Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

BMW X1

Pro
  • Guidabilità da vera BMW
  • Bagagliaio molto ampio
Contro
  • Dotazione di serie povera
  • Un po’ rumorosa alle alte velocità

BMW X1 - dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

BMW è stata una delle prime Case mondiali a credere nel fenomeno dei SUV. Nel 1999, infatti, la Casa dell’Elica lanciò X5, una vettura che contribuì a cambiare per sempre la percezione dei SUV. Se infatti fino ad allora le auto a ruote alte erano fuoristrada capaci lontano dall’asfalto ma un po’ deficitari tra le curve, X5 offriva una guidabilità da Serie 5 con una carrozzeria e un aspetto da fuoristrada. Continua a leggere

Modelli alternativi

Dopo X5 nel 1999 e X3 nel 2003, BMW ha aspettato il 2009 per lanciare il suo primo SUV compatto, X1. La prima generazione di X1, la E84, è un’auto molto particolare: basata sulla piattaforma di Serie 1, dall’altezza da terra risicata e dalle forme della carrozzeria sembrava più una Serie 1 Wagon che un vero e proprio SUV. Grazie alla trazione posteriore e a motori vivaci, soprattutto gli apprezzati 2.0 turbodiesel, X1 puntava su una guida da vera compatta sportiveggiante, senza offrire troppi vantaggi a livello di abitabilità e spazio per i bagagli. Questa formula originale piacque ai clienti, che la scelsero per avere un po’ più di praticità rispetto alla piccola Serie 1 ma senza rinunciare al piacere di guida.

Nel 2015, però, BMW ha deciso di cambiare tutto lanciando la nuova BMW X1 di seconda generazione. Questa volta, la nuova generazione, la F48, ha abbandonato la formula “Serie 1 più pratica”, e si è uniformata ai SUV compatti più venduti come Mercedes GLA e Audi Q3. Addio quindi alla trazione posteriore, da sempre segno distintivo del marchio: ora, X1 è basata sulla piattaforma UKL a trazione anteriore condivisa con MINI, MINI Countryman e con la sorella monovolume Serie 2 Active Tourer. Questo però non ha inficiato l’esperienza di guida, che rimane anzi ancora molto divertente tra sterzo preciso, telaio comunicativo e motori potenti e parchi nei consumi. La vera rivoluzione è stata a livello di praticità: BMW X1 è ora comoda per 5 adulti, e con un bagagliaio davvero enorme, senza rinunciare alla tecnologia e alla qualità a cui BMW ci ha abituati.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di BMW X1.

Dimensioni BMW X1

Le dimensioni della BMW X1 sono:

  • lunghezza 4,45 metri
  • larghezza 1,82 metri
  • altezza 1,60 metri
  • passo 2,67 metri

Queste dimensioni pongono BMW X1 all’interno del segmento dei C-SUV, uno dei più affollati e combattuti dell’intero panorama del mondo dell’auto. Rispetto al vecchio modello, la BMW X1 di seconda generazione non ha rappresentato un enorme scarto, anzi. La lunghezza è rimasta invariata, mentre la larghezza è cresciuta di 2 cm passando da 1,80 a 1,82 metri. Il vero scarto è nell’altezza, che sale di ben 6 cm, da 1,54 a ben 1,60 metri. La nuova X1 è infatti più alta e più spaziosa della precedente, e le differenze sono particolarmente avvertibili a livello estetico. Se infatti la prima X1 aveva un cofano lunghissimo dovuto al motore longitudinale e un abitacolo arretrato e “appollaiato” sulle ruote posteriori, oggi BMW X1 ha un profilo completamente diverso. Lateralmente, BMW X1 sfoggia un cofano lungo ma non troppo, e un abitacolo alto e dotato di vetri generosi, perfetti per i viaggi con tutta la famiglia.

Nonostante questo, però, continua ad essere una vera BMW. Il frontale è dominato dalla mitica calandra a doppio rene con i fari sottili e dotati di due elementi luminosi circolari, mentre in coda troviamo dei fari orizzontali, un lunotto piuttosto alto e un paraurti sportivo e sagomato, che aiutano a dare dinamismo al modello. BMW X1 è poi molto suscettibile ai vari allestimenti: pratica e versatile negli allestimenti d’accesso, è elegante e sfiziosa nelle versioni Sport e xLine Plus, che sfoggia anche maggiori protezioni per la guida offroad. Se volete un po’ più di sportività, invece, la versione MSport le dona una bella dose di dinamismo. Concludendo con le dimensioni di BMW X1, il bagagliaio è davvero capiente, ed è dotato del divano scorrevole per avvantaggiare a piacere lo spazio per i passeggeri o quello per i bagagli. Con i sedili in posizione, il bagagliaio di BMW X1 offre tra i 505 e i 693 litri, a seconda della posizione del divano. Abbattendo gli schienali del divano, invece, si sale a 1.550 litri. La versione ibrida, invece, offre 450 litri di cubatura fissi, che salgono a 1.470 abbattendo i sedili.

