Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Mercedes-Benz CLK 200

Al di là delle questioni di classe

Auto compatta, classe media o forse anche media superiore: tra tutte le auto la Mercedes CLK 200 dimostra al meglio che a volte questa classificazione non ha molto senso. Questo modello Mercedes è stato lanciato sul mercato tedesco nel 1987 in versione coupé due porte e cabriolet con classica capote in stoffa, utilizzando inizialmente un altro nome per la versione coupé, e quattro anni più tardi anche in versione decappottabile.

Modelli alternativi

L’apparato tecnico di queste auto della prima serie era basato su quello della Mercedes E 200 della serie W124, che in genere viene annoverata tra le auto della classe media superiore. Dal 1997 coupé e cabriolet sono stati costruiti sulla base della piattaforma tecnica della classe C introdotta in programma nel 1993, ma con una linea che, in virtù dei fanali circolari e delle luci posteriori di forma allungata, ricordava ampiamente la linea caratteristica della classe E. È stata battezzata semplicemente con il nome di Classe Leicht Kompakt (CLK), che allude già al fatto che la Mercedes CLK 200 almeno dalla sua ditta produttrice è considerata un’auto compatta..

Modello successivo dal 2009 sulla base della classe E

Per complicare al massimo le cose, nel corso del 2009 la Mercedes CLK 200 è stata sostituita con un modello successivo della nuova serie W212, prodotto nelle varianti cabriolet e coupé sempre sulla base della classe E, e quindi nuovamente come auto della classe media superiore. In questo modo la casa di Stoccarda si è riallacciata ai primi modelli precedenti coupé e cabriolet della fine degli anni Ottanta, eliminando logicamente dal programma anche il nome CLK. Gli acquirenti non hanno comunque mai dato molta importanza a questo continuo cambio di classe, ed anzi non si sono mai preoccupati troppo della classe di appartenenza, apprezzando fin dall’inizio la bella linea di questi coupé e cabriolet delle classi delle auto compatte, media o media superiore. E la Mercedes CLK 200 ha premiato questa fedeltà con una stabilità del valore particolarmente alta, indipendentemente dalla classe.

Motorizzazioni della Mercedes CLK 200 dal 1997

La Mercedes CLK 200 è la versione con motorizzazione più piccola dei coupé e cabriolet della serie CLK. Nella prima serie, chiamata ufficiosamente W208, la Mercedes CLK 200 è stata dotata dal 1997 al 2000 di un motore da 10 kW (136 CV), corrispondente a quello della Mercedes C 200. Per l’esportazione la casa di Stoccarda ha prodotto una versione di questo modello dal nome Mercedes CLK 200 Kompressor da 141 kW (192 CV). La Mercedes CLK 200 della seconda serie W209 era disponibile soltanto ancora in versione Kompressor da 120 kW (163 CV), mentre dal 2006 questi motori sono stati sostituiti con un propulsore da 135 kW (184 CV) che raggiungeva una velocità di 237 km/h. Così paludata, la Mercedes CLK 200 consumava mediamente 8,3 litri di benzina super con un’emissione di CO2 pari a 198 g/km.

Recensioni dei veicoli Mercedes-Benz CLK 200

62 Recensioni

4,5