Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.
hyundai-i30-fastback-front

Hyundai i30

1 / 3
hyundai-i30-fastback-front
hyundai-i30-fastback-side
hyundai-i30-fastback-back

Pro

  • Ottimo comfort
  • Versioni N velocissime e divertentissime

Contro

  • Visibilità posteriore scarsa
  • Alcuni dettagli da rivedere

Hyundai i30 in sintesi

Qui trovi una panoramica generale dell’auto Hyundai i30 inclusi i dati relativi alle caratteristiche principali, alla motorizzazione, all’equipaggiamento e altre informazioni utili relative al modello dell’auto. leggi di più

Nuovo a partire da:€ 6.300,-*
Usato a partire da:€ 299,-*
*Prezzo più basso su AutoScout24 nel mese scorso

Hyundai i30: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Dopo essere arrivata in Europa con vetture complete, affidabili e concrete ma poco appaganti esteticamente e indietro sotto il punto di vista della tecnologia rispetto alle rivali europee, negli ultimi 15 anni Hyundai è riuscita prima a mettersi in pari con le rivali europee ed ora anche a competere per i posti al sole in diversi segmenti. Sebbene infatti tra le piccole e tra i SUV Hyundai abbia sempre fatto la parte del leone, tra le compatte medie la sfida a Sua Maestà Volkswagen Golf è sempre stata perdente. La Casa coreana ha però deciso di fare le cose per bene nel 2017, con la terza generazione della sua vettura di segmento C, la Hyundai i30. Continua a leggere

Ti interessa la Hyundai i30

Tutti gli articoli

Modelli alternativi

Ora disegnata con in mente il mercato europeo, dotata di interni più moderni e di qualità e di motori parchi e vivaci, la nuova Hyundai i30 ha fatto della completezza e dell’equilibrio tra tecnologia, comfort e un pizzico di sportività la sua forza. Hyundai ha poi dimostrato coraggio e intraprendenza lanciando la inedita i30 Fastback, una berlina a tre volumi più sportiva e dinamica delle classiche compatte “con la coda”. Poco dopo, poi, Hyundai ha stupito tutti con il lancio della i30 N, la sua prima vettura dichiaratamente sportiva: con 275 CV tirati fuori da un inedito 2.0 turbo, la compatta coreana è stata il più classico esempio di “buona la prima”, capace di dare del filo da torcere alle regine del segmento Ford Focus ST, Volkswagen Golf GT e Renault Megane RS. Nel 2020, Hyundai i30 è stata sottoposta ad un leggero restyling che ne ha rinnovato l’estetica, rendendola più moderna e affilata, la tecnologia e i motori, ora più

Svelata nel 2016, la terza generazione della Hyundai i30 è una compatta rivale, ad esempio, di Fiat Tipo, Ford Focus e Volkswagen Golf, proposta nelle varianti berlina 5 porte, berlina con la coda (si chiama i30 Fastback) e station wagon. Sobria nel look, offre un abitacolo piuttosto spazioso e sa essere confortevole per i passeggeri; fra i suoi punti forti c’è anche la facilità di guida. Nel 2020 ha ricevuto un lieve restyling, con novità per stile, tecnologie e motori.

Dimensioni Hyundai i30

Le dimensioni della Hyundai i30 sono:

  • lunghezza 4,34 metri
  • larghezza 1,80 metri
  • altezza 1,45 metri
  • passo 2,65 metri

Con il restyling, Hyundai i30 ha voluto rispedire al mittente le critiche di chi la riteneva troppo poco dinamica e un po’ tradizionale, modificando alcuni dettagli estetici rispetto al passato. La novità più eclatante è stata a livello frontale: la precedente mascherina, fin troppo classica, è stata sostituita da una nuova mascherina più larga e appuntita, con listelli più marcati sia per la versione Prime che per le sportive N Line ed N. In più, il paraurti anteriore diventa più sportivo e dinamico, così come i fari anteriori, ora a sfondo nero e Full LED su tutte le versioni e dotati di luci diurne a LED ora integrate nel faro principale. Per il resto, rimane il cofano piuttosto lungo e marcato, così come la linea laterale classica e rassicurante.

Nuovi i disegni dei cerchi, che vanno da 16 a 18 pollici sulle versioni “normali” e arrivano a 19 pollici sulle sportive N. Al posteriore, Hyundai i30 offre un nuovo paraurti più avvolgente, nuovi fari con firma luminosa a LED rinnovata e il fascio catarifrangente annegato nei paraurti molto meno appariscente. I nuovi dettagli estetici hanno dato più carattere a Hyundai i30, riprendendo ciò che il pubblico aveva apprezzato della sportiva i30 N e portandolo anche sulle versioni più umane. Concludendo con le dimensioni di Hyundai i30, il bagagliaio è piuttosto capiente anche se non da record. La versione N da 280 CV è, paradossalmente, la più capace con 381 litri di capienza aumentabili a 1.287 abbattendo il divano posteriore. Le 1.0 e 1.5 mild hybrid, invece, devono rinunciare a qualche litro per alloggiare le batterie del sistema ibrido: sono 357 i litri di capacità.

