Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Renault Twizy

Pro
  • Guidabile dai 14 anni
  • Interni minimal
Contro
  • Design controverso
  • Prezzo

Renault Twizy: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

La Renault Twizy, conosciuta anche con il nome di Renault Z.E., è una vettura elettrica francese costruita con materiali leggeri. Il primo modello della produzione di serie è stato lanciato nel 2011 al festival internazionale dell’automobile di Parigi. Poco dopo la produzione è iniziata a Valladolid, in Spagna, e da marzo 2012 la Renault Twizy è disponibile anche in Germania. Continua a leggere

Modelli alternativi

Le dimensioni sono quelle di un quadriciclo leggero, piccole le ruote, poste agli angoli e sporgenti dalla carrozzeria, mentre non è presente alcun tipo di bagagliaio.

Va notato che, anche se il veicolo aperto esteriormente è più simile ad un’auto, per molti aspetti si differenzia sostanzialmente dalle automobili convenzionali. Per esempio i due posti disponibili non si trovano uno accanto all’altro, ma quasi uno dietro l’altro così da creare un piccolo abitacolo, eventuali passeggeri dovranno posizionare i loro piedi a destra e sinistra del sedile di guida in un modo simile alla posizione in motocicletta.

La variante della Twizy è disponibile sia con che senza porte. Mancano anche alcune caratteristiche classiche delle automobili convenzionali come il riscaldamento o l’infotaiment. Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi della Renault Twizy.

Dimensioni Renault Twizy

Le dimensioni della Renault Twizy sono:

  • lunghezza 2,34 metri
  • larghezza 1,19 metri
  • altezza 1,46 metri
  • passo 1,68 metri

Il suo look fuori dagli schemi propone dimensioni della Renault Twizy specificatamente indicate per l’ambiente cittadino, dove è facile parcheggiare e dove si passa molto tempo in coda, tant’è che non viene classificato come vettura.

Ma come quadriciclo leggero. La sua forma molto inusuale è infatti indicata per i parcheggi ma ciò non toglie che gli esterni della Renault Twizy siano originali: il veicolo si caratterizza per un look semplice fatto di curve che percorrono la cella protettiva e ne evidenziano il look da rana, con le ruote sporgenti e una linea curva ad uovo.

C’è poca superficie vetrata poiché lateralmente non ci sono i finestrini, ma nelle versioni che le prevedono, le porte ad apertura verticale sono delle semplici sbarre da alzare.

Frontalmente si presenta con un muso prominente dove vi è la spina di ricarica, due proiettori ed il logo della Losanga in bella vista, posteriormente, dopo l’abitacolo votato all’essenzialità, si trova un posteriore semplice quanto divertente.

Salta subito all’occhio la presenza del fanale contenente lo stop e la retromarcia poste in alto e gli indicatori di direzione nella parte laterale rispetto alla targa appena prima della ruote esterne al corpo della carrozzeria, al centro della parte posteriore del guscio risalta nuovamente il logo di Renault e la scritta del modello. Manca quindi il lunotto, esattamente come nel concept visto nel 2009 al momento della sua presentazione a Parigi.

Interni Renault Twizy

Gli interni della Renault Twizy sono l’emblema dell’essenzialità. C’è solo un piccolo schermo dietro il volante che indica la velocità e altri dati come l’autonomia e la carica disponibile della batteria attraverso un semplicissimo sistema a tacche colorate.

Manca del tutto un sistema d’infotainment, non vi è neppure una base dove appoggiare il proprio smartphone, poiché questa Renault Twizy è pensata per i viaggi brevi. Ridotti all’osso anche i pulsanti e non vi è neppure un impianto di riscaldamento data la mancanza delle portiere e dei finestrini, l’unica cosa a disposizione come optional è un kit Bluetooth per il cellulare ed un cassetto portaoggetti con serratura.

I comandi delle marce sono controllati dal tasto posto a sinistra vicino a quello delle quattro frecce.

I due sedili della Renault Twizy si trovano uno dietro l’altro in coda e l’occupante posteriore deve posizionare le gambe una a destra e una a sinistra del sedile di guida. Nella versione omologata 50cc il sedile posteriore può diventare uno spazio utile ai pochi bagagli trasportabili.

Complessivamente non risultano troppo comodi i sedili che offrono un guscio in plastica e una sottile imbottitura che ricorda un poco quella di alcuni mezzi pubblici.

Gli interni della Renault Twizy risultano essere davvero spartani ma forse troppo pensando alla sicurezza: sono presenti gli specchietti, ma manca il lunotto posteriore, che sarebbe molto utile in città per capire cosa accade dietro alla vettura, specialmente in fase di manovra.

L’airbag è solo per il guidatore, non c’è neanche l’ESP o l’ABS, tanto che il freno va modulato con cura per evitare piacevoli bloccaggi anche a velocità di crociera piuttosto basse, massimo 45 km/h.

renault-twizy-interieur

Motori Renault Twizy

Il motore della Citroen Ami è elettrico e conta su una potenza di 4 kW (circa 5 CV), molto contenuta. Proprio per questo motivo può essere guidata anche dai possessori patente AM o superiore, quindi già a partire dai 14 anni.

