Fisker Karma - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Fisker Karma

Fisker Karma

La Fisker Karma è una coupé sportiva a quattro porte, realizzata dalla casa americana Fisker Automotive e prodotta dal 2011 al 2013. Questa moderna autovettura nasce dalla mente di Henrik Fisker, ex designer di BMW e Aston Martin: egli ebbe l'intuizione di creare una coupé sportiva dalle alte prestazioni, ma capace di consumare meno di una normale utilitaria. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Fisker Karma: una supercar ecologica

L'idea del designer danese ha preso forma nella Fisker Karma, che, grazie al potente motore 2 litri turbo montato anteriormente ed ai due motori elettrici installati al posteriore, riesce ad ottenere prestazioni da supercar e consumi di carburante ridottissimi o addirittura nulli, se la si utilizza in configurazione "full electric". La Fisker Karma ha forme e aerodinamica degne delle supercar di categoria superiore: è infatti lunga ben 500 cm, larga 198 cm ed alta soltanto 133 cm. Dimensioni simili, per intenderci, a quelle di una Ferrari 599. Le forme sinuose ricordano quelle dell'Aston Martin DB7, ma il frontale è decisamente diverso: i fari sono di forma romboidale, mentre sul muso spicca la mascherina a due quadranti a forma di doppia ala. Sul paraurti, invece, si distingue la curiosa presa d'aria con le estremità "intrecciate", che formano due piccoli rombi nei quali trovano posto i fendinebbia. Lateralmente, la Fisker Karma, ha forme sinuose e muscolose, sottolineate sia dai grossi passaruota che ospitano le enormi ruote da ben 22 pollici, sia dalla sagomatura ricurva delle portiere, che mette in risalto le vistose minigonne. Al posteriore, si può notare la presenza di un lunotto di piccole dimensioni, al di sotto del quale sono posti i fanali a forma di "pistola" e l'ampio paraurti, dotato di estrattore centrale e di inserti romboidali ai lati, simili a quelli presenti sul paraurti anteriore. Da segnalare la presenza di un grande pannello solare sul tettuccio, che serve ad alimentare un sistema di pre-riscaldamento dell'abitacolo. Gli interni della Fisker Karma sono molto lussuosi ed accoglienti: i sedili sportivi in pelle sintetica "Animal Free" (riscaldabili e regolabili elettricamente) sono ben sagomati ed offrono un comfort eccezionale anche nella guida sportiva. Lo spazio per i passeggeri posteriori e per i bagagli (200 litri) è un po' limitato, ma ciò è abbastanza normale in una vettura di questa categoria. L'interno dell'abitacolo è allestito con materiali di alta qualità, come dimostra la pregiata imbottitura del tunnel centrale e della parte frontale della plancia. Quest'ultima, a differenza delle concorrenti, risulta praticamente priva di pulsanti: tutto, infatti, si comanda dal grande display multimediale touchscreen da 10,2" installato in posizione centrale, attraverso il quale si controlla anche il climatizzatore automatico. Questa soluzione, sebbene sia esteticamente pregevole, risulta poco funzionale, poiché porta il guidatore a distrarsi dalla guida, costringendolo a navigare fra i menu del display di bordo anche per banali interventi, come, ad esempio, la regolazione della temperatura dell'aria condizionata. Un altro elemento caratteristico è il volante in pelle a tre razze con inserti cromati e dalle forme geometriche. Il cruscotto ha invece forme più tradizionali ed è composto da due quadranti analogici (tachimetro, indicatore di carica batterie e carburante) e da un piccolo display digitale, diviso in due quadranti; quest'ultimo ospita il computer di bordo, l'indicatore di modalità di marcia ed altre informazioni per il guidatore. La Fisker Karma, però, si apprezza maggiormente su strada, dove la sua incredibile coppia motrice e la sua potenza le permettono di regalare emozioni anche ai guidatori più esperti. Il baricentro basso, l'efficienza aerodinamica e le grandi ruote le donano anche un'eccezionale aderenza ed un'elevata stabilità in curva, soprattutto nella guida sportiva. La Fisker Karma non è certo un'auto per tutte le tasche: si tratta, infatti, di una coupé sportiva altamente tecnologica e costosa, cosa che la rende maggiormente apprezzabile (e acquistabile) sul mercato dell'usato auto. Le principali rivali della Fisker Karma, nel segmento delle grandi coupé ibride o elettriche, sono la BMW i8, la Porsche Panamera Hybrid e la Tesla Model S.

Un progetto nato tra mille difficoltà

Inizialmente prevista per il 2009, l'uscita della Fisker Karma venne ritardata fino al 2011, a causa di alcuni problemi economici, che sarebbero in seguito esplosi, nel 2013, con la crisi aziendale ed il blocco della produzione. L'azienda americana è stata salvata, in extremis, dal gruppo cinese Wanxiang, che conta di riprendere la fabbricazione della Fisker Karma entro il 2015. Fra il 2011 ed il 2013, comunque, entrarono in produzione altre due versioni della Fisker Karma: la Sunset, una cabriolet con tettuccio rigido, e la Surf, identica alla Karma ma con un abitacolo leggermente modificato e dotata di maggior spazio per i passeggeri posteriori.

Fisker Karma: prestazioni da supercar, consumi da citycar

La Fisker Karma offre un'unica motorizzazione ibrida, che unisce un motore benzina sovralimentato a due motori elettrici, con batterie al litio nanofosfato. L'unità a benzina è un 2.0 l turbo di produzione General Motors, dotato di una potenza di 260 CV e capace di un consumo medio di 10,8 l/100 km. Inoltre, l'utilizzo del motore a benzina alimenta un apposito generatore di energia, che permette a sua volta di alimentare direttamente i due propulsori elettrici o ricaricarne le batterie. Le due unità elettriche A123 da 20 kW/h godono di un'autonomia di soli 80 km, ma sono in grado di aggiungere altri 148 CV ed un'incredibile coppia di ben 1330 Nm. La potenza complessiva della Fisker Karma è quindi di 408 CV. In modalità ibrida, la Fisker Karma, è capace di percorrere fino a 41,7 km con un litro di benzina, un consumo decisamente minore rispetto a quello di una normale utilitaria. Le batterie si ricaricano in 12-14 ore da una normale presa 220 V, o in circa 6 ore, con un kit di ricarica ad alto voltaggio acquistabile separatamente. La Fisker Karma è disponibile nelle versioni Ecostandard, Ecosport ed Ecochic, tutte dotate di una gamma di accessori di serie adeguata, che comprende: 8 airbag, ABS, controllo elettronico della stabilità e della trazione, Cruise Control, sistema di accensione keyless, fari allo xeno, climatizzatore automatico bi-zona e cerchi in lega da 22".