Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Alfa Romeo Spider

Pro
  • Design
  • Assemblaggi
Contro
  • Due posti
  • Finiture

Alfa Romeo Spider: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

La storia dei successi dell’Alfa Spider cominciò nel 1966, quando l’Alfa Romeo fu fra le prime case automobilistiche a realizzare il progetto ambizioso di produrre in serie un coupé sportivo elegante ed in grado di soddisfare le esigenze più esclusive ad un prezzo ragionevole. Continua a leggere

Modelli alternativi

Il modello di base, Spider Duetto, è stato prodotto, con minime variazioni, fino al 1983 mantenendo il design della carrozzeria praticamente immutato. Ancora oggi questo primo modello è molto richiesto come macchina d’epoca e ricorda un po', con la parte posteriore tondeggiante e la sua linea dinamica, divenuta un classico, i vecchi modelli della Porsche o della Mercedes, risulta essere anche una vettura cult data la forte presenza in molti film come ad esempio “il Laureato” con Dustin Hoffman.

Dopo essere stata rimpiazzata dall’Alfa Spider Aerodinamica, fra il 1986 ad il 1993 venne prodotta l’ultima versione della Spider, per farvi poi succedere i modelli dell’Alfa Romeo GT, Alfa GTV e Alfa Romeo Brera, tutti all’altezza del loro ruolo. Nonostante ciò l’Alfa Spider 3.2 V6 del 1993 rimane pur sempre la seconda vettura più veloce mai prodotta in serie dalla casa Alfa Romeo.

Oggi l’Alfa Romeo Spider è vista come la versione cabrio della Brera ed è stata prodotta dal 2006 al 2010 senza però lasciare un’erede.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi dell’Alfa Romeo Spider. 

Dimensioni Alfa Romeo Spider

Le dimensioni dell’Alfa Romeo Spider sono le seguenti:

  • lunghezza 4,39 metri
  • larghezza 1,83 metri
  • altezza 1,32 metri
  • passo 2,53 metri

Rispetto alla prima generazione, le dimensioni dell’Alfa Romeo Spider sono nettamente superiori, ma d’altro canto sono passati innumerevoli anni, questa vuole essere solo la versione cabrio della Brera che rappresenta una coupé del biscione.

La parte più bella dell’Alfa Spider è senza dubbio il frontale ben sviluppato ed aggressivo che è stato ripreso dalla 159 dalla quale deriva e che include un muso appuntito che termina con lo scudo Alfa romeo e poco altro. Nella parte superiore troviamo i proiettori circolari che si inseriscono in due strisce che rendono aggressiva la Spider.

Il cofano si presenta molto lungo e con solo due grandi nervature che degradano sotto al montante partendo dallo scudetto Alfa. Lateralmente l’Alfa Romeo Spider si caratterizza per una forma semplice, che riprende i dettami stilistici della progenitrice l’Alfa Romeo Brera, con questa coda corta rispetto ad un cofano molto lungo ed un abitacolo piccolo e perfetto per due persone, insomma, fa capire che è un leone pronto a scattare.

Chiudono il fianco di questa Alfa Romeo Spider cerchi in lega da 19 pollici o 18 a seconda della versione scelta. Il posteriore invece si dimostra corto e tagliato, si vedono le linee possenti studiate in galleria del vento.

La linea bassa del portellone fa risaltare i fanali a sviluppo orizzontale che donano un look aggressivo alla Spider. La parte bassa del paraurti lascia spazio per alcuni scarichi cromati.

Interni Alfa Romeo Spider

Gli interni dell’Alfa Romeo Spider risultavano essere semplici e ben assemblati. Risultavano essere presi direttamente dalla 159.

Nel complesso la plancia risulta lineare e piacevole alla vista con la parte centrale decentrata rispetto al guidatore, gli interi si presentano ben assemblati e l’abitacolo a due posti secchi risulta ottimo per e finiture. Ci si accomoda su sedili decisamente più comodi e contenitivi rispetto all’Alfa Romeo 159 che risultano essere belli alla vista e con nuove cuciture.

Chi siede al posto di guida trova tutto il necessario dietro al volante con un quadro analogico con due contagiri che hanno un bordo argentato, nella parte centrale un anello più piccolo riporta gli indicatori dell’acqua e del carburante. Quasi a collana attorno a questi si trovano i principali indicatori e un piccolo display segna i chilometri e la temperatura esterna.

Al centro della plancia si trovano le immancabili bocchette tonde ed i tre indicatori aggiuntivi per avere una più chiara visione delle informazioni.

