Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

FIAT 500

Pro
  • Estetica inconfondibile
  • Guida facile e intuitiva
Contro
  • Posti posteriori e bagagliaio risicati
  • Qualità degli interni scarsa

FIAT 500: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Ci sono poche automobili nel mondo famose e riconoscibili in tutto il mondo. Una di queste è senza ombra di dubbio FIAT 500: la piccola cittadina italiana è sul mercato da ben 15 anni, ma nonostante il lancio sia avvenuto il 4 luglio 2007 la piccola 500 è una delle vetture più vendute d’Europa. Continua a leggere

Modelli alternativi

Grazie alla sua estetica inconfondibile ed inequivocabilmente bella, alla facilità e al divertimento di guida, a motori parchi e silenziosi e ad un prezzo ridotto ma non stracciato, FIAT 500 continua a convincere. Dal 2007 il progetto è stato modificato il meno possibile, per dare al Cinquino le dotazioni di sicurezza e tecnologia necessarie a rimanere sulla cresta dell’onda, ma senza perdere il suo carattere unico. Disponibile oggi esclusivamente con motorizzazione mild hybrid accoppiata ad un moderno 1.0 tre cilindri o, ancora per un po’, con alimentazione bifuel benzina/GPL accoppiata allo storico 1.2 Fire, FIAT 500 supera la prova del tempo e le suona ancora alle più giovani rivali, rimanendo ad oggi la Segmento A più venduta in Europa, anche grazie all’arrivo della nuova FIAT 500E 100% elettrica, dotata di un progetto tutto nuovo da cima a fondo. Oggi però vi parleremo della FIAT 500 “originale”, quella termica in produzione dal 2007.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di FIAT 500.

Dimensioni FIAT 500

Le dimensioni della FIAT 500 sono:

  • lunghezza 3,57 metri
  • larghezza 1,63 metri
  • altezza 1,49 metri
  • passo 2,30 metri

I tempi corrono, gli anni passano, ma il fascino di FIAT 500 rimane sempre invariato. Se infatti la leggendaria FIAT Nuova 500, l’auto che ha motorizzato l’italia, è stata in produzione per 18 anni dal 1957 al 1975, la nuova FIAT 500 sta per raggiungere la celeberrima nonna, avviandosi al quindicesimo compleanno più viva e amata che mai. Contro ogni pronostico, infatti, il 2021 è stato il miglior anno per FIAT 500 in quanto a vendite europee, anche senza contare la nuova e rinnovata 500 Elettrica. Il merito è, senza dubbio, anche e soprattutto dello stile, inconfondibile e ancora attuale dopo 15 anni. Anzi, il design sta per compiere 20 anni, in quanto il concept Trepiuno, disegnato dal responsabile del disegno finale di 500 Roberto Giolito, ha visto la luce nel 2003.

Non riconoscere FIAT 500 per strada è pressoché impossibile. Il frontale simpatico e retrò con i grossi fari tondi, sdoppiati con il restyling del 2015, il cofano corto, l’abitacolo a “bolla” e le porte lunghe e ampie e la coda sbarazzina e simpatica, con i fari cavi che riprendono all’interno il colore della carrozzeria. Da ogni angolo, FIAT 500 è davvero un’auto incredibilmente riuscita, motivo per il quale è ancora così amata dopo tanti anni. Il restyling del 2015 ha modernizzato le linee del modello originale del 2007, a partire dai fari, ora lenticolari all’anteriore con luci diurne a LED, al frontale con un nuovo fregio FIAT e una nuova presa d’aria inferiore, e la coda ristilizzata con un nuovo paraurti e le già citate luci posteriori cave. Per il resto, FIAT 500 è ancora un’auto incredibilmente piccola e agile in città, dove grazie alla sua lunghezza di 3,57 metri e alla larghezza davvero striminzita di 1,63 metri è facilissima da parcheggiare e svicola dove si vuole. Peccato che lo spazio sia scarso per i passeggeri posteriori, che a causa del lunotto spiovente possono sedere dietro comodamente solo se non superano il metro e 70. Concludendo con le dimensioni di FIAT 500, il bagagliaio è davvero striminzito: siamo a 185 litri con il divano in posizione, che “salgono” a 550 abbattendo il divano posteriore.

