Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Porsche Panamera

Pro
  • Prestazioni da sportiva vera
  • Comfort e guidabilità eccellenti
Contro
  • Dotazione ancora da integrare
  • Bocchette dell’aria motorizzate poco pratiche

Porsche Panamera: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Porsche Panamera è una vettura che, sebbene oggi sia conosciuta e apprezzata come berlina di lusso ammazza sportive, ha diviso gli appassionati di mezzo mondo per quasi un decennio. La prima generazione del 2009, infatti, ha diviso gli animi come solo la prima Cayenne è riuscita a fare. Forte di un’estetica a dir poco originale, la prima berlina a quattro porte della Casa di Zuffenhausen si è sentita dire di non essere una vera Porsche, di infangare la reputazione della Casa o di non avere speranza contro i colossi BMW, Mercedes e Audi. Una volta messi da parte i pregiudizi, Porsche Panamera era una berlina di lusso comoda, ben rifinita e tecnologica, capace di regalare l’esperienza lussuosa e lo spazio di un’ammiraglia con la guida dinamica e sportiva di una vera Porsche. Continua a leggere

Modelli alternativi

Le domande e risposte più comuni.

La versione più efficiente della grande berlina tedesca è la versione d’accesso della gamma Panamera, la V6. Dotata di un 2.9 biturbo sei cilindri a V da 330 CV e 450 Nm di coppia, spinge i 1.860 kg a secco di Panamera da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi fino ad una velocità massima di 270 km/h. Nonostante queste ottime prestazioni, la baby Panamera è in grado di percorrere, secondo il rigoroso ciclo di omologazione WLTP, poco meno di 10 km/l in un percorso misto.

La GTS è la versione più improntata alla sportività della gamma Panamera. Nonostante infatti non abbia gli oltre 600 CV della Turbo S, è già dotata dell’eccezionale 4.0 V8 biturbo delle sorelle maggiori, che qui esprime 480 CV e 620 Nm di coppia. Grazie alla trazione integrale, lo scatto è da Supercar, con uno 0-100 km/h coperto in 3,9 secondi e una velocità massima di 300 km/h. Il prezzo? Si parte da 149.696 euro.

Ad oggi, la gamma di Porsche Panamera offre non una, ma ben due Turbo S: una esclusivamente a benzina e la seconda ibrida plug-in. La Turbo S “liscia” ha sotto il cofano un 4.0 V8 Biturbo da ben 630 CV e 820 Nm di coppia. Grazie alla trazione integrale, scatta da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi e raggiunge una velocità massima di 315 km/h. La Turbo S E-Hybrid, invece, aggiunge al 4.0 V8 un motore elettrico da oltre 100 CV, per una potenza massima di sistema di ben 700 CV e una coppia di 870 Nm. Nonostante i quasi 300 kg in più, grazie ai 70 CV in più scatta da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, e raggiunge sempre i 315 km/h.

Con la seconda generazione del 2016, poi, la berlina di Zuffenhausen si è finalmente messa alle spalle un’estetica controversa, sfoggiando linee eleganti e sportive. Non manca poi il proverbiale piacere di guida tipico di ogni Porsche, con in più una bella dose di tecnologia data dalle tante versioni ibride plug-in.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Porsche Panamera.

Dimensioni Porsche Panamera

Le dimensioni della Porsche Panamera sono:

  • lunghezza 5,05 metri
  • larghezza 1,94 metri
  • altezza 1,43 metri
  • passo 2,95 metri

Da fuori, Porsche Panamera riprende alcuni degli stilemi della prima, controversa generazione, ma rielaborati per essere decisamente più eleganti e maturi. Il frontale, ad esempio, riprende i gruppi ottici ovali della prima generazione, che però ora sono più puliti ed eleganti. Il lungo cofano è poi contenuto dai due passaruota rigonfi, che rimandano al tipico profilo della Porsche 911, il modello simbolo della Casa. Lateralmente, si fanno notare il passo lungo, le portiere molto grandi e senza cornice e il passaruota posteriore molto bombato, che enfatizza la larghezza monstre di 1,94 metri esclusi gli specchietti. In coda, Panamera non rinuncia alla coda tronca con portellone da hatchback, una soluzione tanto pratica quanto difficile da far funzionare a livello estetico.

