Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

MINI Cooper Clubman

Pro
  • Equilibrio tra consumi e prestazioni
  • Comoda e rifinita
Contro
  • Prezzi alti e dotazioni sempre da integrare
  • Spazio e visibilità inferiore sottotono

MINI Cooper Clubman: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Dotata di uno stile a dir poco unico e personale, MINI Clubman è una delle compatte medie di Segmento C più originali in commercio. Dotata del classico stile MINI ma unito ad una parvenza di “praticità non convenzionale”, con il posteriore squadrato, il portellone a doppio battente e gli interni spaziosi ma non così ariosi, MINI Clubman è una vettura che divide tra chi la ama e la desidera per la sua unicità e chi la odia poiché non ne capisce il senso. Nella poco convenzionale gamma Clubman, comunque, c’è una versione che, più delle altre, unisce prestazioni, consumi e prestazioni senza esagerare con il prezzo di listino: MINI Cooper Clubman. Continua a leggere

Modelli alternativi

Disponibile sia a benzina che a gasolio, ma non ancora con motorizzazioni elettrificate, MINI Cooper Clubman offre due motori con potenze tra i 136 e i 150 CV, disponibili sia con cambio manuale che automatico, e con prestazioni adeguate per la massa della vettura. Dal punto di vista estetico, poi, non sono sportive come le Cooper S o JCW (a meno di non scegliere il pacchetto John Cooper Works, ovviamente) né tranquille come le più economiche One, offrendo quindi un’ottima combinazione tra stile, prestazioni e prezzo.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di MINI Cooper Clubman.

Dimensioni MINI Cooper Clubman

Le dimensioni della MINI Cooper Clubman sono:

  • lunghezza 4,27 metri
  • larghezza 1,80 metri
  • altezza 1,44 metri
  • passo 2,67 metri

Dal punto di vista estetico, MINI Cooper Clubman è la versione che offre uno stile elegante e raffinato, senza sfociare nella sportività delle Cooper S che comunque, su Clubman, non offrono mai la presa d’aria centrale sul cofano come sulle più piccole MINI 3 e 5 porte. A proposito, come per le altre Clubman anche la versione Cooper riprende lo stile del frontale della sorellina più piccola, ma con una larghezza superiore che fa sembrare l’auto sempre una MINI, ma più cresciuta. L’ultimo aggiornamento ha portato al debutto i fari a matrice di LED optional, mentre di serie su tutte le versioni troviamo i fari Full LED, entrambi accomunati dalla presenza della classica firma luminosa circolare. Nuovi sono invece i fendinebbia LED, anche loro dotati di “anello luminoso”, mentre la calandra è cambiata parecchio, essendo stata allargata a quasi tutta larghezza.

Lateralmente, si nota il tetto orizzontale flottante e la simpatica forma da mini station wagon che la rendono davvero un oggetto unico nel suo genere, con il contrasto tra il frontale morbido e il posteriore così squadrato. In coda, lo stile da mini-familiare si sposa molto bene con le “spalle” parecchio larghe in tipico stile MINI, con i montanti del tetto più stretti della carrozzeria. La coda è caratterizzata dalla presenza di un posteriore davvero originale, caratterizzato dal portellone con apertura a doppio battente simile a quello dei veicoli commerciali. Si tratta di un vero e proprio vezzo stilistico che rende Clubman una vettura unica nel suo genere, e grazie all’apertura automatica di una delle due portiere dal telecomando o con il piede diventa anche piuttosto pratico nella vita di tutti i giorni. Peccato che questa soluzione sia scomoda quando si parcheggia in spazi stretti, e il battente centrale riduce parecchio la visibilità. Concludendo con le dimensioni di MINI Cooper Clubman, aprendo le due porticine scopriamo un bagagliaio nella media del segmento C, con un vano squadrato e ben sfruttabile da 360 litri, aumentabili fino a 1.250 abbattendo il divano posteriore.

Interni MINI Cooper Clubman

Gli interni di MINI Cooper Clubman non offrono grandi differenze rispetto alle altre versioni della mini-wagon inglese, offrendo un’estetica del tutto ispirata a quella delle sorelline a tre e cinque porte ma aggiungendo una dose in più di maturità. Rispetto alle più giocose piccole MINI, infatti, troviamo infatti una consolle centrale più voluminosa e importante, delle bocchette quadrate di dimensioni maggiori e una qualità dei materiali leggermente superiore rispetto alle già ottime 3 e 5 porte. Rimane comunque il grande Ring centrale con al centro lo schermo dell’infotainment, di serie da 8,8 pollici con scorciatoie soft touch e, intorno, l’ormai classico Ring luminoso che lo circonda. L’infotainment è il classico iDrive di derivazione BMW, con il rotore posizionato poco più indietro rispetto al cambio.

