Maserati Quattroporte - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Maserati Quattroporte

Maserati Quattroporte

Negli anni sessanta è nata la serie di berline Quattroporte di Maserati Persino nei momenti in cui il produttore italiano di auto sportive Maserati, che oggi appartiene al gruppo Fiat, era ancora di proprietà della famiglia d'industriali Orsi, la società ha cercato di differenziarsi dagli altri produttori con una serie di berline sportive a quattro porte che, oltre al segmento delle auto sportive dominato tradizionalmente da coupé e cabriolet, offrisse anche modelli con un sedile posteriore completo e quindi spazio per quattro o cinque passeggeri. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Maserati Quattroporte - Colore carrozzeria

Queste berline sono state presentate per la prima volta all’inizio degli anni sessanta con il nome di Maserati Quattroporte. Mentre ci sono stati periodi tra le diverse generazioni di costruzione nelle quali non veniva realizzata alcuna berlina a quattro posti, la serie della Maserati Quattroporte è sempre stata un punto fermo del programma di modelli Maserati.

La storica Maserati Quattroporte

La tradizione della berlina sportiva a quattroporte di Maserati è iniziata nel 1963, quando la prima generazione della Quattroporte ha lasciato la fabbrica con una produzione inferiore ai 1000 esemplari. Il progettista Pietro Frua ha dato alla berlina le classiche linee di una Gran Turismo di quel periodo, così facendo la berlina sportiva ha riflesso abbastanza bene il volto del marchio che era dominato dalla serie coupé e cabriolet della Maserati 3500 GT. Il motore V8 fino a 212 kW (290 CV) ha spinto la Maserati Quattroporte fino a circa 220 chilometri orari. Da una delle più veloci berline prodotte di serie, durante la proprietà di Maserati da parte di Citroen è stata realizzata una berlina con una motorizzazione sotto la media, che è stata commercializzata in pochi esemplari tra il 1974 e il 1978. Di successo è stata la terza generazione della Maserati Quattroporte, prodotta tra il 1976 e il 1990 sulla base di un veicolo sportivo di De Tomaso.

La nuova serie della Maserati Quattroporte

Nel 1994 gli italiani hanno presentato una nuova Maserati Quattroporte, equipaggiata sullo stile della Maserati Biturbo e con una motorizzazione V8 che poteva sviluppare fino a 246 kW (335 CV). Il designer di casa Ferrari, Pininfarina, ha curato il nuovo orientamento stilistico della famiglia di modelli Maserati con l’inizio del nuovo millennio. Come la prima Maserati Quattroporte degli anni sessanta era basata sulla Gran Turismo, così la quinta generazione della berlina sportiva all’inizio della produzione nel 2003, così come con il restyling del 2008, presentava caratteristiche di design dell’attuale Maserati-Coupé. Come motorizzazione di base gli italiani hanno offerto un motore V8 da 4,2 litri con 294 kW (400 CV) e con un aggregato da 4,7 litri con 316 kW (430 CV) per la versione di punta.

Recensioni dei veicoli Maserati Quattroporte

1 Recensioni

4,5