Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Mercedes-Benz S 600

Pro
  • Motore V12 potentissimo
  • Elegante e di grande qualità
Contro
  • Consumi altissimi
  • Sistema di infotainment non all’ultimo grido

Mercedes-Benz S 600: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Prima delle AMG, prima delle Maybach e delle nuove V8 biturbo top di gamma, il punto più alto dell’intera gamma della Stella era Mercedes-Benz S 600, la più potente, lussuosa ed opulenta Mercedes di tutte. Lanciata per la prima volta con la generazione W140 del 1991, il debutto della S 600 si deve al lancio, un anno prima, della BMW 750i, la prima berlina di rappresentanza tedesca con un motore V12. Dopo la mossa di BMW, Mercedes-Benz non voleva essere da meno e lanciò l’incredibile S 600, dotata di un 6.0 V12 aspirato da ben 408 CV, oltre 100 in più rispetto alla coeva BMW 750i. Continua a leggere

Modelli alternativi

Sempre disponibile unicamente con il passo lungo e, per l’ultima generazione prima dell’attuale W223, anche in versione Maybach con passo allungato e ancora più opulenza e la vera e propria limousine, la Pullman, Mercedes-Benz S 600 è stata a lungo LA Mercedes-Benz, l’automobile più lussuosa, tecnologica, meccanicamente avanzata e prestazionale creata dalla Casa di Stoccarda. Sulla base della S 600 sono state poi create le incredibili S 65 AMG con oltre 600 CV, ma quella è sicuramente un’altra storia. A proposito di storia, sembra che la nuova W223 non avrà una versione “normale” a 12 cilindri, lasciando il V12 solamente alla costosissima Maybach 680. Per questo, la Mercedes-Benz S 600 W222 rimarrà l’ultima Classe S “vera” con motore V12 mai prodotta.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti della Mercedes-Benz S 600 W222.

Dimensioni Mercedes-Benz S 600

Le dimensioni della Mercedes-Benz S 600 sono:

  • lunghezza 5,30/5,45/6,50 metri
  • larghezza 1,90 metri
  • altezza 1,50/1,60 metri
  • passo 3,17/3,37/4,42 metri

Lo stile della Mercedes-Benz S 600 è pressoché identico a quello delle altre vetture della gamma Classe S, se non fosse per alcuni piccoli ma importantissimi dettagli. Innanzitutto, i cerchi sono di serie più grandi e con un disegno specifico, in coda troviamo un quadruplo scarico sdoppiato integrato all’interno del paraurti posteriore, di serie è disponibile la versione a passo lungo e, come dal debutto della prima S600 nel 1991, troviamo i badge specifici: innanzitutto in coda spunta il logo S 600, ma soprattutto dietro il passaruota anteriore trova posto l’iconica dicitura V12, immancabile su ogni Mercedes a 12 cilindri.

Per il resto, da fuori Mercedes-Benz S 600 punta sulle stesse, elegantissime linee delle altre W222. All’anteriore troviamo una calandra cromata molto grande che ospita al centro tutti i radar per i sistemi di guida autonoma, di Livello 2 già dal lancio nel 2013, con dei fari sottili e dotati di tecnologia LED e, successivamente, anche Matrix LED. Lateralmente si fa notare il tetto morbido, le tante cromature e il passo lungo, mentre in coda i fari romboidali con firma luminosa specifica, il terzo volume molto accentuato e un paraurti molto avvolgente completano uno stile elegante, opulento ma mai esagerato, in puro stile Classe S. Se infine la versione Pullman sfoggia solo un passo allungato di oltre 1 metro, la Maybach sfoggia cerchi specifici, ancora più dettagli cromati e una maggiore opulenza nei dettagli. Concludendo con le dimensioni di Mercedes-Benz S 600, il bagagliaio è sempre da 510 litri.

Interni Mercedes-Benz S 600

Gli interni di Mercedes-Benz S 600 sono estremamente curati, opulenti e dotati di uno stile molto ricercato ma allo stesso tempo classico. Non abbiamo infatti la rivoluzione vista sulla nuova W223, bensì una plancia dal disegno orizzontale con diverse superfici, materiali pregiati e soluzioni tecnologiche ben integrate al suo interno. Come abbiamo già visto sulla precedente W221, infatti, troviamo un quadro strumenti digitale integrato all’interno dello stesso, enorme schermo insieme all’infotainment. I due sistemi, integrati all’interno dello stesso pannello, offrono una qualità di visione eccellente ma non sempre il sistema MBUX: fino al 2017, infatti, si trovava il classico Comand Online, veloce e completo ma non all’ultimo grido.

