potente in gamma. La versione Business monta lo schermo da 8” con sistema Discover Media, navigatore integrato con mappe europee aggiornabili gratuitamente, porta USB, connessione Bluetooth e radio DAB+. Di serie i cerchi sono da 17”, mentre sono presenti i mancorrenti cromati e i cristalli posteriori oscurati. La versione Sport propone il kit R-Line Exterior Pack che aumenta l’aggressività del SUV tedesco. Oltre al più pronunciato spoiler posteriore, la Sport monta cerchi da 19” e i paraurti sono in tinta con la carrozzeria. La dotazione di serie include anche la radio Composition Media sempre con schermo da 8” e App-Connect, modalità di guida selezionabili e sterzo progressivo. L’allestimento Advanced monta di serie i cerchi da 18”, l’infotainment Discover Media, il Mirror Pack e luci di lettura a LED per l’abitacolo. Disponibili, per tutti e tre gli allestimenti a pagamento, ricarica induttiva per smartphone, sistema audio Dynaudio, portellone con chiusura elettrica, apertura/chiusura keyless, rete divisoria, Safety Pack (Emergency Assist, Traffic Jam Assist e Side Assist Plus, solo per versioni DSG), head-up display, sistema di parcheggio automatico Park Assist. I gruppi ottici sono full LED “Signature” di serie su Advanced mentre le luci diurne a LED sono proposte sugli altri allestimenti. Per quanto riguarda le luci posteriori esse sono a LED ma con effetto 3D e scurite su Advanced. I cerchi sono disponibili in misure da 17” sull’allestimento d’ingresso fino a 19”. Sempre di serie gli indicatori di direzione e LED integrati nelle calotte dei retrovisori. I motori di Volkswagen Tiguan sono divisi tra i benzina TSI (1.5 e 2.0, entrambi quattro cilindri) e i Diesel TDI (1.6 e 2.0). Presenti cambi manuali a o sei rapporti o l’automatico DSG a sette rapporti, così come la trazione anteriore è di serie mentre alcune motorizzazioni montano di serie la integrale 4Motion. Assenti, sulla seconda generazione, alimentazioni alternative o elettrificate.

Benzina

  • 1.5 TSI 130 CV
  • 1.0 TSI 150 CV
  • 2.0 TSI 190 CV, DSG e 4Motion di serie

Diesel

  • 1.6 TDI 115 CV
  • 2.0 TDI 150 CV
  • 2.0 TDI 190 CV, DSG e 4Motion di serie
  • 2.0 TDI 240 CV, DSG e 4Motion di serie

I consumi variano, nel ciclo combinato WLTP, tra i 6,4-6,8 l/100 km della motorizzazione d’ingresso turbo benzina ai 8,9-9,2 del più potente benzina in gamma da 190 CV. I Diesel si attestano su 5,8-6,3 l/100 km del 1.6 TDI da 115 CV ai 7,0-7,3 l/100 km del 2.0 TDI da 190 CV. L’unità più potente da 240 CV dichiara un consumo pari a 8,0-8,1 l/100 km a fronte di uno 0-100 km/h in 6,2 secondi e 230 km/h di velocità massima. I prezzi della Volkswagen Tiguan partono da circa 31.000 euro per la versione benzina 1.5 TSI in allestimento Business, mentre la Tiguan Allspace parte da circa 41.500 euro con il 2.0 TDI da 150 CV, con cambio DSG, in allestimento Business.

Volkswagen Tiguan: conclusioni

Volkswagen Tiguan è stata la naturale conseguenza, dopo l’introduzione, qualche anno prima, della più grande Touareg, primo SUV made in Wolfsburg, a esigenze di spazio, consumi e prestazioni diverse. La prima generazione, presentata nel 2007, faceva affidamento su forme più morbide sempre offrendosi con motorizzazioni prestanti, cambio automatico e trazione integrale. Nel 2015 è stata presentata la seconda generazione di Tiguan, seguita dall’indovinata Allspace, versione che le somiglia dal punto di vista estetico con la differenza dell’allungamento di passo che le permette di ospitare fino a 7 passeggeri. Se la dotazione di serie risulta buona, è altrettanto ampia la dotazione di optional che può gravare sul prezzo, mentre è apprezzabile la presenza di diversi utili sistemi di assistenza alla guida, sempre di serie, come frenata d’emergenza e rilevamento stanchezza del conducente. Non sono presenti alimentazioni alternative in gamma, mentre alcune concorrenti stanno iniziando a proporsi in variante perlopiù elettrificata.

Recensioni dei veicoli Volkswagen Tiguan

222 Recensioni

4,6