Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Hyundai Kona

Il versatile crossover coreano, anche elettrico

Prodotta a partire dal 2017 in ben quattro alimentazioni, Hyundai Kona è stata la mossa che ha dato ragione a Hyundai, cioè quella di puntare su un segmento in grande crescita con un crossover molto versatile, dotato di tutte le ultime tecnologie e di un design sicuramente d’impatto. Il fatto di avere poi in gamma sia una versione elettrica, arrivata nel 2018, sia una full hybrid ha ampliato ulteriormente il portfolio clienti.

Modelli alternativi

L’introduzione del restyling di metà carriera ha introdotto la versione più sportiva, esteticamente, N Line, e ha cambiato connotati all’aspetto più che altro estetico. .

Hyundai Kona: com’è fatta, pro e contro

Hyundai ha puntato su una vettura a scala globale rispettando quelle che sono le dimensioni tipiche del segmento dei SUV compatti, o crossover. La Kona è lunga 4,17 metri, larga 1,80 metri e alta tra 1,55 e 1,57 metri. Buono il passo, 2,6 metri, che permette a 5 passeggeri di stare comodi se le stature non eccedono, mentre il bagagliaio segna una capacità che può variare tra 361 e 1.143 litri. Se la capacità della Kona Full Hybrid rimane la stessa, non vale lo stesso discorso per l’elettrica, la cui capacità si riduce rispettivamente a 332 litri e 1.114 litri.

Dal punto di vista estetico, Kona ha puntato su linee decise con il frontale particolare, dotato di gruppi ottici sdoppiati. La versione elettrica presenta una calandra completamente mascherata che migliora le doti aerodinamiche della vettura. Il restyling ha affinato l’aspetto del lato A con nuovi gruppi ottici più raffinati. Cambiata anche la forma della “Cascading grille”, elemento che ha già fatto scuola anche su altri modelli della Casa. Disponibili anche nuovi cerchi in lega da 17” e 18”, mentre le luci posteriori si sono evolute seguendo lo stile delle anteriori.

Parlando di interni, già in origine Kona ha proposto un vistoso schermo centrale da 7” o 8” dotato di Apple CarPlay e Android Auto, mentre il quadro strumenti è rimasto in parte analogico con, al centro, lo schermo TFT ricco di informazioni. Il restyling ha però introdotto una novità sotto questo aspetto, proponendo il quadro completamente virtuale da 10,25”, stessa identica misura per lo schermo centrale dotato di navigatore e di tasti fisici sottostanti dal look ancora leggermente retrò, specie per le manopole ai lati. Presenti i comandi fisici, questi sì funzionali, del climatizzatore.

Il restyling ha inoltre aggiornato la già buona dotazione dei sistemi di assistenza alla guida della famiglia Hyundai SmartSense, aggiungendo sistemi come il Rear Cross-Traffic Collision Avoidance Assist e il nuovo Lane Following Assist che, una volta attivato il cruise control, mantiene l’auto in corsia fino a una velocità massima di 180 km/h. Aggiornato il sistema anche la connettività del sistema di infotainment BlueLink. Hyundai ha già reso disponibile fin dal debutto un’altra chicca, l’head-up display, che non tutte le concorrenti possono vantare.

Hyundai Kona: allestimenti, motori e prezzi

La gamma di Hyundai Kona si divide in quattro allestimenti: XAdvanced, XTech, XPrime ed Exellence. Le luci diurne a LED sono sempre di serie così come il cruise control con limitatore di velocità e comandi al volante dedicati anche al Bluetooth e all’impianto audio. Il clima è manuale ma diventa automatico già sul secondo allestimento, che propone il sistema multimediale con schermo da 7” e il volante rivestito in pelle. Prerogativa dell’allestimento XPrime sono i cerchi da 18” e, all’interno, la piastra di ricarica wireless per lo smartphone. Sul ricco allestimento Exellence troviamo infine luci posteriori a LED, luci anteriori Full LED con High Beam Assist, Head-up display, sedili ventilati/ riscaldati e regolabili elettricamente più i sensori di parcheggio anteriori.

