Toyota FJ40

toyota-fj40

Le 4x4 Toyota: stile militare per fuoristrada civili

La prima 4x4 presentata dalla casa automobilistica giapponese è del 1951; si tratta della BJ, con telaio realizzato in acciaio e traverse e con carrozzeria squadrata coperta con della tela. L'abitacolo può ospitare fino a quattro persone. Il motore è un sei cilindri, che deriva direttamente da un autocarro GM, in grado di garantire 85 cavalli di potenza. Trazione integrale e trasmissione a quattro velocità completano la dotazione. Considerando la richiesta sempre più elevata di fuoristrada, Toyota decide di realizzare mezzi più adatti ad un utilizzo di tipo "civile"; arrivano modelli con tetto in metallo. Dal 1953 cambia anche il nome, che diventa "Land Cruiser".

La Serie 20: guidabilità e comfort

La prima svolta ha luogo a metà anni '50 con il debutto sella Serie 20, che permette al marchio di raggiungere i mercati esteri; il successo arriva in particolare negli Stati Uniti dove, nel 1958, viene presentata la variante FJ25. La gamma viene ampliata grazie all'introduzione di nuove versioni, che riescono a beneficiare di una maggiore guidabilità e di un comfort più elevato. Viene anche introdotto un nuovo motore, di Tipo F, un 6 cilindri a benzina da 105 cavalli che permette di percorrere 100 chilometri con 3,9 litri. Arriva anche una variante lunga, alla quale viene assegnato il nome di FJ28VA.

La Serie 40: il successo della Toyota FJ40

È la Serie 40, comunque, a far raggiungere al 4x4 Toyota un successo di livello mondiale anche nel comparto auto usate grazie, soprattutto, alla Toyota FJ40. Viene presentata nel 1960 e riproposta, attraverso diverse varianti, fino al 1984; si passa da 3.323 unità vendute nel 1960 alle quasi 130.000 del 1982. È la nuova linea di montaggio a favorire il successo, permettendo di ottenere vetture più affidabili e migliori dal punto di vista qualitativo. Anche le prestazioni sono ottimali, sia in strade di città che nell'offroad.

Le caratteristiche principali della FJ40

La Toyota FJ40 presenta un motore "F" da 125 cavalli, capace di raggiungere i 135 km/h. Nel 1967 viene introdotta la prima unità a gasolio, ossia il sei cilindri di 3.576 cc seguita, nel 1974, da un quattro cilindri da 85 cavalli. Vengono proposte anche versioni aventi diversi passi, a due o quattro porte, in configurazione autocarro leggero o pick-up, oltre che differenti caratteristiche per quanto riguarda l'estetica (sono disponibili, infatti, tetti morbidi oppure in metallo). Dopo il 1984 la Serie 4 viene venduta solo nell'usato auto, sostituita dalla Serie 60 e, successivamente, dalla 80, dalla 90, 100, 120 e 150, che permettono a Toyota di raggiungere oltre 6 milioni di fuoristrada venduti in tutto il mondo.