Interni FIAT 500

Gli interni di FIAT 500 sono uno degli esempi più importanti di come sia possibile rendere piacevole e desiderabile un abitacolo pur usando materiali non di prima qualità. Salendo all’interno di FIAT 500, infatti, si provano sensazioni contrastanti. L’abitacolo è colorato, giocoso, personale e mette subito di buon umore, soprattutto se l’auto è verniciata di un colore acceso. Come sulla FIAT 500 originale, infatti, la plancia ha un inserto verniciato del colore della carrozzeria, dando un tocco in più all’abitacolo. Nella guida di tutti i giorni, poi, è comodissima la leva del cambio rialzata, a pochi centimetri dal volante, e con i numerosi restyling FIAT 500 è ben dotata dal punto di vista tecnologico. A parte la versione base Cult, che sfrutta una radio touch da 5 pollici e il quadro strumenti analogico, FIAT 500 può avere un sistema di infotainment di tutto rispetto, lo Uconnect da 7 pollici con Android Auto ed Apple CarPlay, il quadro strumenti digitale e un comodo clima automatico, bello da vedere e da usare.

Fermandosi qui, gli interni di FIAT 500 sembrano davvero sorprendenti. Guardando più attentamente, però, si nota come i pannelli porta siano davvero sottili e rivestiti con una plastica di scarsa qualità. In generale, la plancia e in generale tutte le superfici di FIAT 500 sono realizzate con materiali poveri, duri al tatto e non assemblati proprio alla perfezione. Nella fabbrica polacca di Tychy, dove viene prodotta la 500 termica, però, hanno scelto di utilizzare materiali di qualità nei posti che si pasticciano di più, come il volante, rivestito con una morbida pelle sulle versioni più accessoriate, la leva del cambio lucida, i sedili rivestiti sempre con un tessuto (o con una pelle) dall’aspetto ricercato e di qualità. In definitiva, gli interni di FIAT 500 sono belli da vedere e quello che si tocca più spesso è realizzato bene. Già nel segmento A, però, ci sono vetture che hanno ben altra qualità costruttiva. Nota di demerito, infine, per i sedili: fin dal 2007, infatti, i sedili di FIAT 500 sono dotati della regolazione in altezza solo per la seduta. La soluzione della seduta basculante è però estremamente limitante per chi supera il metro e 75, con i più alti di 1 metro e 80 che, semplicemente, toccano il soffitto. Unito al piantone dello sterzo regolabile solo in profondità, questo significa che FIAT 500 non è proprio l’auto adatta ai più alti.

fiat-500-interieur fiat-500-seats

Motori FIAT 500

Nella gamma motori di FIAT 500 c’è stato spazio per tanti propulsori nella sua ultradecennale carriera. Escludendo le versioni Abarth, che meritano un capitolo a parte, FIAT 500 è stata offerta con motori benzina, diesel e GPL, aspirati e Turbo, con potenze fino a 100 CV e prestazioni interessanti. Oggi, però, l’offerta è stata semplificata e modernizzata: il mai apprezzato fino in fondo 900 TwinAir due cilindri turbo non è più a listino, così come il 1.3 MultiJet, che nella sua versione da 95 CV dava prestazioni più che vivaci alla 500. Nel 2020, poi, abbiamo salutato lo storico 1.2 Fire in versione esclusivamente a benzina.