Poco più in basso troviamo una finitura completamente personalizzabile con pelli o rivestimenti a scelta in un vasto catalogo, così come per la terza fascia, rivestita in legno, alluminio o anche in fibra di carbonio. Qui troviamo le tre bocchette dell’aria circolari molto eleganti, e i piccoli comandi del clima, non proprio facili da individuare ma almeno fisici. Il tunnel centrale ospita oltre a due ampi vani portaoggetti (negli interni di Mercedes-Benz S 600 e di tutte le altre Classe S la leva del cambio è sul piantone del volante) la rotella e il “mouse” per comandare l’infotainment, non proprio così intuitivo sulle prime. La qualità costruttiva è inoltre ineccepibile, e lo spazio all’interno è sempre tantissimo. Per i passeggeri posteriori, poi, è possibile scegliere la configurazione con due sedili singoli, le sedute regolabili elettricamente, massaggianti e climatizzate oltre che la disponibilità di due schermi per l’intrattenimento dei passeggeri posteriori.

mercedes-benz-s-600-interior

Motori Mercedes-Benz S 600

Arriviamo ora ai motori di Mercedes-Benz S 600, a ciò che rende davvero speciale e diversa dalle altre Classe S quest’automobile. La scocca, infatti, è comune con le altre Mercedes Classe S della stessa generazione: con la generazione W222 sono arrivati acciai altoresistenziali per la scocca, che rendono allo stesso tempo più leggera e principalmente più rigida la scocca di Classe S. Non mancano poi anche componenti in estrusi di alluminio per la parte anteriore e posteriori, che garantiscono una rigidezza torsionale quasi doppia rispetto alla precedente W221. In più, di serie tutte le S 600 sono dotate di sospensioni pneumatiche, che garantiscono al sofisticato schema multilink usato sia all’anteriore che al posteriore di offrire stabilità, guidabilità tra le curve e un comfort eccezionale.

Tornando ai motori di Mercedes-Benz S 600, sotto al lunghissimo cofano dell’ammiraglia tedesca troviamo un vero motore AMG, l’enorme M279. Si tratta di un 6.0 V12 con V di 60° e doppio turbocompressore, realizzato dai tecnici di Affalterbach e utilizzato nelle sue versioni più potenti sulle Mercedes-Benz 65 AMG, che siano queste Classe G, SL o la stessa Classe S. Si tratta di un motore sofisticato e dotato di soluzioni tecniche di pregio come la doppia candela per cilindri, l’iniezione diretta, basamento e testa in alluminio, e altre soluzioni molto più sorprendenti, come la testata a tre valvole per cilindro, l’iniezione indiretta o la distribuzione a monoalbero per bancata. Sulla S 600, il motore è dotato di 530 CV e ben 830 Nm, numeri incredibili soprattutto considerando che si tratta di un motore depotenziato. La versione più potente, infatti, eroga ben 630 CV e 1.000 Nm.

Per sopportare tutta questa coppia, il cambio è il classico 7G-Tronic della Casa tedesca, in quanto l’automatico a 9 marce non era all’epoca pronto per tutta quella coppia. Nonostante un peso non proprio piuma della W222, con il 6.0 V12 le prestazioni erano da sportiva: la versione Lunga scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,6 secondi, per una velocità massima autolimitata di 250 km/h.

