Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.
tesla-model-y-l-01-1100.jpg

Tesla Model Y

1 / 3
tesla-model-y-l-01-1100.jpg
tesla-model-y-back-1100.jpg
tesla-model-y-l-02-1100.jpg

Pro

  • Guida sportiva e dinamica
  • Tecnologia e spazio interno al top

Contro

  • Bagagliaio povero di soluzioni
  • Alcuni comandi scomodi

Tesla Model Y in sintesi

Qui trovi una panoramica generale dell’auto Tesla Model Y inclusi i dati relativi alle caratteristiche principali, alla motorizzazione, all’equipaggiamento e altre informazioni utili relative al modello dell’auto. Leggi di più

Nuovo a partire da:
Usato a partire da:
*Prezzo più basso su AutoScout24 nel mese scorso

Tesla Model Y: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Con lei, le Tesla sono finalmente Sexy. Da sempre, infatti, l’obiettivo di Elon Musk era di permettere alla sua gamma completa di modelli che formassero la parola “SEXY”, e dopo Model S, Model 3 e Model X, ora è arrivata la Model Y. Ma Tesla Model Y non esiste solamente per assecondare la goliardia del fondatore sudafricano della Casa: in realtà, Tesla Model Y è il modello più importante della storia della giovane Casa americana. Dopo il successo della berlina Model 3, infatti, a Tesla serviva un modello che potesse incarnare tutte le soluzioni tecniche, tecnologiche ed estetiche viste e apprezzate sulle altre Tesla ma con delle dimensioni più compatte e, soprattutto, la richiestissima carrozzeria da C-SUV amata in tutto il mondo. Ed infatti, Tesla ha realizzato la sua Model Y proprio come una Model 3 “suvvizzata”: stile, interni e motorizzazioni sono le stesse della berlina, ma con molto più spazio, più visibilità e la possibilità di offrire fino a 7 posti. Ma avrà anche dei lati negativi un progetto che, sulla carta, sembra già vincente? Leggi di più

Ti interessa la Tesla Model Y

Tesla Model Y usata
Tesla Model Y nuova auto
Tesla Model Y offerte concessionario

Tutti gli articoli

Scopriamo dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Tesla Model Y.

Dimensioni Tesla Model Y

Le dimensioni della Tesla Model Y sono:

  • lunghezza 4,78 metri
  • larghezza 1,85 metri
  • altezza 1,60 metri
  • passo 2,89 metri

Da fuori, Tesla Model Y è immediatamente riconoscibile come una sorella maggiore della Model 3. Rispetto alla berlina, infatti, Tesla Model Y è più lunga di 9 centimetri e più alta di ben 16 centimetri, ma la larghezza di 1,85 metri e il passo di 2,89 metri è esattamente identico alla Model 3. Secondo Tesla, infatti, le vetture condividono il 75% delle componenti, e quindi gran parte dell’estetica è condivisa con la sedan statunitense. A partire dal frontale, infatti, Tesla Model Y condivide i fari, sottili e allungati, il paraurti anteriore carenato ma con un accenno di mascherina e presa d’aria per raffreddare la batteria e il cofano anteriore che nasconde un pratico vano. A differenziare Tesla Model Y dalla Model 3 è soprattutto l’altezza del tetto e del parabrezza e l’altezza da terra maggiorata. Insieme, questi due dettagli regalano un colpo d’occhio frontale molto particolare, da Model 3 “zoomata” che può non piacere a tutti.

Anche la vista laterale ricorda molto Model 3, con una fiancata pulita ed elegante, le mascherine affogate nelle portiere e i vetri senza cornice. Con la berlina americana sono condivisi anche i cerchi, da 18 pollici sulla Long Range e da 20” sulla Performance, mentre si fanno notare i passaruota in plastica grezza, l’altezza da terra maggiorata e il tetto molto alto. Spostando lo sguardo sul posteriore, infine, Tesla Model Y mette in gioco un lunotto molto inclinato, che si conclude su una coda alta e tronca che ricorda la più grande Model X, e incorpora alcuni dettagli della Model 3 come i fari full LED e le linee generali della coda, mentre unici per il modello sono il paraurti posteriore con piastra paracolpi e il portellone di tipo hatch, con un elegante spoiler a becco d’anatra a dare sportività al tutto.