Interni BMW X1

Le linee esterne dinamiche ma accoglienti fanno capire subito come siano gli interni di BMW X1 i protagonisti della vettura. Salendo a bordo infatti si viene accolti da un ambiente elegante, curato e realizzato con grande cura, che mette al primo posto il comfort e la qualità di vita a bordo. La plancia infatti è più verticale di altri modelli BMW, e anche il tunnel centrale è meno prominente. Nonostante questo, però, le linee sono inconfondibili: il motivo della plancia con la modanatura centrale orizzontale, la posizione a sbalzo dello schermo dell’infotainment iDrive, la rotella per comandare l’intrattenimento, il volante e i sedili e il quadro strumenti sono tutti dotati del tipico disegno BMW. Il tutto, però, è stato un po’ ingentilito: ad esempio, sotto i comandi del clima troviamo un bel vano portaoggetti, perfetto per un telefono, e anche sotto il bracciolo c’è tantissimo spazio.

A livello tecnologico, però, gli interni di BMW X1 cominciano a sentire il peso degli anni. Non è disponibile neanche a richiesta un quadro strumenti completamente digitale, e anche il sistema iDrive non è il più aggiornato attualmente disponibile nella gamma. Il progetto è infatti uno dei più longevi nell’attuale gamma BMW, lanciato ben 7 anni fa. A farlo capire bene c’è anche la sigla di progetto, l’unica (con la sorellina X2) ancora dotata della lettera F, mentre ormai tutte le altre auto (tranne Serie 1 e Serie 2 Gran Coupé) della gamma sono caratterizzate dalla lettera G. Per tornare ad essere una pioniera della tecnologia, però, non manca tanto: quest’anno arriverà infatti il nuovo modello di X1, che segnerà un notevole passo avanti a livello tecnologico (e non solo) rispetto all’attuale. Non mancano però i sistemi di sicurezza necessari per avere una guida autonoma di Livello 2, né i fari Full LED adattivi, e la qualità degli assemblaggi è davvero di alto livello. La posizione di guida, infine, è da vera BMW, sportiva e sdraiata come si conviene ad un’auto del brand bavarese.

bmw-x1-xdrive25i-interieur bmw-x1-xdrive25i-sitzplatz

Motori BMW X1

La gamma motori di BMW X1 è formata da motori moderni, tutti turbocompressi e apprezzati da critica e pubblico: due benzina, due diesel e una motorizzazione ibrida plug-in. La versione d’accesso della gamma X1 è la sDrive18i: sotto il cofano batte il 1.5 tre cilindri turbo B38 da 136 CV e 220 Nm di coppia. Questo tre cilindri, parco e pronto anche in basso grazie alla cilindrata relativamente grande, è accoppiato ad un cambio manuale a 6 marce o ad un automatico doppia frizione a 7 rapporti, mentre la trazione è solo anteriore. Il secondo motore a benzina è il 2.0 turbo B48, qui declinato con potenza di 178 CV e 280 Nm di coppia: si tratta di un motore molto versatile e pronto, capace su altri modelli di superare quota 300 CV, ma anche di consumare poco. La trazione è sempre anteriore sDrive, mentre il cambio è di nuovo manuale a 6 marce o a richiesta automatico a 7 rapporti.

Nella gamma motori di BMW X1 c’è poi ancora spazio per i motori Diesel, che qui anzi sono rappresentati da ben due propulsori e tre livelli di potenza. Ad aprire la gamma a gasolio di X1 c’è la sDrive16d: qui il motore è il 1.5 tre cilindri turbodiesel B37 da 116 CV e 270 Nm di coppia, un motore piccolo ma pronto, e capace di consumi ottimi. Anche per la 16d la trazione è solo anteriore, e il cambio può essere manuale a 6 rapporti o doppia frizione a 7. Salendo un gradino più troviamo poi il mitico 2.0 turbodiesel B47, uno dei motori a gasolio più apprezzati. Su X1, è declinato in due livelli di potenza, 18d e 20d. La prima versione, 18d, offre 150 CV e 350 Nm di coppia, il cambio è il manuale a 6 marce o l’automatico con convertitore di coppia ad 8 marce della Aisin, mentre la trazione può essere anteriore o integrale xDrive. Anche la top di gamma a gasolio, la 20d, è disponibile con trazione anteriore o integrale: il 2.0 qui offre 190 CV e 400 Nm di coppia. Il cambio, però, è solo l’automatico a 8 rapporti.

