Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Toyota RAV 4

Pro
  • Confortevole e silenziosa
  • Spaziosa e ben dotata
Contro
  • Versioni Plug-in molto costose
  • Cambio E-CVT con effetto scooter

Toyota RAV-4: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Dalla sua nascita, nel 1994, Toyota RAV-4 è cambiata tantissime volte. Nato come piccolo fuoristrada a trazione integrale per il tempo libero, e realizzato sulla piattaforma della coeva Corolla, RAV-4 è stata l’antesignana dei piccoli SUV compatti. Dotato solo di un 2.0 4 cilindri benzina piuttosto potente, vivace ma assetato, RAV-4 si è guadagnato in poco tempo uno status di auto cool e molto apprezzata e ricercata, grazie alla sua ottima motricità lontano dall’asfalto, all’affidabilità della sua meccanica e la sua anima giovanile e simpatica. Dopo il successo della prima generazione, Toyota ha rinnovato la sua RAV-4 nel 2000: lo stile simpatico e sbarazzino è diventato più maturo e rigoroso, ispirato al grande fuoristrada di casa, quel Land Cruiser da sempre oggetto del desiderio dei più avventurosi. Con la seconda serie la versione più venduta diventa quella a 5 porte, arrivano anche dei parchi motori diesel e RAV-4 comincia ad essere sempre meno fuoristrada e sempre più SUV. La terza serie di RAV-4 del 2007 segna l’addio alla carrozzeria a tre porte, l’arrivo della versione Crossover senza ruota posteriore a vista ma anche il debutto della prima RAV-4 a trazione anteriore. Continua a leggere

Video - Toyota RAV-4 Profilo

Modelli alternativi

Le domande e risposte più comuni.

La nuova Toyota RAV-4 non è ancora nei programmi della Casa giapponese, essendo uscita la nuova generazione solo tre anni fa, nel 2019. Per il 2022 è però atteso un restyling di metà carriera, che dovrebbe portare un’iniezione di tecnologia all’interno, delle linee esterne riviste e magari qualche miglioramento alle motorizzazioni ibride, sia full che plug-in.

Nata nel 1994, Toyota RAV-4 è nata come piccolo fuoristrada a trazione integrale della Casa giapponese. Il suo nome, RAV-4, si rifà proprio alla sua prima generazione: si tratta infatti di un acronimo, che sta per “Recreational Activity Vehicle – 4-Wheel Drive”, ovvero “_Veicolo per il tempo libero e per il divertimento a quattro ruote motrici”._

Toyota RAV-4 è disponibile con sole motorizzazioni ibride, full hybrid e plug-in hybrid. La versione più parca nei consumi è la 2.5 HV a due ruote motrici da 218 CV, capace di percorrere nel ciclo misto WLTP 17,9 km/l. La 2.5 Plug-In Hybrid da 306 CV e con batteria ricaricabile da 18,1 kWh è in grado di percorrere, secondo il ciclo misto WLTP, ben 100 km/l con la batteria carica.

La quarta serie del 2013 segna un altro cambiamento epocale: saluta per sempre la ruota di scorta, e arriva la prima versione Hybrid, dotata del motore 2.5 derivato dalle più grandi auto della Casa giapponese. Il cambio di rotta totale arriva però con la quinta generazione, lanciata nel 2019 e con noi ancora oggi. Basata su una nuova piattaforma modulare, Toyota RAV-4 è ora disponibile esclusivamente con motorizzazioni ibride, full hybrid e plug-in hybrid. In più, le dimensioni sono ora da SUV medio, così come il livello di finiture, di spazio, di tecnologia e anche di prezzo. Nelle versioni Plug-In più accessoriate, infatti, RAV-4 diventa per dotazione e prezzo rivale diretto dei SUV premium delle Case tedesche o svedesi, segnando la definitiva maturazione del modello.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Toyota RAV-4 di quinta generazione.

