Passa al contenuto principale
Messaggio

Se fai il login, AutoScout24 ha ancora più servizi per te.

  • Sincronizza i tuoi preferiti
  • Salva le tue ricerche
  • Inserisci i tuoi annunci

Jeep Cherokee - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Jeep Cherokee

Jeep Cherokee

SUV con mire da ammiraglia

Ha un'eredità pesante da sostenere una delle creature più longeve del panorama fuoristradistico mondiale. La Jeep Cherokee, nata nel 1974, può vantare nella sua lunga storia ben cinque serie differenti e diversi restyling di mezza vita. L'ultima generazione, risalente al 2012, con il brand già passato a FCA, il modello è diventato un SUV dalle forme moderne, che ha ultimamente subito un sostanziale ritocco stilistico (e non solo). Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Colore carrozzeria

Sul mercato, oggi, è disponibile con una generosa motorizzazione Diesel che eroga 195 CV. Per quanto riguarda l’aspetto, ha linee che denotano grande personalità, mentre parlando di abitabilità, gli spazi interni non fanno temere il confronto con la concorrenza. Oltretutto che già nelle versioni base sono presenti accessori e componenti di pregio.

Jeep Cherokee: come è fatta, pro e contro

Dopo cinque anni dal lancio in casa FCA hanno ben pensato di rifare il look a uno dei modelli che ha sempre fatto pulsare il cuore dei fedeli clienti del marchio Jeep. Dopo essere stato stravolto nelle linee e nelle proporzioni, con un muso affilato e fari sottilissimi, la Jeep Cherokee torna sui propri passi puntando su un design meno estremo che riesce a donare maggiore eleganza all’insieme. In particolare, la vettura americana presenta una nuova sezione frontale con calandra a sette feritoie assottigliata e fari a LED che acquistano importanza assumendo dimensioni maggiori. Il posteriore del Cherokee annovera tra le novità i diversi gruppi ottici e il nuovo portellone, realizzato in materiale composito per ridurre la massa, con barra luminosa integrata e maniglia posizionata più in alto per una maggior praticità d’uso. Il nuovo Cherokee è disponibile anche con tetto panoramico con doppi vetri, apribile elettricamente.

Le modifiche apportate con l’ultimo restyling non hanno influito sulle dimensioni del modello, che continua a farsi notare per l’aspetto solido, ma allo stesso tempo dotato di particolare dinamismo. Giusto per citare gli ingombri il Cherokee è lungo 462 centimetri, largo 186 e ha un’altezza da terra che varia tra i 167 e i 171 a seconda che la scelta cada sulla versione a due o a quattro ruote motrici.

Poche ma di sostanza le novità per l’abitacolo che hanno fatto percorrere al modello di Fca non pochi passi in avanti. Il design è più sofisticato, le forme scolpite e i materiali di qualità superiore anche se l’interno spazioso non possiede portaoggetti refrigerati e le tasche delle portiere sono prive di rivestimento anti-rumore: sono caratteristiche che dovrebbero essere ormai date per assodate sui Suv di un certo rango. Il comando del freno di stazionamento, invece, è elettrico, ed è collocato accanto alla cornice della leva cambio. Sul volante, nei modelli con trasmissione automatica a 9 marce e trazione integrale, a seconda dell’allestimento, trovano posto anche i paddles. Gradevole la plancia, che resta imponente e seriosa. Il cruscotto è chiaro e completo. Moderno l’impianto multimediale con schermi nella consolle di 7” o, in opzione, di 8,4”. La tipologia è quella classica e ampiamente utilizzata in altri modelli del gruppo, di facile utilizzo, e ha molte funzionalità: la radio Dab, le interfacce Android Auto e Apple CarPlay. La consolle centrale è stata ridisegnata ingrandendo il vano portaoggetti anteriore, che può comodamente contenere smartphone e altri dispositivi accanto alla porta Usb integrata che facilita gli accessi ai servizi di connessione.

La posizione di guida è comoda: il sedile rialzato ha un robusto sostegno lombare. Gli spazi sono ampi, si viaggia comodi sia in quattro sia in cinque, l’altezza elevata dei passeggeri non rappresenta un limite per l’abitabilità. Molto capiente anche il baule. Sulla Jeep Cherokee c’è anche la possibilità di fare scorrere in avanti il divano posteriore passando da una capacità di carico del vano posteriore di 500 a 570 litri. Se si ribaltano i sedili, la capienza può arrivare fino a 1.555 litri. Anche sotto l’aspetto della sicurezza le novità nell’ultima generazione del Cherokee sono salienti: i nuovi sistemi Adas introducono la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento pedoni, il monitoraggio dell’angolo cieco e il mantenimento della corsia. C’è anche la lettura dei cartelli stradali, il cruise control adattivo e la telecamera di parcheggio posteriore. Tra le concorrenti dirette indichiamo alcune tedesche premium come Mercedes GLC, BMW X3 e Audi Q3.

Jeep Cherokee: allestimenti, motori, prezzi

Il nuovo Cherokee è disponibile sul mercato italiano con il motore turbodiesel MultiJet II da 2.2 litri declinato in due differenti livelli di potenza: da 150 e 195 CV. La versione meno potente, a due ruote motrici, è abbinabile al cambio manuale a 6 marce. Il più potente 195 CV, in configurazione due e quattro ruote motrici è associato invece alla trasmissione automatica a 9 rapporti, ed è dotato anche di bloccaggio del differenziale posteriore.

Longitude, Business, Limited ed Overland: queste sono le quattro versioni del modello che, già dall’allestimento base ha buona dotazione. Garanzia, invece, resta il sistema di Trazione integrale Active II, con la modalità 4WD Ridotte con un rapporto di riduzione pari a 2,91:1, che equipaggia la Overland, versione di stampo prettamente fuoristradistico. Il sistema Active II prevede anche un dispositivo di assistenza in discesa che aiuta il conducente in situazioni impervie e di scarsa aderenza. Prossimo all’arrivo sul mercato interno l’allestimento Trailhawk, destinato a chi vuole affrontare avventure in offroad estreme. Il modello meno accessoriato viene venduto attualmente a un prezzo promozionale di circa 36.000 euro. Chi vuole il top di gamma deve invece tirare fuori dal proprio portafoglio più di 50.000 euro. La Cherokee di questa generazione e anche di quelle precedenti sono disponibili su AutoScout24.

Diesel

  • 2.2 Turbo Diesel Multijet 150 CV esclusivamente a trazione anteriore con cambio manuale
  • 2.2 Turbo Diesel Multijet 195 CV a trazione anteriore con cambio automatico a nove rapporti
  • 2.2 Turbo Diesel Multijet 195 CV a trazione integrale con cambio automatico a nove rapporti

Jeep Cherokee: conclusioni

La Jeep Cherokee è indubbiamente una buona scelta per chi cerca un Suv di medie dimensioni in grado di distinguersi dalla massa. I prezzi e la scelta del propulsore praticamente obbligata rappresentano però un gap nei confronti della concorrenza. Dalla sua può contare invece su una mobilità offroad che non tutti i Suv possono vantare, abbinata a spazi e abitabilità eccellenti. Per cifre simili, però, l’offerta non manca e reggere il mercato non è affatto facile.

Recensioni dei veicoli Jeep Cherokee

22 Recensioni

4,6