Motori Mercedes-Benz S 600

Benzina

  • S 600, 6.0 V12 biturbo, 530 CV, cambio automatico a 7 marce, trazione posteriore

Prezzi Mercedes-Benz S 600

Come potrete facilmente immaginare, il listino prezzi di Mercedes-Benz S 600 era ed è anche oggi sul listino dell’usato a dir poco stellare. Sarà per il 6.0 V12 biturbo sotto il cofano o per la dotazione di serie davvero ricchissima, fatto sta che la S 600 era più costosa persino della S 63 AMG, più potente e veloce, e seconda solo alla S 65 AMG con la quale condivideva il motore. Al lancio della S 600 arrivato qualche tempo dopo il lancio della generazione W222, il prezzo era di oltre 175.000 euro. A livello di dotazioni, però, Mercedes-Benz S 600 ripagava l’esborso: oltre al passo lungo di serie, infatti, troviamo il climatizzatore automatico quadrizona, fari Full LED, sedili anteriori e posteriori elettrici con memorie e climatizzati, sistema Hi-Fi della Burmester con 13 altoparlanti da 590 W, il sistema Comand Online, la telecamera a 360°, le tendine parasole elettriche, gli ammortizzatori a controllo elettronico con persino una telecamera che scandaglia la strada di fronte e permette di preparare la risposta corretta degli ammortizzatori e la guida autonoma di Livello 2.

Tra gli optional si potevano avere inserti specifici in legno, alluminio o carbonio, il visore notturno, il tetto panoramico oscurabile automaticamente e i cerchi con diametro fino a 20 pollici. Ma oggi, quali sono i prezzi di Mercedes-Benz S 600? Sebbene destinate a scendere di prezzo, per ora le S 600 della generazione W222 sono ancora parecchio costose. Per un esemplare del 2018 servono almeno 75.000 euro, che diventano 100.000 per esemplari impeccabili e oltre 150.000 per le Maybach, le Pullman o i rari esemplari blindati. Per una vecchia S 600 W 221, invece, possono bastare anche 25-30.000 euro.

Mercedes-Benz S 600: concorrenti e conclusioni

Opulente, potentissima, unica per il suo livello di eleganza, lusso e regalità. Tra le Classe S, Mercedes-Benz S 600 è la regina della gamma dell’ammiraglia teutonica. Realizzata con i migliori materiali, le pelli più pregiate e dotata del motore più sofisticato e potente della gamma della Casa tedesca, Mercedes-Benz S 600 si propone come la berlina di rappresentanza per chi non vuole scendere a compromessi. Certo, il prezzo è davvero importante, i consumi sono a dir poco altissimi e la presenza della sola versione Lunga con la motorizzazione di punta ne limita l’utilizzo nei centri urbani. Nonostante rispetto ad alcune concorrenti Mercedes-Benz S 600 non sia sportiva o agile tra le curve come ci si aspetterebbe da una vettura con 530 CV, la Classe S con il V12 ha una guidabilità ottima garantita dalla tecnologia delle sospensioni e degli ammortizzatori, che garantiscono la perfetta aderenza su ogni terreno.

Se cercate un’ammiraglia che sia anche emozionante da guidare, ci sono concorrenti di Mercedes-Benz S 600 più comunicative, più agili e più a loro agio tra le curve. Ma se cercate prestazioni eccellenti, una qualità costruttiva eccelsa, un comfort eccezionale e una tecnologia che sebbene non sia più all’ultimo grido in termini di infotainment è ancora di ottimo livello. In attesa di un calo ulteriore dei prezzi di acquisto sul mercato dell’usato (e pronti a sopperire alle enormi spese di gestione e manutenzione che un’auto del genere richiede), Mercedes-Benz S 600 è una delle più complete ammiraglie in circolazione. Concludiamo infine come di consueto con le concorrenti di Mercedes-Benz S 600: non possiamo non citare le altre componenti della triade tedesca Audi A8 e BMW Serie 7, le più sportive Porsche Panamera e Maserati Quattroporte, la giapponese Lexus LS e le inglesi Bentley Flying Spur, Jaguar XJ e la costosissima Rolls-Royce Ghost.

FAQ

Che motore monta la Mercedes-Benz S 600?

Sotto il cofano di Mercedes-Benz S 600 trova posto un 6.0 V12 biturbo da 530 CV e 850 Nm di coppia, capace di spingere la versione Lunga da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi.

Quanto costa la Mercedes-Benz S 600?

Da nuova, la Mercedes-Benz S 600 partiva da 175.000 euro, mentre oggi si parte da 75.000 euro.

Dove è prodotta la Mercedes-Benz S 600?

Come tutte le altre Classe S, la Mercedes-Benz S 600 è prodotta nella mitica fabbrica di Sindelfingen, il principale e più longevo stabilimento della Casa della Stella.