Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Peugeot 108

Pro
  • Agile e divertente da guidare
  • Bassi consumi
Contro
  • Stretta dietro e nel baule
  • Dotazione di sicurezza scarsa

Peugeot 108: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Erede dell’apprezzata 107, la Peugeot 108 è una delle utilitarie più agili e adatte all’ambiente cittadino in circolazione. Nata sotto il segno della collaborazione tra Toyota e il Gruppo PSA (oggi Stellantis), Peugeot 108 condivide i pregi e i difetti con le sue sorelle, Toyota Aygo e Citroen C1 di seconda generazione, sfoggiando però uno stile più elegante e sofisticato. Dotata di due motori, un 1.0 e un 1.2 da oltre 80 CV, Peugeot 108 grazie alle sue dimensioni compattissime è stata, insieme alle sorelle, la scelta ottimale per chi volesse un’auto sicura, piccola e facilissima da parcheggiare, ma che offrisse anche una bella dose di tecnologia, di sicurezza e, perché no, di piacere di guida. Continua a leggere

Modelli alternativi

Le domande e risposte più comuni.

Peugeot 108 parte da 13.800 euro in allestimento Active con il 1.0 VTi da 72 CV. Questo allestimento d’attacco offre di serie clima manuale, computer di bordo, sedile di guida regolabile, sistema per l’assistenza alla partenza in salita e radio DAB/Bluetooth. A 700 euro in più, a 14.500 euro, è offerta la Allure, che aggiunge il sistema di infotainment con schermo da 7 pollici e interfaccia Apple CarPlay/Android Auto, i cerchi in lega, volante e cambio in pelle, il limitatore di velocità e, tra gli optional, anche il clima automatico e la retrocamera.

Peugeot 108 è disponibile da qualche anno solamente con il motore 1.0 tre cilindri aspirato di origine Toyota da 72 CV. Fino al 2018, però, la piccola francese era disponibile anche con un più vivace 1.2 PureTech di _scuola_ PSA, capace di 82 CV e di spingere 108 da 0 a 100 km/h in poco più di 10 secondi.

Peugeot 108 è costruita insieme alle sorelline Toyota Aygo e Citroen C1 nello stabilimento congiunto Toyota/PSA (oggi Stellantis) di Kolín, in Repubblica Ceca.

Peugeot 108: la city car che unisce personalità e personalizzazione

Grazie ai costi di gestione ridottissimi, al prezzo accessibile e alle dimensioni facili da gestire, Peugeot 108 è stata per lungo tempo una delle vetture più apprezzate dai giovani neopatentati italiani, che l’hanno scelta come “nave-scuola” per il primo anno di patente. Prodotta dal 2014, 108 è una delle vetture più versatili nell’ambito urbano, e che nonostante le dimensioni non si spaventa anche nei viaggi un po’ più lunghi, a patto di essere disposti a rinunciare a qualcosa in termini di abitabilità posteriore e spazio di carico. Nonostante in tantissimi, compresa la stessa Peugeot, abbiano deciso di abbandonare il segmento delle Citycar nei prossimi anni, 108 dimostra che le vetture compatte da città hanno ancora tantissimo da dire.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Peugeot 108.

Dimensioni Peugeot 108

Le dimensioni della Peugeot 108 sono:

  • lunghezza 3,48 metri
  • larghezza 1,62 metri
  • altezza 1,46 metri
  • passo 2,34 metri

Da fuori, Peugeot 108 non nasconde in alcun modo le sue ridottissime dimensioni. Più corta di una FIAT Panda di oltre 15 cm, Peugeot 108 sfoggia un cofano anteriore e un montante posteriore ridottissimi, comuni alle sorelle Aygo e C1. I tecnici di Toyota, Peugeot e Citroen hanno infatti puntato ad ottenere una vettura spaziosa e abitabile, spostando agli angoli della carrozzeria le ruote e massimizzando lo spazio utile nell’abitacolo. Queste peculiarità, unite al tetto piuttosto alto, fondamentale per offrire il massimo dell’abitabilità interna, vanno a caratterizzare l’estetica di Peugeot 108 e delle sue sorelle. L’offerta del Leone, però, si differenzia da C1 e Aygo per una maggiore raffinatezza ed eleganza delle linee, sia davanti che dietro.

