Quali sono le auto più apprezzate dagli utenti di AutoScout24.it?

Abbiamo analizzato per voi le ricerche sul sito negli ultimi due anni, per svelarvi la Top 10 delle vetture più amate. Auto iconiche e senza tempo, che da sempre vi affiancano nel vostro percorso di vita, confermando generazione dopo generazione un successo che sembra inarrestabile. E allora, scopriamo insieme quali sono e come sono cambiate le auto del vostro cuore in questo suggestivo percorso visivo!

1. BMW Serie 3

Ha compiuto lo scorso anno 40 anni, articolandosi in sei generazioni e raggiungendo quota 14 milioni di esemplari distribuiti a livello internazionale. È la Serie 3, la più venduta di sempre del Gruppo BMW.

Il classico delle tedesche di fascia alta è un fortunato connubio di dinamismo, eleganza e sportività. Ultimo restyling a favore di linee più decise e di una maggiore razionalizzazione degli spazi interni. A luglio il lancio della Nuova Serie 3 Gran Turismo.

Auto da sogno, nel 1990 conquista Hollywood nella romantica versione Cabrio guidata da Richard Gere in Pretty Woman. La Nuova BMW Serie 3 si presenta oggi in diverse varianti, in grado di soddisfare un pubblico sempre più ampio ed esigente.

2. Volkswagen Golf

Un’auto creata con un obiettivo preciso: essere la degna erede del Maggiolino.

Nasce nel 1974 per opera di Giorgetto Giugiaro la mitica Volkswagen Golf, vettura simbolo della Casa di Wolfsburg. Da subito apprezzata per l’inedita sportività, rivoluzionò il concetto di auto della classe media, combinando piacere e funzionalità. Una qualità ancora più evidente nella Golf GTI e nella Golf R, la più potente della famiglia.

Qualità, sicurezza, performance e divertimento alla guida sono da sempre le sue principali caratteristiche. Giunta alla settima generazione, è l’auto più venduta in Europa nel 2015, con 648.416 unità distribuite.

3. Audi A4

In principio era l’Audi 80. Dopo 10 anni di onorata carriera, nel 1994 il fortunato modello viene sostituito con l’Audi A4, ancora oggi tra i più apprezzati della Casa di Ingolstadt.

Il lancio in doppia versione, berlina e station wagon, dal 1995. Della progenitrice conserva l’elevatissima qualità, che si manifesta nel basso numero di modifiche apportate all’impianto originario. La nuova generazione è stata ad aprile prima nelle vendite in Italia per la versione station wagon, con 1.223 unità distribuite.

Molto apprezzata anche la versione Allroad, la familiare rialzata per i viaggi più avventurosi. Protagonista di molteplici competizioni sportive, tra cui il prestigioso campionato DTM.

4. Mercedes Classe A

Particolarmente apprezzata dalle donne, è stata oggetto nel tempo di una vera e propria rivoluzione. Nata come monovolume rassicurante e alla moda, oggi la Mercedes-Benz Classe A è una berlina elegante, aggressiva e dall’animo sportivo.

L’esordio, piuttosto turbolento, nel 1997. L’auto non superò il tradizionale “test dell’alce” e i 2600 esemplari venduti fino ad allora vennero ritirati. Poi, la piena affermazione di un modello che oggi è un punto di riferimento per un pubblico giovane e dinamico.

Top di gamma, la sportiva Classe A 45 AMG, molto amata per le elevate performance. L’eredità della sofisticata monovolume stellata è stata sapientemente trasmessa alla più recente Classe B, su strada dal 2005.

5. Porsche Serie 911

Nel 2013, in occasione del suo 50° compleanno, il raduno dei record a Silverstone. 1.208 modelli di ogni epoca solcarono il celebre tracciato, a testimonianza di una passione iniziata molti anni fa ma sempre più viva.

Punto di riferimento per gli appassionati di auto sportive di tutto il mondo, la Porsche 911 nasce dal genio di Ferdinand ‘Butzi’ Porsche. Figlio di ‘Ferry’ e nipote del fondatore della casa, Ferdinand Porsche diede vita nel 1963 alla 901, poi ribattezzata per problemi legali con la francese Peugeot.

Modello icona della Casa di Stoccarda, si è rinnovata nel tempo, mantenendo però lo spirito originario. Classica ed elegante nelle forme, manifesta su strada la sua anima combattiva. Nel 1999 il lancio della versione GT3, riservata alle competizioni sportive.