Al suo posto di pigliatutto della gamma FIAT è subentrato un motore tutto nuovo, il primo motore ibrido nella storia di FIAT 500. Si tratta di un 1.0 tre cilindri aspirato della famiglia FireFly, lo stesso visto, in versione turbo, su FIAT Tipo, 500X e su altri modelli del Gruppo Stellantis. Il 1.0 eroga 70 CV e 92 Nm di coppia, ed è disponibile con un cambio manuale a 6 marce ed è, ovviamente, a trazione anteriore. Il millino è accoppiato ad un piccolo motorino elettrico da un paio di CV, che funge da motorino d’avviamento, alternatore e aiuta il motore nelle ripartenze e recupera energia quando si rilascia il pedale dall’acceleratore. Per i più nostalgici, e per risparmiare qualcosina nelle spese di gestione, è a listino un motore a doppia alimentazione benzina/GPL. E non è un motore qualsiasi: è proprio il 1.2 Fire, il leggendario motore italiano prodotto in decine di milioni di esemplari dal 1983. Dotato di 69 CV e 102 Nm di coppia, è disponibile anche lui con sola trazione anteriore, ed è dotato del cambio manuale a 5 marce. A livello meccanico, invece, FIAT 500 è rimasta sostanzialmente invariata: la piattaforma è sempre quella di derivazione FIAT Panda 169 del 2003, con soluzioni molto convenzionali per la piattaforma e le sospensioni. Ed è proprio la taratura delle sospensioni a dare a FIAT 500 una guida davvero divertente e piacevole anche con i motori non proprio vispi di cui è dotata.

Motori FIAT 500

Mild Hybrid benzina

  • 1.0 Hybrid, 1.0 benzina 70 CV con sistema el. 12 V, cambio manuale a 6 marce, trazione anteriore

GPL

  • 1.2 EasyPower, 1.2 benzina/GPL da 69 CV, cambio manuale a 5 marce, trazione anteriore

Prezzi FIAT 500

Il listino prezzi di FIAT 500 non è mai stato stracciato, e anche la versione 2022 della longeva utilitaria italiana non fa eccezione. Per portarsi a casa una FIAT 500 1.0 Hybrid servono infatti 16.250 euro in allestimento Cult. Questo è diventato da un po’ di tempo la versione d’accesso di 500, offrendo tutto quello che serve e poco altro. Di serie, infatti, troviamo la radio Bluetooth con schermo da 5 pollici, comandi al volante e volante in pelle, clima manuale e limitatore di velocità. Gli allestimenti in gamma sono 5: oltre al base Cult, c’è il tecnologico Connect, che offre il sistema di infotainment da 7 pollici di serie, la nostalgica Dolcevita con cromature e dettagli retrò, la sportiva Sport con interni neri con fascia grigia opaca, cerchi e badge specifici e la versione speciale RED.

Questa edizione limitata, realizzata in collaborazione con l’associazione no-profit [RED] co-fondata da Bono Vox, il leader degli U2, è caratterizzata da specchietti, loghi e il “baffo” anteriore rosso, indipendentemente dalla vernice scelta, badge e selleria specifica. La top di gamma del listino prezzi di FIAT 500 è rappresentata, sorprendentemente, della 1.2 EasyPower a GPL in allestimento Dolcevita. La versione bifuel è infatti disponibile con due soli allestimenti, il base Cult e il medio di gamma Dolcevita, e richiede un sovrapprezzo di 1.400 euro rispetto alla 1.0 Hybrid. Se quindi la versione Hybrid Dolcevita costa 18.150 euro, la stessa Dolcevita con impianto a GPL arriva a 19.550 euro. La versione top di gamma Sport, invece, è offerta a 19.150 euro.

Listino prezzi FIAT 500

Cult

  • 1.0 Hybrid Cult, 16.250 euro
  • 1.2 EasyPower Cult, 17.650 euro

Connect

  • 1.0 Hybrid Connect, 17.650 euro

Dolcevita

  • 1.0 Hybrid Dolcevita, 18.150 euro
  • 1.2 EasyPower Dolcevita, 19.550 euro

Sport

  • 1.0 Hybrid Sport, 19.150 euro

Red

  • 1.0 Hybrid Red, 19.150 euro

FIAT 500: concorrenti e conclusioni

Descrivere FIAT 500 in poche parole è al tempo stesso molto facile e molto complicato. Tutti la conoscono, tanti la amano e le sue caratteristiche positive sono indubbie e note a tutti, così come le sue criticità. L’estetica inconfondibile è quella di un vero capolavoro industriale, mentre la guida divertente, facilissima e disinvolta, le dimensioni tascabili e la sua grande trasversalità la rendono adatta ai neopatentati, a chi ha bisogno di un’auto per la città, alle giovanissime famiglie, a chi vuole un’auto facile, divertente e appagante da guardare. In più, nonostante sia rimasta pressoché invariata dal 2007, in questi 15 anni 500 si è modernizzata molto a livello di tecnologia, con l’adozione di uno schermo dell’infotainment con Apple CarPlay e Android Auto di grandi dimensioni, comodo e facile da usare. Per contro, però, la scelta sulle motorizzazioni è ormai ridotta all’osso, la qualità degli interni è scarsa e lo spazio per i guidatori più alti è compromesso, per non parlare dei sedili posteriori e del bagagliaio davvero striminziti.