Era proprio il posteriore la parte più discussa della prima Panamera, e Porsche è riuscita ad ingentilirla con questa seconda serie. Pulita e minimale, la coda sfoggia sottilissime luci a LED, unite da un profilo luminoso che ne enfatizza nuovamente la larghezza. Seppur personale e sportiva, da fuori Porsche Panamera appare più equilibrata senza perdere neanche un po’ del suo carattere. A listino è poi disponibile la versione Executive, che aumenta le già generose dimensioni di Porsche Panamera aggiungendo circa 15 cm al passo, che arriva a misurare 3,1 metri. La lunghezza passa così da 5,05 a ben 5,20 metri, mentre a causa del maggior spazio dato ai passeggeri posteriori il bagagliaio è più piccolo. Il vano di carico della Porsche Panamera “standard” misura infatti ben 495 litri, che salgono a 1.334 abbattendo gli schienali posteriori. La versione Executive, nonostante i 15 cm in più, si ferma a 467 litri, che diventano però ben 1.455 abbattendo gli schienali posteriori. Le versioni Turbo S ed Hybrid, infine, costringono a qualche rinuncia, limitando il bagagliaio rispettivamente a 467 e 403 litri.

Interni Porsche Panamera

Anche gli interni di Porsche Panamera riprendono l’idea di modernizzazione dell’impostazione della prima generazione, conservando le caratteristiche principali ma rendendole più moderne e tecnologiche. La prima cosa che si nota salendo a bordo di Porsche Panamera è l’incredibile qualità costruttiva, davvero eccellente e a livello delle migliori vetture in circolazione. Ogni materiale, ogni assemblaggio è pressoché impeccabile, come si compete ad un’auto dal prezzo di partenza di oltre 100.000 euro. La plancia è poi dominata dall’enorme schermo dell’infotainment orizzontale da 12 pollici, dotato di un sistema velocissimo, fluido e moderno nelle schermate, piacevolissimo da usare. Dietro al bellissimo volante sportivo troviamo poi i cinque classici strumenti circolari, con il solo contagiri centrale rimasto però analogico. Al suo fianco troviamo due schermi personalizzabili, che possono mostrare la mappa o altre informazioni.

La cascata di tasti nella console centrale della precedente Panamera è ora un ricordo, sostituita da un bellissimo pannello nero lucido che include al suo interno selettori fisici e tasti soft touch, con feedback aptico e sonoro una volta toccati. Pulitissimo e minimalista a vettura spenta, una volta acceso regala un colpo d’occhio elegante e tecnologico. Le bocchette centrali del clima, posizionate tra console centrale e schermo dell’infotainment, si comandano solo attraverso lo schermo: scenografico, ma scomodo nella vita di tutti i giorni. Per il resto, gli interni di Porsche Panamera sono eleganti, puliti, realizzati con estrema cura e raffinati. Anche la posizione di guida è da vera Porsche, comoda e confortevole per tutte le stazze. Dietro lo spazio è ottimo per spalle e gambe, queste ultime a loro agio soprattutto sulla lunga Executive, ma l’andamento discendente del tetto costringe i più alti a sfiorare il soffitto con la testa.

Motori Porsche Panamera

La gamma motori di Porsche Panamera è dotata di diverse possibilità, tutte decisamente spinte, che trasformano questa lussuosa berlina in una vera sportiva. Per chi fa molti km sarà un peccato sapere che le eccellenti motorizzazioni turbodiesel Diesel e S Diesel sono state eliminate dal listino nel 2019. A fare le loro veci, però, ci sono ancora i motori a benzina e plug-in Hybrid a 6 e 8 cilindri. La gamma Panamera si apre con la versione “base” Panamera V6, dotata del 2.9 V6 biturbo già visto, tra le altre, su Audi RS4. Qui eroga 330 CV, ed è accoppiato all’eccellente cambio automatico PDK a doppia frizione a 8 marce e, un unicum nella gamma Panamera, alla trazione posteriore. Il 2.9 V6 è poi accoppiato alla trazione integrale sulla Panamera 4, sempre con 330 CV, ed è portato a ben 440 CV sulla Panamera 4S, che scatta da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi.

