Maserati Ghibli - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Maserati Ghibli

Maserati Ghibli

La Maserati ha spesso utilizzato nel corso della propria storia il nome di un vento per definire un proprio modello, poiché il vento è la massima espressione della velocità e della forza della natura. Ghibli infatti è il nome con cui in Oriente viene definito lo scirocco, il potente e secco vento da sud-est. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Carrozzeria

Colore carrozzeria

La prima gloriosa delle Maserati Ghibli

La Maserati, fabbrica modenese di vetture super sportive, ha prodotto nei suoi 100 anni di storia ben 3 modelli di vetture con lo stesso nome Ghibli. La Maserati Ghibli di tipo AM 115 fu prodotta dal 1967 al 1973. Si trattava di una coupé super sportiva a trazione posteriore, dotata di motore anteriore V8 di 4.700cc ed in grado di erogare 330 cv. La velocità massima era nell'ordine dei 270 km/h e l'accelerazione da 0 a 100 km/h avveniva in soli 6,8 secondi. Se oggi queste prestazioni sono raggiungibili da vetture anche medio - piccole sportive, 50 anni fa erano prestazioni di rilievo assoluto. Vetture considerate già molto prestazionali come la Alfa Romeo GT 1750 Veloce del 1968 raggiungeva i 190 km/h e una accelerazione da 0 a 100 in 11 secondi, mentre una berlina media come la Fiat 125 aveva una velocità dichiarata di 170 km/h ed una accelerazione da 0 a 100 in circa 17 secondi. La Maserati Ghibli, che fu disegnata da Giorgetto Giugiaro per la carrozzeria Ghia, era bassa e larga, molto imponente ma al tempo stesso slanciata. Caratterizzata da un lungo e affusolato cofano anteriore che donava uno slancio eccellente alla linea, la Ghibli raccolse un enorme successo commerciale. Venne proposta dal 1969 anche in versione Spider, bellissima e rarissima in quanto prodotta in soli 125 esemplari. Sempre nel 1969 venne prodotta la Ghibli SS, versione aggiornata nella meccanica e dotata di un nuovo motore V8 di cilindrata 4.900cc che a fronte dei 335 cavalli (5 in più della versione normale) disponeva di una maggiore coppia e di una più efficace erogazione. La Ghibli SS raggiungeva la velocità di 280 Km/h e l'accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 6,5 secondi. Anche le dotazioni della Ghibli SS erano più complete e lussuose rispetto alla versione base. Gli interni erano realizzati in pelle con sedili dotati di poggiatesta, aveva vetri elettrici e aria condizionata. Venne proposta anche la Ghibli SS Spider, che oggi rappresenta una rarità assoluta essendo stata prodotta in soli 25 esemplari, ed è la versione più valutata ed apprezzata dai collezionisti che bramano di trovarla fra le auto usate. Oggi le Ghibli sono vetture di alta collezione, all'epoca della produzione era una vettura concorrente della Ferrari 365 GTB/4 Daytona e della Lamborghini Miura, anche se era meno estreme delle concorrenti e più stradali, con maggiore possibilità d'utilizzo.