Dimensioni Toyota RAV-4

Le dimensioni della Toyota RAV-4 sono:

  • lunghezza 4,60 metri
  • larghezza 1,86 metri
  • altezza 1,65 metri
  • passo 2,69 metri

Del fuoristrada tutto divertimento, spensieratezza e tempo libero è rimasto oggi solo il nome e la tradizione: Toyota RAV-4 è infatti cambiata in tutti gli altri ambiti: estetica, funzionalità, tecnologia ma anche e soprattutto dimensioni. La prima RAV-4 del 1994 a tre porte era infatti lunga molto meno di 4 metri, fermandosi a soli 3,72 metri di lunghezza. Oggi, la nuova RAV-4 di quinta generazione è quasi 90 centimetri più lunga, fermandosi ad esattamente 4,60 metri. E questa imponenza dimensionale è perfettamente visibile anche dall’estetica di RAV-4. Il frontale del SUV giapponese è molto grintoso e personale, con una grande griglia circondata da fari full LED sottili e che si spingono fino all’inizio dei parafanghi laterali.

Il cofano lungo e i passaruota in plastica squadrati rendono RAV-4 molto particolare vista lateralmente, mentre la linea dei finestrini alta, il passo molto lungo e i cerchi con diametro che arriva a 19 pollici le danno una grande personalità anche lateralmente.Dietro, Toyota RAV-4 è meno originale ed innovativa rispetto a frontale e vista laterale, ma i fari orizzontali a LED, il lunotto leggermente inclinato e l’ottima luce a terra danno al SUV giapponese un’apparenza maschia e tosta. Concludendo con le dimensioni di Toyota RAV-4, il bagagliaio è decisamente cresciuto rispetto alle precedenti generazioni, offrendo un’ottima capacità minima. Sono infatti ben 580 i litri di bagagliaio disponibili sulle versioni Full Hybrid, che salgono a 1.690 litri abbattendo i sedili posteriori. Le versioni Plug-In, invece, che tra l’altro sono 4 m più alte arrivando a 1,69 m, devono accontentarsi di 90 litri in meno, per una capacità del vano di carico di 490 litri e 1.604 a sedili abbattuti.

Interni Toyota RAV-4

Gli interni di Toyota RAV-4 sono cambiati tantissimo rispetto alla precedente generazione. Guardando le linee esterne molto personali ed originali, gli interni del SUV giapponese appaiono molto più sobri e tradizionali, ma non per questo meno curati o moderni. RAV-4 segna poi, insieme alla coeva Corolla, un cambio di rotta di Toyota a livello di design e qualità degli interni, ora a livello dei migliori competitor. La plancia è infatti pulita e moderna, con linee interessanti e una bella dose di praticità. Piacciono ad esempio i comandi fisici del climatizzatore automatico bizona, di serie su tutte le versioni, così come convince la posizione del sistema di infotainment, a sbalzo sopra la plancia. Questa posizione lo rende sempre perfettamente visibile in ogni condizione di luce.

Dotato di un pannello da 8 pollici e di connettività con Apple CarPlay e Android Auto, il sistema è veloce, fluido ma non proprio modernissimo. Lo stesso si può dire del quadro strumenti digitale, che è chiaro e pieno di informazioni, ma non è dei più moderni né dei più grandi. Convincono invece gli assemblaggi, ottimi come da tradizione Toyota, ma soprattutto i materiali. Ovunque si tocchi o si arrivi con lo sguardo, gli interni di Toyota RAV-4 hanno plastiche morbide, materiali gradevoli e di qualità e ben sfruttati all’interno dell’abitacolo, per un vero salto di qualità rispetto alla precedente generazione. A stupire poi ci pensa ancora la praticità: sono tanti i vani portaoggetti, mentre lo spazio a disposizione dei cinque passeggeri fa capire subito come mai RAV-4 sia vendutissima anche in America. Davanti la quantità di spazio è davvero tanta, con una posizione di guida alta che piacerà agli amanti dei SUV. Dietro, invece, lo spazio per la testa, per le spalle e per le gambe è davvero notevole, a prova di tre adulti.