Interni Hyundai i30

Anche gli interni di Hyundai i30 sono stati rinnovati rispetto al passato, con un nuovo infotainment e materiali leggermente migliori un po’ dappertutto. Arriva infatti al centro della plancia un nuovo sistema di infotelematica: lo schermo è ora da 10,25 pollici, ha il nuovo sistema operativo della Casa coreana collegato ad internet tramite una SIM in vettura, e dotato del sistema BlueLink per comandare a distanza l’auto. Dotato di scorciatoie fisiche sotto lo schermo, è posizionato in alto, ha Apple CarPlay e Android Auto ma ha una grafica un po’ anzianotta e non sfrutta l’intera larghezza dello schermo quando collegato al cellulare. Per il resto, invece, la plancia è rifinita con materiali di buona qualità, sfoggia una plancetta separata per i comandi fisici del clima e delle linee sobrie e rassicuranti.

Dietro al volante troviamo poi un nuovo quadro strumenti digitale con schermo da 7 pollici, mentre il volante e il cambio rimangono invariati, comodi e immediati da usare. Ci sono però alcune cadute di stile come la plancetta degli alzacristalli elettrici, non delle più appaganti, o la parte bassa del tunnel, dotata di plastiche un po’ troppo rigide. Per il resto, però, gli interni di Hyundai i30 sono appaganti, completi e validi in ogni situazione. La versione N, invece, sfoggia un volante più sportivo con due tasti, N1 ed N2, per selezionare rapidamente le modalità di guida preferite, sedili più contenitivi e una finitura di pregio sulla plancia. Concludendo con gli interni di Hyundai i30, lo spazio davanti è più che buono, con una posizione di guida appagante, mentre dietro lo spazio è di buon livello per due passeggeri, anche più alti della media.

hyundai-i30-fastback-interieur

Motori Hyundai i30

Rispetto al passato, la gamma motori di Hyundai i30 ha perso tutti i motori a gasolio, ed è ora formata esclusivamente da motorizzazioni a benzina, sia mild hybrid che esclusivamente a verde. Ad aprire le danze ci pensa il 1.0 T-GDi, un tre cilindri molto lineare e vivace già visto sulla più piccola i20. Accoppiato al modulo da 48 V mild hybrid è capace di 120 CV e 172 Nm di coppia, accoppiato ad un motore elettrico da circa 15 CV che fa da alternatore e motorino d’avviamento e ad una batteria da 0,44 kWh. Il 1.0 è poi disponibile sia con cambio automatico a doppia frizione DCT a 7 rapporti o con l’innovativo cambio iMT di Hyundai a 6 marce. Si tratta di un cambio manuale con frizione a controllo elettronico, in grado di staccare la frizione e spegnere il motore per viaggiare sfruttando l’inerzia della vettura anche per lunghi tratti, senza consumare una goccia di carburante.

Per chi vuole prestazioni più vivaci degli 11,2 secondi da 0 a 100 km/h del 1.0 T-GDi, Hyundai propone un nuovo 1.5 T-GDi, sempre mild hybrid, da 159 CV e 253 Nm di coppia. Questo propulsore fa parte della nuova famiglia di motori Smartstream del Gruppo Hyundai-KIA, la stessa del nuovo 1.0 T-GDi, ed è disponibile anche lui con cambio manuale iMT a 6 marce o con l’automatico DCT a 7 rapporti. Nonostante i consumi siano poco più alti del 1.0 turbo (18,9 contro 17,9 km/h a favore del tre cilindri), le prestazioni sono decisamente più vivaci (0-100 km/h in 8,4 secondi e 210 km/h di velocità massima). Per i più sportivi, infine, la gamma motori di Hyundai i30 ha ancora un asso nella manica: la i30 N. Sotto il cofano, questa Hot Hatch nasconde il 2.0 T-GDi quattro cilindri senza moduli ibridi da 280 CV e 353 Nm di coppia, accoppiato ad un cambio manuale tradizionale a 6 marce o ad un veloce automatico N-DCT ad 8 rapporti. Insieme al motore più potente abbiamo poi un assetto ribassato, freni maggiorati e un differenziale autobloccante meccanico, tutte componenti realizzate in casa. Le prestazioni? Al top della categoria: 0-100 km/h coperto in 5,9 secondi per la i30 N manuale e soli 5,4 secondi per la automatica, per una velocità massima autolimitata di 250 km/h.

Motori Hyundai i30

Benzina

  • 2.0 T-GDi N, 2.0 quattro cilindri turbo, 280 CV, c. man. a 6 marce o aut. doppia friz. a 8 m., traz. ant.

Benzina Mild Hybrid

  • 1.0 T-GDi, 1.0 tre cilindri turbo, 120 CV, c. manuale a 6 marce o aut. doppia friz. a 7 marce, traz. ant.

  • 1.5 T-GDi, 1.5 quattro cilindri turbo, 159 CV, c. man. a 6 marce o aut. doppia friz. a 7 marce, traz. ant.

