Jeep Grand Cherokee - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Jeep Grand Cherokee

Jeep Grand Cherokee

Il SUV precursore

Prodotta da Jeep a partire da 1993, e oggi ammiraglia del Marchio diventato poi punta di diamante all’interno della galassia FCA, la Grand Cherokee ha inaugurato il segmento dei SUV per la Casa delle sette feritoie pur nascendo come un vero e proprio fuoristrada dall’aspetto rimasto, con gli anni, piuttosto maestoso e ricco di carattere. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Carrozzeria

Colore carrozzeria

Nata come erede della Wagoneer, sia a livello di spazio sia in qualità di ammiraglia del brand, ruolo condiviso per diversi anni con la Commander, la Grand Cherokee si è sviluppata lungo quattro generazioni che ne hanno cambiato aspetto e forma, fino ad arrivare alla vettura oggi in commercio che può contare su potenti propulsori e dimensioni di tutto rispetto. La Grand Cherokee è stata aggiornata a inizio 2017 con le ultime tecnologie e i canoni stilistici, andando a competere in un segmento che ha visto, nei tempi più recenti, aumentare il numero delle concorrenti. Nel 2018, Jeep ha stupito il mondo presentando la versione Trackhawk, un vero e proprio mostro da circa 710 CV.

Jeep Grand Cherokee: com’è fatta, pro e contro

In qualità di vera e propria ammiraglia del gruppo FCA, la Jeep Grand Cherokee di ultima generazione può contare su dimensioni all’altezza del suo blasone: è lunga 4,83 metri, larga 1,94 m e alta 1,79 m. Rispetto alla prima generazione, molto più piccola, il guadagno di passo e lunghezza ha reso Grand Cherokee un’auto dall’aspetto sì maestoso ma in grado di regalare comfort a tutti gli occupanti, grazie a un passo che arriva a sfiorare i 3 metri (2,92). D’altro canto, dimensioni così generose fanno da contraltare a un peso che sfiora le 2 tonnellate e mezzo, non certo un toccasana in termini di consumi.

Un design robusto, ma elegante, si nasconde neanche troppo velatamente dietro il successo di questo modello a livello globale. Con il restyling del 2017 è stata rinnovata la griglia con le classiche sette feritoie, iconiche del brand, mentre la comparsa dei fari a LED ha rinvigorito sia il lato A sia il lato B donando più eleganza al corpo vettura. Davanti, però, i gruppi ottici di piccole dimensioni vengono quasi inglobati dall’immagine maestosa della vettura. Come firma luminosa, c’è chi fa meglio all’interno del segmento degli E-SUV.

La linea di cintura alta e l’altezza da terra sufficiente ad affrontare anche i percorsi off-road più ostici, così da non tradire il suo DNA da vero fuoristrada, rendono la Grand Cherokee il SUV XL di casa Jeep. Cerchi in misura da 18” a 20” non devono spaventare per chi volesse affrontare strade bianche. Il paraurti posteriore cambia invece a seconda dell’allestimento mentre gli angoli di attacco sono variabili tra 26,2° e 30,2°, mentre quelli di uscita tra 24° e 27,8°. L’altezza da terra varia da un minimo di 205 a un massimo di 255 millimetri. La capacità di guado tocca quota 508 millimetri.

Dentro Grand Cherokee offre, fin dalla base, la regolazione elettronica a 8 vie (6 per il passeggero) dei sedili, mentre l’abitacolo viene arricchito dalla presenza del quadro strumenti digitale con display 7 pollici TFT e dal sistema Uconnect 7 con radio DAB. Quest’ultimo può arrivare, in optional o di serie sugli allestimenti superiori, fino a 8,4 pollici.

Parlando di spazio, Jeep Grand Cherokee è al vertice della categoria, sia grazie al generoso passo sia per quanto riguarda l’abitabilità posteriore. Oltre a esserci spazio a sufficienza per cinque passeggeri, il bagagliaio parte da una capacità di 457 litri, non da record contando la lunghezza del corpo vettura, che possono essere estesi a 1.554. Con l’arrivo del restyling, è stato introdotto anche il portellone elettrico che facilità il caricamento e lo scaricamento degli oggetti, mentre rimane un handicap l’assenza, neanche a pagamento, della terza fila di sedili.

