Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Toyota Aygo

Pro
  • Agilissima e divertente da guidare
  • Apple CarPlay e Android Auto di serie
Contro
  • Rumorosa in autostrada
  • Stretta per bagagli e passeggeri posteriori

Toyota Aygo: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Ma è proprio vero che le automobili di Segmento A non piacciono più a nessuno? Per Toyota non è così, e infatti nonostante siano in tanti ad aver abbandonato il segmento delle citycar, la Casa giapponese punta ancora sulle utilitarie con la sua Aygo. Nata nel 2005 insieme a PSA, che hanno prodotto rispettivamente la Citroen C1 e la Peugeot 107/108, Aygo ha conquistato tantissimi clienti grazie alle sue dimensioni ridottissime a prova di città, ad un’esperienza di guida essenziale e back to basics e alla buona dotazione di serie, capace di essere a prova di vita di tutti i giorni. La seconda generazione è arrivata quasi 9 anni dopo la prima, nel 2014, e sull’ottima base meccanica della prima serie ha sfoggiato più tecnologia, più sicurezza e un po’ più di spazio. Oggi Toyota Aygo come l’abbiamo conosciuta lascerà spazio alla nuova Aygo X, dotata di un’estetica più da crossover, più tecnologia ma sempre le stesse dimensioni compatte perfette per la città. Oggi però analizziamo la seconda serie di Aygo, prodotta dal 2014 e sostituita solo nel 2022 dalla nuova Aygo X. Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Toyota Aygo. Continua a leggere

Modelli alternativi

Le domande e risposte più comuni.

Toyota Aygo parte da 15.500 euro in allestimento base x-play con l’unico motore disponibile, il 1.0 VVT-i tre cilindri aspirato da 72 CV accoppiato al cambio manuale a 5 marce. Per avere il cambio automatico, bisogna sborsare 900 euro in più.

Grazie al parco 1.0 VVT-i sotto il cofano capace di percorrere 20 km/l secondo la media in ciclo misto WLTP e al serbatoio di 35 litri, Toyota Aygo può percorrere fino a 700 km con un pieno.

Toyota Aygo è disponibile con due trasmissioni differenti. Di serie, Aygo è dotata di un cambio manuale a 5 rapporti, mentre è possibile con 900 euro in più optare per il cambio automatico, un manuale robotizzato a 5 rapporti.

Dimensioni Toyota Aygo

Le dimensioni della Toyota Aygo sono:

  • lunghezza 3,46 metri
  • larghezza 1,62 metri
  • altezza 1,46 metri
  • passo 2,34 metri

La seconda serie di Toyota Aygo è realizzata sulla base meccanica della prima generazione, rispetto alla quale ha aggiunto 6 cm in lunghezza, ma ha conservato larghezza, altezza e passo invariate rispetto alla prima generazione. Esteticamente, invece, Toyota Aygo di seconda generazione è riuscita ad evolvere le linee tranquille e simpatiche della prima generazione con un carattere più aggressivo e personale. Il frontale è infatti dominato da una finitura nera a X che lo percorre a partire dai montanti anteriori fino al lato opposto, passando per i fari sottili e incontrandosi al centro dove troviamo il logo Toyota. Il restyling del 2019 ha poi modernizzato i fari anteriori dotandoli di fari con luci diurne a LED, rendendo ancora più angolate le linee di Aygo.

Lateralmente, poi, si fanno notare le dimensioni ridottissime dell’utilitaria giapponese, che sfoggia però un passo piuttosto lungo nonostante i soli 3,47 metri di lunghezza complessiva. Piacevole l’andamento ascendente della linea dei finestrini, che rende la fiancata più interessante ed intrigante. Disponibile con tre o cinque porte, la versione con portiere posteriori è stata decisamente la più diffusa ed apprezzata, aumentando a dismisura la praticità della vettura nella vita di tutti i giorni. Il posteriore è impreziosito da un portellone in vetro scuro che alleggerisce la coda, ed unita ai fari verticali riescono a dare una bella personalità ad una vettura che, seppur piccola, si sa far riconoscere. Concludendo con le dimensioni di Toyota Aygo, la piccola giapponese ha un vano di carico molto piccolo, decisamente più stretto di quello di FIAT Panda o VW up!. Il bagagliaio di Toyota Aygo misura infatti 168 litri, che diventano 754 abbattendo il divano posteriore.