Prezzi Hyundai i30

Con il restyling del 2020, il listino prezzi di Hyundai i30 è stato estremamente semplificato, risultando oggi incredibilmente facile da consultare e scegliere. La versione d’attacco della gamma i30 è la Prime, accoppiata al solo motore 1.0 T-GDi da 120 CV. Questa combinazione parte da 26.700 euro, ed ha una dotazione di serie di tutto rispetto: standard su tutte le i30 troviamo infatti il clima automatico bizona, il Cruise Control, i cerchi in lega da 16 pollici, i fari Full LED con servosterzo, il selettore delle modalità di guida, i sensori di parcheggio posteriori con retrocamera, il mantenitore attivo di corsia, volante e leva del cambio in pelle, quadro strumenti da 7 pollici e infotainment da 8 pollici con Apple CarPlay e Android Auto Wireless. In versione Prime, di serie c’è il cambio manuale iMT a 6 marce, mentre a 1.500 euro si può optare per l’automatico doppia frizione DCT a 7 marce.

Il listino prezzi della Hyundai i30 prosegue poi con la versione N Line, decisamente più sportivo e dinamico. Di serie, infatti, troviamo i paraurti più sportivi, i cerchi in lega da 17 pollici (da 18 pollici sulla 1.5 T-GDi), il caricatore wireless, sedili più sportivi, sensori di parcheggio anteriori e i vetri oscurati. In questo caso, la versione N Line parte da 28.200 euro con il 1.0 T-GDi (disponibile però solo con cambio manuale) e a 29.350 con il motore 1.5 T-GDi da 160 CV. Infine, al top della gamma troviamo le N Performance. Di serie, la i30 N offre il differenziale autobloccante meccanico, il navigatore con schermo dell’infotainment da 10,25 pollici ma Apple CarPlay e Android Auto solo via cavo, il sensore per l’angolo cieco e le sospensioni attive. Le versioni N sono ovviamente le più costose del listino prezzi di Hyundai i30, offerte rispettivamente a 41.300 euro con cambio manuale e 43.500 euro con il veloce cambio N-DCT a 8 marce.

Listino prezzi Hyundai i30

Prime

  • 1.0 T-GDi Prime, 26.700 euro

N-Line

  • 1.0 T-GDi N-Line, 28.200 euro

  • 1.5 T-GDi N-Line, 29.350 euro

N Performance

  • 2.0 T-GDi N Performance, 41.300 euro

  • 2.0 T-GDi N Performance DTC, 44.500 euro

Hyundai i30: concorrenti e conclusioni

Sulla carta, quindi, Hyundai i30 è una compatta media con un ottimo rapporto qualità-prezzo. E anche nella realtà dei fatti, scegliendo la media coreana ci si porta a casa una vettura completa, sicura e tecnologica al giusto prezzo. Sebbene infatti oggi abbia una gamma motori apparentemente scarna, il 1.0 e il 1.5 T-GDi si accoppiano perfettamente all’indole tranquilla, paciosa ma dinamica di i30. Su strada, colpisce il comfort di ottimo livello, grazie ad un abitacolo curato e accogliente, un’ottima insonorizzazione da rumori e imperfezioni dell’asfalto, mentre i due motori mild hybrid sono fluidi, regolari e parchi nei consumi. Il sistema iMT è poi parecchio utile per continuare a godere dell’utilizzo di un ottimo cambio manuale risparmiando parecchio in termini di carburante.

Tra le curve, le normali i30 perdono un po’ di brillantezza a causa di uno sterzo non direttissimo, ma il telaio preciso e rigido e le sospensioni ben tarate aiutano a dare alla compatta coreana un ottimo comportamento dinamico. Ancora diverso il discorso per le eccellenti i30 N, tra le più divertenti, coinvolgenti e veloci Hot Hatch degli ultimi anni. Certo, i30 non è perfetta: la visibilità posteriore non è eccezionale, così come lo spazio per i bagagli, mentre alcuni dettagli interni sottotono stonano in un ambiente altrimenti curato e ben realizzato.

Nonostante questo, però, Hyundai i30 è una vettura completa e versatile, ottima per la vita di tutti i giorni o, in versione N, per emozionare ad ogni curva. Il più grande problema di i30 sono però le sue rivali: di concorrenti di Hyundai i30 ce ne sono tantissime, e tutte sono dotate di una grande completezza e versatilità. Le più temibili sono senza dubbio le bestseller Volkswagen Golf, FIAT Tipo e Ford Focus, ma anche la rinnovata Peugeot 308, [SEAT Leon] (https://www.autoscout24.it/auto/seat/seat-leon/), Mazda 3, Toyota Corolla o la cugina KIA Ceed. Anche tra le Hot Hatch la sfida è serrata. Le concorrenti di Hyundai i30 N non sono infatti poche, e sono tutte estremamente competenti: Volkswagen Golf GTI, Ford Focus ST, Renault Megane RS per citare le più celebri, ma anche le più costose BMW 128ti e Audi S3, senza dimenticare anche Cupra Leon, MINI Clubman JCW e la Fast Wagon Skoda Octavia RS.

Valutazioni sul veicolo per Hyundai i30

124 Valutazioni

4,6

Altri collegamenti

Modelli

Speciale