Nissan Juke - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Nissan Juke

Nissan Juke

Crossover diversa da tutte

Dopo aver conquistato il mercato con modelli improntati alla razionalità come Micra e Qashqai, nel 2010 Nissan ha giocato il jolly presentandone invece uno che fa dell'estro la sua arma principale. Juke è un SUV/crossover con misure da utilitaria e un design di autentica rottura che dopo oltre 8 anni di presenza sul mercato, con l'erede ormai alle porte, ha ancora la capacità di attirare gli sguardi. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Carrozzeria

Colore carrozzeria

Proposta con una gamma piuttosto completa che include tuttora motori a benzina, Diesel a GPL, non si è negata varianti a trazione integrale e ad alte prestazioni riscuotendo un notevole successo presso un pubblico piuttosto vasto di giovani e meno giovani colpiti dal suo stile non convenzionale.

Nissan Juke: com’è fatta, pro e contro

Il nome non ha riferimenti musicali come si potrebbe facilmente supporre immaginando una relazione tra le sue forme bizzarre e quelle di un “juke box”, bensì sportivi. Il termine è infatti preso a prestito da rugby e dal football americano per i quali questo termine indica un movimento rapido e improvviso. Tra i primi esempi di B-Suv, una classe oggi piuttosto diffusa, Juke è lunga poco più di quattro metri, 4,14 per l’esattezza, con parafanghi massicci che sottolineano la presenza di grandi ruote (con cerchi fino a 18” in origine) sormontati da un abitacolo rastremato e dal profilo discendente che termina in una coda sfuggente. Abitabilità, soprattutto dietro, e capienza non sono le priorità: l’accesso alla zona posteriore nonostante le quattro porte non è ai vertici per praticità il bagagliaio supera di poco i 200 litri (un volume da city car), portati a 354 con il restyling del 2014 che ha rimodellato il doppio fondo, e con una forma irregolare influenzata dal design della carrozzeria.

Il pubblico di riferimento di Juke, d’altra parte, non sono le famiglie bensì il pubblico giovane con poche necessità di carico che ama il design fresco e fuori dagli schemi: non a caso, le migliori trovate stilistiche sono nella parte anteriore dell’abitacolo, pieno di richiami motociclistici che vanno dalla strumentazione a due elementi cilindrici tagliati diagonalmente alla forma del tunnel che ricorda appunto il serbatoio di una moto. In più c’è la strumentazione secondaria nella parte bassa della consolle centrale che cambia aspetto e grafica anche ai pulsanti (grazie a una doppia retroilluminazione) quando si passa dalla gestione del climatizzatore a quella dinamica. La base è comune alla Micra e ad altri modelli di segmento B come le monovolume Note e Cube, ma con una differenza: sin dal lancio era proposta una variante top di gamma con trazione integrale All Mode 4x4, la stessa montata sui modelli superiori come Qashqai e X-Trail ma in un’inedita versione dotata di un sofisticato differenziale posteriore a ripartizione attiva della coppia. Questo modello, proposto con il più potente dei motori vale a dire il 1.6 turbo DiG-T abbinato al cambio automatico Xtronic CVT, per l’occasione rimpiazzava il retrotreno a ruote interconnesse standard su tutto il resto della gamma con uno a ruote indipendenti.

Oltre al look vivace e ad un buon comportamento stradale, apprezzabile anche con i motori meno spinti grazie a un assetto piuttosto “piazzato” che compensa un baricentro alto da Suv, la caratteristica di spicco di Juke è sempre stata la dotazione: va infatti annoverata tra le prime auto della sua categoria ad offrire (in opzione sugli allestimenti superiori) l’Around View Monitor, con telecamere perimetrali che offrono una visuale a 360° in manovra, e il Safety Shield, che raggruppava una serie di dispositivi di sicurezza attiva come l’assistente al cambio di corsia involontario e il monitoraggio dell’angolo cieco. Pacchetti da aggiungere al Nissan Connect di seconda generazione integrato dal navigatore satellitare con schermo da 5,8” e dalla funzione Google Search. Buona parte delle rivali più accreditate, che sono oggi numerose, sono arrivate dopo di lei: tra queste possiamo citare ad esempio Ford EcoSport e Suzuki Vitara (tra le poche anche integrali), Citroën C3 Aircross, Peugeot 2008, Opel Crossland X e le recentissime Kia Stonic e Hyundai Kona.

Nissan Juke: allestimenti, motori e prezzi

Dalla “ecologica” a Gpl fino alla versione ad alte prestazioni da 200 CV, la gamma di Juke ha sempre avuto proposte per tutti i gusti, appena ridimensionate nel 2018, quando sono usciti di listino i turbo benzina 1.2 Dig-T da 116 CV e 1.6 da 190 e 214218 CV firmate Nismo, lasciando campo libero al classico 1.6 benzina aspirato (l’unico rimasto con l’opzione del cambio automatico Xtronic CVT), anche a Gpl, e all’altrettanto collaudato 1.5 turbodiesel dCi. Tutti fermi all’omologazione Euro 6C, ultimi fuochi in attesa del modello completamente rinnovato il cui debutto non è lontano. Resta invece piuttosto variegata l’offerta di allestimenti, ben cinque che partono da Visia, proseguendo con Acenta e Business e terminano con i top di gamma N-Connecta che offre il massimo in termini di infotainment, e al vertice l’edizione speciale Bose Personal Edition con impianto audio Premium.

I prezzi partono da 18.000 euro della 1.6 Visia e arrivano a sfiorare i 24.000 per la Bose con motore turbodiesel, una forbice piuttosto contenuta in cui trovano spazio diciotto diverse combinaizoni. Con poche opzioni tra cui il Safety Pack (comprensivo di Around View Monitor e Safety Shield) riservato all’allestimento top.

Benzina

  • 1.6 117 CV esclusivamente trazione anteriore, cambio manuale o automatico
GPL
  • 1.6 117 CV esclusivamente trazione anteriore, cambio solo manuale
Diesel
  • 1.5 dCi, 110 CV, esclusivamente trazione anteriore, cambio solo manuale

Nissan Juke: conclusioni

Divertente fuori e dentro, ha in parte inaugurato una generazione di Suv urbani con una forte vocazione per il tempo libero, uscendo però dallo schema quasi obbligato che voleva la massima ricerca della praticità in tutti i modelli di dimensioni contenute. Al tempo stesso, ha “sdoganato” le alte prestazioni in una categoria particolare dove trovare in gamma un modello da 200 CV è ancora oggi decisamente una rarità. Caratteristiche che la prossima generazione, ormai alle porte, promette di conservare.

Recensioni dei veicoli Nissan Juke

35 Recensioni

4,6