La versione più potente e costosa della gamma è però BMW X1 xDrive25e, ibrida plug-in. Il powertrain è composto dal 1.5 turbo tre cilindri da 125 CV che spinge le ruote anteriori, mentre al posteriore c’è un motore elettrico da 95 CV e 165 Nm. Il powertrain offre 220 CV e 385 Nm di coppia, mentre la batteria agli ioni di litio da 10 kWh offre un’autonomia elettrica di 57 km in ciclo misto WLTP.

Benzina

  • sDrive18i, 1.5 turbo, 136 CV, cambio manuale a 6 marce o aut. doppia frizione a 7 marce, traz. ant.
  • sDrive20i, 2.0 turbo, 178 CV, cambio automatico doppia frizione a 7 marce, trazione anteriore

Diesel

  • sDrive16d, 1.5 turbo, 116 CV, cambio manuale a 6 marce o aut. doppia frizione a 7 marce, traz. ant.
  • sDrive18d, 2.0 turbo, 150 CV, cambio manuale a 6 marce o aut. a 8 marce, trazione anteriore
  • xDrive18d, 2.0 turbo, 150 CV, cambio manuale a 6 marce o aut. a 8 marce, trazione integrale
  • sDrive20d, 2.0 turbo, 190 CV, cambio automatico a 8 rapporti, trazione anteriore
  • xDrive20d, 2.0 turbo, 190 CV, cambio automatico a 8 rapporti, trazione integrale

Ibrida

  • xDrive25e, 1.5 turbo e motore elettrico, 220 CV, cambio aut. a 6 marce, trazione integrale

Prezzi BMW X1

Il listino prezzi di BMW X1 è, come da tradizione, davvero ampio e pieno di allestimenti, optional a pagamento e possibilità di acquisto. Il listino prezzi di BMW X1 parte infatti da una cifra in linea con alcune rivali generaliste, da 33.600 euro per la X1 sDrive18i in allestimento base. Nonostante le tradizioni, però, l’allestimento d’accesso è già piuttosto accessoriato: cerchi in lega, clima automatico, limitatore di velocità, selettore delle modalità di guida, sterzo ad assistenza variabile e sistema di infotainment con schermo da 6,5 pollici. I fari, però, sono solo alogeni, manca il cruise control e altri sistemi di sicurezza, di serie sulle altre versioni.

Già la versione Advantage è più accessoriata, ma per avere un’auto davvero completa bisogna salire almeno alla Business Advantage, o alle versioni molto ricche Sport, MSport o alla top di gamma XLine. Anche scegliendo la versione top di gamma, però, sono da pagare a parte il navigatore da 10”, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, la telecamera posteriore, il cruise control, i cerchi da 18 o 19” e gli ammortizzatori a controllo elettronico. Nel listino prezzi di BMW X1, la versione più costosa è la xDrive25e xLine Plus, offerta a 55.760 euro.

Listino prezzi BMW X1

Base

  • X1 sDrive18i, 33.600 euro
  • X1 sDrive20i, 39.750 euro
  • X1 sDrive 16d, 33.750 euro
  • X1 sDrive18d, 35.650 euro
  • X1 xDrive18d, 39.800 euro
  • X1 sDrive20d, 41.800 euro
  • X1 xDrive20d, 43.800 euro

Advantage

  • X1 sDrive18i Advantage, 35.300 euro
  • X1 sDrive20i Advantage, 41.450 euro
  • X1 sDrive16d Advantage, 35.450 euro
  • X1 sDrive18d Advantage, 37.350 euro
  • X1 xDrive18d Advantage, 41.500 euro
  • X1 sDrive20d Advantage, 43.500 euro
  • X1 xDrive20d Advantage, 45.500 euro
  • X1 xDrive25e Advantage, 49.750 euro

Business Advantage

  • X1 sDrive20i Business Advantage, 43.300 euro
  • X1 sDrive16d Business Advantage, 37.300 euro
  • X1 sDrive18d Business Advantage, 39.200 euro
  • X1 xDrive18d Business Advantage, 43.350 euro
  • X1 sDrive20d Business Advantage, 45.350 euro
  • X1 xDrive20d Business Advantage, 47.350 euro
  • X1 xDrive25e Business Advantage, 51.600 euro

Sport

  • X1 sDrive18i Sport, 38.550 euro
  • X1 sDrive20i Sport, 44.700 euro
  • X1 sDrive16d Sport, 38.700 euro
  • X1 sDrive18d Sport, 40.600 euro
  • X1 xDrive18d Sport, 44.750 euro
  • X1 sDrive20d Sport, 46.750 euro
  • X1 xDrive20d Sport, 48.750 euro
  • X1 xDrive25e Sport, 53.000 euro