Jeep Grand Cherokee deve vedersela con le varie Audi Q5, Cadillac XT5, Jaguar F-Pace, Volkswagen Touareg, BMW X5, Mercedes GLE e Porsche Cayenne. In poche, però, sanno affrontare un percorso off-road come la Grand Cherokee.

Jeep Grand Cherokee: allestimenti, motori e prezzi

Jeep Grand Cherokee si basa su molti allestimenti, alcuni dei quali ricchi di contenuti estetici: Laredo, Upland, Limited, Night Eagle, Trailhawk, Overland, S Model, Summit, SRT e la più estrema Trackhawk.

La dotazione di serie del grande SUV Jeep comprende, dall’allestimento Laredo, cerchi da 18 pollici, fendinebbia a LED, monitoraggio pressione pneumatici, fari anteriori bi-xeno con luci diurne a LED e lavafari, retrovisore interno elettrocromatico, clima bi-zona, sistema di gestione della trazione selec-terrain, doppio terminale di scarico cromato, spoiler e shark fin in tinta con la carrozzeria, compatibilità Android Auto e Apple CarPlay.

Col crescere degli allestimenti, i cerchi arrivano fino a misure di 20 pollici, mentre il navigatore satellitare Smartouch viene introdotto dall’allestimento Upland. I sedili rivestiti in pelle sono invece appannaggio dell’allestimento Limited. Caratteristica la Trailhawk con l’adesivo nero opaco sul cofano e la presenza del differenziale posteriore elettronico a slittamento limitato così come il sistema di trazione integrale Quadra Drive II.

La dotazione di serie degli ADAS viene integrata, a pagamento, e non su tutti gli allestimenti, con il pacchetto Advanced Safety Technology Group. Jeep Grand Cherokee viene proposta sul mercato italiano con motorizzazioni Diesel e benzina: per entrambe le tipologie di propulsori l’unica scelta propende verso l’automatico a 8 rapporti, dotato di marce ridotte tramite l’apposita modalità.

Benzina

  • 3.6 V6 Turbo 286 CV, esclusivamente con trazione integrale
  • 5.7 V8 Turbo 352 CV, esclusivamente con trazione integrale
  • 6.4 V8 HEMI 458 CV, esclusivamente con trazione integrale
  • 6.4 V8 HEMI 710 CV Supercharged, esclusivamente con trazione integrale
Diesel
  • 3.0 V6 190 CV, esclusivamente con trazione integrale
  • 3.0 V6 250 CV, esclusivamente con trazione integrale
  • 2.2 Turbo Diesel 210 CV esclusivamente con trazione integrale
I consumi medi si attestano attorno ai 7,5-7,9 del 3.0 Turbo Diesel V6, mentre per i propulsori benzina questi sono i consumi dichiarati nel ciclo combinato: 3.6 V6 10,4 l/100 km, 5.7 V8 13,0 l/100 km, 6.4 V8 13,5 l/100 km e 16,8 l/100 km per il V8 6.2 Supercharged della versione Trackhawk da 710 CV.

Jeep Grand Cherokee parte da circa 57.000 euro, mentre la gamma Sport (SRT e Trackhawk) da oltre 91.000. Per quanto riguarda i prezzi di Grand Cherokee di prima e seconda mano, questi sono disponibili sul sito di AutoScout24.

Jeep Grand Cherokee: conclusioni

In qualità di ammiraglia del Marchio, Jeep Grand Cherokee offre contenuti estetici e tecnologici da prima della classe, pur peccando in alcuni dettagli come l’assenza della firma luminosa Full LED, presente su alcune delle sue concorrenti di segmento. Offerta sia con motorizzazioni Diesel sia benzina, quest’ultimi tutti V6 o V8, non certo risparmiosi di carburante, la Grand Cherokee non perde la sua vocazione fuoristradistica sapendosi altresì trasformare in una belva da pista, la versione Trackhawk, che la rende il SUV più potente al mondo. Molto buona la dotazione di sistemi di sicurezza di serie mentre i sistemi più evoluti si pagano a parte, mentre le generose dimensioni rappresentano un bel vantaggio per chi necessita di spazio, sebbene la capacità del bagagliaio non sia da record assoluto. L’auto si presenta così solida ed elegante, dove il suo ruolo di ammiraglia del gruppo FCA sembra calzarle a pennello.

Recensioni dei veicoli Jeep Grand Cherokee

46 Recensioni

4,5