Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Jeep Renegade

SUV per la giungla cittadina

La Jeep Renegade è un suv compatto, presentato per la prima volta al pubblico al Salone dell’Auto di Ginevra 2014. I modelli Renegade standard sono dotati di trazione anteriore, ma negli allestimenti più ricchi veicolo offre i raffinati sistemi di trazione integrale Active Drive I e Active Drive Low, entrambi abbinati al sistema Selec-Terrain di Jeep. Il Renegade è il primo veicolo Jeep ad essere prodotto esclusivamente al di fuori del Nord America e viene venduto nei mercati nordamericano, europeo, brasiliano, sudafricano, australiano e cinese. Continua a leggere

Modelli alternativi

Jeep Renegade, il primo SUV compatto tutto italiano

Il veicolo è infatti costruito a Melfi, in Italia (a fianco della Fiat 500X, sua gemella per componenti, motori e pianale); Goiana, Brasile (a fianco di Jeep Compass e Fiat Toro); e a Guangzhou, in Cina.

Jeep Renegade: com’è fatta, pro e contro

Nell’aprile 2015 è stato eletto dalla rivista Auto Bild Allrad “Car of the Year”. E in effetti lo stile è molto originale: con fari rotondi, sette feritoie verticali nella griglia anteriore ricorda la Jeep Willys. È sicuramente un SUV improntato per il confort di guida su asfalto, ma come la Jeep Cherokee prevede un allestimento Trailhawk che soddisfa gli standard di Jeep “Trail Rated” e permette di togliersi qualche soddisfazione fuori dai tracciati segnati. Il Renegade offre posti a sedere per cinque persone, con un sedile posteriore ribaltabile 40/20/40, e un sedile anteriore pieghevole per una maggiore capacità di carico. Lo spazio a bordo è parecchio (anche considerando le ridotte dimensioni esterne 4,23x1,8x1,69 metri, con un passo di 2,57metri), maggiore di altre competitors, per via anche delle dimensioni squadrate. Il bagagliaio è ampio, ma con la ruota di scorta di dimensioni normali (optional) perde parecchia altezza utile. Il quadro di bordo ha un display a colori da 7 “TFT e nelle versioni AWD è presente il sistema Selec-Terrain. Nel giugno del 2018 il Renegade è stato aggiornato con alcuni leggeri accorgimenti estetici: i paraurti anteriore e posteriore sono stati ridisegnati, sono stati adottati nuovi fari a LED (gli stessi utilizzati per Wrangler) e la griglia anteriore è più grande. Con l’occasione il sistema di infotainment è stato aggiornato con un nuovo processore più aggiornato e un display più generoso che varia da 7 “fino a 8,4” nella versione del navigatore. È stata finalmente introdotta la compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. Nel 2019 esce la versione “S” con caratteristiche estetiche che richiamano alla sportività. I principali competitors sono sia i SUV cittadini Citroen C4 Cactus, Ford EcoSport, Mazda CX-3 e Mini Countryman, ma, perché no, anche quelli più specialistici per l’offroad.

