Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Porsche Panamera

La berlina di Zuffenhausen potente e spaziosa

Porsche Panamera debuttava nel 2009 e segnava l’ingresso della Casa di Zuffenhausen nel segmento delle berline 4 porte di lusso. Un modello del tutto inedito come inedita prima di lei fu la Cayenne, primo SUV della marca nonché prima vettura prodotta a Zuffenhausen a proporre le 4 porte. A distanza di una decade, Porsche Panamera si è evoluta sposando, appena due anni dopo il debutto, una versione ibrida. Nel 2016 è stata presentata la seconda generazione, già soggetta al restyling di metà carriera. Continua a leggere

Modelli alternativi

Porsche Panamera: com’è fatta, pro e contro

Porsche Panamera è nata come una gran turismo capace di offrire prestazioni al grande comfort di bordo, unito a uno spazio considerevole per gli occupanti, così da rendere più confortevoli i viaggi più lunghi. L’attuale generazione è lunga 5,05 metri, larga 1,94 metri e alta 1,42 metri mentre il passo è di 2,95 metri, potendo offrire molto spazio agli occupanti e una capacità del bagagliaio che parte da 495 litri fino ai 1.334 litri abbattendo i sedili posteriori. La Porsche Panamera, storicamente, viene considerata l’erede della Porsche 989, la concept car gran turismo che la Casa tedesca presentò sul finire degli anni ‘80 ma che non venne poi proposta con una versione di serie.

Con la Panamera Porsche ha voluto allargare gli orizzonti e, di conseguenza, la sua clientela, senza però “tradire” il family feeling dei suoi modelli coupé come la leggendaria 911. Proprio per questo motivo, anche il design della Panamera riprende alcune caratteristiche come la forma dei gruppi ottici anteriori, e, dopo la presentazione del restyling del 2017, la luce led orizzontale che unisce i gruppi ottici al posteriore, caratteristica ripresa successivamente dalla nuova generazione della 911 (992). Le ultime novità parlano di un nuovo frontale Sport Design caratterizzato da una differente conformazione delle prese d’aria, che vengono ulteriormente maggiorate sul modello Turbo S. Su tutte le versioni, i moduli luminosi all’interno dei gruppi ottici anteriori sono stati distanziati. Guardando al posteriore, dove il lunotto piccolo e la conformazione del montante C può diventare un ostacolo alla visibilità, in parte risolto dalla telecamera posteriore, sui modelli GTS troviamo nuovi gruppi ottici oscurati con funzione coming/leave home dinamica. Completano gli esterni due nuove varianti di cerchi, da 20” e 21”.

Dentro, oltre alle già citati grandi doti di spazio, con quattro sedili ben profilati e piuttosto contenitivi, troviamo nuove funzionalità del sistema di infotainment Porsche Communication Management (PCM), con ad esempio nuove funzioni di comando vocale, Apple Car Play wireless. Nuovi o quanto meno rinnovati alcuni ADAS, come ad esempio il Porsche InnoDrive (cruise control adattivo), il sistema di visione notturna, i proiettori LED Matrix, la funzione Park Assist e un innovativo head-up display.

Tanta tecnologia, tanto spazio ma anche un peso che non scende mai sotto i 1.975 kg, in ordine di marcia, della Panamera RWD. Sicuramente questo fattore rappresenta un punto a sfavore sia in termini di handling sia in termini di consumi, nonostante Porsche abbia studiato nuovi sistemi come il sofisticato Porsche Active Suspension Management (PASM), mentre il PDCC Sport regola attivamente i movimenti di beccheggio e rollio del telaio. Rinnovato anche lo sterzo, per una risposta più precisa, e la tipologia di pneumatici.

Porsche Panamera: allestimenti, motori e prezzi

Oggi Porsche Panamera offre di base un motore 6 cilindri, 2,9 litri da 330 CV e 450 Nm di coppia massima come versione entry level a trazione posteriore, capace di uno 0-100 km/h in 5,6 secondi e 270 km/h di velocità massima. I consumi sono invece, nel ciclo misto WLTP, pari a 11,4 - 10,2 l/100 km. La Porsche Panamera 4, come suggerisce il nome, è la variante a quattro ruote motrici: i cavalli sono sempre 330 CV, mentre lo 0-100 scende a 5,3 secondi (consumi: 11,3 - 10,4 l/100 km). Rispetto alla prima Porsche Panamera, che poteva contare su V6 3,6 litri da 300 CV, i cavalli sono saliti ma sono scesi la cilindrata e i consumi.

La gamma vede poi una variante di carrozzeria unita allo stesso motore (la Panamera Sport Turismo) e la Panamera 4S, in cui i cilindri sono sempre 6 ma la potenza sale a 440 CV; di conseguenza, lo 0-100 km/h scende a 4,3 secondi e la velocità massima aumenta fino a 295 km/h. Prima di esplorare le versioni ibride, la gamma dei benzina si esaurisce con la Panamera GTS (480 CV) e la Panamera Turbo S che tocca il massimo della potenza con 629 CV e l’aggiunta di 2 cilindri; il V8 4 litri è in grado di far accelerare la vettura in 3,1 secondi da 0 a 100 per 315 km/h.

Sul versante ibrido, la Panamera 4S E-Hybrid propone il sei cilindri sovralimentato unito al motore elettrico, per 560 CV. Grazie alla nuova batteria da 17,9 kWh cresce l’autonomia in elettrico, fino a 54 km secondo il ciclo WLTP. Stessa batteria (30% di percorrenza in più) anche per la versione ibrida della Turbo S E-Hybrid che raggiunge i 700 CV grazie all’interazione tra l’8 cilindri da 571 CV e il motore elettrico da 100 kW (136 CV). Per la versione più potente di Panamera si parla di uno 0-100 km/h coperto in 3,2 secondi e 315 km/h di velocità massima, a fronte di 2,9-2,7 l/100 km di consumo nel ciclo combinato WLTP. Benzina

  • V6 3.0 bi-turbo da 330 CV e 450 Nm
  • V6 3.0 bi-turbo da 440 CV e 550 Nm
  • V8 4.0 bi-turbo da 480 CV e 620 Nm
  • V8 4.0 bi-turbo da 630 CV e 820 Nm

Ibrido plug-in

  • V6 3.0 bi-turbo da 440 CV e 450 Nm
  • V6 3.0 bi-turbo da 560 CV e 550 Nm
  • V8 4.0 bi-turbo da 700 CV e 720 Nm

La Porsche Panamera viene venduta in Italia con un prezzo base di circa 97.000 euro, per la versione a trazione posteriore. Si sale a circa 101.000 euro per la Panamera 4 a trazione integrale fino ai 134.000 per la 4S E-Hybrid e ai circa 196.000 euro della Panamera Turbo S E-Hybrid, capace di toccare i 700 CV e diventando così la Panamera più potente di sempre.

Porsche Panamera: conclusioni

La Porsche Panamera ha rappresentato l’inizio di una nuova era per la Casa tedesca, la cui reputazione si è costruita fino agli anni 2000 sulla produzione di vetture coupé dalle alte prestazioni, come la famosa 911, arrivata sul mercato nel 1963 e mai più uscita di produzione. Panamera è invece arrivata nel 2009 e oggi, dopo l’arrivo del restyling, offre molto spazio a bordo, tutte le ultime tecnologie in termini di assistenza alla guida e motori con potenze comprese tra 330 e 700 CV delle versioni ibride plug-in. Per contro, Panamera soffre un peso importante che viene in parte “risolto” dai sistemi di assistenza attiva della dinamica veicolo.

Recensioni dei veicoli Porsche Panamera

15 Recensioni

4,8