Mercedes-Benz S 63 AMG - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Mercedes-Benz S 63 AMG

Mercedes-Benz S 63 AMG

La S 63 AMG è, per definizione, almeno per le ultime due generazioni di Classe S, la versione più prestazionale della storica berlina di lusso della Casa di Stoccarda; con lo zampino di AMG, lo storico Marchio da sempre legato a Mercedes-Benz, la Classe S, tutto lusso e tecnologia, ma soprattutto comfort, si trasforma in una supercar, grazie alle modifiche operate dal Marchio di Affalterbach. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

La sigla S 63 AMG è stata introdotta con la generazione W221, prodotta dal 2005 al 2013, ed è poi rimasta con l’arrivo della nuova generazione. Il motore V8 preparato da AMG venne introdotto a partire dal 2006, ma arrivò in Italia solo a partire dall’anno successivo. Nelle ultime due generazioni, la vetta della gamma a benzina è stata però condivisa con la S 65 AMG, leggermente più potente.

Mercedes S 63 AMG: com’è fatta, pro e contro

La Mercedes S 63 AMG della Serie W221 è lunga 5,08 metri, larga 1,87 e alta 1,47 metri. Dimensioni poi cresciute con l’arrivo della W222, rispettivamente 5,12 metri (5,30 metri sulla versione lunga, passo di 3,17 metri), 1,90 metri e 1,50 metri. Il passo è invece rimasto invariato: 3,04 metri. La S 63 AMG è stata proposta in diverse carrozzerie, con la versione berlina, Coupè e Cabrio, quest’ultime un po’ penalizzanti in termini di spazio.

L’abitacolo della S 63 AMG si è sempre contraddistinto per il giusto abbinamento tra lusso e dettagli di aspetto corsaiolo. Gli inserti in legno sulla W221 e i sedili in pelle, di serie, mantenuti tra le due generazioni, ne sono un esempio ma la caratterizzazione estetica si riconosce più all’esterno che all’interno dell’auto. Se sulla generazione W221 a spiccare esteticamente sono i terminali di scarico sul lato B, sulla nuova S 63 AMG (W222) il carattere e la potenza della vettura vengono svelate dall’ampia grembialatura sul lato A combinata alla calandra panamericana, Marchio di fabbrica AMG. Lo scarico ha cambiato forma ma non carattere sulla generazione introdotta nel 2014, con un aspetto più elegante ma indissolubilmente simbolo di sportività.

Per quanto riguarda la dinamica di guida entrambe le versioni possono contare su un assetto irrigidito, ovviamente più votato alla sportività, con grande assistenza da parte dell’elettronica e delle diverse modalità di guida.

Sulla prima S 63 AMG la capacità del bagagliaio è stata di 560 litri, diventata poi di 510 litri sull’ultima generazione. Varia invece, in peggio, la capacità del bagagliaio nelle rispettive versioni Cabrio e Coupè.

Mercedes S 63 AMG: allestimenti, motori e prezzi

La prima S 63 AMG (serie W221) può contare su una potenza di 525 CV e 630 Nm di coppia erogati dal V8 6.2 con la sola trazione posteriore. Tale unità è abbinata al cambio automatico a 7 rapporti. Nella seconda parte della sua carriera, dal 2010 al 2013, la potenza è aumentata 544 CV e 800 Nm di coppia, mantenendo invariato l’abbinamento all’automatico a sette velocità. L’ultima generazione è invece cresciuta di potenza: il V8 4.0 ora ha 612 CV e 900 Nm di coppia, con trazione integrale permanente 4Matic + abbinata all’automatico a nove velocità.

Per quanto riguarda prestazioni e consumi, la S 63 AMG di prima generazione accelera da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi per una velocità massima autolimitata a 250 km/h. La nuova generazione, grazie all’aumento della cavalleria (585 CV), è scesa a 4 secondi per lo 0-100 km/h ma la velocità massima è sempre autolimitata a 250 km/h. La generazione attuale, con 612 CV, accelera da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi. Consumi migliorati: si è passati, nonostante l’incremento di potenza, da 14,9 l/100 km nel misto a 10,1 l/100 km, grazie, soprattutto, alla diminuzione della cilindrata. L’ultima generazione (V8 4.0 612 CV) dichiara nel combinato 11,2 l/100 km.

I prezzi della Mercedes S 250 (serie W221) d’occasione partono da circa 39.000 euro sul portale di Autoscout24, mentre la nuova generazione (serie W222) parte da circa 94.000 euro.

Mercedes S 63 AMG: conclusioni

Abbinare classe e tecnologia alle prestazioni sopraffini di un motore V8 sovralimentato. Un compito non facile ma non per Mercedes e la sua “alleata” AMG, lo storico Marchio di Affalterbach che assicura le migliori prestazioni alle berline della Casa di Stoccarda. Presente sin dalla serie W221, la S 63 AMG si è sempre contraddistinta in qualità di auto sì votata al comfort, non tradendo il DNA del modello, ma soprattutto alle prestazioni, grazie all’iniezione di cavalli ricevuta grazie all’intervento del Marchio AMG. Capace di offrire le prestazioni di una supercar, la S 63 AMG è passata attraverso due generazioni e continua a rappresentare il massimo dell’offerta Mercedes-Benz per chi vuole semplicemente più cattiveria da un’auto che rimane, per definizione, votata al lusso a 360°.

Recensioni dei veicoli Mercedes-Benz S 63 AMG

1 Recensioni

4,3