Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Volkswagen Tiguan

Pro
  • Spazio e finiture al top della categoria
  • Guida facile e precisa
Contro
  • Alcuni comandi touch scomodi
  • Divano scorrevole “ruba” i piccoli oggetti

Volkswagen Tiguan: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Pratica, pragmatica e rassicurante, nonché uno dei SUV più venduti al mondo: queste sono le principali caratteristiche che vengono in mente pensando a Volkswagen Tiguan. In pochi, però, sanno la genesi del suo nome, decisamente più originale di quanto si pensi: scelto tramite un sondaggio portato avanti dalla rivista tedesca AutoBild, Tiguan è in realtà la fusione tra i nome “Tigre” e “Iguana”, una scelta stravagante e poco teutonica. Si tratta però di uno dei pochissimi guizzi di fantasia di un’auto che fa della concretezza e della massima efficacia i suoi mantra. Continua a leggere

Modelli alternativi

Nata nel 2007 come uno dei primissimi SUV compatti nato sulla scia del fratello maggiore Touareg, Volkswagen Tiguan è arrivato alla seconda generazione più completo che mai. Dotato di linee più mature ma anche sportive, Tiguan ha puntato tanto sullo spazio interno, con un bagagliaio e un’abitabilità per i passeggeri posteriori ai vertici della categoria. Dopo il restyling del 2020, poi, sono arrivati nuovi motori, con la prima versione ibrida della storia del modello, nuove tecnologie come i fari Matrix LED e uno stile meno sportivo e più elegante e rassicurante, mentre dentro sono ancora parecchi i comandi fisici. Nonostante si trovi nel segmento di mercato più affollato al mondo, Volkswagen Tiguan è uno dei modelli preferiti in tutto il mondo. Meriterà questo successo?

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Volkswagen Tiguan seconda serie.

Dimensioni Volkswagen Tiguan

Le dimensioni della Volkswagen Tiguan sono:

  • lunghezza 4,50 metri
  • larghezza 1,84 metri
  • altezza 1,67 metri
  • passo 2,68 metri

Decisamente più lunga che in passato, oggi Volkswagen Tiguan è una vera e propria vettura da famiglie a 360° a partire dallo stile. Con una seconda generazione dalle linee molto più sportive che in passato, nel 2020 Tiguan è stata interessata da un importante restyling, che ne ha avvicinato le linee a quelle del nuovo Volkswagen Touareg, lanciato alla fine del 2019. Il frontale è ora più elegante e moderno, con una nuova mascherina cromata più morbida e decisamente più ampia che in passato, che include anche la presenza di fari dal nuovo disegno. Full LED di serie su tutte le versioni, le top di gamma offrono i fari Matrix LED IQ.Light, riconoscibili non solo per la firma luminosa più curata ma anche per la striscia di LED a tutta larghezza che unisce i fari anteriori rendendo immediatamente riconoscibile la vettura anche di notte.

Lateralmente, le modifiche rispetto alla già conosciuta Tiguan sono poche, concentrate principalmente in nuovi disegni per i cerchi in lega, con diametro fino a ben 21”, i più grandi mai visti su una Tiguan. Al posteriore, i fari hanno la stessa forma ma hanno calotte leggermente più scure, una firma luminosa differente e sono Full LED di serie su tutta la gamma, con indicatori dinamici per le versioni top. In coda compare anche la scritta “Tiguan” poco sotto il logo Volkswagen ridisegnato, dotata del nuovo font introdotto dalla nuova Golf. Il paraurti posteriore, poi, ha una striscia catarifrangente a tutta larghezza che la rende immediatamente individuabile di notte anche a fari spenti. Concludendo con le dimensioni di Volkswagen Tiguan, il bagagliaio è davvero il più grande della categoria: parte da 615 litri grazie al divano scorrevole di ben 18 cm, e arriva fino a 1.655 litri abbattendo il divano posteriore. Per chi vuole più spazio, però, c’è anche la versione Allspace: più lunga di 23 cm (arriva a 4,73 m), offre un bagagliaio con capienza minima di 760 litri e arriva a 1.920 litri.