In definitiva, quindi, Tesla Model Y ha uno stile molto particolare, che può non piacere a tutti ma che sicuramente unisce le linee dell’apprezzata Model 3 con le peculiarità di un vero SUV. Concludendo con le dimensioni di Tesla Model Y, il portellone intero porta un importante incremento di praticità, risultando decisamente più versatile del portellone senza lunotto della Model 3.

In più, il vano di carico in sé è davvero enorme: davanti ci sono 117 litri, mentre dietro lo spazio per i bagagli della versione a 5 posti arriva a 753 litri, che scendono a 363 per chi sceglie di puntare anche sulla versione a 7 posti. Sorprendentemente, però, non è disponibile nessun tipo di copertura rigida per il vano di carico, che quindi mostra a tutti gli sguardi indiscreti ciò che si trova nel bagagliaio. A provare a sopperire c’è un lunotto molto, molto oscurato, che però non è perfetto.

Interni Tesla Model Y

Gli interni di Tesla Model Y offrono pochissime differenze rispetto alla Model 3 da cui deriva, risultando pressoché identici. Le differenze principali sono da riscontrare nello spazio a bordo, decisamente superiore sia davanti che dietro, nel parabrezza molto più alto e nella posizione di guida, rialzata ma non troppo.

Il resto, invece, è ripreso interamente dalla Model 3, riprendendo dalla berlina la stessa impostazione a dir poco minimalista degli interni. La plancia e in generale gli interni sono privi di qualsivoglia bottone, tanto che i comandi fisici si contano sulle dita delle mani: le due rotelle sullo sterzo e gli alzacristalli elettrici e i tasti per aprire le portiere. Per il resto, tutto è incluso all’interno dell’enorme schermo per l’infotainment, ormai proverbiale per ogni Tesla. Dotato di una diagonale da 15 pollici e di un posizionamento orizzontale, lo schermo ha un pannello touch ad altissima risoluzione, ed è dotato di uno dei sistemi di infotainment più completi in circolazione.

Fluido, veloce, completissimo, dotato persino di YouTube, Netflix, giochi per passare il tempo durante la ricarica e la “scatola dei giochi”, dove è possibile anche utilizzare il megafono per parlare con l’esterno. Mancano Android Auto ed Apple CarPlay, sostituiti dalla miriade di funzionalità dello schermo, ma anche un classico quadro strumenti. Tutto passa dallo schermo centrale, compresa la velocità, l’indicazione della marcia inserita e tutti i comandi relativi alla vettura come la regolazione degli specchietti, del volante (completabili poi insieme alle rotelle sul volante) alle diverse modalità di guida e l’ormai mitico AutoPilot.

Il sistema di guida autonoma è infatti attivabile solo dallo schermo: questa completa dipendenza dal touchscreen centrale rende però alcune operazioni piuttosto complesse da realizzare. Concludendo con gli interni di Tesla Model Y, la qualità di materiali ed assemblaggi è decisamente cresciuta rispetto alla Model 3, arrivando ai livelli di alcune delle rivali meglio assemblate. Infine, lo spazio è davvero tantissimo sia davanti, dove la visibilità è ottima, che dietro.