Motori Toyota RAV-4

Come detto in apertura, la gamma motori di Toyota RAV-4 di quinta generazione segna un enorme salto temporale con le precedenti. La prima RAV-4, infatti, era dotata di un classico 2.0 aspirato da circa 150 CV, accoppiato ad un cambio manuale a 5 marce e alla trazione integrale dotata persino di bloccaggio meccanico dei differenziali anteriori e posteriori. Oggi, tutto questo pedigree fuoristradistico è solo un ricordo. L’intera gamma motori di Toyota RAV-4 è formata infatti da motorizzazioni ibride, full hybrid o plug-in hybrid. Al centro di entrambi i sistemi c’è l’unico trait d’union con le vecchie RAV-4, un classico 2.5 quattro cilindri aspirato. Dotato di ciclo Atkinson, il motore termico è poi accoppiato al classico sistema ibrido di Toyota formato da due motori elettrici e un differenziale epicicloidale che funge da trasmissione, l’E-CVT. La versione HV, Full Hybrid, di RAV-4 affianca al 2.5 Dynamic Force da circa 180 CV un motore elettrico da circa 120 CV, capace così di raggiungere una potenza massima di sistema di 218 CV.

Dotata di due ruote motrici, la HV è dotata anche di trazione integrale AWD-i, ottenuta con un secondo motore elettrico posto sull’asse posteriore, che porta la potenza a 222 CV. La versione a trazione integrale non è un mostro da fuoristrada, ma offre più sicurezza e motricità sui fondi viscidi, e garantisce prestazioni più vivaci, con uno 0-100 km/h che scende da 8,4 a 8,1 secondi. La versione più potente e, sulla carta, efficiente della gamma motori di Toyota RAV-4 è però la PHEV, la Plug-In Hybrid. Al 2.5 aspirato si affiancano due motori elettrici più potenti sia davanti che dietro, oltre che una batteria che passa da poco più di 1 kWh a ben 18,1 kWh. Questa batteria ricaricabile garantisce un’autonomia omologata in full electric di 75 km, mentre la potenza sale a ben 306 CV. Grazie a questa potenza da sportiva, è la RAV-4 PHEV la più veloce di sempre, con uno 0-100 km/h coperto in soli 6 secondi. I consumi di Toyota RAV-4? Le HV promettono nel ciclo misto WLTP di percorrere 18 km/l, mentre la PHEV si professa miracolosa, con un consumo a batteria carica di ben 100 km/l.

Motori Toyota RAV-4

Full Hybrid

  • 2.5 HV, 2.5 aspirato + motore elettrico, 218 CV, cambio E-CVT, trazione anteriore
  • 2.5 HV AWD-i, 2.5 aspirato + motore elettrico, 222 CV, cambio E-CVT, trazione integrale

Ibrida Plug-in

  • 2.5 PHEV AWD-i, 2.5 aspirato + motori elettrici, 306 CV, cambio E-CVT, trazione integrale

Prezzi Toyota RAV-4

Il listino prezzi di Toyota RAV-4 è decisamente differente a seconda della motorizzazione scelta. Le RAV-4 ibride e quelle Plug-In, infatti, hanno un delta prezzo davvero importante, di ben 18.000 euro tra la più economica delle full Hybrid e la più economica delle Plug-In. Ad aprire la gamma RAV-4 ci pensa infatti la 2.5 HV a due ruote motrici in allestimento Active. Questa versione d’accesso è offerta a 37.000 euro, ed ha una bella dotazione di serie. Su tutte le RAV-4 non mancano infatti clima automatico bizona, schermo da 8 pollici touch con Apple CarPlay e Android Auto, il sistema Toyota Safety Sense con Cruise Control Adattivo, frenata automatica di emergenza, sistema di mantenimento di corsia, avviso dell’angolo cieco e riconoscimento dei segnali stradali. Non mancano poi ancora i fari Full LED, i sensori di parcheggio posteriori con retrocamera e i fari fendinebbia, nonché i cerchi in lega e il computer di bordo. La gamma RAV-4 continua poi con la versione Dynamic, che aggiunge un’estetica più aggressiva e finiture più curate, per poi arrivare alla Style che offre in più i sensori di parcheggio anteriori, i sedili anteriori riscaldabili e regolabili elettricamente.