Interni Toyota Aygo

Gli interni di Toyota Aygo sono molto personali e particolari, dando un aspetto più curato e divertente rispetto alle altre piccole utilitarie di Segmento A. I materiali sono ovviamente tutti duri e rigidi al tatto dappertutto, ma Toyota è riuscita a dare un tocco giovanile e divertente. La parte centrale della plancia e la modanatura che corre per tutta la larghezza degli interni di Toyota Aygo è infatti realizzata in plastica colorata con i colori della carrozzeria, e con in più anche delle modanature intorno alle bocchette dell’aria e alla leva del cambio verniciate in un colore pastello. Per il resto, sorprende la forma particolare dei comandi del clima, che con il sistema automatico prende la forma di un piccolo diamante, e piacerà ai più giovani la presenza di serie dopo il restyling del 2019 del sistema di infotainment touch da 7 pollici.

Non si tratta del sistema più moderno o tecnologico del mondo, ha una grafica semplice e una visibilità buona ma non ottimale sotto la luce diretta del sole. Sebbene il sistema non sia dei più moderni, sfoggia Android Auto ed Apple CarPlay di serie, diventando perfettamente funzionale nella vita di tutti i giorni. Il quadro strumenti poi è montato sulla corona del volante, e sfoggia il minimo indispensabile: un grande tachimetro analogico, un contagiri digitale e uno schermo dove si trova il computer di bordo e l’indicatore del livello carburante. Concludendo con gli interni di Toyota Aygo, in estate le bocchette dell’aria centrali fisse e non orientabili non sono il massimo. Lo spazio è buono davanti, con i più alti che sfiorano il soffitto con la testa, mentre dietro i più alti hanno problemi con la testa e con le ginocchia. Data anche l’omologazione per sole quattro persone, Toyota Aygo è adatta per quattro persone solo per corti viaggi, mentre per i bambini sono disponibili sempre i comodi attacchi Isofix.

Motori Toyota Aygo

Al contrario delle “cugine” Peugeot 108 e Citroen C1, la gamma motori di Toyota Aygo è formata da un solo propulsore, l’apprezzato 1.0 tre cilindri aspirato 1KR. Nato con 69 CV, nel 2018 ha guadagnato 3 CV arrivando a 72, con 93 Nm di coppia. Accoppiata alla trazione anteriore, è disponibile con un preciso cambio manuale a 5 marce o con un particolare cambio automatico, un manuale robotizzato sempre a 5 rapporti.

Grazie al peso davvero contenuto di 855 kg in ordine di marcia, Toyota Aygo è decisamente più vivace e pimpante di quanto non vogliano mostrare i numeri. Nonostante dei rapporti molto lunghi, infatti, Toyota Aygo scatta da 0 a 100 km/h in 13,8 secondi, e può arrivare a 160 km/h di velocità massima. Nonostante non sia presente nella gamma motori di Toyota Aygo il più potente 1.2 PureTech di origine Peugeot da 82 CV, la compatta giapponese è vivace e pronta, e grazie al peso molto contenuto è in grado di consumare davvero poco. In media, infatti, Toyota dichiara 20 km/l, facilmente ripetibili nella vita reale. A causa del peso ridotto, Aygo non sarebbe guidabile da neopatentati: per questo, Toyota propone un pacchetto neopatentati che aumenta il peso abbastanza per riuscire a rientrare nei 75 CV/tonnellata previsti dalla legge.