La seconda fila ha tantissimi cm per gambe, spalle e testa, peccato per la scarsa altezza della seduta rispetto al pavimento dell’auto, che costringe a sedersi con le gambe più piegate del solito. Se poi volete il massimo dell’abitabilità, Tesla Model Y offre come optional una terza fila di sedili per viaggiare in 7, anche se i posti posteriori sono comodi solo per dei bambini o per persone di bassa statura.

tesla-model-y-interieur tesla-model-y-sitzplatz

Motori Tesla Model Y

La gamma motori di Tesla Model Y è, per ora, dotata di tre versioni principali, la base con trazione posteriore, Long Range e la Performance. La versione con la trazione sulle ruote posteriori ha una batteria da 50 kWh, mentre per entrambe le altre due sono dotate della batteria da 75 kWh, di due motori, uno davanti e uno dietro, a formare la trazione integrale indispensabile per un SUV di queste dimensioni, e di un’autonomia che può sfiorare o superare i 500 km a seconda della versione scelta, mentre per la RWD l’autonomia si “ferma” a 300 km.

La gamma si apre con la Tesla Model Y Long Range, dotata di due motori, trazione integrale e di una potenza di 514 CV. Grazie alla trazione integrale e al vigore dei due motori utilizzati da Tesla, la Model Y Long Range ha già delle prestazioni interessanti, con uno 0-100 km/h coperto in 5,1 secondi.

La versione top di gamma è ovviamente la Performance: dotata di doppia motorizzazione Dual Motor come la Long Range, passa però da 514 CV a 534 CV, e le prestazioni passano da ottime ad eccellenti. La velocità massima passa infatti a 241 km/h, mentre l’accelerazione 0-100 km/h è da vera Supercar, coperta in soli 3,7 secondi. A livello di autonomia, invece, Tesla Model Y Long Range è in grado di percorrere, secondo il ciclo di omologazione WLTP, 507 km in un percorso misto. Tesla Model Y Performance, invece, si accontenta di 480 km con una sola carica. Sebbene i numeri siano buoni, la Model Y si deve accontentare di circa 80 km di autonomia in meno rispetto alla Model 3. La Tesla Model Y RWD invece ha una potenza di 320 CV.

Motori Tesla Model Y

Elettrica

  • RWD, motore elettrico posteriore, 320 CV, trazione posteriore, batteria da 50 kWh
  • Long Range, mot. el. anteriore+mot. el. posteriore, 514 CV, trazione integrale, batteria da 75 kWh
  • Performance, mot. el. anteriore+mot. el. posteriore, 534 CV trazione integrale, batteria da 75 kWh

Prezzi Tesla Model Y

Così come la gamma motori, il listino prezzi della Tesla Model Y è, come da tradizione della Casa americana, dotata di una dotazione di serie molto ricca per entrambe le versioni in gamma, e solo pochi dettagli a differenziare gli allestimenti. Tesla Model Y infatti è disponibile in tre soli allestimenti, Base, Long Range e Performance, differenziati principalmente da potenza ed autonomia. La Base parte da 42.690 euro, Long Range è offerta a 49.990 euro, mentre la top di gamma Performance arriva a 55.990 euro.

Tutte e tre le versioni offrono di serie sedili anteriori e posteriori riscaldati e regolabili elettricamente, impianto audio premium, sistema di infotainment da 15 pollici completo di tutte le funzionalità Tesla, fari e fendinebbia Full LED, specchietti elettrici riscaldati, basi di ricarica wireless per due smartphone, sistema di telecamere a 360°, sistema Autopilot base con guida autonoma di Livello 2 e, per la Long Range, cerchi in lega da 18 pollici per la Base.

A differenziare le versioni ci sono infatti soprattutto i cerchi: da 19 di serie sulla Long Range, e da 20 di serie portabili a 21” per la Performance. Gli unici allestimenti opzionali sono i cerchi in lega da 21 pollici per la Performance, gli interni in pelle bianchi e neri, la vernice metallizzata o micalizzata e i due sistemi di guida assistita più avanzati. Dall’AutoPilot base, infatti, si può salire all’AutoPilot avanzato con la navigazione automatica, il cambiamento di corsia e il parcheggio assistito offerto a 3.500 euro, e alla guida autonoma completa di Livello 4, offerta a 7.000 euro. Nonostante non sia ancora legale, infatti, Tesla permette di acquistarla già dotata della guida autonoma completa, in attesa che la legislazione la renda utilizzabile anche su strada.