Partiamo dalla zona meno caratterizzata, la fiancata: dopo pochi mesi di produzione, 108 è diventata disponibile solo come una cinque porte, con le piccole portiere posteriori che rendono decisamente più versatile la piccola francese. Peccato però per l’assenza dei vetri posteriori abbassabili, sostituiti dai meno pratici vetri a compasso. A parte il disegno dei cerchi in lega, però, la vista laterale è identica ad Aygo e C1. Dove 108 si staglia dalle altre due è nel frontale, molto più elegante e maturo. La mascherina frontale è la stessa vista sulla precedente 308 e su altri modelli della Casa del Leone, e anche i grandi fari anteriori aiutano a rendere 108 più matura e “cresciuta”. Dietro, invece, condivide con C1 e Aygo la presenza del portellone posteriore in cristallo, ma cambiano completamente i gruppi ottici, che su 108 sono squadrati e non si sviluppano in altezza. La firma luminosa, poi, sfoggia il “graffio” degli artigli del Leone, simbolo del brand Peugeot fin dalla metà dell’800 quando ancora produceva macchine da cucire, biciclette e macinapepe. Concludendo con le dimensioni di Peugeot 108, il bagagliaio è piuttosto capiente per le dimensioni, ma è ben lontano dall’essere il più grande della categoria. Il vano di carico della 108 misura infatti 196 litri, che scendono a 180 scegliendo di montare il ruotino di scorta. Abbattendo i sedili, si arriva ad un massimo di 780 litri.

Interni Peugeot 108

Gli interni di Peugeot 108 sono altamente condivisi con le altre sorelle del progetto Aygo e C1, ed infatti sono decisamente differenti da quelli delle Peugeot coeve. Su 108 manca infatti l’impostazione interna da i-Cockpit vista su 208, 308 e così via, con il quadro strumenti posto sopra al volante e quest’ultimo che sfoggia un diametro più piccolo della norma. Il quadro strumenti è infatti di tipo convenzionale, visibile attraverso la corona del volante. Nello specifico, il corpo centrale del quadro strumenti include un tachimetro analogico con computer di bordo, e a lato il contagiri digitale. La plancia è, com’è da aspettarsi su una piccola di Segmento A, realizzata interamente con materiali rigidi al tatto, ma gli assemblaggi sono piuttosto curati e ad innalzare la sensazione di qualità ci pensano degli inserti colorati. Come Toyota Aygo e, in misura minore, Citroen C1, Peugeot 108 è dotata di centinaia di possibilità di personalizzazione, consentendo al cliente di scegliere diversi colori e materiali per gli inserti della plancia, del tunnel centrale e dei pannelli delle portiere.

La plancia ha uno sviluppo verticale ed include in alto i comandi per la radio, di serie di tipo convenzionale con tecnologia DAB e Bluetooth, e in basso quelli del clima, manuale di serie o automatico a richiesta. La radio con schermo a contrasto può essere però sostituita da un infotainment touch con schermo da 7 pollici e connettività Apple CarPlay e Android Auto, di serie sull’allestimento più completo Allure. Questo schermo dona una sensazione di tecnologia e tanta versatilità in più agli interni di Peugeot 108, che diventano così a prova di Millennials. Concludiamo la disamina degli interni di Peugeot 108 parlando dello spazio, che davanti è buono per chi non supera 1,80 metri e permette di trovare una posizione di guida comoda anche ai più alti. Dietro, invece, l’omologazione per quattro persone lascia intendere che lo spazio non sia tantissimo: per viaggi corti anche due adulti entrano bene, ma per viaggi medio-lunghi dietro stanno comodi solo due bambini o persone che non superano 1,70 m. Non mancano però gli attacchi Isofix, posti anche sul sedile anteriore del passeggero.

Motori Peugeot 108

La gamma motori di Peugeot 108 ha lasciato spazio a tre offerte nella sua carriera, tutte accomunate dall’alimentazione a benzina e dall’architettura a tre cilindri. Oggi, la gamma motori di Peugeot 108 è formata esclusivamente dal 1.0 tre cilindri aspirato da 72 CV di origine Toyota. Il motore 1.0 1KR-FE è un tre cilindri parco e piuttosto vivace, che prima dell’aggiornamento all’omologazione Euro 6 offriva qualche cavallo in meno, fermandosi a 68. Accoppiato alla trazione anteriore e a due trasmissioni a cinque marce, una manuale e una manuale robotizzata, il 1.0 denominato VTi da Peugeot è adatto ai neopatentati, vivace e molto parco nei consumi, riuscendo ad ottenere nella guida di tutti i giorni più di 18 km/l.

Fino al 2018, però, Peugeot 108 offriva anche un motore un po’ più prestante nella sua gamma, adatto a chi, oltre alla città, si spingeva anche fuori dalle mura cittadine. Si tratta infatti del 1.2 PureTech, l’apprezzatissimo e utilizzatissimo tre cilindri sviluppato da PSA. Su 108 è montato in versione aspirata, la stessa di Peugeot 208 e Opel Corsa, da 82 CV e 115 Nm di coppia. Grazie al peso contenuto sotto i 900 kg di 108, questo 1.2 riesce ad offrire una decisa verve all’auto, e un comportamento autostradale decisamente più maturo. Unito allo sterzo leggero ma preciso, al cambio piuttosto preciso e sicuro negli innesti e ad un telaio agile e divertente, con il 1.2 da 82 CV la piccola 108 diventa molto vivace e divertente anche tra le curve, con un bel comportamento anche a velocità codice in autostrada. Le prestazioni, del resto, sono decisamente buone: 0-100 km/h in 10,8 secondi e 170 km/h di velocità massima, con un consumo medio capace di restare ben al di sopra dei 17 km/l.