Dopo la 4S arrivano poi le V8, la GTS e la Turbo S. La GTS è la porta d’accesso alla gamma Panamera con motore V8: il 4.0 biturbo eroga 480 CV, ed è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi. Al top della gamma motori di Porsche Panamera troviamo invece la Turbo S: il 4.0 V8 biturbo arriva a ben 630 CV e 820 Nm di coppia, ed è in grado di portare i 2.080 kg della vettura a 315 km/h, bruciando lo 0-100 km/h in 3,1 secondi. La gamma motori di Porsche Panamera è poi dotata di ben tre offerte plug-in hybrid: la 4 E-Hybrid, la 4S E-Hybrid e la Turbo S E-Hybrid. Queste tre motorizzazioni sono basate sulle rispettive versioni termiche, a cui però si aggiunge un motore elettrico e ad una batteria da 17,9 kWh. Capace di percorrere tra i 47 e i 64 km con una carica a seconda della motorizzazione, le versioni E-Hybrid sono decisamente più potenti delle controparti termiche: la 4 E-Hybrid arriva a 462 CV, la 4S a 560 e la Turbo S a ben 700 CV e 870 Nm di coppia.

Motori Porsche Panamera

Benzina

  • V6, 2.9 V6 biturbo, 330 CV, cambio automatico doppia frizione PDK a 8 marce, trazione posteriore
  • 4, 2.9 V6 biturbo, 330 CV, cambio automatico doppia frizione PDK a 8 marce, trazione integrale
  • 4S, 2.9 V6 biturbo, 440 CV, cambio automatico doppia frizione PDK a 8 marce, trazione integrale
  • GTS, 4.0 V8 biturbo, 480 CV, cambio automatico doppia frizione PDK a 8 marce, trazione integrale
  • Turbo S, 4.0 V8 biturbo, 630 CV, cambio automatico doppia frizione PDK a 8 marce, trazione integrale

Ibrida Plug-In

  • 4 E-Hybrid, 2.9 V6 biturbo+mot. el., 462 CV, c. aut. doppia frizione PDK a 8 marce, trazione integrale
  • 4S E-Hybrid, 2.9 V6 biturbo+mot. el., 560 CV, c. aut. doppia frizione PDK a 8 marce, trazione integrale
  • Turbo S E-Hybrid, 4.0 V8 biturbo+mot. el, 700 CV, c. aut. Doppia frizione PDK a 8 m., trazione integrale

Prezzi Porsche Panamera

Il listino prezzi di Porsche Panamera è molto ampio e diversificato, con l’allestimento dell’auto direttamente correlato alla motorizzazione scelta. La versione d’accesso è infatti la Panamera V6 “base”, che parte da 101.507 euro. Di serie, questa versione offre fari full LED, navigatore con schermo da 12 pollici, cambio automatico, sedili elettrici, sospensioni attive, cruise control adattivo, sedili posteriori singoli, mantenitore attivo di corsia e portellone elettrico. Non mancano ovviamente il clima trizona, i cerchi in lega da 19 pollici e il cambio automatico PDK, di serie su tutte le versioni.

