Ford Gran Torino - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Ford Gran Torino

Ford Gran Torino, la coupé telegenica

La Ford Gran Torino è un’autovettura americana prodotta a partire dal 1972; si tratta di una versione sportiva della Ford Torino, auto statunitense commercializzata dal 1968 e considerata come una delle più riuscite della storia della casa automobilistica di Detroit. Il nome “Torino” è un omaggio alla città italiana, considerata dai vertici della Ford come la Detroit d’Italia, poiché sede principale della costruzione delle automobili del Bel Paese, proprio come Detroit negli USA. La Gran Torino si presenta con linee più sportive rispetto al modello da cui deriva, con modifiche consistenti apportate su tutta la carrozzeria, dal frontale alla calandra, dal posteriore alle fiancate. Essa è caratterizzata dall’imponente parte anteriore, provvista di due aggressivi doppi fari circolari, i quali sono separati da un’ampia griglia dotata di robusti bordi in acciaio. Spiccano sulla carrozzeria diverse cromature e alcune particolari decorazioni richiamanti il modello. La vettura, a differenza di altre versioni della Ford Torino, è disponibile soltanto con la carrozzeria coupé a due porte. Le dimensioni dell’auto, rapportandole ai giorni nostri, appaiono elevate, ma per l’epoca in cui la vettura è stata prodotta, sono da considerare medie: la lunghezza della Gran Torino del 1972 è di 5,26 metri, con una larghezza di 2 metri, un’altezza di 1,31 metri e con un passo di 2,9 metri. Il peso totale sfiora i 1800 kg. Le sospensioni anteriori sono a ruote indipendenti e con molle elicoidali, mentre le posteriori sono a ponte rigido, anch’esse dotate di molle elicoidali. Il sistema frenante prevede i freni a disco con servofreno per l’asse anteriore e i freni a tamburo per il retrotreno. Il motore è collocato posteriormente, così come la trazione, come imponevano i tempi. La Ford Gran Torino è stata protagonista nel mondo del cinema e della televisione. Nel celebre telefilm poliziesco degli anni Settanta “Starsky e Hutch”, i due attori compivano le indagini a bordo di una fiammante Ford Gran Torino rossa con un’inconfondibile striscia bianca dipinta su entrambi i lati della carrozzeria. La stessa auto comparve durante il primo episodio del famoso telefilm “Hazzard”. Nel 2008, Clint Eastwood ha portato sul grande schermo la coupé sportiva della Ford, intitolando un film proprio “Gran Torino”: qui il protagonista nutre un profondo amore verso la vettura, tanto da includerla nel proprio testamento, lasciandola alla persona più meritevole.

Evoluzione della Ford Gran Torino

Nel corso degli anni di produzione, la Gran Torino ha subito dei restyling sia tecnici che estetici, che hanno coinvolto la carrozzeria e gli interni. Nel 1973 sono state apportate delle modifiche alla parte anteriore, per mettere la vettura in regola con le nuove norme federali. Nel 1974 è stato fatto un passo indietro, cambiando di nuovo l’anteriore, rendendolo più simile al precedente, rispettando comunque i regolamenti imposti dalle leggi in vigore. Durante il 1975 e il 1976, i cambiamenti sono stati limitati a pochi ritocchi estetici di secondaria importanza. La Ford Gran Torino ha terminato la sua produzione nel 1976; proprio nell’ultimo anno di commercializzazione venne prodotta una serie, limitata a sole mille vetture, verniciata con la livrea dell’auto di Starsky e Hutch. La Ford Gran Torino è disponibile ancora oggi sul mercato delle auto usate e alcune versioni, come quella del telefilm, sono considerate dei reperti da collezione.

Motorizzazioni della Ford Gran Torino

Come da buona tradizione americana, i propulsori montati sulla Ford Gran Torino sono di grande cilindrata. In totale, i motori disponibili per la coupé della Ford sono ben sei, tutti alimentati a benzina e aspirati. Il motore più piccolo è un sei cilindri da 4.1 litri con due valvole per cilindro e con cambio automatico a tre rapporti. La potenza del propulsore è di 95 cavalli, con coppia massima di 245 Nm a 1600 giri al minuto. Il secondo motore, rispettando l’ordine di potenza, è un otto cilindri a V da 4.9 litri con due valvole per cilindro e con cambio manuale a tre marce, in grado di sviluppare 140 cavalli e dotato di una coppia massima di 312 Nm a 2200 giri al minuto. Segue il terzo motore che, come il precedente, è un V8 con due valvole per cilindro; in questo caso la cilindrata sale a 5.8 litri. La potenza sviluppata dal propulsore è di 161 cavalli, con coppia massima di 405 Nm a 3600 giri al minuto e con trasmissione automatica a tre rapporti. Il quarto motore è un V8 16 valvole da 6.6 litri, con cambio automatico a tre velocità. La potenza del propulsore è di 168 cavalli, con coppia massima di 403 Nm a 2200 giri al minuto. Il più performante dei motori previsti per la Ford Gran Torino è un V8 16 valvole con cilindrata di 7000 centimetri cubici e con trasmissione manuale a tre rapporti. La potenza del motore è di ben 205 cavalli, con coppia massima di 436 Nm a 2600 giri al minuto