Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Jeep Renegade

Pro
  • -Stile originale e unico
  • -Ottima fuoristrada in versione 4xe
Contro
  • -Visibilità posteriore scarsa
  • -Carrozzeria poco aerodinamica e rumorosa

Jeep Renegade: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Il brand Jeep grazie alla sua storia e al suo stile inconfondibile continua a piacere anche dopo quasi 80 anni di storia, e qualsiasi modello faccia parte della famiglia Jeep è apprezzato e amato dal pubblico. Un esempio è Jeep Renegade, il più piccolo modello Jeep ma che incarna lo spirito di avventura e lo stile tipico della Casa americana. Nonostante il look aggressivo e tipicamente Yankee, però, Jeep Renegade è anche un po’ italiano. Anzi, è molto italiano: per i mercati europeo e persino nordamericano, infatti, la Renegade è costruita a Melfi, in Basilicata, nello stabilimento SATA al fianco della sorella FIAT 500X. Forte di uno stile personale, di una buona dose di abitabilità e di motori moderni e vivaci, Jeep Renegade è uno dei SUV più gettonati in Italia, disponibile anche con trazione integrale “ibrida” sulle versioni plug-in 4xe.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi della Jeep Renegade. Continua a leggere

Modelli alternativi

Dimensioni Jeep Renegade

Le dimensioni di Jeep Renegade sono:

  • Lunghezza: 4,24 metri
  • Larghezza: 1,81 metri
  • Altezza: 1,67 metri
  • Passo: 2,57 metri

Il design esterno di Jeep Renegade è tra i più originali, personali e riconoscibili nel panorama dei B-SUV attuale. Premiata più volte per il suo stile, da fuori Jeep Renegade non passa inosservata. Squadratissima, quasi tagliata con l’accetta, ma mai grezza o “vecchia”, è indubbiamente una Jeep da tutti i pori. Il frontale sfoggia dei fari rotondi molto caratteristici, un muso verticale e un cofano al contrario completamente orizzontale e la classica calandra con le sette feritoie, segno distintivo di ogni Jeep. Lateralmente si nota il suo design “boxy”, squadrato, che regala una buona abitabilità per persone e bagagli.

Spiccano poi i passaruota molto ampi, e anche l’altezza da terra generosa, ma nel complesso Jeep Renegade non dà mai l’impressione di essere un fuoristrada duro e puro: è sempre docile e perfetta per ogni situazione. Se però volete davvero buttarla nel fango, Jeep prevede un allestimento Trailhawk, disponibile solo a trazione integrale, che soddisfa gli standard “Trail Rated” di Jeep, e permette di superare percorsi e ostacoli dove la maggior parte dei SUV non avrebbe il coraggio di andare. Al posteriore, infine, si fanno notare i due gruppi ottici quadrati, il lunotto alto e piccolo (non un granché per la visibilità posteriore) e le linee super rigorose e squadrate, che la rendono immediatamente riconoscibile.

Chiudendo con le dimensioni della Jeep Renegade, lo spazio a bordo è ottimo per quattro persone, con il quinto posto un po’ sacrificato in larghezza. Il bagagliaio di Jeep Renegade, invece, grazie alle linee squadrate offre una buona capacità di carico: si parla infatti di 351 litri di bagagliaio per le versioni benzina e diesel, che scendono a 330 per le 4xe plug-in Hybrid. Gli schienali dei sedili posteriori sono abbattibili secondo lo schema 40/20/40, e abbattendoli completamente si ottiene un vano di carico da 1.297 litri (1.277 sulle 4xe). Infine, le dimensioni di Jeep Renegade possono variare a seconda della versione scelta, in particolare l’altezza. Le versioni ibride 4xe, infatti, raggiungono 1,69 metri, mentre la versione Trailhawk 4xe arriva a ben 1,71 metri di altezza, 4 in più di una Renegade normale.

Interni Jeep Renegade

Gli interni di Jeep Renegade sono altrettanto personali quanto gli esterni. Non siamo di fronte ad un abitacolo che spicca per originalità, ma per la disposizione dei comandi e la razionalità riprende l’esempio dei modelli di Jeep più votati al fuoristrada. La plancia è, infatti, rigorosa e verticale, con lo schermo dell’infotainment (con schermo da 7 o 8,4” a seconda della versione scelta) posto sulla sommità della plancia. Al di sotto, troviamo ancora i comandi del clima, manuale o automatico, e la leva del cambio. Scegliendo il cambio manuale, il pomello è molto bello da vedere e da toccare, realizzato interamente in alluminio. Vicino al cambio, si trova per le versioni 4xe il selettore delle modalità di guida off-road Selec-Terrain, ottimo per divincolarsi anche dalle situazioni più difficili.

