Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Nissan Leaf

Pro
  • Prezzo competitivo
  • 2° generazione molto concreta
Contro
  • Autonomia non esagerata della entry level
  • Materiali migliorabili

Nissan Leaf: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Nissan Leaf, che in inglese significa foglia ma anche Leading, Environmentally friendly, Affordable, Family Car, in italiano un’auto familiare, economica, amica dell’ambiente e accessibile, è arrivata con la 1° generazione nel 2010, insieme alla cugina Renault Zoe, quando ancora era remota l’accessibilità all’elettrico. Al debutto in Europa nel 2012, Leaf ha spiazzato la concorrenza vincendo l’importante riconoscimento di Car of the Year l’anno precedente con una vettura curata dal punto di vista aerodinamico e già capace di offrire buone autonomie per la città con l’utilizzo di una batteria da 24 kWh prima evolutasi poi fino a una capacità di 30 kWh. Nel 2017 l’arrivo della seconda generazione, completamente stravolta nel design e nella tecnologia e più vicina, esteticamente, a una Nissan Micra, mentre sotto il cofano l’elettrica giapponese si è profondamente evoluta da un’iniziale citycar a zero emissioni, nonostante dimensioni da segmento C, a una vera e propria berlina in primis più spaziosa ma anche in grado di offrire maggiori prestazioni e, specie dopo l’arrivo della nuova batteria da 62 kWh, anche più autonomia per potersi allontanare dalle città colonnine di ricarica permettendo. Oggi Nissan Leaf viene proposta in diversi allestimenti e la dotazione di optional è piuttosto scarna, rimangono sempre escluse, ad esempio, le vernici metallizzate. Continua a leggere

Modelli alternativi

Le domande e risposte più comuni.

La Nissan Leaf con la batteria da 62 kWh può fornire un’autonomia dichiarata di 385 km, mentre la Leaf 40 kWh non si spinge oltre i 270 km di autonomia.

I prezzi della Nissan Leaf elettrica partono da 32.200 per la 40 kWh e da 37.600 euro per la versione da 62 kWh, la Leaf+ proposta in tre allestimenti.

La Nissan Leaf è lunga 4,48 metri.

Dimensioni Nissan Leaf

Le dimensioni della Nissan Leaf sono:

  • lunghezza 4,48 metri
  • larghezza 1,79 metri
  • altezza 1,54 metri
  • passo 2,70 metri

Il design degli esterni della Nissan Leaf è cambiato molto tra prima e seconda generazione. In quest’ultima, nulla cambia tra la versione con batteria da 40 kWh e la successiva 62 kWh che l’ha poi raggiunta sul mercato. Le dimensioni sono quelle classiche di una berlina di segmento C ma c’è molto della Nissan Micra nel look degli esterni della Leaf, nonostante tra le due ci siano quasi 50 centimetri di differenza almeno in lunghezza. Con dimensioni della Nissan Leaf più lunghe della segmento B che le somiglia, l’elettrica Nissan viene offerta solo con la carrozzeria 5 porte e con dettagli stilistici comuni anche ad altre vetture della gamma, basti pensare alla calandra con motivo V-Motion che è stata poi ereditata anche dalla nuova generazione della Qashqai; diverso il discorso per Nissan Ariya, che rappresenta il manifesto della mobilità elettrica del futuro per il brand nipponico.

Su Leaf, per diverse esigenze di raffreddamento rispetto a modelli come la stessa Qashqai ma anche Juke, la calandra è chiusa ma ben si raccorda esteticamente con i gruppi ottici a LED (financo Full LED dall’allestimento Business in su) che sviluppano per buona parte del frontale; i fendinebbia sono invece sulla parte bassa del paraurti.

La Leaf presenta poi l’abbinamento tra diverse vernici solide/metallizzate e tetto nero mentre i cerchi sono proposti con diametro da 16 o 17 pollici. Sono 10 le tinte proposte per Nissan Leaf mentre solo 2 di queste sono abbinabili al tetto nero, nella fattispecie la Pearl White e la Magnetic Red. Nissan Leaf è omologata per 5 persone e le sue dimensioni si confermano nella media del segmento C anche per quanto riguarda il bagagliaio: quest’ultimo presenta una capacità minima di 435 litri estendibili fino a 1.176 litri con lo schienale della seconda fila ripiegato.

Interni Nissan Leaf

Gli interni della Nissan Leaf si confermano tecnologici e propongono una plancia piuttosto monocromatica ma arricchita allo stesso tempo da dettagli quali il volante D-Shape, tagliato nella parte in basso, un quadro strumenti capace di mixare un tachimetro analogico a uno schermo digitale dove viene contenuto anche l’indicatore della potenza erogata dal motore elettrico e della velocità istantanea mentre, al centro del cruscotto predomina il sistema di infotainment Nissan Connect con schermo da 8 pollici capace di riconoscere i protocolli Apple CarPlay così come Android Auto e quindi di replicare le icone dello smartphone sullo schermo centrale. Ci sono anche tante plastiche rigide che fanno un po da’ contraltare ai raffinati dettagli in blu, che richiamano il mondo dell’elettrico, presenti sul comando delle modalità di marcia, quest’ultimo molto futuristico e ergonomicamente perfetto come posizionamento.

https://www.autoscout24.it/assets/auto/images/model/nissan/nissan-leaf/nissan-leaf-interior.jpg “Nissan Leaf Interior”

https://www.autoscout24.it/assets/auto/images/model/nissan/nissan-leaf/nissan-leaf-trunk.jpg “Nissan Leaf Trunk”

Gli interni della Nissan Leaf sono anche equipaggiabili con sistemi come l’impianto audio Bose, l’illuminazione monocromatica a LED e il battitacco retro-illuminato. Le sellerie, invece, possono essere scelte in diverse varianti, tra le quali l’ecopelle. A disposizione del vano anteriore, una sola presa USB che può fungere per l’appunto da caricabatterie così come da interfaccia per il mirroring a scelta tra il telefono del guidatore ed eventualmente quello del passeggero. Presente anche la retrocamera posteriore.