I motori di Hyundai Kona si dividono tra i 1.0 T-GDi benzina da 120 CV e 172 Nm cui si aggiunge la più prestazionale versione 1.6 T-GDi da 177 CV e 265 Nm, capace di coprire lo 0-100 km/h in 7,9 secondi. La gamma Diesel di Kona conta invece sui 1.6 CRDi disponibili in due livelli di potenza (115 e 136 CV). Queste unità sono disponibili con cambi manuali a sei rapporti o automatici DCT a sette. La più potente delle versioni Diesel è disponibile anche con trazione integrale.

Per quanto riguarda le versioni elettrificate, a listino di Kona troviamo la versione Full Hybrid dove il motore termico da 105 CV viene affiancato da un motore elettrico da 43,5 CV per 141 CV di potenza combinata. Questo motore funziona secondo il sistema ibrido parallelo, dove motore termico ed elettrico lavorano simultaneamente o singolarmente in completa autonomia. La frenata è di tipo rigenerativa e non vi è necessità di ricarica esterna.

Infine, la Kona Electric, disponibile in due versioni: la base offre una batteria da 39,2 kWh cui corrisponde una potenza di 136 CV (100 kW) e un’autonomia di circa 300 km. La versione da 64 kWh, invece, offre 204 CV e fino a 480 km di autonomia. I tempi di ricarica possono variare, in base alla fonte, da circa 6 ore (9 ore per la 64 kWH) con il caricatore da 7,2 kW fornito di serie a tempo intorno all’ora sfruttando le colonnine a ricarica veloce da 100 kW.

Benzina

  • 3 cilindri 1.0 120 CV 6MT
  • 4 cilndri 1.6 177 CV 7DCT

Diesel

  • 4 cilindri 1.6 115 CV 6MT
  • 4 cilindri 1.6 136 CV 7DCT
  • 4 cilindri 1.6 136 CV 7DCT 4WD

Ibrido

  • 4 cilindri 1.6 141 CV 6DCT

Elettrico

  • Motore elettrico sincrono a magneti permanenti 100 kW (136 CV) e batteria da 39,2 kWh
  • Motore elettrico sincrono a magneti permanenti 150 kW (204 CV) e batteria da 64 kWh

Il prezzo della ricca gamma di Hyundai Kona parte da circa 19.500 euro per il primo allestimento con il 1.0 benzina da 120 CV. Si sale a circa 21.000 euro per il primo motore Diesel, il 1.6 da 115 CV, mentre i prezzi si alzano per le versioni ibride ed elettriche. La 1.6 Hybrid con cambio automatico parte da circa 26.000 euro, mentre l’elettrica non scende sotto i 38.000 euro, raggiungendo per altro un prezzo di circa 49.000 euro nella versione da 64 kWh, dotata di più autonomia e di una maggiore cavalleria.

Hyundai Kona: conclusioni

Hyundai Kona è uno dei crossover più versatili presenti oggi sul mercato. Fin dall’esordio Hyundai ha puntato su una piattaforma globale che potesse ospitare sia motori tradizionali sia motori elettrificati, compresa la versione full electric dotata di buone prestazioni, buona autonomia ma un prezzo ancora troppo elevato. Sempre parsimoniosi i motori, sia in versione termica sia con il supporto dell’elettrico. Notevole anche la dotazione tecnologica mentre il design, un po’ fuori dagli schemi, con 10 colori a listino, più due tonalità scure per il tetto a contrasto. La personalizzazione e la possibilità di giocare con gli abbinamenti è un’altra carta vincente di questo urban crossover. L’ultimo restyling ha affinato i tratti caratteristici del modello introducendo anche una versione più sportiva N Line che strizza l’occhiolino al pubblico più sportivo. Sempre un plus la garanzia offerta da Hyundai 5 anni o km illimitati.