Negli interni della Jeep Renegade su tutte le versioni è disponibile Android Auto ed Apple CarPlay, e la qualità è di buon livello. Al fianco di materiali di qualità non eccezionale, la plancia e i sedili sono di buona qualità, mentre il quadro strumenti è ancora parzialmente analogico, con uno schermo multifunzione da 7 pollici al centro. Nei prossimi mesi è previsto poi un nuovo restyling, che porterà il nuovo sistema di infotainment con il sistema Uconnect 5, il quadro strumenti completamente digitale e una rivisitazione di materiali, linee e dettagli.

jeep-renegade-interior

Motori Jeep Renegade

La gamma motori di Jeep Renegade è stata resa un po’ più semplice rispetto a quella degli scorsi anni. Se infatti prima del restyling del 2018 la gamma motori era tutta a 4 cilindri, benzina e diesel, con potenze fino a 170 CV, oggi tutti i motori sono turbocompressi, a tre e quattro cilindri, anche mild hybrid e ibrida plug-in. Il motore d’accesso di Jeep Renegade è il 1.0 T3 della famiglia FireFly/GSE. Prodotto in Polonia nella fabbrica FCA Poland Powertrain, è un tre cilindri turbo da 1.0 litri capace di 120 CV e 190 Nm di coppia, e accoppiato ad un cambio manuale a 6 marce.

Il 1.3 T4 quattro cilindri turbo da 150 CV è stato pensionato da pochissimo, e sostituito da un nuovo 1.5 turbo 4 cilindri, sempre della famiglia GSE, ma dotato di un modulo Mild Hybrid a 48V. Questo nuovo motore, prodotto nella fabbrica di Termoli, in Molise, è capace di 130 CV e 240 Nm di coppia, ed è disponibile solo con un cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti. Il motore termico è poi accoppiato ad un motore elettrico da 15 CV e 55 Nm di coppia, che recupera l’energia in frenata e la restituisce in accelerazione. Grazie al rapporto di trasmissione di 2,45:1 molto corto, la coppia del motore elettrico è equivalente a 130 Nm, e permette di spingere l’auto anche con il motore termico spento. Per questo, nonostante sia un sistema mild hybrid, consente anche qualche centinaia di metri percorsi a zero emissioni, e secondo Jeep riduce consumi ed emissioni di CO2 del 15%.

Jeep Renegade è disponibile anche con un solo motore a gasolio, il pluripremiato 1.6 MultiJet. Il celebre turbodiesel italiano, ora dotato di 130 CV e 320 Nm di coppia, è disponibile esclusivamente con il cambio manuale a 6 marce ed è in grado di ridurre i consumi a circa 20 km/l in ciclo misto WLTP. Tutti questi motori di Jeep Renegade sono disponibili solo con trazione anteriore. Per avere la trazione integrale, bisogna per forza scegliere il sistema ibrido plug-in 4xe. Questo sistema, su cui Jeep punta molto, unisce il 1.3 T4 turbobenzina 4 cilindri con cambio automatico a 6 rapporti che spinge le ruote anteriori ad un motore elettrico piuttosto generoso, da 60 CV e 250 Nm. Il motore a benzina può erogare 130 o 180 CV, e quindi garantire una potenza massima del sistema di 190 o 240 CV. Il motore elettrico è accoppiato ad una batteria agli ioni di litio da 11,4 kWh, che consente un’autonomia a zero emissioni di 43 km in ciclo misto WLTP.

Motori Jeep Renegade

Benzina

  • 1.0 T3 da 120 CV, trazione anteriore e cambio manuale a 6 marce

Diesel

  • 1.6 MultiJet da 130 CV, trazione anteriore e cambio manuale a 6 marce

Mild Hybrid

  • 1.5 48V e-hybrid da 130 CV, trazione anteriore e cambio automatico DCT a 7 marce

Plug-in Hybrid

  • 1.3 PHEV 4xe, motore anteriore a benzina da 130 CV e elettrico posteriore da 60 CV, potenza combinata 190 CV, trazione integrale
  • 1.3 PHEV 4xe, motore anteriore a benzina da 180 CV e elettrico posteriore da 60 CV, potenza combinata 240 CV, trazione integrale

Listino prezzi Jeep Renegade

Il listino prezzi di Jeep Renegade parte da 24.900 euro per la versione 1.0 T3 120 CV in allestimento Longitude, e può arrivare nella versione top di gamma 4xe Trailhawk a 43.500 euro. La gamma di Jeep Renegade è formata da 4 allestimenti: Longitude, Limited, S e lo specialistico Trailhawk. Il modello base Longitude include il minimo indispensabile: cerchi in lega da 16 pollici, sistema Uconnect 5.0 da 7 pollici, climatizzatore manuale, cruise control, Lane departure Warning, quadro strumenti con display monocromatico da 3,5 pollici, sensori di parcheggio posteriori e Bluetooth con comandi al volante. Il modello di intermedio Limite aggiunge il Cruise Control adattivo, il clima automatico bizona, le barre sul tetto nere, i fari fendinebbia, il sistema Lane Departure Warning Plus, il sedile lato guida con regolazione lombare elettrica, il sedile passeggero regolabile, i sensori di parcheggio anteriori e il quadro strumenti specifico.