Motori Peugeot 108

Benzina

  • 1.0 VTi, 1.0 tre cilindri aspirato, 68 CV, cambio man. a 5 marce o robotizzato a 5 marce, traz. ant.
  • 1.0 VTi 72, 1.0 tre cilindri aspirato, 72 CV, cambio man. a 5 marce o robotizzato a 5 m., traz. ant.
  • 1.2 PureTech, 1.2 tre cilindri aspirato, 82 CV, cambio manuale a 5 marce, trazione anteriore

Prezzi Peugeot 108

Il listino prezzi di Peugeot 108 è sempre stato il più pragmatico e tradizionale delle tre sorelle, offrendo sempre poche versioni e molto semplici da scegliere. La versione d’accesso della gamma 108 è rappresentata dalla Active, offerta a 13.800 euro con il motore da 72 CV. Nonostante si tratti della vettura più economica dell’intera gamma Peugeot, la dotazione è decisamente buona: non mancano clima manuale, vetri elettrici, computer di bordo, sedile di guida regolabile in altezza, assistente alle partenze in salita e radio DAB/Bluetooth non touch.

Il listino prezzi di Peugeot 108 prosegue poi con la Allure, offerta a 14.500 euro. Questa versione top di gamma offre tutto quello che può servire su una vettura così piccola e anche qualcosa di più. Di serie troviamo infatti lo schermo dell’infotainment da 7 pollici con Apple CarPlay e Android Auto, i cerchi in lega da 15 pollici, il volante e la leva del cambio in pelle, il limitatore di velocità (privo però di Cruise Control), mentre tra gli optional è possibile scegliere anche il clima automatico, la retrocamera, i sensori di parcheggio posteriori e persino un piccolo tetto apribile in tela, che rende 108 una piccola cabrio a buon mercato. Il cambio automatico robotizzato a 5 rapporti ETG5 è offerto a 900 euro in più, mentre il 1.2 PureTech, uscito di produzione nel 2019, arrivava anche a 14.500 euro nello sportivo allestimento GT Line, ora non più in produzione.

Listino prezzi Peugeot 108 2021

Active

  • 1.0 VTi 72 Active, 13.800 euro

Allure

  • 1.0 VTi 72 Allure, 14.500 euro

Peugeot 108: concorrenti e conclusioni

Peugeot 108 non è di certo l’utilitaria più sfiziosa, più tecnologica o più spaziosa in circolazione, ma ha tante frecce al suo arco. Innanzitutto, l’estetica matura e sofisticata si propone ad un pubblico più maturo, che non vuole un’utilitaria carina e simpatica ma qualcosa di più curato, più adatto alla vita cittadina di tutti i giorni. Nonostante questo aspetto più cresciuto, però, 108 è dotata di parecchie personalizzazioni, in grado di renderla più sfiziosa e divertente e persino goduriosa, sfruttando il tetto in tela capace di trasformare qualsiasi giornata di sole in un divertimento. Certo, lo spazio posteriore è risicato, e il bagagliaio è quello che è. A queste lacune, però, 108 risponde con una bella dotazione di serie, che diventa tecnologicamente interessante sulla top di gamma Allure, un’ottima guidabilità cittadina capace di eliminare lo stress da parcheggio, quello dovuto allo “svicolare” nel traffico e, fuori città, di divertire grazie ad uno sterzo preciso, un telaio divertente e un peso davvero ridotto, ormai raro anche sulle citycar. Affidabile e abbordabile, 108 è dotata anche di un bel motore 1.2 da 82 CV, ora acquistabile solo usato o km0, ma capace di dare un altro respiro all’auto, con prestazioni vivaci e la capacità di viaggiare in autostrada senza patemi.

Peugeot 108 è quindi un’utilitaria completa, versatile e divertente, ma non è ovviamente l’unica Segmento A valida in circolazione. Le concorrenti di Peugeot 108 più temibili sono, ovviamente, le sue sorelle Toyota Aygo e Citroen C1, che con lei condividono meccanica, pregi e difetti con differenze estetiche e di dotazione. Non possiamo poi dimenticare le best seller di questo segmento in Europa, Fiat Panda e Fiat 500, rispettivamente la faccia pragmatica e quella sbarazzina e sfiziosa della Casa torinese. Non possiamo poi depennare dalla lista delle concorrenti di Peugeot 108 altre vetture di livello assoluto come Hyundai i10, Kia Picanto, Volkswagen Up!, Renault Twingo, l’elettrica Dacia Spring e le più grandi Lancia Ypsilon, Dacia Sandero e Suzuki Swift.