Audi A4 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

}
Audi A4

Audi A4

La media dei quattro anelli

Audi A4, berlina di segmento D, è una presenza costante nei listini del costruttore tedesco dal 1994; la vettura aveva il difficile compito di sostituire la gloriosa Audi 80. Analizzando le vendite della A4, adesso, a distanza di anni, si può affermare che il compito è stato svolto egregiamente. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Carrozzeria

Colore carrozzeria

Fin dal suo esordio la A4 è stata commercializzata sia in carrozzeria 3 volumi che station wagon. Dal 2001 al 2007 la media di Audi è stata venduta anche in versione cabriolet. Ad oggi si sono succedute 5 generazioni della vettura.

Audi A4: com’è fatta, pro e contro

La quinta generazione dell’Audi A4 è in commercio dalla fine del 2015. Con questa ultima evoluzione la berlina ha ormai raggiunto dimensioni ragguardevoli: lunghezza 4,73 metri, larghezza di 1,84 e altezza di 1,43 circa. La A4 è basata, sin dalla quarta generazione, sulla piattaforma MLB del gruppo Volkswagen; per la quinta il costruttore ha puntato a raggiungere una forte riduzione dei pesi, addirittura ogni versione arriva a registrare in media una massa inferiore di 120 kg rispetto alla corrispondente versione della precedente generazione. La drastica cura dimagrante ha grandi benefici sui consumi e sul comportamento stradale che diventa più dinamico. La diminuzione di massa è stata ottenuta mediante largo utilizzo di alluminio e acciaio ad alta resistenza.

Esteticamente A4 si fa notare per l’aerodinamica particolarmente curata, a vantaggio dei consumi e della silenziosità di marcia, per la calandra imponente, ormai un tratto comune nello stile di tutte le Audi. L’analisi delle scelte progettuali compiute dal costruttore ci fa capire come il comportamento stradale e l’efficienza della vettura siano stati temi centrali per i progettisti Audi; una buona aerodinamica favorisce velocità e efficienza, la diminuzione di massa influisce sia sulla dinamicità che sui consumi, inoltre è variata la distribuzione dei pesi, sempre a favore del comportamento stradale. Non dobbiamo poi sottovalutare come per il costruttore, il miglioramento dell’efficienza, diminuendo i consumi mitiga l’impatto ambientale della vettura, un aspetto sempre più importante adesso.

La tradizione Audi è pienamente rispettata negli interni con finiture curate, materiali di pregio, attenzione alla comodità dei passeggeri con buona disponibilità di spazio, grazie anche al passo di 2,82 metri e alle varie modifiche introdotte per incrementare le misure a disposizione delle gambe dei passeggeri posteriori. La dotazione tecnologica, come logico, è interessante e grazie anche alle numerose opzioni, non tutte a buon mercato, anche se incluse in vari pacchetti, può essere integrata fino a quanto di più aggiornato è oggi disponibile su una vettura.

La gamma della A4 per il mercato italiano è veramente completa, oltre alle classiche berlina e station wagon (Avant come definita da Audi), è disponibile la station alimentata a metano per chi ha interesse a costi d’esercizio bassi; non mancano versioni sportive e sportivissime (S4, S4 Avant e RS4) e la ormai classica Allroad, station che grazie alla trazione integrale, alle protezioni sottoscocca e altezza da terra maggiore permette la mobilità anche su fondi accidentati ed è caratterizzata da un look veramente grintoso e accattivante.

Audi A4: allestimenti, motori, prezzi

Le motorizzazioni previste per il modello 2019 sono tutte a 4 cilindri e 2 litri di cilindrata sia a benzina che diesel, declinate in vari livelli di potenza. A benzina i modelli sono 35 TFSI da 150 CV, 40 TFSI da 190 CV e 45 TFSI con 245 CV, quest’ultima disponibile anche con la trazione integrale Quattro; per i benzina è previsto sia cambio manuale a 6 marce, tranne che sulla 45 TFSI, che automatico S tronic a 7 rapporti. Sui motori benzina è prevista anche la tecnologia Mild Hybrid Electric Vehicle a 12 v, che spegne il motore in rilascio permettendo fase di veleggiamento e recupero di energia, a vantaggio dei consumi.