MSport

  • X1 sDrive18i MSport, 40.450 euro
  • X1 sDrive20i MSport, 46.600 euro
  • X1 sDrive16d MSport, 40.600 euro
  • X1 sDrive18d MSport, 42.500 euro
  • X1 xDrive18d MSport, 46.650 euro
  • X1 sDrive20d MSport, 48.650 euro
  • X1 xDrive20d MSport, 50.650 euro
  • X1 xDrive25e MSport, 54.900 euro

xLine Plus

  • X1 sDrive18i xLine Plus, 43.360 euro
  • X1 sDrive20i xLine Plus, 47.460 euro
  • X1 sDrive16d xLine Plus, 43.510 euro
  • X1 sDrive18d xLine Plus, 45.510 euro
  • X1 xDrive18d xLine Plus, 47.510 euro
  • X1 sDrive20d xLine Plus, 49.510 euro
  • X1 xDrive20d xLine Plus, 51.510 euro
  • X1 xDrive25e xLine Plus, 55.760 euro

BMW X1: concorrenti e conclusioni

Nonostante non sfoggi più la meccanica a trazione posteriore, BMW X1 rimane uno dei C-SUV più piacevoli da guidare del listino attuale. Lo sterzo è preciso e diretto, l’assetto è piatto, comunicativo ma mai troppo rigido per la vita di tutti i giorni e il telaio è rigido e ben studiato. X1 è quindi in grado di essere agile e divertente tra le curve, ma mai troppo impegnativa. Anzi, BMW X1 è facile da guidare in tutte le situazioni, e grazie alla sua gamma motori moderna e completa ha una soluzione adatta a tutti gli acquirenti. Grazie ad un interno spazioso e curato, ad un ambiente elegante e ad un comfort di livello, BMW X1 è in grado di essere la prima auto di famiglia, adatta ai viaggi ma a suo agio anche in città grazie alle dimensioni relativamente contenute. Certo, non costa poco, gli optional sono tanti e a volte salati e a livello tecnologico cede il passo a rivali più giovani: BMW X1 però è un’auto incredibilmente completa, pratica e versatile, che non offre solo il tipico piacere di guida BMW, ma anche la praticità adatta alla vita di tutti i giorni.

Per questo, le concorrenti di BMW X1 non sono solo le solite SUV premium. Certo, le sue rivali dirette sono le acerrime nemiche Mercedes GLA, Audi Q3 e Volvo XC40, ma per praticità e abitabilità BMW X1, sorprendentemente, è più valida. Per questo, X1 sfida anche le C-SUV più versatili del panorama europeo come Volkswagen Tiguan, Skoda Karoq, SEAT Ateca e Toyota RAV-4. A livello di guidabilità, invece le concorrenti di BMW X1 sono le C-SUV che più si sono distinte per piacere di guida come Mazda CX-30, Ford Kuga, Suzuki Across e Peugeot 3008, in attesa dell’imminente Alfa Romeo Tonale. Infine, non vanno dimenticate le C-SUV elettriche delle stesse dimensioni di X1 come Tesla Model Y, Ford Mustang Mach-e e Polestar 2, ed infine due temibili rivali interne, BMW X2 e MINI Countryman.

FAQ

Quanto costa la BMW X1?

BMW X1 ha un listino che parte da 33.600 euro per la versione base dotata del motore 18i da 136 CV e trazione anteriore. Come da tradizione bavarese, però, sono innumerevoli gli optional e gli allestimenti disponibili per il SUV compatto tedesco. Sono infatti sei gli allestimenti, con un focus differente su eleganza, sportività o look off-road, che si compongono sulle 8 combinazioni di motori e sistemi di trazione. La versione più costosa di BMW X1 è la xDrive25e ibrida plug-in nell’allestimento top di gamma xLine Plus, offerto a 55.760 euro, esclusi gli optional.

Come sarà la nuova BMW X1?

La nuova BMW X1 arriverà proprio quest’anno. Tra pochi mesi verrà lanciato sul mercato il nuovo modello, che vedrà un nuovo stile, influenzato dalla nuova Serie 1 e, soprattutto, dalla nuova Serie 2 Active Tourer, con il grande doppio rene anteriore e gli interni molto più tecnologici di oggi. A livello meccanico, rimarrà la piattaforma UKL e arriveranno motori benzina, diesel, mild hybrid e plug-in hybrid, con potenze tra 140 e 306 CV. Infine, nel 2022 arriverà la prima BMW iX1 completamente elettrica.

Dove viene prodotta BMW X1?

BMW iX1 è costruita nella fabbrica della Casa bavarese di Ratisbona, dove vengono costruite anche le BMW Serie 1, Serie 3 ed X2. Per rispondere ai sempre più grandi volumi di vendita, però, BMW ha cominciato a produrre X1 anche nello stabilimento VDL di Born, nei Paesi Bassi, che va ad affiancare e a supportare la fabbrica principale di Ratisbona.

Copy

Recensioni dei veicoli BMW X1

90 Recensioni

4,7