Motori Toyota Aygo

Benzina

  • 1.0 VVT-i, 1.0 tre cilindri aspirato, 72 CV, cambio manuale a 5 marce o aut. a 5 marce, traz. anteriore

Prezzi Toyota Aygo

Toyota Aygo viene sostituita dalla nuova Aygo X. Il listino prezzi di Toyota Aygo è formato da sei allestimenti, dalla x-play alla x-clusiv red s. La versione base è la x-play, che parte da 15.500 euro. Di serie, la versione x-play è dotata di sistema di infotainment da 7 pollici con Apple CarPlay e Android Auto, clima manuale, frenata automatica d’emergenza, avviso di cambio corsia, retrocamera e vetri elettrici anteriori. A salire, la versione x-you aggiunge i cerchi in lega, i fendinebbia, le luci automatiche e un’estetica più sbarazzina. La top di gamma è la x-clusiv, che di serie offre anche la chiave elettronica con ingresso keyless e clima automatico. La x-wave, infine, è dotata di un godurioso tetto in tela retrattile, che rende la Aygo molto più sfiziosa. La versione più costosa del listino prezzi di Toyota Aygo è la x-clusiv red s con cambio automatico MMT, che arriva a 18.900 euro.

Listino prezzi Toyota Aygo

x-play

  • 1.0 VVT-i 5p x-play, 15.500 euro
  • 1.0 VVT-i 5p MMT x-play, 16.400 euro

x-you

  • 1.0 VVT-i 5p x-you, 16.000 euro
  • 1.0 VVT-i 5p MMT x-you, 16.900 euro

x-fun

  • 1.0 VVT-i 5p x-fun, 16.150 euro
  • 1.0 VVT-i 5p MMT x-fun, 17.050 euro

x-wave

  • 1.0 VVT-i 5p x-wave, 17.000 euro
  • 1.0 VVT-i 5p MMT x-wave, 17.900 euro

x-clusiv

  • 1.0 VVT-i 5p x-clusiv, 18.000 euro
  • 1.0 VVT-i 5p MMT x-clusiv MMT, 18.900 euro

x-clusiv red s

  • 1.0 VVT-i 5p x-clusiv red s, 18.000 euro
  • 1.0 VVT-i 5p MMT x-clusiv red s, 18.900 euro

Toyota Aygo: concorrenti e conclusioni

Piccola e compattissima, grazie alla sua larghezza contenuta è Toyota Aygo è la compagna perfetta per la città. Agile e maneggevole, grazie al peso contenuto è vivace anche con il piccolo 1.0 VVT-i da 72 CV, ottenendo però anche ottimi consumi di carburante anche nel traffico più impegnativo. Grazie al peso ridotto e ad un bel telaio, ad uno sterzo leggero ma preciso e un bel cambio manuale, Toyota Aygo è piacevole da guidare anche fuori città, mentre in autostrada è comoda ma un po’ rumorosa a limite autostradale. Certo, l’agilità e la maneggevolezza si pagano: lo spazio interno è poco sia per le persone che per i bagagli, e la qualità dei materiali non è eccezionale. Nonostante questo, Toyota Aygo è una delle utilitarie di segmento A più adatte alla guida cittadina di tutti i giorni, capace di offrire agilità, bassi consumi e un’ottima affidabilità.

Se però desiderate finiture migliori o più spazio, ci sono diverse concorrenti di Toyota Aygo capaci di offrire più centimetri nel bagagliaio o più tecnologia e migliori assemblaggi. Le rivali principali di Toyota Aygo, le sorelle Citroen C1 e Peugeot 108, condividono infatti gli stessi pregi e difetti con la piccola giapponese, con uno stile esterno differente: più raffinato ed elegante sulla 108, più particolare sulla C1. Le concorrenti di Toyota Aygo più agguerrite sono però le mattatrici del Segmento A europeo, le FIAT Panda e 500 e la Volkswagen Up!. Se la up! offre più tecnologia e finiture, FIAT Panda e 500, la prima più spaziosa e versatile e la seconda più sfiziosa e curata dal punto di vista estetico. Non vanno infine dimenticate le più grandi utilitarie come Hyundai i10, KIA Picanto, Renault Twingo e l’elettrica Dacia Spring.

Recensioni dei veicoli Toyota Aygo

87 Recensioni

4,6