Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Tesla Model S

Pro
  • Prestazioni incredibili, folli sulla Plaid
  • Comfort eccellente
Contro
  • Assemblaggi non al top
  • Rete di vendita poco diffusa

Tesla Model S: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Può una berlina da quasi 5 metri e dal prezzo base di oltre 100.000 euro essere una delle vetture più importanti della storia recente dell’automobile? Se ti chiami Tesla Model S, tutto è possibile. La berlina della Casa americana, lanciata nel lontano 2012, è stata la prima automobile elettrica di lusso ad essere prodotta in serie, e la prima a dimostrare che la mobilità elettrica, può essere veramente vincente utilizzando una rete di infrastrutture dedicate, una grande dotazione tecnologica e, perché no, sfruttando delle prestazioni capaci di far impallidire le sportive più potenti del mondo. Rivista completamente nel 2021 con un nuovo stile esterno, interni completamente ridisegnati e una versione iper-vitaminizzata, la Plaid, da oltre 1.000 CV, Tesla Model S vuole ancora essere l’elettrica da battere. Continua a leggere

Modelli alternativi

Le domande e risposte più comuni.

La Tesla più costosa sul mercato è la Model S in versione Plaid, la più potente mai realizzata dalla Casa americana. Dotata di ben 1.020 CV, frutto di ben tre motori elettrici, uno anteriore e due posteriori, è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in soli 2,1 secondi, e in Italia è offerta a 130.970 euro.

Tesla è dotata di una incredibile rete di ricarica, i Supercharger, diffusi un po’ in tutta Europa. I punti di ricarica, almeno in Italia, sono oltre 400, e possono essere utilizzati solamente da automobili Tesla. Se però, fino a qualche anno fa, l’utilizzo e la ricarica erano gratuite, da qualche anno i possessori di Tesla devono pagare 31 centesimi al KWh. Per ricaricare una Tesla Model S Long Range, quindi, servono circa 32 euro.

Tesla Model S Plaid è una delle vetture più veloci del Pianeta. Grazie ai suoi 1.020 CV, la berlina elettrica americana scatta da 0 a 100 km/h in soli 2,1 secondi. Secondo alcuni test effettuati da giornalisti e appassionati, Tesla Model S Plaid è in grado di scattare da 0 a 200 km/h in soli 6,3 secondi: incredibile.

Tesla Model S la prima auto di lusso ad alimentazione elettrica

Dimensioni Tesla Model S

Le dimensioni della Tesla Model S sono:

  • lunghezza 4,98 metri
  • larghezza 1,96 metri
  • altezza 1,45 metri
  • passo 2,96 metri

Da fuori, Tesla Model S potrebbe essere scambiata per una normale berlina di lusso. Le linee scelte dai designer Tesla prediligono l’unione di uno spazio interno che non faccia rimpiangere una Station Wagon con una pulizia e un’eleganza che la rendano al tempo stesso immediatamente riconoscibile ma anche poco appariscente. Ed infatti, una Tesla Model S passa quasi inosservata grazie anche al silenzio che “emette” in marcia, ma anche per merito di linee personali ma molto eleganti. Tesla Model S ha un frontale appuntito e molto basso, che aiuta il coefficiente aerodinamico. La mascherina, che prima del restyling del 2015 era di tipo tradizionale, oggi è carenata, con i fari sottili, diventati Matrix LED con il restyling dell’anno scorso, che danno uno stile sportivo e dinamico al frontale della Model S.

Lateralmente, si fa notare il muso molto basso unito all’abitacolo decisamente sviluppato in verticale, unito alla coda tronca e con andamento da “fastback”. Questo stile è indispensabile per ottenere l’abitabilità di cui Model S è capace senza pregiudicare stile e aerodinamica. I cerchi, contrariamente a quanto vediamo su diverse elettriche, sono davvero generosi, capaci di arrivare a 21 pollici, e danno un bel carattere all’auto. Il posteriore, poi, con la coda alta e tronca e i fari full LED uniti al lunotto alto e molto inclinato e al paraurti pulitissimo, privo di qualsiasi presa o estrattore, regalano un’estetica pulita e personale. Concludendo con le dimensioni di Tesla Model S, stupiscono i dati per quanto riguarda i vani di carico.