Infine, al top della gamma troviamo la Lounge, che offre in più interni in pelle, il sensore per l’angolo cieco, la vernice metallizzata e il pacchetto Tech con pad per la ricarica wireless, sistema audio top di gamma e altro. Ed è questa la full Hybrid più costosa, con un listino di 47.500 euro con trazione integrale AWD-i. Molto interessante è poi la nuova versione Adventure, basata sulla Style ma dotata di protezioni sottoscocca maggiorate e di una nuova mascherina più grande, imponente e simile al nuovo Toyota Land Cruiser. Come detto, però, le Plug-In sono decisamente più costose, e anche gli allestimenti sono speciali. I due livelli Dynamic+ e Style+ sono infatti dei top di gamma, con in più anche il tetto apribile elettrico per la Style+ e i sedili anteriori e posteriori riscaldabili e anteriori anche ventilati. La Dynamic+ parte da 55.500 euro, mentre la ricchissima Style+ arriva a 60.000 euro, risultando la più costosa del listino prezzi di Toyota RAV-4.

Listino prezzi Toyota RAV-4

Active

  • 2.5 HV 2WD Active, 37.000 euro

Dynamic

  • 2.5 HV 2WD Dynamic, 39.000 euro
  • 2.5 HV AWD-i Dynamic, 41.500 euro

Style

  • 2.5 HV 2WD Style, 42.350 euro
  • 2.5 HV AWD-i Style, 45.000 euro

Adventure

  • 2.5 HV AWD-i Adventure, 46.000 euro

Lounge

  • 2.5 HV AWD-i Lounge, 47.500 euro

Dynamic+

  • 2.5 PHEV AWD-i Dynamic+, 55.500 euro

Style+

  • 2.5 PHEV AWD-i Style+, 60.000 euro

Toyota RAV-4: concorrenti e conclusioni

Ci sono modelli che nel corso della loro storia sono cambiati tantissimo, vuoi per uniformarsi alle nuove tendenze o per limare i difetti storici riscontrati sulle generazioni precedenti. In pochi, però, hanno messo in piedi un cambiamento così radicale come quello incarnato da Toyota RAV-4. Il SUV giapponese è infatti cambiato completamente, passando da un fuoristrada tutto tempo libero e divertimento ad essere uno dei modelli più venduti al mondo, apprezzato per la sua praticità, versatilità e qualità costruttiva. Vedendo i dati di vendita, il cambiamento impresso nel modello da Toyota sembra di quelli positivi, capace di convincere clienti in tutto il mondo, dall’Europa, all’Asia, al Nord America. Grazie alla piattaforma TNGA su cui è basata, Toyota RAV-4 si guida bene, è piuttosto agile per le dimensioni ed è molto comoda e silenziosa, a patto di poter “sopportare” il rumoroso effetto scooter del cambio E-CVT, più accentuato sulle HV full hybrid. A parte questo, ed un prezzo forse troppo salato delle plug-in Hybrid, Toyota RAV-4 è uno dei SUV più completi e apprezzati sul mercato, capace di convincere decine di migliaia di clienti con il suo look personale, la sua efficienza e la sua versatilità da prima della classe.

Questo però non vuol dire che il SUV giapponese sia privo di concorrenti, anzi. Grazie alle dimensioni cresciute, oggi le concorrenti di Toyota RAV-4 sono altri mostri sacri dei SUV da famiglia come Volkswagen Tiguan, Skoda Kodiaq, Nissan X-Trail, Peugeot 5008 e Opel Grandland. Attenzione poi alle “rivali in casa”, la rinnovata Lexus NX e la prossima Toyota Corolla Cross, entrambe sviluppate sulla stessa base meccanica, ma anche alle più piccole Hyundai Tucson, KIA Sportage, Peugeot 3008 e Jeep Compass, senza dimenticare l’imminente Alfa Romeo Tonale. Infine, la versione ibrida plug-in con le sue caratteristiche e il suo prezzo consente di annoverare tra le concorrenti di Toyota RAV-4 anche alcune vetture premium come le più piccole BMW X1, Mercedes GLA, Audi Q3 e Volvo XC40, simili per prezzo ma più piccole, o anche le più grandi BMW X3, Mercedes GLC e Audi Q5, tutte però un po’ più grandi e ben più costose.

Recensioni dei veicoli Toyota RAV 4

75 Recensioni

4,7