Audi A8 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Audi A8

Audi A8

L’ammiraglia dei quattro anelli

Vero e proprio simbolo di eleganza e avanguardia tecnologica fin dalla prima generazione, introdotta nel 1994, l’Audi A8 è stata ed è ancora la segmento F che ha permesso ad Audi di reggere la concorrenza di BMW Serie 7 e Mercedes Classe S nel corso degli anni. Nel suo ruolo di ammiraglia, l’Audi A8 ha proposto sempre nuove tecnologie che hanno poi debuttato, con il classico effetto a ombrello, sul resto della gamma Audi. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

La nuova generazione è stata lanciata sul mercato nel 2017 in due misure differenti, con la versione lunga specificatamente pensata per alcuni mercati ma disponibile anche in Italia. Rispetto alla seconda e terza serie, la quale proponeva anche una versione sportiva S8 da 450 prima e 520 CV, fino a 605 CV con la versione Plus, la nuova A8 non fa altrettanto concentrandosi su lusso e tecnologie avanzate e sull’arrivo dell’ibrido plug-in nel futuro prossimo.

Audi A8: com’è fatta, pro e contro

L’Audi A8 viene proposta con due carrozzerie, la normale e la “lunga”: la prima è lunga 5,17 metri, larga 1,94 e alta 1,47; la seconda oltre ad aumentare il passo aumenta la lunghezza a 5,30 metri, mentre la larghezza rimane la stessa e l’altezza guadagna un solo millimetro. Rispetto al vecchio modello, le dimensioni sono cresciute di 32 millimetri.

Se passaruota importanti e un frontale piuttosto verticale, insieme a linee slanciate ne enfatizzano la lunghezza, sull’Audi A8 grande protagonista è la firma luminosa, lo stato dell’arte per quanto riguarda la Casa dei quattro anelli. Sulla top di gamma i proiettori a LED Matrix HD con luce laser Audi raddoppiano, sopra i 70 km/h, la portata delle luci abbaglianti mentre i gruppi ottici posteriori sono OLED.

L’abitacolo vuole offrire il massimo della tecnologia oggi disponibile con il sistema MMI Touch Response che fa a meno della rotella con touchpad per concentrarsi su un display touch da 10,1 pollici ben integrato nella plancia nera lucida. Quando è spento, lo schermo si integra perfettamente all’interno di essa grazie al suo black panel. A disposizione dei passeggeri posteriori ci sono poi luci LED Matrix regolabili e di alta qualità sono anche i materiali in abitacolo, con morbide pelli per i poggiatesta o inserti in legno, e Alcantara, sparsi lungo gli interni.

Il posto più ambito a bordo della nuova ammiraglia Audi si trova nella parte posteriore a destra: si tratta del sedile relax (a richiesta) di A8 in versione lunga, che offre molteplici possibilità di regolazione ed è dotato di poggiapiedi integrato nello schienale del sedile del passeggero anteriore. Qui il passeggero può farsi riscaldare e massaggiare anche le piante dei piedi scegliendo tra vari programmi. Grazie alla nuova unità di comando touch, i passeggeri posteriori possono gestire numerose funzioni relative a comfort e infotainment nonché fare telefonate private. Il Rear Seat Remote con il suo display OLED estraibile vanta le stesse dimensioni di uno smartphone ed è posizionato nell’appoggiabraccia centrale.

Il passo è di 2,99 metri sulla versione normale e di 3,12 metri sulla versione lunga, con 13 centimetri in più che aumentano il comfort di bordo. Specie su quest’ultima, i sedili posteriori diventano due comode poltrone dotate di tutti i confort e della possibilità di reclinarsi offrendo grande versatilità specie nel caso in cui l’auto venga utilizzata da autista o noleggio con conducente.

La nuova Audi A8 ha poche rivali che riescono a tenerle testa; tra queste troviamo le già citate BMW Serie 7 e Mercedes-Benz Classe S, mentre guardando a oriente troviamo la Lexus e, rimanendo in Italia, la Maserati Quattroporte.