Interni Volkswagen Tiguan

Gli interni di Volkswagen Tiguan sono stati aggiornati nel 2020 con il restyling, aggiungendo tecnologie più moderne ad un abitacolo rimasto comunque meno digitale e “touch” rispetto a quello delle nuove Volkswagen come ID.3, ID.4 e Golf. Al centro della plancia, ad esempio, rimane lo schermo dell’infotainment integrato all’interno della consolle centrale, con schermo da 8 o 9,2 pollici a seconda dell’allestimento e dotato della penultima versione del sistema operativo del Gruppo Volkswagen. Sebbene sulla carta possa sembrare un difetto, in realtà questo sistema è sorprendentemente più reattivo, fluido e semplice da usare, dotato di Apple CarPlay e Android Auto di serie, nonché dotato di scorciatoie ai lati per le funzioni più utili. La plancia, di per sé, rimane la solita di Tiguan, con materiali di ottima qualità e ben assemblati dovunque arriva lo sguardo.

A cambiare sono la plancetta del clima automatico, ora dotato di comandi touch ma separati dal sistema multimediale principale, una nuova leva del cambio automatico e un nuovo volante, dal disegno più sportivo e dotato, a richiesta e sugli esemplari più dotati, di comandi a sfioramento sulle razze. Dietro al volante non manca il classico quadro strumenti digitale Active Info Display con schermo da oltre 10”, molto comodo e facile da leggere, mentre per i più esigenti arriva anche un impianto audio premium Harman/Kardon con 10 altoparlanti e potenza di 480 W. Concludendo con gli interni di Volkswagen Tiguan, lo spazio all’interno del SUV medio tedesco è davvero tanto sia davanti, dove non ci sono problemi anche per i più alti, che soprattutto dietro, dove si sta comodi anche in tre persone con tanto agio per gambe, spalle e testa.

volkswagen-tiguan-interieur volkswagen-tiguan-seats

Motori Volkswagen Tiguan

La gamma motori di Volkswagen Tiguan è parecchio cambiata dal lancio, avvenuto nel 2016. Andiamo con ordine, e partiamo dalla gamma motori a benzina di Tiguan, che si apre con il 1.5 TSI disponibile sia con 131 CV che con 150 CV. Quest’ultima versione del 1.5 a ciclo Miller con disattivazione attiva di due cilindri su quattro per limitare i consumi è poi dotata anche di cambio automatico DSG a 7 rapporti, opzionale rispetto al classico manuale a 6 marce. Al top della gamma troviamo però il 2.0 TSI, disponibile solo con trazione integrale 4Motion, cambio DSG e in versione “tranquilla” con 190 CV oppure nella adrenalinica versione Tiguan R.

Per la prima Tiguan CV salgono a 320, la coppia a 420 Nm e le prestazioni sono da sportiva vera: 0-100 km/h in 4,9 secondi e 250 km/h di velocità massima autolimitata. La gamma a gasolio, invece, è orfana del piccolo 1.6 TDI e del potente 2.0 BiTDI biturbo da 240 CV, e gira tutto intorno al 2.0 TDI quattro cilindri turbo declinato in diversi livelli di potenza: 122 CV con cambio manuale, 150 CV con cambio DSG e trazione anteriore o integrale 4Motion e la potente 2.0 TDI da 200 CV con sistema 4Motion e cambio DSG. La grande novità della gamma motori di Volkswagen Tiguan, oltre alla potentissima R, è però la eHybrid, la prima ibrida della storia del modello. Il sistema è il classico plug-in hybrid del Gruppo Volkswagen, formato da un motore termico 1.4 TSI da 150 CV accoppiato ad un motore elettrico da oltre 100 CV, per una potenza massima di 245 CV. Il sistema è poi dotato di una batteria da 13 kWh, che consente secondo il ciclo misto WLTP di percorrere fino a 50 km con una sola carica.