Gli interni di MINI Cooper Clubman offrono poi sia il quadro strumenti analogico sulle versioni più economiche, che diventa digitale sulle versioni top di gamma. Entrambi, però, sono piuttosto piccoli e poveri di informazioni, e anche il sistema digitale ha uno schermo da poco più di 5 pollici, un po’ anacronistico rispetto alle più moderne concorrenti. Convincono i materiali utilizzati all’interno di MINI Clubman, tutti di grande qualità e ben assemblati, mentre a livello di spazio davanti ci sono centimetri in abbondanza per tutti i guidatori, con una posizione bassa e distesa. Dietro, invece, lo spazio per le gambe non è eccezionale, mentre spalle e testa godono di un discreto agio, ma il quinto posto è piuttosto scomodo e stretto.

mini-cooper-clubman-interior

Motori MINI Cooper Clubman

La gamma motori di MINI Cooper Clubman è formata da due proposte, una a benzina e una a gasolio. La versione d’accesso alla gamma Cooper è rappresentata dalla motorizzazione a benzina: si tratta del classico 1.5 tre cilindri turbo B38 sviluppato in casa da BMW sulla base dei motori modulari B48 e B58. Declinato in diversi livelli di potenza, la MINI Cooper Clubman è dotata di 136 CV e 200 Nm di coppia, ed è offerta sia con un classico cambio manuale a 6 marce che con un rapido cambio automatico doppia frizione DCT prodotto da Magna con 7 rapporti. Le prestazioni non sono vivaci come quelle della Cooper 3 porte, ma si difende comunque bene, con uno 0-100 km/h coperto in 9,2 secondi e una velocità massima di 206 km/h.

La seconda offerta nella gamma motori di MINI Cooper Clubman è la versione Cooper D, una delle più vendute in Italia. Sotto il cofano trova spazio l’apprezzatissimo 2.0 quattro cilindri turbodiesel B47, una pietra miliare delle BMW di media cilindrata europee. Al contrario degli ultimi modelli della Casa bavarese, il 2.0 della Cooper D non è dotato di doppio turbo, né di sistema ibrido a 48 V. Si tratta di un classico monoturbo da 150 CV e 330 Nm di coppia. Accoppiato con il cambio manuale 6 marce o con l’automatico Aisin a 8 marce con convertitore di coppia, il 2.0 della Cooper D offre ottimi consumi, con una media nel ciclo WLTP di 20,4 km/l, e una buona dose di grinta, con uno 0-100 km/h coperto in 8,9 secondi e una velocità massima di 212 km/h.

Motori MINI Cooper Clubman

Benzina

  • Cooper, 1.5 tre cilindri turbo, 136 CV, cambio manuale a 6 marce e aut. doppia friz. a 7 m., traz. ant.

Diesel

  • Cooper SD, 2.0 quattro cilindri turbodiesel, 150 CV, c. man. a 6 marce o aut. a 8 m., trazione anteriore

Prezzi MINI Cooper Clubman

Come per le altre motorizzazioni, anche il listino prezzi di MINI Cooper Clubman è molto variegato, dotato di ben sette allestimenti e una sterminata lista degli optional. Ad aprire le danze ci pensa la versione d’accesso Essential, con un prezzo d’attacco di 28.850 euro. Questa versione è dotata di un’estetica piuttosto seriosa, con cerchi in lega da 16 pollici e poche cromature, ma la dotazione di serie offre tutto ciò che serve come il computer di bordo, i fari Full LED anteriori e posteriori, l’infotainment da 8,8 pollici senza navigatore, gli specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili.

Sopra la Essential troviamo poi l’elegante Classic, la pragmatica Business (dotata di serie del cambio automatico sulla Cooper D), la moderna Yours, la speciale Mayfair Edition e infine la sportiva JCW. Al top del listino prezzi di MINI Cooper Clubman troviamo infine la ricca Untold, che arriva ad un prezzo di 37.000 euro con la Cooper a benzina e a 39.500 euro per la Cooper D manuale. Rimangono però quasi sempre optional il Cruise Control, persino quello “normale”, i sedili elettrici, la retrocamera posteriore (di serie solo sulla Business), i vetri scuri, la ricarica wireless e anche la chiave elettronica, di serie solo su determinati allestimenti.

