Lotus Exige - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Lotus Exige

Lotus Exige

La Lotus Exige è stata introdotta sul mercato nel 2000

Con Roadster ad alte prestazioni e costruzioni con materiali leggeri lo specialistica britannico di auto sportive Lotus Cars ha occupato, sin dall'introduzione della Lotus Seven Ende negli anni cinquanta, una nicchia nel mercato automobilistico. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Lotus Exige - Colore carrozzeria

La purista due posti è di per sé diventata una classica ed ha costituito la base per numerose repliche e modelli in licenza. Tuttavia, per il successo economico Lotus deve ringraziare i coupé più confortevoli con motore centrale, prodotti in seguito, come la Lotus Esprit e il suo successore Lotus Evora. Gli inglesi non volevano però rinunciare alla serie di puri modelli sportivi. Dalla metà degli anni novanta è stata presentata, con la Lotus Elise, una variante con un design più moderno della classica due posti aperta. La versione chiusa del modello è stata utilizzata, in primo luogo, solamente per le corse fino a quando il produttore ha deciso di lanciare sul mercato, nel 2000, una versione da strada del coupé con il nome di Lotus Exige.

Nel 2004 è stata presentata la seconda versione della Lotus Exige

La seconda generazione della Lotus Exige, costruita basandosi sulla piattaforma della Roadster Lotus Elise, è stata presentata nel 2000. Dal design entrambe le auto sportive si possono subito riconoscere come modelli simili. Tuttavia, La Lotus Exige mostra chiaramente la sua origine dal settore corse. Inoltre, la grande ala posteriore ha contribuito a migliorare la presa di forza meccanica e ad ottimizzare l’aerodinamica. La prima generazione della Lotus Exige è stata prodotta tra il 2000 e il 2001 solo in una piccola serie costituita da alcune centinaia di esemplari. La seconda generazione della Lotus Exige è stata lanciata sul mercato solamente nel 2004. Entrambe le generazioni condividevano l’idea della riduzione di peso nella costruzione: grazie all’uso di tecniche particolari per la lavorazione dl telaio in alluminio e l’uso di vetroresina rinforzata per la carrozzeria, il peso della Lotus Exige è stato mantenuto sotto ai 900 chilogrammi. Le migliori condizioni, per evidenziare le prestazioni sportive dei motori.

Motori di MG Rover e Toyota per la Lotus Exige

Mentre le prime Lotus Exige sono state equipaggiate con motori di MG Rover già conosciuti con la Lotus Elise, gli inglesi si sono basati, dal 2004, su aggregati realizzati da Toyota. Nella versione di base l’aggregato della Lotus Exige mette a disposizione fino a 141 kW (192 CV). L’offerta è stata ampliata tramite un compressore che portava la Lotus Exige S ad un massimo di 163 kW (221 CV). È stato realizzato anche un modello speciale, la Lotus Exige 240R, con 182 kW (247 CV). Questa motorizzazione era equipaggiata di serie anche con una barra stabilizzatrice. Per buone ragioni: la velocità massima della Lotus è di circa 250 chilometri orari e lo scatto da fermo a 100 chilometri orari si attesta a circa quattro secondi.