Ford Econoline - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Ford Econoline

Ford Econoline

Ford Econoline: anima da pick up

Se la dinastia dei pick up F-Series di Ford è da anni la famiglia di modelli più famosa della sua categoria e la più venduta sui mercati nordamericani, la Econoline o E-Series può dirsi altrettanto per quanto concerne i commerciali “full size”. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

La parentela tra i due prodotti per molti anni è stata anche stilistica in quanto il frontale dei furgoni spesso riprendeva gli stessi stilemi di quello dei “truck” e viceversa. Da 2015, tuttavia, con il piano “One Ford” che ha portato all’unificazione di gran parte dei modelli da proporre sui mercati globali, la E-Series è stata sostituita anche in Nordamerica dall’ottava generazione del Transit.

Ford Econoline: com’è fatta, pro e contro

Le primissime generazioni di Econoline risalgono al ’61 e derivano dalla berlina Ford Falcon ma sono caratterizzati dalla cabina avanzata tipo “forward control” e dal motore arretato in posizione anteriore-centrale. Era disponibile in due misure ma con medesimo passo, carrozzerie a 4, 6 o 8 porte minivan o Panel Van (più un allestimento Pick up a 4 porte) e vantava già una struttura a scocca portante, conservata sulla seconda generazione del ’68 che però crebbe considerevolmente in dimensioni adottando un telaio più robusto e sospensioni anteriori derivate da quelle dei pick up F-Series. Questa serie rimase a lungo il furgone più grande venduto in Nordamerica, con passo di 2,7 o 3,15 metri.

La terza generazione, al debutto nel ’75, è ricordata come la più longeva visto che fu prodotta fino al 1991. Disponibile con carrozzeria a tre porte, di cui una laterale scorrevole sul lato destro, e in varianti vetrata minivan e commerciale lamierata, si caratterizzava per una piattaforma completamente nuova, la VN, che avrebbe accompagnato anche la successiva fino alla fine della dinastia, arrivata nel 2014 (2’15 per le ultime serie con telaio cabinato da allestire. La quarta, quella del ’91 appunto, tornò al passo unico, 3,5 metri, ma propose due varianti da 5,4 e 5,9, la seconda con sbalzo posteriore allungato.

I rivali principali della serie Econoline sono principalmente Chevrolet Van/Express e i vari modelli paralleli a marchio GMC. La prima generazione si misurava invece con la Chevrolert Corvair Greenbrier, simile nell’aspetto e nella taglia ma con motore posizionato posteriormente.

Ford Econoline: allestimenti, motori e prezzi

La prima generazione offrì unicamente una gamma di motori 6 cilindri in linea da 2,4, 2,8 e 3,9 litri, derivati anch’essi dalla gamma Falcon, con cambi manuali a 3-4 marce o automatico a 3 rapporti. La successiva, più grande e pesante, conservò soltanto l’ultimo dei propulsori come offerta base affiancandogli un 4.9 sempre a 6 cilindri e al top il poderoso V8 di 5 litri serie Windsor, mentre le trasmissioni si ridussero ad un manuale e un automatico entrambi a 3 rapporti. Una gamma confermata anche sulla terza generazione che la arricchì via via con altre unità V8, dal 5.8 evoluzione del Windsor al poderoso “385” da 7,2 litri. Con questa serie comparvero anche i primi Diesel V8 Navistar da 6,9 e poi 7,3 litri, mentre la gamma di cambi arrivò fino a 5 marce per i manuali e a 4 per gli automatici. L’ultima generazione, infine, ebbe due distinte linee di motori: al debutto la gamma ripropose infatti il grosso dell’offerta precedente, con il Navistar V8 Diesel offerto dal ’93 anche in variante turbo. Dal ’97 la gamma fu rivoluzionata con nuove unità, partendo dal 4.2 V6 Essex per arrivare alla famiglia Triton V8 da 4,6 e 5,4 litri (compatibili anche con etanolo E85) per arrivare al V10 da 6,8 litri, top di gamma. Sul fronte Diesel invece i V8 7.3 lasciarono il posto ad un nuovo e più efficiente 6.0 Power Stroke sovralimentato. Più semplici le trasmissioni, ormai soltanto automatiche, con 4, 5° 6 rapporti di cui le ultime due della famiglia TorqShift.

Pur essendo riservati al mercato nordamericano, i furgoni della E-Series hanno sempre suscitato un certo fascio anche qui da noi, venduti da importatori paralleli e spesso usati per realizzare piccoli motor-home oppure camperizzazioni.

Tanto che sul mercato dell’usato qualcuno se ne trova, spesso a prezzi relativamente bassi ma con molti km, Sono tutti di ultima generazione, a benzina e immatricolati tra i primi Anni ’90 e il 2005. Più scelta nel resto d’Europa, con richieste mediamente più alte ma esemplari ben conservati e sovente meno di 60.000 km.

Ford Econoline: conclusioni

Negli Usa anche i furgoni non sono semplicemente veicoli commerciali ed esercitano un’attrattiva particolare anche oltreconfine. Paradossalmente sarebbero meglio le serie un po’ più vecchiotte, senza farsi spaventare dalla strada già percorsa e dalle cilindrate perché la meccanica è essenziale, robusta e fatta per durare molto a lungo.