La velocità massima raggiungibile è di 45 km/h, c’è il cambio automatico e la trazione è trasmessa direttamente alle ruote anteriori visto che il motore si trova sotto i sedili.

In alternativa è disponibile un motore da 8 kW (circa 10 CV), che permette di viaggiare fino ad una velocità di 80 km/h. Con una ricarica, il cavo preposto si trova in un apposito vano, si percorrono fino a 100 km di strada.

Proprio la ricarica diventa veloce grazie alle dimensioni ridotte della batteria: dalla presa domestica, ma si può collegare anche a una wallbox da 7 kW, Renault Twizy si ricarica in meno di 3 ore, garantendo così conseguenti costi di gestione molto contenuti.

Motori Renault Twizy

Elettrico

  • 5.5 kWh, motore elettrico 4 kW, 5 CV, cambio automatico e trazione anteriore
  • 5.5 kWh, motore elettrico 8 kW, 10 CV, cambio automatico e trazione anteriore

La sua velocità massima, limitata per legge per questa tipologia di veicoli a motore, è sì indicata per la città ma se lo scorrimento si fa più veloce, e può capitare fuori dalle ore di punta, le prestazioni della Renault Twizy non possono essere paragonate a quelle di un normale veicolo, elettrico o endotermico, classificabile come citycar.

La totale assenza di sistemi di sicurezza è un dettaglio non di poco conto proprio per questo motivo. Il motore della Renault Twizy non le permette inoltre di circolare su tangenziali e men che meno in autostrada, le è vietato per legge.

Prezzi Renault Twizy

Il listino prezzi della Renault Twizy parte da 12.000 euro per la versione d’ingresso Life con il motore meno potente, mentre ne occorrono 2.000 in più per la versione Intens con il motore più potente.

I due allestimenti che coprono la gamma prevedono di serie tutto l’occorrente per la vettura come rivestimenti dark grey, cerchi in ferro da 13 pollici, archi esterni in tinta carrozzeria, guscio monocolore, vernice bianca.

La versione Intens aggiunge particolari a contrasto nero lucido, cerchi in lega da 13 pollici, mentre rimangono sempre a pagamento, e con prezzi non sempre convenienti le protezioni laterali, il kit bluetooth o il sistema di antiappannamento del parabrezza, inoltre, nel caso in cui si comprino le portiere è possibile montare, sempre come optional i vetri in plastica con dei finestrini a scorrimento manuale.

Spesso però vi sono numerose offerte per quanto riguarda il costo delle Renault Twizy che ne fanno abbassare o dilazionare il prezzo

Listino prezzi Renault Twizy

Life

  • 5,5 kWh, 4 kW (5 CV), 12.000 €
  • 5,5 kWh, 8 kW (10 CV), 13.000 €

Intens

  • 5,5 kWh, 4 kW (5 CV), 13.000 €
  • 5,5 kWh, 8 kW (10 CV), 14.000 €

Renault Twizy: concorrenti e conclusioni

Le concorrenti della Renault Twizy sono quadricicli come la nuova Citroen Ami, le microcar Ligier o Aixam e, da qualche mese, anche la Opel Rocks-e; quest’ultima, grazie alla condivisione del progetto con Citroen non è altro che la stessa Citroen Ami adattata da Opel ma offre le medesime caratteristiche con dettagli estetici che dall’essere arancioni passano a essere giallo fluo, e poco altro le distingue.

Risulta impossibile paragonarla ad una Smart Fortwo come concorrente, in primis perché la citycar tedesca ultra compatta è un veicolo e non un quadriciclo e poi perché ballano qualcosa come 30 centimetri in lunghezza.

Renault Twizy si pone come una soluzione sì adatta per la città, grazie al suo ottimo raggio di sterzata, la possibilità di parcheggiarla praticamente ovunque (e sulle strisce blu non si paga essendo elettrica), e ai ridotti tempi necessari per ricaricarla.

D’altro canto, l’assenza di sistemi di sicurezza, già a partire dagli airbag, dovrebbe porre l’accento sulle regole cui sono sottoposti questi tipi di piccoli quadricicli che si trovano a percorrere le stesse strade di veicoli ben più ingombranti.

FAQ

Che patente serve per guidare la Twizy?

Per guidare la Renault Twizy non serve la patente B, bensì il patentino AM, lo stesso che gli adolescenti devono possedere per guidare scooter la cui cilindrata non supera i 50 cm3.

Quanto costa la Renault Twizy?

La Renault Twizy parte da 12.000 euro e può essere guidata col patentino AM già a partire dai 14 anni.

Quanto dura batteria Twizy?

La Renault Twizy ha un’autonomia di 100 chilometri in ciclo di omologazione.

Recensioni dei veicoli Renault Twizy

7 Recensioni

4,6