Questi difetti però fanno parte del carattere di FIAT 500, che da 15 anni a questa parte continua a farsi amare come poche, e punta a superare i 18 anni di carriera della mitica FIAT Nuova 500 del 1957. Il pubblico, del resto, continua ad amarla: è stato proprio il 2021 il miglior anno nella carriera quindicennale di 500, capace di entrare nella Top 10 delle auto più vendute in Europa con un sorprendente nono posto. Grazie a questo successo, FIAT 500 è stata l’unica auto di Segmento A ad entrare in classifica. Non c’è infatti stato nulla da fare per le concorrenti di FIAT 500, che non sono riuscite neanche ad avvicinarsi alla piccola sbarazzina. Riuscire a trovare le concorrenti di FIAT 500, infatti, non è neanche più così semplice.

Sono tantissime le Case che hanno deciso di abbandonare il segmento A, come Peugeot, Citroen, Opel, Skoda, SEAT e così via. La MINI, da sempre grande rivale di 500, è oggi oltre 30 centimetri più lunga, ed offre motori, tecnologie e livelli di qualità e di prezzo decisamente più alti del Cinquino. Le rivali dirette sono le sorellastre FIAT Panda e Lancia Ypsilon, realizzate sulla stessa piattaforma, e la Volkswagen up!, simile per prezzi e dimensioni, più spaziosa e realizzata con più cura ma meno sbarazzina. Non possiamo poi dimenticare Toyota Aygo, che presto arriverà con un nuovo modello, Renault Twingo e le coreane Hyundai i10 e KIA Picanto. L’ultima e temibile rivale è un’altra auto simpatica e sbarazzina, ma completamente elettrica: Dacia Spring. Infine, la più grande rivale di FIAT 500 è proprio… FIAT 500, la nuova e rinnovata versione elettrica che affianca e spera di sostituire un giorno l’immortale termica.

FAQ

Quanto costa la FIAT 500?

Comprare una FIAT 500 nuova è piuttosto economico: la versione base Cult con il motore 1.0 Hybrid da 70 CV parte da 16.250 euro. Per avere una FIAT 500 super accessoriata invece bisogna scegliere la versione Sport o RED, offerte entrambe a 19.150 euro. La versione più costosa della gamma è però, a sorpresa, la EasyPower Dolcevita a GPL, dotata dell’immortale 1.2 Fire a doppia alimentazione: per acquistarla, bisogna mettere in conto di spendere almeno 19.550 euro.

Quali sono le cilindrate di FIAT 500?

Salutati i motori 900 TwinAir e 1.3 MultiJet Diesel, FIAT 500 è offerta con due motori: il 1.0 Hybrid 3 cilindri benzina con modulo ibrido leggero da 70 CV e 92 Nm, e il 1.2 EasyPower 4 cilindri benzina-GPL da 69 CV e 102 Nm. Entrambi i motori sono disponibili solo con il cambio manuale: il 1.0 Hybrid ha 6 rapporti, mentre il 1.2 è a 5 marce.

Quanti litri ha il serbatoio di FIAT 500?

Il serbatoio di FIAT 500 ha 35 litri di capacità sia per la versione ibrida a benzina che per la 1.2 EasyPower benzina-GPL. Grazie ai consumi di 20 km/l omologati nel ciclo misto WLTP della 1.0 Hybrid, FIAT 500 ibrida ha un’autonomia dichiarata di 700 km. La versione a GPL sfrutta poi un altro serbatoio da circa 35 litri, che può caricare fino a 30 litri per limiti di sicurezza. A causa dei consumi maggiori del motore 1.2, però, l’autonomia scende a 430 km a GPL e a circa 500 a benzina.

Recensioni dei veicoli FIAT 500

98 Recensioni

4,5