Alfa Romeo Stelvio - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio

Il primo SUV nella storia del Biscione

Lanciato sul mercato nel 2017 l’Alfa Romeo Stelvio è il primo SUV della storia del Biscione, costruito nello stabilimento di Cassino, lo stesso della Giulia, con la quale condivide molto. Prodotta e progettata in Italia, Alfa Romeo Stelvio si propone come alternativa alle berline premium e come solida antagonista ai SUV più blasonati. L’arrivo in un segmento di mercato in continua crescita permette a Stelvio di ritagliarsi i suoi spazi, ma la difficoltà è nel convincere la clientela affezionata ai veicoli ben radicati nel mondo SUV e, al contempo, nel portare l’appassionato del Marchio Alfa in un territorio completamente nuovo.Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Alfa Romeo Stelvio: com’è fatto, pro e contro

Basato sulla piattaforma “Giorgio”, Stelvio ha una lunghezza di 4,68 metri, 1,90 m di larghezza e 1,67 m di altezza. È più lungo di 5 cm rispetto alla Giulia, oltre ad avere, un’altezza superiore di ben 25 cm. Il design, però, è perfettamente in linea con la berlina di Arese, mostrando un chiaro segno di continuità con le forme che stanno scrivendo la storia di Alfa Romeo, con un risultato che convince per il buon equilibrio tra i volumi.

Design semplice, muscoloso e iconico sono i punti di forza estetici di Stelvio, con il trilobo che rende inconfondibile il frontale di ogni Alfa Romeo. Questo è contornato dai fari, dotati di LED diurno, ma mancanti della possibilità Full LED, coperta, per quanto possibile, dai Bi-Xeno. Una mancanza, soprattutto se si considera che la concorrenza nel frattempo raggiunge tecnologie di alto livello, come i Matrix LED. Lateralmente le linee sono molto pulite e tese, con i cerchi in lega che vanno da 17 a 20 pollici e con la coda che si abbassa richiamando uno stile quasi da SUV coupé. Altrettanto caratteristico il posteriore, con il lunotto inclinato, i fari a LED molto distintivi e il doppio scarico integrato nel paraurti posteriore. Che lo si guardi anteriormente o posteriormente, Stelvio trasmette un senso di sportività notevole.

All’interno si respira un’atmosfera premium, fatta di materiali piacevoli al tatto e alla vista praticamente in tutto l’abitacolo, con la possibilità di configurare l’abitacolo in maniera elegante o marcatamente sportiva. Molto interessanti i paddle al volante in alluminio ricavati dal pieno, direttamente mutuati da Maserati e disponibili come optional.

L’abitacolo è incentrato sul guidatore, a sottolineare l’importanza del piacere di guida, ma a livello tecnologico Stelvio rimane uno scalino indietro rispetto alla concorrenza, a causa della strumentazione non completamente digitale e del sistema di infotainment Alfa Connect, da 6,5 o da 8,8 pollici (di serie dalla versione Executive), che funziona bene, ma potrebbe essere più all’avanguardia, a causa anche della mancanza del touchscreen. La gestione, infatti, è affidata esclusivamente al Rotary Pad posto sul tunnel centrale. Al fianco di questi comandi si trova una bella leva del cambio e la manopola che, in maniera intuitiva, permette di gestire i diversi profili di guida.

Per quanto riguarda lo spazio, il passo di 2,81 metri garantisce una buona abitabilità per tutti e 5 i passeggeri, senza sacrificare il bagagliaio da 525 litri, allineato alla concorrenza e dotato di serie di un portellone posteriore con apertura elettrica che può essere configurato su otto diversi livelli di set up.

L’arrivo da novizio di Stelvio nel mercato SUV, lo costringe a pagare un po’ di inesperienza nei confronti della concorrenza, che si compone di “mostri sacri” come l’Audi Q3, la BMW X3, la Mercedes GLC e la Porsche Macan.

Alfa Romeo Stelvio: allestimenti, motori e prezzi

Alfa Romeo Stelvio si basa su tre allestimenti: Super, Business ed Executive.

La dotazione di serie del SUV Alfa include il sistema Connect 6,5″, selettore Alfa Rotary, impianto audio premium con 8 altoparlanti, selettore Alfa DNA con modalità Advanced Efficiency e quadro strumenti con display TFT a colori da 3.5″. All’esterno si caratterizza per i cerchi in lega da 17’’, i proiettori anteriori alogeni e i fanali posteriori a LED mentre, all’interno, sono presenti il volante in pelle con bottone d’accensione integrato e i sedili in tessuto nero.

Tra le dotazioni standard spiccano poi i sistemi di sicurezza come l’Integrated Brake System (IBS), il Lane Departure Warning (LDW), il Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone. Arricchiscono l’equipaggiamento di serie anche il cruise control, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il portellone posteriore con apertura elettrica, oltre ai sensori crepuscolare e di pioggia.

Sul top di gamma Executive, arrivano il Connect 3D Nav da 8,8 pollici, il Display TFT da 7”, la radio DAB, i cerchi da 18” Lusso, il clima automatico bizona e il cruise control adattivo.

Alfa Romeo Stelvio viene proposto solo con cambio automatico a 8 rapporti abbinato a trazione posteriore o integrale Q4 ed è disponibile con tre motori benzina e tre diesel.

Benzina

2.2 Turbo 200 CV, esclusivamente con trazione integrale.

2.0 Turbo 280 CV, esclusivamente con trazione integrale.

2.9 bi-Turbo 510 CV, esclusivamente con trazione integrale.

Diesel

2.2 Turbo Diesel 160 CV sia a trazione posteriore, sia integrale.

2.2 Turbo Diesel 190 CV sia a trazione posteriore, sia integrale.

2.2 Turbo Diesel 210 CV esclusivamente con trazione integrale.

I consumi medi si attestano tra i 5,3 l/100 km del 2.2 Diesel da 160 CV e i 6,1 l/100 km della 2.2 Turbo Diesel 210 CV Q4. Per i motori a benzina, invece, si parla di un consumo medio di circa 8 l/100 km, che salgono a quasi 9,8 l/100 km per la Quadrifoglio 2.9 bi-Turbo 510 CV.

Alfa Romeo Stelvio parte da un listino di circa 47.000 euro. Per quanto riguarda i prezzi di Stelvio di seconda mano, questi sono disponibili sul sito di AutoScout24.

Alfa Romeo Stelvio: conclusioni

In breve, Alfa Romeo Stelvio è un SUV particolare, che incarna in pieno il DNA del Marchio, proponendo caratteristiche molto più improntate verso il piacere di guida, rispetto ai contenuti tecnologici che vantano le altre concorrenti. Il feeling dietro al volante di Stelvio, infatti, è l’elemento cardine dell’esperienza, contando ti attrarre il cliente da questo punto di vista, unendo questo aspetto al design ben riuscito e all’alta qualità degli interni. Manca, infatti, l’avanguardia tecnologica dei fari full LED e o dei tanti display digitali che arricchiscono gli abitacoli delle avversarie. Una menzione va anche alla versione più sportiva di Stelvio, la Quadrifoglio, che rappresenta uno dei SUV più veloci mai costruiti. Infine, i prezzi sono nella media, anche se la dotazione è leggermente meno ricca rispetto ad altre vetture. A differenza della maggior parte della concorrenza, però, Stelvio offre una lista di optional piuttosto corta, che non offre grande varietà di accessori, ma al contempo non permette di far lievitare il prezzo in maniera esagerata.