Volvo 760 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Volvo 760

Volvo 760

La berlina a quattro porte 760, nasce come primo modello della serie 700, linea su cui Volvo decide di puntare per rilanciare il proprio marchio, messo a dura prova dalla crisi di fine anni settanta. Presentata, nel 1981, al Salone dell'Auto di Francoforte e disponibile sul mercato a partire dall'anno successivo, la nuova vettura continua ad adottare lo schema meccanico della precedente linea 200, con trazione posteriore e propulsore longitudinale, ma la sua carrozzeria risulta tuttavia sottoposta a un profondo restyling. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Volvo 760, la berlina che rilancia il brand svedese

A farla da padrone sono ora le linee decise e squadrate, combinate a pannelli dal taglio geometrico e a nette angolature di 90 gradi. Mentre il passo cresce di 10 centimetri, la massa totale dell'auto si alleggerisce di ben 100 kg.

Dalla Volvo 760 alla 780: una gamma di successi

La fortunata serie 760 subisce, negli anni, numerose rivisitazioni e getta inoltre le basi per lo sviluppo di nuovi modelli. Già a partire dal 1985, la gamma si arricchisce della versione Station Wagon, ancor più apprezzata della variante berlina, mentre il suo design originario si sottopone a una reinterpretazione definitiva nel 1987: il frontale monta una nuova mascherina, il taglio dei gruppi ottici appare ridisegnato e i paraurti riprendono il colore della carrozzeria. Sulla scia della Volvo 760 nascono, successivamente, versioni più spartane ma anche maggiormente economiche, come la berlina e la station wagon 740, dallo stile più semplice e minimalista. Non manca neppure una versione coupé, ribattezzata 780 e disegnata dal rinomato marchio ingegneristico Bertone, alla quale si integrano anche nuove sospensioni posteriori a bracci oscillanti.

Volvo 760: tutte le motorizzazioni

Disponibile nelle varianti a diesel e a benzina, la Volvo 760 è alimentata da un cambio manuale a cinque rapporti o, in alternativa, da una trasmissione automatica a tre marce. La prima variante è disponibile nelle motorizzazioni a sei cilindri, a scelta fra un propulsore V6 a iniezione da 2,8 litri, capace di erogare una potenza pari a 155 cavalli, e un turbodiesel da 2,4 litri e da 107 cavalli. La gamma motori si arricchisce a partire dal 1985, con l'introduzione di un turbo-compresso a benzina, capace di sviluppare fino a 179 cavalli. Fuori produzione dal 1987, anno in cui viene rimpiazzata dal modello 960, la Volvo 760 resta tuttora un pregiato pezzo da collezione. Alcuni esemplari sono ancora reperibili all'interno del mercato dell'usato auto, spesso a prezzi particolarmente allettanti.