Jeep Renegade: allestimenti, motori e prezzi

Il Renegade è venduto nei livelli di allestimento Sport, Latitude, Limited e Trailhawk. Il modello base Sport include il minimo indispensabile: ruote in acciaio con finitura nera da 16 pollici, una griglia anteriore rifinita in nero, specchietti laterali e maniglie delle porte, jack Uconnect 3.0, USB, iPod e jack AUX e quattro altoparlanti, climatizzatore e schermo monocromatico da 3,5 pollici. Il modello di intermedio Latitude include cerchi in lega da 17” pollici, display touch-screen a colori da 5’’ pollici, comando vocale, telefono Bluetooth Uconnect vivavoce e streaming audio stereo e sei altoparlanti. Il top di gamma Limited include sedili in pelle, una griglia frontale rifinita in argento, specchi e maniglie delle porte cromate e altro ancora. La verisone Trailhawk è invece improntata al fuoristrada e include l’equipaggiamento standard Latitude, un cambio automatico a nove velocità, assetto rialzato da fuoristrada con piastre di protezione sottoscocca, interni robusti e altro ancora. I modelli TrailHawk sono dotati del sistema di trazione integrale Low Drive Active di Jeep e di un kit di sollevamento di 20 mm delle sospensioni. Dispongono inoltre di ruote in alluminio da 17 pollici, nuovi paraurti anteriori e posteriori che accentuano gli angoli caratteristici offroad rispetto ai modelli Renegade standard. Come la Jeep Cherokee Trailhawk, il Renegade Trailhawk è dotato di ganci di traino anteriore e posteriore rossi e un distintivo “Trail Rated 4X4”. Il sistema Selec-Terrain offre la possibilità di adattare il veicolo alle più diverse esigenze di guida e condizioni del terreno. Sono disponibili quattro impostazioni: “Auto”, “Neve”, “Sabbia” e “Fango”. Nella versione Trailhawk il Renegade ha anche la modalità “Rock” per una maggiore capacità fuoristrada. Selec-Terrain coordina automaticamente fino a dodici diversi sistemi di controllo del veicolo, dalla stabilità e controllo della trazione alla distribuzione della coppia, ai punti di cambio e alla risposta dell’acceleratore. Il Renegade ha l’opzione di un tetto rimovibile con doppio pannello My Sky, che può essere retratto come un tetto apribile standard o rimosso completamente per un’esperienza più all’aperto, simile a quella del Jeep Wrangler. Tutti i modelli Renegade sono alimentati da motori a 3 o 4 cilindri, provenienti sia da Fiat che da Chrysler a seconda del mercato. Dal 2014 al 2018 i benzina erano esclusivamente MultiAir 140 e 170 CV e con un consumo combinato di 4,6 l/100 km. Nel settembre 2018 è stato presentato il rinnovato Renagade (MY19) che ha introdotto i motori GSE Turbo Multiair come sostituti per 1.4 Fire Turbo Multiair. I nuovi Global Small Engine (FireFly) prodotti da FCA Poland Powertrain a Bielsko Biala sono disponibili in due cilindrate: 1.0 Turbo 3 cilindri 120 CV con iniezione diretta, sistema Multiair e filtro GPF e 1,3 Turbo Multiair 4 cilindri con iniezione diretta e filtro GPF da 150 CV e 180 CV. Il 1.0 è disponibile con cambio manuale a 5 marce e trazione anteriore, il 1.3 con cambio manuale a 6 marce, doppia frizione automatica a 6 rapporti o ZF automatico a 9 rapporti, a trazione anteriore o opzione per tutti le 4 ruote motrici (di serie con lo ZF). I motori diesel Multijet 1.6 e 2.0 hanno introdotto il sistema SCR e sono approvati per la norma Euro6D-Temp. I consumi rilevati però sono comunque alti rispetto alla concorrenza, specie con trazione integrale e cambi automatici AT9: sicuramente la linea squadrata e l’altezza del veicolo non aiutano. Al Salone di Ginevra nel marzo 2019 Jeep ha presentato il Renegade e il Compass con un drive ibrido plug-in. Un motore a benzina da 1,3 litri aziona le ruote anteriori e un motore elettrico aziona le ruote posteriori. Le prestazioni del sistema toccano i 240 CV, con un range di autonomia di 50 km. Nel 2014, ha ricevuto il miglior punteggio di cinque stelle nel crash test Euro-NCAP. Infatti i sistemi ADAS disponibili includono Forward Collision Warning Plus, LaneSense Departure Warning Plus, Cruise Control adattivo, Blind Spot Monitoring, Rear Cross Path Detection e gli innovativi sistemi Traffic Sign Recognition e Intelligent Speed Assist, oltre ad un’assistenza attiva per il parcheggio longitudinale / trasversale e una retrocamera Parkview. Il Renegade base e con trazione anteriore costa circa 23.000 euro. Il Trailhawk con trazione integrale e cambio automatico a nove rapporti supera i 36.000 euro.

Jeep Renegade: conclusioni

Il Renegade è la prima Jeep sviluppata e prodotta esclusivamente al di fuori del Nord America. Con lei, a seconda delle versioni, si può scegliere di avere un SUV prettamente cittadino o un piccolo fuoristrada accessoriato di tutto punto per i terreni più impervi. Senza togliere nulla al fronte comfort e sicurezza.

Recensioni dei veicoli Jeep Renegade

8 Recensioni

5,0