Motori Volkswagen Tiguan

Benzina

  • 1.5 TSI, 1.5 quattro cilindri turbo, 131 CV, cambio manuale a 6 marce, trazione anteriore
  • 1.5 TSI 150 CV, 1.5 quattro cilindri turbo, 150 CV, c. man. a 6 m. o aut. doppia friz. a 7 m., traz. ant.
  • 2.0 TSI 4Motion, 2.0 quattro cilindri turbo, 190 CV, c. aut. doppia friz. a 7 m., trazione integrale
  • 2.0 TSI R, 2.0 quattro cilindri turbo, 320 CV, cambio aut. doppia frizione a 7 marce, trazione integrale

Diesel

  • 2.0 TDI 122 CV, 2.0 quattro cilindri turbodiesel, 122 CV, cambio manuale a 6 marce, trazione anteriore
  • 2.0 TDI 150 CV, 2.0 quattro cilindri turbodiesel, 150 CV, c. aut. a doppia friz. a 7 m., trazione anteriore
  • 2.0 TDI 150 CV 4Motion, 2.0 quattro cilindri turbodiesel, 150 CV, c. aut. a doppia friz. a 7 m., traz. int.
  • 2.0 TDI 200 CV 4Motion, 2.0 quattro cilindri turbodiesel, 200 CV, c. aut. a doppia friz. a 7 m., traz. int

Ibrida Plug-In

  • 1.4 TSI eHybrid, 1.4 4 cilindri turbo benz.+mot. el., 245 CV, cambio aut. doppia friz. a 6 m., traz. ant.

Prezzi Volkswagen Tiguan

Il listino prezzi di Volkswagen Tiguan è formato, sorprendentemente per il modello tedesco, da soli tre allestimenti: quello d’accesso, Life, l’intermedio Elegance e lo sportivo R-Line, a cui si aggiunge al top la R da 320 CV. La versione d’accesso Life, accoppiata al 1.5 TSI da 131 CV con cambio manuale a 6 marce, è offerta ad un prezzo di partenza di 33.000 euro, e la dotazione è sorprendentemente completa. Di serie, infatti, troviamo i cerchi in lega, il clima automatico trizona, il Cruise Control Adattivo, il sistema di infotainment da 8 pollici con Apple CarPlay e Android Auto, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, fari Full LED, mantenitore attivo di corsia, la frenata automatica d’emergenza e anche il sensore per l’angolo cieco.

Dalla versione Elegance arrivano anche la chiave elettronica, il sistema da 9,2 pollici con navigatore, il portellone elettrico, il riconoscitore dei segnali stradali e la retrocamera, nonché il quadro strumenti digitale e i fari Matrix LED IQ.Light. Al top del listino prezzi di Volkswagen Tiguan troviamo, ovviamente la versione R da 320 CV offerta a 60.600 euro. La dotazione di serie è completissima, includendo fari Matrix LED e navigatore da 9,2 pollici, ma anche gli ammortizzatori Adattivi DCC, il sistema di scarico Akrapovic, i cerchi in lega da 21” con freni maggiorati, l’assetto ribassato e lo sterzo a demoltiplicazione variabile. Concludendo con i prezzi di Volkswagen Tiguan, le e-Hybrid partono da 43.400 euro per la versione Life, mentre la Allspace è disponibile con il 1.5 TSI e con il 2.0 TDI da 150 e 200 CV, e costa tra i 2.500 e i 3.500 euro in più a parità di allestimento.

Listino prezzi Volkswagen Tiguan

Life

  • 1.5 TSI 131 CV Life, 33.000 euro
  • 1.5 TSI Life, 34.750 euro
  • 1.5 TSI Life DSG, 36.750 euro
  • 2.0 TDI 122 CV Life, 35.000 euro
  • 2.0 TDI 150 CV Life DSG, 38.750 euro
  • 2.0 TDI 150 CV Life DSG 4Motion, 41.600 euro
  • 1.4 TSI eHybrid Life DSG, 43.400 euro

Elegance

  • 1.5 TSI Elegance DSG, 41.750 euro
  • 2.0 TSI Elegange DSG 4Motion, 45.650 euro
  • 2.0 TDI 150 CV Elegance DSG, 43.750 euro
  • 2.0 TDI 150 CV Elegance DSG 4Motion, 45.450 euro
  • 2.0 TDI 200 CV Elegance DSG 4Motion, 47.950 euro
  • 1.4 TSI eHybrid Elegance DSG, 48.400 euro