I modelli diesel sono 30 TDI da 122 CV, 35 TDI da 150 CV e 40 TDI da 190 CV, queste motorizzazioni sono disponibili esclusivamente con cambio automatico S tronic a 7 marce; la trazione integrale Quattro è riservata alla 40 TDI. La gamma della A4 ha al suo interno anche modelli, magari più di nicchia, ma certamente dai grandi contenuti, la versione a metano g-tron disponibile soltanto in versione Avant con un 2 litri da 170 CV di potenza, per chi è attento a consumi e costi d’esercizio, per quanti cercano le massime prestazioni ci sono la S4 sia berlina che Avant dotate di un 3 litri con 6 cilindri a V, turbocompresso, in grado di erogare 354 CV.

Per chi cerca il massimo delle prestazioni e della sportività, e ha grandi disponibilità, Audi offre la RS4 Avant, un vero e proprio bolide con un 6 cilindri a v, benzina con 2,9 litri di cilindrata, turbocompressore e una potenza di 450 CV. Non va dimenticata nemmeno la Allroad, ormai un caposaldo della produzione Audi, offerta con le versioni più potenti dei 2 litri benzina e diesel da 252 e 190 CV rispettivamente.

Ancora più ampia la scelta riguardo gli equipaggiamenti, Audi ha introdotto per la A4 2019 alcuni pacchetti, denominati Access Kit, per rendere più agevole la configurazione della vettura da parte del cliente. I pacchetti sono Innovative Traveller, Innovative Assistant, Innovative Explorer e Innovative Complete, tutti prevedono un sempre maggiore elenco di accessori e di navigatori satellitari; il Complete si pone al vertice anche per i sistemi di assistenza alla guida con Adaptive Cruise Control, Active Lane Assistant, Traffic Jam Assistant e riconoscimento della segnaletica. Tutti i pacchetti tranne il Traveller prevedono i sofisticati fari anteriori a led Audi Matrix. Alcune versioni hanno di serie il cruscotto Audi Virtual Cockpit: uno scenografico grande schermo da 12,3 pollici a alta definizione davanti al pilota in grado di fornire molte informazioni, con varie grafiche a scelta. Oltre ai pacchetti l’acquirente può scegliere fra vari allestimenti base, Business, Sport, Design, Business Sport, S Line. Non mancano certamente un’ampia scelta fra vari tipi di cerchi in lega e materiali di pregio per gli interni.

I prezzi vanno da circa 36.000 euro a 55.000 euro, con le S4 che hanno prezzi a partire da circa 65.000 euro agli 88.100 euro per la RS4 Avant.

Benzina

  • 2.0 turbo 150 CV esclusivamente trazione anteriore cambio manuale o automatico
  • 2.0 turbo 190 CV esclusivamente trazione anteriore cambio manuale o automatico
  • 2.0 turbo 245 CV trazione anteriore o integrale solo cambio automatico
  • 3.0 turbo 354 CV esclusivamente trazione integrale solo cambio automatico
  • 2.9 turbo 450 CV esclusivamente trazione integrale solo cambio automatico
Diesel
  • 2.0 turbo 122 CV esclusivamente trazione anteriore solo cambio automatico
  • 2.0 turbo 150 CV esclusivamente trazione anteriore solo cambio automatico
  • 2.0 turbo 190 CV trazione anteriore o integrale solo cambio automatico

Audi A4: conclusioni

Siamo di fronte ad un modello maturo su cui Audi mantiene ancora grande attenzione, con continui aggiornamenti che mantengono la vettura al pari della migliore produzione mondiale. Del resto la A4 è uno dei capisaldi della produzione del costruttore. La vettura ha grandi contenuti tecnologici e offre una eccellente esperienza di guida, certamente tutto questo ha un costo, e non potrebbe essere altrimenti. La gamma è veramente ampia e tale da soddisfare le più diverse esigenze dei possibili acquirenti

Recensioni dei veicoli Audi A4

873 Recensioni

4,6