Listino prezzi Tesla Model Y

Base

  • Model Y Base, 42.690 euro

Long Range

  • Model Y Long Range, 49.990 euro

Performance

  • Model Y Performance, 55.990 euro

Tesla Model Y: concorrenti e conclusioni

Tesla Model Y è quindi una SUV media elettrica super tecnologica, molto spaziosa, personale e riconoscibile anche da chi non è appassionato di motori, capace di offrire un’ottima autonomia e incredibili prestazioni velocistiche, soprattutto per la versione Performance da 534 CV.

Rispetto alla Model 3 da cui deriva e con la quale condivide il 75% delle componenti interne ed esterne, offre più spazio interno, uno stile più suvveggiante ma anche un po’ meno aggraziato, e lo stesso livello di prestazioni. Model Y però non riesce ad offrire la stessa autonomia di Model 3, accontentandosi di circa 80 km di autonomia in meno, e stupisce l’assenza di una cappelliera o di una copertura per il bagagliaio, rendendo questa praticissima vettura un po’ meno versatile di quanto dovrebbe.

In più, il lunotto è molto inclinato e costringe ad affidarsi quasi ciecamente alle telecamere a 360 gradi e alcuni comandi disponibili solo sul touch sono scomodi. Tesla Model Y però compensa con una guidabilità pressoché identica alla berlina Model 3, già capace di divertire tantissimo alla guida, un livello tecnologico eccellente e una bella dose di comfort, che la rende ottima anche per i viaggi. Il grandissimo vantaggio di tutte le Tesla è poi la diffusissima rete di ricarica Supercharger, che ad oggi le rende le uniche vetture elettriche realmente utilizzabili a 360° senza particolari rinunce.

Nonostante questo, però, le concorrenti di Tesla Model Y non sono rimaste a guardare. Ci sono infatti dei nuovi SUV compatti che competono con Tesla in quanto ad autonomia, guidabilità e tecnologia, e sono anche in grado di batterla per quanto riguarda lo stile, la qualità e il rapporto qualità-prezzo. Oltre le classiche rivali tedesche BMW iX3, Audi Q4 e-tron, Mercedes EQA e Volkswagen ID.4 ed ID.5, le concorrenti di Tesla Model Y più temibili sono le coreane Hyundai Ioniq 5 e KIA EV6, fresca vincitrice del titolo di Auto dell’Anno 2022, Polestar 2 e la nuova Fisker Ocean. La rivale principale di Model Y è però Model 3, che offre meno spazio interno e meno versatilità ma uno stile più pulito, molta più autonomia e un prezzo leggermente inferiore.

FAQ

Quando esce la Tesla Model Y in Italia?
Tesla Model Y è stata lanciata in America alla fine del 2019, ma è arrivata ufficialmente in Italia solo nel 2021 con le versioni Long Range e Performance, nel 2022 è arrivata anche la versione Base. Nel prossimo periodo non si esclude un restyling come accaduto per Tesla Model 3.
Quanto costa fare un pieno ad una Tesla Model Y?
La batteria di Tesla Model Y misura 75 kWh, e da qualche tempo la ricarica ai Supercharger si paga: i proprietari di Model 3 e Model Y, infatti, spendono 0,51 euro per ogni kWh erogato. Di conseguenza, per una ricarica completa dallo 0 al 100% saranno necessari poco più di 40 euro.
Dove posso comprare una Tesla in Italia?
Inizialmente presenti solo a Milano e Roma, negli ultimi mesi i concessionari Tesla hanno cominciato a diffondersi parecchio sul territorio italiano, anche se siamo ancora lontani dalla capillarità di marchi più longevi e blasonati, poche sono quelle disponibili da concessionari terzi come usato.

Altri collegamenti

Più dettagli