Toyota Urban Cruiser

toyota-urban-cruiser

Toyota Urban Cruiser

La società voleva utilizzare in Europa queste competenze nel campo dei SUV, al fine di presentare un veicolo più piccolo ed economico, che doveva essere commercializzato come crossover tra un SUV und Minivan e che è stato introdotto nei diversi mercati europei a partire dal 2009 con il nome di Toyota Urban Cruiser.

La Toyota Urban Cruiser è costruita sulla piattaforma della Toyota Yaris

In Giappone e nel mercato Nordamericano il precursore della Toyota Urban Cruiser era già stato commercializzato dal 2002 con un altro nome. Tecnicamente questo veicolo, come anche la Toyota Urban Cruiser, era basato su una piattaforma che era stata utilizzata anche per le vettura compatta Toyota Yaris. Questa è stata offerta nella prima generazione, fino al 2005, anche in una variante minivan con una carrozzeria di alta costruzione con il nome di Toyota Yaris Verso. Non da ultimo la fine della produzione di questa variante ha contribuito alla decisione del produttore di arrivare anche in Europa con la nuova Toyota Urban Cruiser.

Un design crossover per la Toyota Urban Cruiser

Rispetto alla Toyota Yaris Verso, l‘Urban Cruiser è cresciuta in modo significativo nelle sue dimensioni. La carrozzeria, con 1,54 metri, non è più stata costruita così alta, in modo che la Toyota Urban Cruiser, con una lunghezza di 3,93 metri e una larghezza di 1,72 metri, apparisse più proporzionata e non mostrasse le tipiche caratteristiche di carrozzeria di un minivan. Per offrire un design crossover con una tecnologia adeguata e poter commercializzare l‘Urban Cruiser come una sorta di SUV da città, i giapponesi hanno offerto anche una variante del modello con una trazione integrale attivabile.

Le motorizzazioni della Toyota Urban Cruiser

Per la sua introduzione sui mercati europei la Toyota Urban Cruiser è stata offerta con un aggregato diesel così come a benzina. Nella versione diesel i giapponesi hanno costruito un motore per la Toyota Urban Cruiser da 1,3 litri con 74 (101 CV), che fa raggiungere all’Urban Cruiser una velocità massima di 175 km/h. I consumi medi dichiarati dal produttore sono di 5,5 litri (129 g/km CO2). Per la versione diesel è stato montato un motore con 66 kW (90 CV), che a seconda della motorizzazione ha consumi medi tra i 4,5 e i 4,9 litri.