La seconda nascita della Maserati Ghibli

La Maserati Ghibli fu riproposta dal 1992 al 1997 sotto forma di una vettura coupé 2+2 con motore anteriore e trazione posteriore, come da tradizione del marchio Maserati. Questo modello nacque dalla base della Biturbo del 1982, della quale rappresenta l'ultima e la più riuscita realizzazione. Della progenitrice conserva le linee di fondo e l'impostazione, anche se la Ghibli viene considerata un modello a sé stante. Dotata del motore V6 24 valvole 2.000 cc biturbo nella sua più potente versione con 306 cv, rimarrà la 2.000 più poderosa mai prodotta per quasi 20 anni, record superato solo nel 2014. Si trattava di un motore di serie con una potenza specifica impressionante di ben 163 cv/lt, che spingeva la Ghibli da 0 a 100 km/h in soli 5,5 secondi e ad una velocità di 260 Km/h. Questo modello fu prodotto per il mercato estero anche con motore 2.800cc biturbo, ma nonostante la cilindrata fosse maggiore risultavano prestazioni inferiori e una diminuzione dei cavalli a 284. Il cambio Getrag a 6 rapporti ed il differenziale di tipo Ranger, raffinate sospensioni e potenti freni, rendevano la Ghibli una vettura performante. Il turbo era potente e pieno, con una erogazione brutale, tipica dei turbo dell'epoca dotati del cosiddetto turbo-lag, che richiedeva un pilota esperto e pronto alle reazioni in curva. Vennero prodotti 2.380 esemplari, a conferma del successo commerciale del modello, di cui di cui 116 esemplari dotati di motore V6 24 valvole 2.000 biturbo potenziato a 330 cv per l'impiego in pista, ma omologate per l'uso stradale. È una vettura definita neo classica di cui è già iniziata l'era collezionistica.

La Maserati Ghibli di oggi, auto moderna con richiami al passato

La nuova Maserati Ghibli è stata presentata nel 2013 al Salone di Shanghai ed è una berlina di lusso, dotata di 4 porte e 5 posti. La Maserati nell'ambito di un piano di sviluppo che prevede l'ampliamento della gamma e della produzione ha introdotto questa nuova berlina, battezzandola con il nome Ghibli al fine di rievocare le potenti vetture della storia. La Maserati Ghibli si colloca nella gamma Maserati un gradino al di sotto della lussuosissima e super sportiva Quattroporte, che da sempre è il nome con cui si identifica l'ammiraglia di casa. L'intento dichiarato è porsi in concorrenza con le berline tedesche e le Jaguar nel settore del lusso e soprattutto nei nuovi mercati emergenti. Proprio per il mercato europeo Ghibli rappresenta una novità in casa Maserati, che per la prima volta in 100 anni propone un motore diesel sulle vetture con il marchio del Tridente. La nuova Maserati Ghibli è una vettura dalla linea piacevole e sportiva, una berlina 3 volumi in cui sapientemente si uniscono linee taglienti e superfici tonde. La carrozzeria è caratterizzata dalle 3 feritoie di sfogo ai parafanghi anteriori e dall'ampia calandra con il Tridente al centro, elementi tipici dello stile Maserati. All'interno la vettura è di carattere sportivo ed elegante, dotata di uno stile classico, la tecnologia è concentrata nel grande schermo touch screen da 8,4 pollici. Un progetto tutto nuovo per Maserati, che si fregia del risultato delle 5 stelle Euro Ncap per la sicurezza passiva della vettura e ben l'81% per la sicurezza attiva. La gamma della Ghibli si distingue per 2 motorizzazioni V6 3.000cc diesel da 250 e 275 cv, che danno il nome al rispettivo modello Ghibli D 250 e Ghibli D 275. La Ghibli è disponibile inoltre con 2 motorizzazioni a benzina V6 3.000cc da 330 cv per la Ghibli, e 410 cv per la Ghibli S, quest'ultima disponibile anche nella versione Q4 con trazione integrale. 5 modelli, tutti dotati di cambio ZF ad 8 rapporti automatico, con possibilità di selezione manuale. La velocità massima di 240 km/h è raggiunta dalla Ghibli D 250, di 263 Km/h dalla Ghibli e di 285 Km/h della Ghibli S. I consumi si attestano attorno ai 10 lt/100 km per le versioni benzina e inferiori a 6 lt/100 Km per le versioni diesel. L'enorme successo commerciale ha modificato i piani di produzione del modello. Sul mercato dell'usato la Ghibli rappresenterà un opportunità di acquisto per molti, molti anni.

Recensioni dei veicoli Maserati Ghibli

1 Recensioni

5,0