Subito in alto è alloggiato il foro per inserire le chiave d’accensione e poco sotto si trova l’autoradio con i comandi piccoli e discreti ed i comandi del clima. Tutto è orientato verso il guidatore e nelle versioni più belle si trova un display con il navigatore.

Nel tunnel si trova la leva del cambio e del freno a mano a leva .

alfa-romeo-spider-interieur

Motori Alfa Romeo Spider

Nel corso degli anni sono susseguiti alcuni tipi di motorizzazioni, sia benzina che diesel, inoltre ha ereditato alcune componentistiche dall’Alfa Romeo 159 ed in toto dall’Alfa Brera.

Complessivamente i motori erano due a benzina e due a gasolio. Il motore 2.2 JTS 16V era in grado di erogare 185 CV sia nella versione con cambio 6 marce manuale e automatico selespeed, successivamente il più famoso 3.2 JTS V6 da ben 260 CV, che risultava disponibile sia con la versione a trazione posteriore, che integrale Q4.

Sul comparto diesel vide la luce un motore 2.4 JTDm 20 valvole da 200 CV e nell’ultima versione da 209 CV ed un motore 2.0 con potenza di 170 CV. Tutte le versioni base montavano un cambio manuale a 6 rapporti.

Il 2008 portò un restyling di carriera della Spider, ma i motori aggiornano solo le omologazioni di motori.

Prezzi Alfa Romeo Spider

I prezzi dell’Alfa Romeo Spider risultano essere i più disparati, dato che si trovano numerose vetture in circolazione di anni differenti.

Ovviamente i modelli più ricercati ed apprezzati sono per i collezionisti futuri o per chi vuole divertirsi sono le versioni Spider storiche che restano negli annali della storia delle collezioni. Le versioni più belle e primi modelli si aggirano sui 60.000 euro. Le seconda serie si aggirano tra i 20 ed i 30.000 euro.

L’ultima versione dell’Alfa Romeo Spider si aggirano tra i 30 ed i 40.000 euro che risulta essere una vettura di sicura rivalutazione futura, specialmente nella versione 3.2 resta in grado di fornire emozioni ed un sound unico apprezzato anche dalla capote in tela.

L’Alfa Romeo Spider è stata proposta sul mercato italiano in due livelli di allestimenti: base ed Exclusive a dotazione comprende airbag frontali, laterali e per le ginocchia del guidatore, climatizzatore manuale, autoradio con lettore CD, fendinebbia, controllo elettronico di stabilità e controllo della trazione, capote elettrica in tela e cerchi in lega.

Il pacchetto Exclusive aggiungeva i sensori di parcheggio posteriori e il climatizzatore automatico con AQS, il cruise control, l’impianto HI-FI Bose Sound System a 5 canali e subwoofer, gli interni in AlfaTex e pelle, sedili con regolazione elettrica nello schienale e specchietti a regolazione e ripiegamento elettrico, visibility pack, comprendente accensione automatica dei fari, tergicristalli ad azionamento automatico e sensori antiappannamento e comandi radio al volante.

Alfa Romeo Spider: concorrenti e conclusioni

L’Alfa Romeo Spider ha rappresentato per il marchio del biscione, un modello molto competitivo nel segmento delle cabrio con la capote in tela, arrivata forse, nell’ultima versione, un po’ in ritardo in un periodo in cui si stava affermando la voglia di SUV e di vetture station.

Inoltre i prezzi molto alti di partenza la rendevano una spider adatta ad una nicchia di persone che amano avere i capelli al vento e due posti secchi.

Le concorrenti principali dell’Alfa Romeo Spider, trattandosi di un segmento che non va molto di moda, sono poche ma molto carismatiche. La prima è chiaramente la regina, la Mazda MX-5, Fiat 124 Spider, seguita dall’Audi TT Roadster, Mercedes-Benz SLK e BMW Z4. Nelle vetture non più a listino come l’Alfa Spider ci sono le Peugeot CC, l’Honda S2000.

Possono sembrare poche, ma tutte quante sono vetture uniche nel loro genere che richiedono molta voglia di guida e cure, oltre che essere assetate.

FAQ

Quanto costa Alfa Romeo Spider?

L’Alfa Romeo Spider aveva un prezzo che oscillava tra i 40 ed i 50 mila euro in base alle versioni.

Quante versioni di Alfa Romeo Spider esistono?

L’Alfa Romeo Spider è stata prodotta in tre versioni dagli anni 70 al 2010.

Quanto è grande Alfa Romeo Spider?

L’Alfa Romeo Spider è lunga poco più di 4 metri, inserendosi nel segmento delle cabrio, la volumetria del bagagliaio è di 200 litri poco meno della media di categoria.

Recensioni dei veicoli Alfa Romeo Spider

19 Recensioni

4,7