Essendo un’automobile elettrica nativa, infatti, sotto il cofano anteriore troviamo un bagagliaio da 150 litri, mentre dietro la capacità arriva a 793 litri. Combinando i due vani, quindi, Tesla Model S arriva a 943 litri, un risultato da minivan. Attenzione però all’assenza della cappelliera per nascondere il vostro carico, sostituita da un vetro posteriore molto oscurato non altrettanto efficiente.

Interni Tesla Model S

Se all’esterno in questi 10 anni la grande berlina di Elon Musk è cambiata poco o nulla, gli interni di Tesla Model S sono stati pressoché rivoluzionati. L’enorme schermo centrale da 17 pollici ora è posizionato orizzontalmente, e non più verticalmente come in passato. Dotato di un pannello touch con risoluzione oltre il Full HD (2.200x1.300 pixel per la precisione) è la star degli interni: dotato di un Hardware potente come quello di una Playstation 5, ospita tutti i comandi di Tesla Model S, dai più classici come clima, navigazione e musica ai più incredibili come Netflix, YouTube, un browser internet e persino la possibilità di giocare a videogiochi di ultima generazione così come riprodurre una vera postazione da DJ.

Non ci sono Android Auto ed Apple CarPlay, ma con un infotainment così veloce, reattivo e pieno di funzionalità è abbastanza superfluo. Rispetto alla più piccola Model 3, però, Tesla Model S sfrutta ancora un quadro strumenti separato, ovviamente digitale, dove è possibile consultare le informazioni sulla batteria, la velocità, la navigazione e le impostazioni dell’Autopilot. A rubare le attenzioni insieme allo schermo ci pensa però l’incredibile nuovo sterzo, lo Yoke. Si tratta a tutti gli effetti di una cloche di ispirazione aeronautica, priva di una classica corona e quindi molto particolare, che ha diviso chi l’ha provato tra chi lo ama e chi lo odia.

Distogliendo un attimo gli occhi dall’enorme schermo centrale e dalla sua incredibile dotazione tecnologica, si nota un interno realizzato con cura e attenzione, ma non sempre impeccabile. Alcuni materiali non sono infatti di primissima qualità, e anche gli assemblaggi a volte lasciano un po’ a desiderare, anche se rispetto al passato Tesla ha fatto grandi passi avanti. Non manca poi uno scenografico tetto in cristallo, di serie su tutte le versioni, che aiuta a migliorare la luminosità dell’abitacolo. Per concludere con gli interni di Tesla Model S, lo spazio è davvero eccellente sia davanti che dietro, dove i più alti di 1,90 metri toccano il soffitto con la testa. In più, i passeggeri posteriori hanno un altro schermo dedicato per giocare o per controllare l’infotainment, ci sono quattro pad per la ricarica wireless dei telefoni e infine, a richiesta, sono disponibili anche due strapuntini che fuoriescono dal bagagliaio, che portano l’abitabilità totale a 5+2 posti.

Motori Tesla Model S

La gamma motori di Tesla Model S è, ovviamente, 100% elettrica, e permette alla berlina da oltre 2 tonnellate di Elon Musk di scattare più veloce dei tre quarti delle Supercar in circolazione già con la versione “base”. La meccanica di Tesla Model S punta infatti su una batteria decisamente capiente, di cui però Tesla non dichiara la capacità, e su motori elettrici estremamente potenti. La gamma motori di Tesla Model S si apre con la Long Range: dotata di due motori, uno per ogni asse, eroga ben 670 CV, ed è in grado di percorrere secondo il ciclo misto WLTP 652 km con una sola carica.

La versione più attesa della gamma motori di Tesla Model S è però senza dubbio l’estrema Plaid. Prima Tesla dotata di tre motori, uno all’anteriore e due sull’asse posteriore, è in grado di raggiungere ben 1.020 CV. Grazie alla trazione integrale permanente, Tesla Model S è in grado di raggiungere i 322 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in soli 2,1 secondi, risultando ad oggi la vettura con la migliore accelerazione sul mercato. Per chi guiderà Tesla Model S sarà altrettanto importante la guida autonoma di Livello 2 di Tesla, l’Autopilot.