Tutte le sedute, però, sono piuttosto alte a causa dello “spessore” del pacco batterie e, anche nel vano bagagli, la soglia di carico alta non facilità il caricamento di valigie o delle più semplici borse della spesa più capienti.

Motori Nissan Leaf

La seconda generazione di Nissan Leaf può contare, in realtà, su due Nissan Leaf in una. La prima è più indicata per la città con una batteria da 40 kWh e il motore elettrico da 110 kW (150 CV) e un’autonomia indicata dalla casa vicina ai 270 km con un pieno di energia. Nel 2020 è seguita la Nissan Leaf 62 kWh, che può raggiunge i 400 km di autonomia in determinate condizioni ma soprattutto propone un motore elettrico più potente da 160 kW (218 CV) capace di accelerare la vettura da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi contro i 7,9 secondi della Leaf 40 kWh

Motori Nissan Leaf

Elettrico

  • 110 kW singolo motore elettrico, 150 CV, cambio automatico e trazione anteriore
  • 160 kW singolo motore elettrico, 218 CV, cambio automatico e trazione anteriore

Entrambe le motorizzazioni di Nissan Leaf propongono la modalità B del cambio che permette di aumentare il recupero energetico offrendo per altro l’effetto one pedal comune di molte elettriche, cioè la possibilità di guidare con un solo pedale, quello dell’acceleratore, toccando il meno possibile i freni se non per l’arresto completo. In ogni modo i tempi di ricarica della Nissan Leaf variano tra le 7 e ore e 30 in corrente alternata e 60 minuti da una ricarica rapida (fino a 480 V) e le 11 ore e 30/90 minuti per la e+ con la batteria da 62 kWh. In corrente alternata la Nissan Leaf accetta fino a 6,6 kW, in corrente continua fino a 50 kW.

Prezzi Nissan Leaf

Il listino prezzi della Nissan Leaf parte da 32.200 euro per le versioni con la batteria da 40 kWh e da e+, dove l’accumulatore ha una capacità di 62 kWh. Quest’ultima versione ha debuttato nel corso del 2020 e conta su una potenza maggiore e fino al 43% di percorrenza in più nel ciclo WLTP se confrontata con il taglio di batteria minore. Nissan Leaf propone gli allestimenti Acenta, Business, N-Connecta e Tekna con entrambi i tagli di batterie, con la differenza della sigla e+ riservata alle Leaf 62 kWh.

Solo sull’allestimento Tekna viene offerta una sorta di allestimento più ricco dotato dei sistemi di assistenza alla guida ProPilot Park. Sono invece disponibili a pagamento diverse vernici solide così come tutte le metallizzate ma anche la speciale Pearl White e le tinte a contrasto con due diverse vernici per carrozzeria e tetto. Anche il sistema ProPilot Park, se non incluso nell’allestimento Tekna e Tekna e+, è un optional che si paga a parte. Di serie viene fornito il cavo per la ricarica domestica Schuko e il Modo3 Mennekes per la ricarica in corrente alternata fino a 6,6 kW.

Listino prezzi Nissan Leaf

Acenta 40 kWh

  • 40 kWh, 110 kW (150 CV) 32.200 €

Business 40 kWh

  • 40 kWh, 110 kW (150 CV) 33.900 €

N-Connecta 40 kWh

  • 40 kWh, 110 kW (150 CV) 34.675 €

Tekna 40 kWh

  • 40 kWh, 110 kW (150 CV) 36.880 €

Tekna 40 kWh + ProPilot Pack

  • 40 kWh, 110 kW (150 CV) 38.080 €

e+ Acenta 62 kWh

  • 62 kWh, 160 kW (218 CV) 37.600 €

e+ N-Connecta 62 kWh

  • 62 kWh, 160 kW (218 CV) 39.675 €

e+ Tekna 40 kWh

  • 62 kWh, 160 kW (218 CV) 43.200 €

e+ Tekna 40 kWh + ProPilot Pack

  • 40 kWh, 110 kW (150 CV) 44.400 €

Nissan Leaf: concorrenti e conclusioni

Le concorrenti della Nissan Leaf sono la Volkswagen ID.3, la Renault Zoe che ha debuttato, come lei, ormai dieci anni fa in Europa, la Tesla Model 3, la BMW i3, la Hyundai Kona, la Mazda MX-30, la Mercedes EQA e la Cupra Born. Certo, Zoe si è evoluta parallelamente a Leaf sia perché la piattaforma che le ospita è la stessa sia per scelte strategiche dell’alleanza Nissan-Renault, mentre le altre concorrenti sono arrivate successivamente sul mercato.

Leaf ha fatto del suo aver anticipato i tempi in Europa, sempre in compagnia della cugina di 1° grado Zoe, la sua fortuna. Il pubblico europeo, ancora distante nella media all’auto elettrica quando Leaf debuttò sul mercato, si è pian piano fatta apprezzare ed è migliorata molto tra la 1° e la 2° generazione evolvendosi completamente e, soprattutto, arrivando a proporre una batteria da 62 kWh che l’ha trasformata da poco più di una citycar elettrica a qualcosa di più, più precisamente a una berlina con carrozzeria 5 porte capace di offrire un consumo medio che con il motore da 218 CV propone una percorrenza media superiore ai 300 km con una singola ricarica, la quale può impiegare poco più di un’ora alimentandosi da una colonnina di ricarica veloce fino a 50 kW.

Recensioni dei veicoli Nissan Leaf

1 Recensioni

5,0