Skoda Karoq - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Skoda Karoq

Skoda Karoq

Il secondo esemplare della famiglia “K”

Con un nome che deriva dal mix delle parole “auto” e “freccia” nella lingua Inuit Alutiiq, la Skoda Karoq è il primo SUV di segmento della Casa boema. Lanciata a inizio 2018, la Karoq viene prodotta nello stabilimento ceco di Kvasiny e rappresenta il secondo modello della gamma SUV, inaugurata con la Kodiaq, mantenendo diversi punti cardine in comune e confermando la filosofia “simply clever”, che da sempre contraddistingue i modelli Skoda. Il segmento C-SUV ha una valenza molto importante e per questo Karoq ha bisogno di tutte le carte in regola per conquistare clientela.Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Skoda Karoq - Carrozzeria

Skoda Karoq - Colore carrozzeria

Skoda Karoq - Offerte Top

Skoda Karoq: com’è fatta, pro e contro

Basata sulla piattaforma MQB, la Karoq ha una lunghezza di 4,38 metri, 1,84 di larghezza e 1,60 di altezza. Rispetto alla Kodiaq è più corta di più di 30 cm, ma ne riprende le linee in maniera fedele, con un family feeling che la trasforma quasi in una replica in dimensioni minori dell’originale.

Il risultato, però, è vincente. Entrambe hanno inaugurato il nuovo corso di design per i SUV Skoda. Le dimensioni contenute della Karoq la rendono più aggraziata della “sorella maggiore” e abbastanza filante, merito anche del passo di 2,63 metri. Nonostante i due SUV condividano molto del design e mantengono il linguaggio stilistico di Skoda, la Karoq riesce a proporre una grande originalità e modernità, alla quale contribuiscono anche gruppi ottici Full LED anteriori e posteriori e cerchi in lega che arrivano fino alla dimensione di 19”. Bene anche il lato offroad, grazie ad un’altezza da terra di oltre 18 cm e angoli di attacco e di uscita pari a 20 e 28 gradi.

Gli interni sono molto sobri e concreti, fatti di materiali di buon livello, senza particolari eccessi qualitativi, ma trasmettono un buon senso di solidità. Dal punto di vista tecnologico, debutta per la prima volta a bordo di un modello Skoda il quadro strumenti digitale, con possibilità di selezionare quattro differenti modalità di visualizzazione. Al centro della plancia, invece, si può scegliere tra tre livelli di infotainment: i primi due, Bolero e Amudsen, hanno in comune lo schermo da 8 pollici con sistema di MirrorLink. Il livello massimo è rappresentato da Columbus, che offre uno schermo da 9,2 pollici con schermo senza tasti fisici in glass design, dotato dei comandi gestuali (gesture control).

La Skoda Karoq punta molto anche sullo spazio, offrendo cinque posti veri per i passeggeri, oltre al sistema VarioFlex, (di serie su Style), che propone la divisione nel rapporto 40:20:40, l’inclinazione dei rispettivi schienali regolabile in maniera indipendentemente fino a 13 gradi e ciascuno dei sedili che può essere ribaltato o direttamente tolto. La capacità del bagagliaio passa 521 a 1.630 litri e, una volta smontati i sedili posteriori, il volume della Karoq raggiunge i 1.810 litri.

Come per altri marchi del Gruppo Volkswagen, l’arrivo in ritardo in un mercato così concorrenziale rappresenta una vera insidia, più che altro per la fatica nello spiccare all’interno di un segmento sovraffollato. Il prezzo però è molto concorrenziale, infatti, sono presenti alcune best seller come BWM X1, Nissan Qashqai, Jeep Compass, Toyota C-HR e Peugeot 3008, oltre a SEAT Ateca, Renault Kadjar, Kia Niro, Mitsubishi Eclipse e Volvo XC40.

Skoda Karoq: allestimenti, motori e prezzi

La Skoda Karoq si basa su tre allestimenti: Ambition, Executive e Style.

L’entry level è caratterizzato da un equipaggiamento di serie già piuttosto ricco, composto da frenata automatica Front Assistant, radio con schermo da 8” e sistema MirrorLink, climatizzatore automatico, sensori di parcheggio e cerchi in lega da 17”, solo per citare i principali.

Sulla Executive si aggiungono, tra gli altri, anche i gruppi ottici in tecnologia full LED, il navigatore satellitare “Amudsen” e la vernice metallizzata. I sedili Varioflex e il sistema Columbus da 9,2 pollici sono di serie sulla versione top di gamma Style, ma rimangono in opzione per le altre.

La Skoda Kodiaq viene proposta con trazione anteriore o integrale ed è disponibile con due motori benzina e due diesel.

Benzina

  • 1.0 TSI 115 CV tre cilindri a trazione anteriore e cambio manuale a sei rapporti
  • 1.5 TSI 150 CV, trazione anteriore e cambio automatico DSG a 7 rapporti
Diesel
  • 1.6 TDI 115 CV con trazione anteriore, cambio manuale a 6 marce o DSG
  • 2.0 TDI 150 CV, con trazione integrale e cambio manuale a 6 rapporti
I consumi medi si attestano tra i 5,3 l/100 km del 1.0 da 115 CV e i 5,6 l/100 km della 1.5 da 150 CV. Per i motori a gasolio, invece, si parla di un consumo medio tra i 4,6 e i 5 l/100 km.

La Skoda Karoq parte da un listino di circa 24.000 euro. Per quanto riguarda i prezzi della Karoq di seconda mano, questi sono disponibili sul sito di AutoScout24.

Skoda Karoq: conclusioni

In breve, la Skoda Karoq deve lottare in un segmento molto affollato e combattuto, ma si fa trovare pronta con tutti gli elementi al posto giusto. Il buon design, però, la rende troppo simile alla Kodiaq, e gli interni, anche se ben accessoriati e robusti, rimangono sono sempre molto sobri. Il listino è piuttosto concorrenziale, soprattutto per avere a che fare con un’auto che sfrutta il know how del Gruppo Volkswagen. Bene anche la gamma motori e trasmissioni, con la scelta tra trazione anteriore e integrale, ma quest’ultima è disponibile solo sulla motorizzazione top di gamma. La dotazione di serie, infine, è di buon livello, abbastanza allineata alla concorrenza.