Tra i migliori sistemi di guida autonoma in circolazione, Autopilot è dotato di cruise control adattivo, mantenitore attivo di corsia, sensore per l’angolo cieco, telecamere a 360° ed il Park Assist dotato di tecnologia Summon, in grado di muovere a passo d’uomo l’auto utilizzando il telefono. Scegliendo il sistema Autopilot avanzato, inoltre, Tesla Model S sarà in grado di cambiare corsia, mentre con la guida autonoma completa è in grado di svicolare nel traffico autonomamente e di entrare e uscire dagli svincoli autostradali completamente da sola.

Motori Tesla Model S

Elettrica

  • Long Range, motore elettrico anteriore+motore posteriore, 670 CV, autonomia di 652 km WLTP
  • Plaid, motore elettrico anteriore+due motori posteriori, 1.020 CV, autonomia di 637 km WLTP

Prezzi Tesla Model S

Anche il listino prezzi di Tesla Model S è estremamente semplice quanto la gamma motori. La berlina americana è infatti disponibile in un unico allestimento estremamente ricco per entrambe le motorizzazioni, che include tutte le tecnologie disponibili. Di serie su tutte le Model S troviamo infatti l’Autopilot “semplificato” con guida autonoma di Livello 2, l’enorme infotainment da 17 pollici, i sedili elettrici, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori con Park Assist, le sospensioni pneumatiche attive e ovviamente i fari Matrix LED.

I prezzi di Tesla Model S, di conseguenza, sono estremamente semplici: 105.970 euro per la Model S Long Range da 670 CV, e 130.970 euro per la Model S Plaid da 1.020 CV. Gli unici optional presenti in gamma ci sono l’Autopilot avanzato da 3.800 euro, la guida autonoma da 7.500 euro e i cerchi da 21 pollici, optional a 4.800 euro. In opzione, infine, si possono avere gli interni in pelle color crema o mixati bianco e nero, oppure la vernice metallizzata o micalizzata.

Listino prezzi Tesla Model S

Long Range

  • Model S Long Range, 105.970 euro

Plaid

  • Model S Plaid, 130.970 euro

Tesla Model S: concorrenti e conclusioni

Sebbene non sia più la più giovane vettura in circolazione, Tesla Model S è ancora una delle migliori vetture elettriche disponibili sul mercato. Grazie alla sua estetica riuscita e ormai quasi senza tempo, capace di piacere anche a 10 anni di distanza dal lancio, ad un’autonomia sempre crescente, passata dai 250 km delle prime Model S agli oltre 650 dell’attuale Long Range e ad una guida sorprendentemente veloce e dinamica, la Model S è ancora una delle elettriche da battere. Il merito è anche dei Supercharger, la rete di ricarica esclusiva Tesla estremamente diffusa in tutto il mondo che rende l’utilizzo di una Tesla elettrica molto più semplice ed immediato di quanto possano offrire tutte le dirette rivali.

Ma infatti, quali sono le concorrenti di Tesla Model S? A prendersi lo scettro di rivali numero uno sono senza dubbio la coppia Porsche Taycan e Audi e-tron GT. Le due berline tedesche, dotate di un progetto più moderno e di linee decisamente più esotiche, sono le prime concorrenti di Tesla Model S per blasone, autonomia e clientela. Entrambe, però, costano decisamente di più, a fronte di un’autonomia ben inferiore. Rispetto a queste, però, Tesla paga dazio di una rete di vendita davvero poco diffusa, che rende difficile a chi non vive nelle città più grandi d’Italia di vedere dal vivo o provare una Tesla prima di acquistarla senza percorrere centinaia di km. La vera concorrente di Tesla Model S, infatti, si chiama Lucid Air: arriva dall’America e presto arriverà in Europa. Attenzione poi alla piccola “sorellina” Tesla Model 3, che con le sue dimensioni più a misura d’Europa e il suo prezzo decisamente più competitivo ha rubato lo scettro di elettrica più desiderata alla sorellona, almeno nel Vecchio Continente.

Recensioni dei veicoli Tesla Model S

10 Recensioni

4,9