La versione più costosa dell’intera gamma è la Turbo S E-Hybrid, offerta a 201.025 euro. In più, di serie offre i cerchi in lega da 20 pollici, i pack Sport Chrono e Sport Design, gli interni in pelle totale con cielo in Alcantara, le sospensioni pneumatiche con controllo dinamico del telaio PDCC, il volante sportivo, lo scarico sportivo e i sedili sportivi con memorie, nonché le ruote posteriori sterzanti. Anche sulla Turbo S top di gamma, però, mancano alcuni accessori obbligatori come il clima quadrizona, il tetto elettrico panoramico, l’Head-Up Display, i fari Matrix LED automatici e i vetri doppi per il massimo del comfort. La Turbo S, però, offre di serie anche i potentissimi freni carboceramici, un optional da 9.000 euro consigliatissimo sulle altre Panamera per avere dei freni a livello delle prestazioni dell’auto. La versione a passo lungo Executive, infine, costa tra i 10 e i 15.000 euro a parità di allestimento e motorizzazione.

Listino prezzi Porsche Panamera

V6

  • Panamera V6, 101.507 euro

4

  • Panamera 4, 105.655 euro
  • Panamera 4 Executive, 115.537 euro
  • Panamera 4 E-Hybrid, 121.515 euro
  • Panamera 4 E-Hybrid Executive, 129.201 euro

4S

  • Panamera 4S, 126.882 euro
  • Panamera 4S Executive, 141.034 euro
  • Panamera 4S E-Hybrid, 139.082 euro
  • Panamera 4S E-Hybrid Executive, 153.234 euro

GTS

  • Panamera GTS, 149.696 euro

Turbo S

  • Panamera Turbo S, 195.446 euro
  • Panamera Turbo S Executive, 209.232 euro
  • Panamera Turbo S E-Hybrid, 201.546 euro
  • Panamera Turbo S E-Hybrid Executive, 215.332 euro

Platinum Edition

  • Panamera 4 Platinum Edition, 119.265 euro
  • Panamera 4 E-Hybrid Platinum Edition, 132.468 euro

Porsche Panamera: concorrenti e conclusioni

Porsche Panamera è una berlina in grado di offrire il meglio delle ammiraglie di lusso con il meglio delle Supercar per cui Porsche è famosa. Lo sterzo, ad esempio, ha una precisione e un feeling rarissimo da trovare anche in vetture molto più piccole, così come l’agilità e la precisione tra le curve. Grazie alla piattaforma MSB condivisa anche con altre grandi auto come Bentley Continental GT e Flying Spur, la berlina di Stoccarda è una lama tra le curve, rendendo quasi incredibile il fatto che sia lunga oltre 5 metri e la più leggera superi di slancio i 1.800 kg. Per chi ama guidare, quindi, Porsche Panamera è la berlina da prendere. Ma anche chi desidera comfort, raffinatezza e capacità di guidare per centinaia di km senza fatica troverà pane per i suoi denti. Non è l’ammiraglia più comoda e rilassante in circolazione, ma con le sospensioni a controllo elettronico è in grado di offrire un grande comfort pur rimanendo capace di mettere in riga gran parte delle Supercar moderne.

Di certo non è a buon mercato, ed è un vero peccato vedere una dotazione ancora da integrare non solo sulla V6 base, ma anche sulla costosissima Turbo S E-Hybrid da oltre 200.000 euro. Anche con questi due nei, però, Porsche Panamera è una vettura da sogno, capace come poche altre di unire lusso, comfort e sportività. Non è però l’unica a tentare di battere questa sfida: le concorrenti di Porsche Panamera sono parecchie, e tutte con tante frecce nel proprio arco. La rivale diretta della berlina di Zuffenhausen è l’altra ammiraglia realizzata da un brand sportivo, Maserati Quattroporte. Meno lussuosa e tecnologica, ha però dalla sua i carismatici motori V6 e V8 by Ferrari con potenze fino a 580 CV. Tra le concorrenti di Porsche Panamera non possono poi mancare la Bentley Flying Spur, più costosa ma realizzata sulla stessa piattaforma MSB, l’Audi S8 con cui condivide il motore 4.0 V8 e la rivale interna elettrica, Porsche Taycan e la sorella Audi e-tron GT. Sullo sfondo, poi, si intravede una vettura molto meno rifinita e blasonata, ma molto più veloce, la nuova Tesla Model S Plaid.

Recensioni dei veicoli Porsche Panamera

15 Recensioni

4,8