R-Line

  • 1.5 TSI R-Line DSG, 42.450 euro
  • 2.0 TSI R-Line DSG 4Motion, 46.350 euro
  • 2.0 TDI 150 CV R-Line DSG, 44.450 euro
  • 2.0 TDI 150 CV R-Line DSG 4Motion, 46.950 euro
  • 2.0 TDI 200 CV R-Line DSG 4Motion, 48.650 euro
  • 1.4 TSI eHybrid R-Line DSG, 49.100 euro

R

  • 2.0 TSI R DSG 4Motion, 60.000 euro

Volkswagen Tiguan: concorrenti e conclusioni

Chi cerca un SUV medio, sicuramente andrà a considerare la vendutissima Volkswagen Tiguan. Questo però non denota una scarsa fantasia o poca voglia di rischiare, quanto la presenza sul mercato di un modello estremamente versatile, valido e poliedrico. Estremamente ben fatta e spaziosa, riesce ad offrire tutto ciò che una famiglia può chiedere ad un SUV di queste dimensioni: spazio per persone e bagagli, con un vano di carico ai vertici della categoria, un abitacolo ben fatto e ben studiato, uno stile moderno, raffinato e rassicurante e una dinamica di guida piacevole e sempre intuitiva. Basata sul pianale MQB nella sua versione più lunga, derivato dalla Passat, Tiguan è molto piacevole su strada, con un comportamento stabile, sicuro, prevedibile ma piuttosto dinamico, soprattutto con i motori più potenti. Piacevole sorpresa poi l’inedita versione R, che offre tutta la potenza e l’emozionalità di una Golf R con una cubatura interna a prova di famiglia, nonché la dotazione di serie, sorprendentemente completa per una Volkswagen.

Come ogni auto, anche Tiguan non è perfetta: alcuni tasti touch non sono così pratici, nonostante l’abitacolo sia decisamente più user-friendly di quello della nuova Golf 8 e delle Volkswagen ID., mentre il divano scorrevole lascia un “foro” quando si sposta che può letteralmente “inghiottire” i piccoli oggetti.

Due sbavature in un progetto che non sarà il più personale ed emozionante in circolazione, ma che offre esattamente ciò che ci si aspetta da una vettura di queste dimensioni e con questa destinazione di utilizzo. Per questo, tra le sue concorrenti Volkswagen Tiguan è tra le più gettonate, nonostante si tratti del mercato più affollato in circolazione. Grazie alla sua natura trasversale a metà tra le vetture “generaliste” e quelle Premium, alle quali si avvicina grazie alla sua qualità e raffinatezza. Per questo, Volkswagen Tiguan se la deve vedere con Ford Kuga, Hyundai Tucson, Nissan Qashqai, Peugeot 3008, Toyota RAV-4, KIA Sportage e Jeep Compass per citarne alcune, nonché con le “cugine” SEAT Ateca e le Skoda Karoq e Kodiaq. Ma tra le concorrenti di Volkswagen Tiguan non vanno dimenticate anche le Premium BMW X1, Mercedes-Benz GLA e GLB e la cugina “ricca” Audi Q3.

FAQ

Quando esce la Volkswagen Tiguan?

Lanciata nel 2016, l’attuale seconda generazione di Volkswagen Tiguan dovrebbe arrivare fino al 2024, affiancando l’elettrica ID.4 come alternativa termica fino a quel momento.

Dove viene prodotta la Volkswagen Tiguan?

Volkswagen Tiguan è tra le vetture della Casa tedesca prodotte nello storico stabilimento di Wolfsburg, dove è nata la Casa nel 1937 e dove ha ancora la sua sede a quasi 90 anni dalla sua nascita.

Quanto costa la Volkswagen Tiguan?

La versione d’accesso di Volkswagen Tiguan è la Life con motore 1.5 TSI da 131 CV e cambio manuale, offerta a 33.000 euro e già ben accessoriata, con di serie, ad esempio, fari Full LED e guida autonoma di Livello 2.

Recensioni dei veicoli Volkswagen Tiguan

222 Recensioni

4,6