Listino prezzi MINI Cooper Clubman

Essential

  • Cooper Clubman Essential, 28.850 euro
  • Cooper D Clubman Essential, 31.350 euro

Business

  • Cooper Clubman Business, 32.400 euro
  • Cooper D Clubman Business aut., 37.000 euro

Classic

  • Cooper Clubman Classic, 33.150 euro
  • Cooper D Clubman Classic, 35.650 euro

Mayfair Edition

  • Cooper Clubman Mayfair Edition, 33.836 euro
  • Cooper D Clubman Mayfair Edition, 36.336 euro

JCW

  • Cooper Clubman JCW, 35.350 euro
  • Cooper D Clubman JCW, 37.850 euro

Yours

  • Cooper Clubman Yours, 35.350 euro
  • Cooper D Clubman Yours, 37.850 euro

Untold Edition

  • Cooper Clubman Untold Edition, 37.000 euro
  • Cooper D Clubman Untold Edition, 39.500 euro

MINI Cooper Clubman: concorrenti e conclusioni

Nonostante quindi non sia la più completa in quando a dotazione, non abbia cinque posti comodi e la sua forma così particolare costringa a qualche rinuncia nelle fasi di parcheggio e di visibilità posteriore, MINI Clubman è un’automobile che dietro uno stile molto personale e particolare nasconde una bella dose di versatilità e pragmatismo. Su strada, poi, nonostante sia ancora agile, piacevole e piuttosto divertente, lo sterzo un po’ meno diretto che in passato, le sospensioni più comode e la silenziosità interna rendono MINI Clubman meno nervosa e dotata di quel “go-kart feeling” per cui è celebre in passato. Oggi, MINI Clubman punta più sull’unione tra piacere di guida e raffinatezza, soprattutto sulle equilibrate versioni Clubman. Dotate di una potenza sufficiente a tutte le situazioni e anche a togliersi qualche soddisfazione tra le curve, MINI Cooper Clubman combina buone prestazioni, consumi contenuti e un rapporto qualità-prezzo migliore che sulle altre. Il listino, però, rimane uno scoglio importante, con gran parte delle concorrenti di MINI Cooper Clubman che, a parità di allestimento, costano meno soprattutto scegliendo gli allestimenti più esclusivi.

Nonostante sia una mini-station wagon pratica e sfiziosa, MINI Clubman è assolutamente unica nel suo genere, e diventa una diretta rivale per le compatte di Segmento C. Nonostante i suoi limiti, infatti, Clubman è sfiziosa, divertente da guidare, diversa dalle altre, dotata di uno stile originale e unico, e dotata di una praticità e una versatilità sconosciuta alle MINI più piccole. Grazie poi ai diversi allestimenti capaci di cambiarne parecchio l’indole, le concorrenti di MINI Cooper Clubman spaziano dalle generaliste Ford Focus 1.0 EcoBoost, Mazda 3 2.0 SkyActiv-G e Volkswagen Golf 1.5 TSI o 2.0 TDI alle rivali Premium come Mercedes-Benz Classe A 180 e 180d, Audi A3 35 TFSI e 35 TDI nonché alla cugina BMW 118i e 118d.

FAQ

Quando esce la nuova MINI Cooper Clubman?

Appena ristilizzata, la nuova MINI Clubman dovrebbe arrivare non prima del 2024, dopo il debutto della MINI più grande della gamma, la nuova Countryman attesa per il 2023.

Quanti modelli di MINI Cooper Clubman esistono?

MINI Cooper Clubman è disponibile in due versioni: la Cooper a benzina con 136 CV e la Cooper D a gasolio, da 150 CV.

Che motore monta la MINI Cooper Clubman?

MINI Cooper Clubman è disponibile con due motorizzazioni: la Cooper a benzina offre un 1.5 tre cilindri turbo da 136 CV, mentre la Cooper D a gasolio punta su un 2.0 quattro cilindri turbodiesel da 150 CV.

Recensioni dei veicoli MINI Cooper Clubman

11 Recensioni

4,6