Audi A8: allestimenti, motori e prezzi

L’Audi A8 non viene proposta in diversi allestimenti, mentre la lista degli optional risulta essere lunga e variegata. La dotazione di serie dell’Audi A8 prevede le luci full LED, i cerchi da 18”, il portellone con apertura e chiusura elettrica, sedili anteriori regolabili elettricamente e riscaldabili, inserti decorativi in legni pregiati, clima automatico a due o quattro zone a seconda della carrozzeria, radio MMI con schermo da 10,1 pollici, Audi Sound System e l’Audi Virtual Cockpit.

Parlando di Audi A8 non si possono non citare i suoi sistemi di sicurezza, alcuni dei quali le permettono di raggiungere il livello 3 della guida autonoma come ad esempio il Traffic Jam Pilot Audi AI che permette, fino a 60 km/h, di allontanare completamente mani e piedi dal volante in situazioni di traffico congestionate. In breve, di serie troviamo il cruise control attivo da 20 fino a 250 km/h, il sistema di ausilio al parcheggio, la telecamera posteriore, il Lane Departure Warning, l’Audi pre sense front con protezione pedoni e l’Audi pre sense basic. A pagamento la telecamera a 360°, il Lane Change Warning con Audi pre sense rear, Exit Warning e Cross Traffic Assist e il Night Vision.

Audi A8 viene proposta con due potenti motorizzazioni Diesel e benzina, entrambe abbinate alla trazione integrale quattro e al cambio automatico tiptronic a 8 rapporti. Tutti i motori sono omologati ibridi e Euro 6d-TEMP.

Benzina

  • 55 TFSI 3.0 quattro tiptronic 340 200 CV, esclusivamente con trazione integrale
Diesel
  • 50 TDI 3.0 quattro tiptronic 286 CV, esclusivamente con trazione integrale
I consumi medi si attestano tra i 9,4-10,2 l/100 km del benzina mild hybrid 3.0 V6 da 340 CV ai 5,4 l/100 km del 3.0 Diesel V6 da 286 CV. I consumi variano leggermente per la versione lunga, rispettivamente 9,5-10 l/100 km per la motorizzazione benzina e 7 l/100 km per la versione Diesel. Tutti i motori sono omologati ibridi grazie alla presenza del sistema mild hybrid con alimentazione a 48v.

Audi A8 parte da un listino di circa 96.000 euro. Per quanto riguarda i prezzi di A8 di seconda mano, questi sono disponibili sul sito di AutoScout24.

Audi A8: conclusioni

Dal 1994, l’Audi A8 è a tutti gli effetti l’ammiraglia del brand di Ingolstadt e, quasi trent’anni dopo, si trova ancora lì. Nel frattempo, sono passate diverse generazioni ma mai la voglia di innovare e di portare nuove tecnologie come potenti motorizzazioni, il top della gamma a tutti gli effetti. L’ultima generazione, introdotta nel 2017, rappresenta un salto in avanti per due semplici motivi: da una parte per la grande quantità di ADAS, o sistemi di assistenza alla guida avanzati, che rappresentano la guida autonoma di livello 3, dall’altra per la presenza di motorizzazioni mild hybrid e, nel futuro prossimo, per l’arrivo di una versione ibrida plug-in capace di marciare anche nella sola modalità elettrica. Grande qualità e lusso che, ovviamente, si pagano, così come rimane troppo lunga la lista degli optional, vera croce e delizia di ogni ammiraglia che si rispetti, compresa la A8. Si va dai cerchi in misura fino a 21” ai LED Matrix HD con laser light ai più avanzati sistemi ADAS: l’avanguardia tecnologica si paga. Tanta tecnologia che ha un peso non solo sul portafoglio ma anche, e soprattutto, sulla dinamica di guida, con un assetto volutamente tarato sul confort.

Recensioni dei veicoli Audi A8

62 Recensioni

4,7