Audi A3 metano disponibili su AutoScout24.it

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

L'Audi che mancava

Si chiama Audi A3 g-tron ed è la prima Audi A3 metano prodotta in serie dalla casa tedesca. Infatti 'tron' sta per alimentazione alternativa e la 'g' che si trova prima, indica il gas. Dovendo scegliere quale modello risultasse ideale per un'alimentazione a metano, la casa di Ingolstadt si è orientata sulla cinque porte dal carattere familiare rappresentata dalla A3 Sportback. L'idea di completare la gamma delle varie tipologie di alimentazione, includendo il metano, è stata dettata da uno studio condotto dal management dell'Audi che ha cercato di proporre una più economica gestione dell'auto abbinata ad una riduzione dell'impatto ambientale; cosa questa resa possibile dal gas naturale, vincendo gli ostacoli rappresentati dalla scarsa diffusione del metano e l'impossibilità di utilizzare un pratico rifornimento self-service per via dei noti problemi tecnici e di natura legislativa. Ovviamente queste sono penalizzazioni che subiscono tutti i produttori di veicoli a metano ma che non hanno demoralizzato i progettisti Audi che sono riusciti a creare un impianto a gas totalmente prodotto in casa. Pur cambiando l'alimentazione, l'Audi A3 metano g-tron è una Audi di tutto rispetto con dotazioni tecnologiche (di serie e opzionali) che appartengono alla stessa famiglia degli altri modelli e che non fanno sentire alcun complesso di inferiorità. La vettura è disponibile di base nella versione con cambio manuale, mentre quello automatico S tronic a sette marce può essere richiesto come optional pagando un ovvio sovrapprezzo.

Audi A3 metano: la motorizzazione

L'Audi A3 metano ha un motore da 1.4 lt TFSI a iniezione diretta che eroga 110 CV, produce una nervosa risposta quando l'acceleratore è sollecitato e una nitidezza della sportività che, anche con il metano, non viene mai meno. Le emissioni sono decisamente interessanti con meno 95 g/km di CO2 nel ciclo combinato ed il vantaggio in ordine economico è più che evidente se si pensa che percorrere 100 chilometri costi appena 4 euro. Economicità, rispetto dell'ambiente, guida sportiva: sono il risultato di un meticoloso progetto che si è basato sulle più innovative tecnologie che sono state sfruttate per creare i serbatoi in lega leggera (di capacità totale di 14,4 kg.) che sono stati sistemati sotto il vano di carico, prendendo il posto della ruota di scorta sostituita con un pratico kit di gonfiaggio. Questa variante ha consentito un risparmio di peso (le bombole convenzionali in acciaio pesano il 70% in più dei serbatoi in lega qui presenti) che ha permesso di non mortificare l'Audi A3 metano con un peso eccessivo. Lo dimostrano le prestazioni che indicano a 197 km/h la velocità massima dichiarata e un'autonomia superiore a 1.300 chilometri di percorrenza di cui 400 a gas. È la stessa g-tron che, a differenza di quanto avviene normalmente nelle altre auto con impianti a metano, gestisce l'alimentazione in modo automatico attivando la benzina quando la pressione nel serbatoio scende sotto il livello dei 10 bar.

Bella come una Audi A3 metano

La Sportback g-tron presenta un design dalle linee nuove che tradisce volutamente la sua sportività. Sulla base della A3 ma con quattro porte anziché due, l'accessibilità ai sedili posteriori è decisamente più comoda anche grazie a 5 centimetri di lunghezza in più. Il vano bagagli risulta spazioso come deve essere una compatta della Classe Premium. Lunga 431 centimetri e larga 178 la vettura non perde la sua aggressività che si denota dalla fiancata dove trovano posto tre finestrini. Il frontale risulta molto pronunciato per via della griglia single-frame con angoli superiori arrotondati e gruppi ottici piatti e dalle morbide linee, che possono, su richiesta, essere xeno plus con luci a tecnologia LED. Sempre sul davanti, le significative prese d'aria, marcano ancor di più la linea sportiva. La parte posteriore è caratterizzata da una configurazione dei gruppi ottici divisi in due parti, quasi tridimensionali, che seguono la larghezza della vettura. Le luci sono LED se si hanno i fari xeno plus e i contorni ottici sempre a LED seguono il profilo in archi continui. La gamma dei colori sono ben 13 di cui otto metallizzati, tre pastello e due ad effetto perla. Come optional può essere richiesto anche il pacchetto cromo che offre modanature cromate. L'interno presenta dettagli curatissimi che rendono l'abitacolo semplice ma decisamente elegante. Anche in questo caso i designer dell'Audi hanno fatto uno sforzo per curare le linee e le superfici che risultano slanciate e dominate da una consolle centrale orientata verso il posto di guida. Comandi ergonomici e intuitivi facilitano la scelta anche grazie al sistema MMI con monitor che automaticamente fuoriesce dallo spazio dov'è collocato, ossia nel tunnel centrale della consolle. I sedili del conducente e del passeggero sono confortevoli e, sempre come optional, si può decidere per sedili sportivi Audi. Nella parte posteriore, tre adulti possono viaggiare comodamente avendo spazio a sufficienza. I colori dell'abitacolo sono in abbinamento al colore della carrozzeria e la selleria in pelle può essere richiesta come optional. Il quadro comandi è composto da un tachimetro tondo e sufficientemente grande, due indicatori del livello carburante, mentre nel display è possibile controllare l'autonomia residua di benzina e di metano, oltre ai rispettivi consumi.

Audi A3 metano: usata si trova?

Auto di nuovissima generazione, nel mercato usato auto, non è ancora possibile trovarne molte in commercio. È possibile, semmai, spulciare tra gli annunci delle concessionarie Audi per vedere se propongono vetture aziendali tra le quali possibilmente anche l'Audi A3 metano. Logicamente, essendo una edizione appena lanciata sul mercato, occorrerà attendere qualche mese per iniziare a trovare qualche modello in vendita come auto usata. Chi non ha particolare fretta, può quindi attendere fiducioso.