6. Fiat 500

Corre l’anno 1957, l’Italia si appresta a vivere il periodo più prospero della sua storia recente, e le famiglie si raccolgono davanti alla tv ipnotizzati da Carosello. Nasce in questo contesto la Fiat Nuova 500, evoluzione della 500 Topolino del 1936.

Protagonista della conquista della mobilità in Italia, è una piccola vettura moderna ed economica che ben si adatta alle esigenze dell’epoca. Più di 3 milioni le auto vendute fino al 1975, anno in cui uscì di produzione. Nel 2007 la presentazione della sua attuale generazione.

Oggi la Fiat 500 è una piccola auto alla moda, adatta a ogni tipo di clientela, persino alla più facoltosa ed esigente. Icona del Made in Italy, è nel 2015 la prima italiana tra le auto più vendute nel mondo.

7. Fiat Panda

C’era anche lei quest’anno a Ginevra, in una simpatica versione ispirata al terzo capitolo della fortunata saga targata DreamWorks Kung Fu Panda.

La Fiat Panda è entrata di diritto nell’immaginario collettivo, manifestando da subito una particolare sintonia con il sentire comune. Era il 1980, e il suo lancio rispose alla necessità di disporre di un’auto pratica, versatile ed economica.

Disegnata da Giorgetto Giugiaro, invase ben presto le strade delle città. La variante 4×4 del 1983 aggiunse grinta al modello, rendendolo perfetto anche per i percorsi più impervi. Ecco che, nel 2004, è la prima della categoria a raggiungere il campo base avanzato dell’Everest a 5.200 metri.

Citycar di maggior successo del Gruppo Fiat, è la più venduta in Italia negli ultimi 12 mesi, con 139.888 unità distribuite.

8. Alfa Romeo Giulietta

Ultimo restyling nel 2016 nel segno del family feeling con la sorella maggiore Giulia.

Tra i modelli più importanti della Casa del Biscione, l’Alfa Romeo Giulietta traghetta l’azienda automobilistica nella modernità industriale. È il 1955, e il nuovo modello conquista per la sua innovativa capacità di combinare potenza e praticità.

Nel 1956 la Spider, terza nata della famiglia Giulietta dopo la Sprint e la berlina, corona il sogno americano, ammaliando gli Stati Uniti nella versione disegnata da Pininfarina. Lo stesso anno una fiammante berlina rossa è protagonista della copertina numero 1 di Quattroruote.

In attesa della nuova generazione, conserva nella sua ultima edizione lo spirito elegante e dinamico che da sempre la caratterizza.

9. Smart Fortwo

È l’auto che ha rivoluzionato la mobilità urbana. Ha raggiunto quest’anno la maggiore età la Smart Fortwo, la più creativa delle microcar.

Nel 1998 il lancio sul mercato, sotto l’egida di Swatch Group e Mercedes-Benz. Obiettivo, conquistare le metropoli d’Europa. Poi, la rinuncia del colosso svizzero dell’orologeria, e un percorso di ricerca e innovazione che arriva fino ai giorni nostri.

Oggi la Nuova Smart Fortwo è più “furba” che mai, con i suoi 10 centimetri in più di larghezza. Invariata la lunghezza di 2 metri e 69 centimetri, per un primato ancora ineguagliato.

E per gli amanti della bella stagione, c’è anche la versione Cabrio, con il suo tettuccio apribile. Un concentrato di design, tecnologia e sportività, pensato per chi vuole vivere al meglio la città.

10. Ford Focus

Forte, comoda e sicura. Sono queste le caratteristiche più amate della Ford Focus, punto di riferimento della Casa dell’Ovale Blu.

Prodotta a partire dal 1998 in sostituzione della Ford Escort, viene eletta l’anno successivo Auto dell’Anno. Passata attraverso tre generazioni, ha acquistato con l’ultimo restyling maggiore snellezza e agilità. Molto apprezzate le versioni sportive, Focus ST ed RS.

Espressione del Ford Kinetic Design elaborato da Martin Smith, storico capo design di Ford Europa, è energica nello stile e dinamica nelle forme. Tra le 10 auto più vendute in Europa nel 2015, con 213.075 unità distribuite.

Condividi su Pinterest
Torna su