Al top della gamma “normale” c’è la versione S, che punta più sulla sportività e il dinamismo. Alla versione Limited, Jeep Renegade aggiunge anche il poggiatesta centrale regolabile, il sistema Uconnect da 8,4 pollici, i cerchi in lega da 19 pollici, cristalli oscurati e dettagli interni ed esterni più sportivi, dai paraurti specifici ai sedili sportivi. Al top della gamma Renegade c’è però la specialistica Trailhawk. L’assetto è rialzato, e i paraurti sono più sottili per migliorare gli angoli d’attacco e d’uscita, nonché dotati di parasassi sottoscocca anteriori e posteriori. Jeep Renegade Trailhawk è poi dotato di ganci di traino anteriore e posteriore rossi e un distintivo “Trail Rated 4X4”. Il sistema Selec-Terrain offre la possibilità di adattare il veicolo alle più diverse esigenze di guida e condizioni del terreno. Sono disponibili quattro impostazioni: “Auto”, “Neve”, “Sabbia” e “Fango”. Nella versione Trailhawk Renegade ha anche la modalità “Rock” per una maggiore capacità fuoristrada. Selec-Terrain coordina automaticamente fino a dodici diversi sistemi di controllo del veicolo, dalla stabilità e controllo della trazione alla distribuzione della coppia e alla risposta dell’acceleratore.

Listino prezzi Jeep Renegade

  • 1.0 T3 120 CV Longitude, 24.900 euro

  • 1.0 T3 120 CV Limited, 27.400 euro

  • 1.5 GSE e-Hybrid 48V 130 CV Limited, 32.200 euro

  • 1.5 GSE e-Hybrid 48V 130 CV S, 36.200 euro

  • 1.3 T4 PHEV 4xe 190 CV Limited, 39.500

  • 1.3 T4 PHEV 4xe 240 CV S, 43.500 euro

  • 1.3 T4 PHEV 4xe 240 CV Trailhawk, 43.500 euro

  • 1.6 MultiJet 130 CV Longitude, 28.400 euro

  • 1.6 MultiJet 130 CV Limited, 30.900 euro

  • 1.6 MultiJet 130 CV S, 34.900 euro

Jeep Renegade: concorrenti e conclusioni

Jeep Renegade è uno dei SUV compatti più amati in Italia. Il merito è dell’estetica apprezzata da tantissimi clienti, dell’abitabilità e versatilità di ottimo livello e di una guidabilità decisamente buona. Renegade non è una di quelle auto con le quali godersi un passo di montagna o una strada tutta curve, ma è facilissima da guidare, docile e mette subito a proprio agio. La posizione di guida è poi davvero alta, più che in altre rivali dello stesso segmento. Per questo, chi ama guidare in alto la apprezzerà particolarmente. Nonostante l’assenza di versioni esclusivamente termiche a trazione integrale, anche la nuova Trailhawk dotata del powertrain ibrido 4xe ha una guidabilità off-road davvero ottima, migliore di quasi tutte le rivali dirette. Renegade è anche la prima Jeep sviluppata e prodotta al di fuori del Nord America, il che è un motivo di vanto anche per noi italiani.

Con queste frecce al proprio arco, la sfida è lanciata alle concorrenti di Jeep Renegade, che sono davvero tantissime. Dalla sorella FIAT 500X, con cui condivide gran parte della meccanica, Jeep Renegade deve vedersela con veri mostri sacri come le più piccole Ford Puma, Renault Captur, Peugeot 2008, Volkswagen T-Cross e T-Roc, SEAT Arona, Opel Mokka, Toyota Yaris Cross e CH-R, Hyundai Kona, KIA Stonic e Niro. Non mancano poi le rivali più Premium come MINI Countryman o Audi Q2, o auto più portate all’offroad come la più spartana Dacia Duster o la più specialistica (e costosa) Range Rover Evoque.

FAQ

Quanto costa Jeep Renegade?

Il prezzo di Jeep Renegade parte da 24.900 euro: a questo prezzo, vi portate a casa la versione 1.0 T3 turbobenzina da 120 CV in allestimento Longitude. La Jeep Renegade più costosa invece arriva a 43.500 euro per la plug-in Hybrid 4xe 240 CV Trailhawk.

Quando esce il nuovo modello di Jeep Renegade?

Il nuovo restyling di Jeep Renegade arriverà durante il 2022. Porterà diverse novità come un nuovo sistema di infotainment da oltre 10 pollici basato su Android Automotive, un quadro strumenti digitale da oltre 12 pollici e uno stile rinnovato, con fari anteriori più squadrati e dettagli rinnovati.

Qual è la Jeep Renegade che consuma meno?

La Jeep Renegade che consuma meno in assoluto secondo i cicli di omologazione WLTP è la versione 4xe da 190 CV. Grazie al sistema ibrido ricaricaricabile, con la batteria completamente carica è possibile percorrere fino a 50 km/l secondo il ciclo di omologazione WLTP. Tra le vetture “solo” termiche, invece, la più parca nei consumi è Jeep Renegade 1.6 MultiJet, che permette di stare sui 20 km/l.

Recensioni dei veicoli Jeep Renegade

8 Recensioni

5,0