Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Auto elettriche, modelli 2021, usato, elettriche economiche e prezzi

Sono sempre di più i modelli elettrici lanciati sul mercato.

Una crescita esponenziale che ha visto il doppio di immatricolazioni di vetture 100% elettriche nel corso di un anno, arrivando a un'offerta di modelli di auto elettriche 2021 che è aumentato a vista d'occhio, diventando accessibile a tutti, o quasi.

Se nel 2019 il prezzo per una auto elettrica più basso non era inferiore ai 25.000 euro, oggi è più semplice acquistare una auto elettrica economica. Il record è della Dacia Spring, che con 9.460 euro al netto degli incentivi si aggiudica il premio in termini di prezzo.

Il costo di acquisto non è, però, l’unico motivo di discussione quando si parla di vetture elettriche. Autonomia, tempistiche di ricarica e svalutazione sono altri temi importanti da affrontare prima di acquistare un’elettrica. È bene, dunque, fare chiarezza attraverso una guida completa che possa aiutare nella scelta di una nuova auto elettrica.

INDICE

Auto elettriche, modelli 2021, usato, elettriche economiche e prezzi (1)

Auto elettriche: quali sono i modelli 2021?

Per superare le rigide imposte per le emissioni, la maggior parte delle case automobilistiche hanno presentato una soluzione completamente elettrica. Alcuni marchi hanno convertito all’elettrico l’intera gamma, ne è l’esempio smart con le nuove EQ fortwo e forfour.

Ecco le principali novità di auto elettriche 2021:

  • Audi e-tron GT
  • Audi Q4 e-tron
  • BMW iX
  • Cupra Born
  • Dacia Spring
  • Hyundai Ioniq 5
  • Jeep Wrangler EV
  • Kia EV6
  • Lexus UX
  • Mercedes-Benz EQS
  • Mercedes-Benz EQA
  • Mercedes-Benz EQB
  • Nissan Ariya
  • Volkswagen ID.4
  • Volvo C40 Recharge

Audi e-tron GT Audi e-tron GT

Quale auto elettrica comprare nel 2021?

Come accennato in precedenza, sono numerosi i nuovi modelli elettrici lanciati sul mercato nel 2021 permette di scegliere tra differenti segmenti. Si parte dalla categoria delle citycar che, per ovvi motivi, hanno potenza e autonomia minori. Seguono le compatte, le berline e gli Sport Utility Vehicle.

Il segmento più popolato è quello dei SUV, dove spicca la nuova BMW iX che promette un’autonomia massima di 510 km, seguita dall’americana Tesla Model X con un range massimo di 475 km. La Nissan Ariya sfoggia linee completamente nuove per il Marchio e si propone come un SUV spazioso e tecnologico. A sorpresa, Ford presenta la versione elettrica della pony-car per eccellenza, la Mustang che con la sigla Mach-E segna un uno stacco netto con il passato, cercando di mettere d’accordo la tradizione con un futuro elettrico. Audi Q4 e-tron, Volkswagen ID.4 e Skoda Enyaq condividono la piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen, creata appositamente per le auto elettriche.

BMW iX xDrive50 2021 BMW iX xDrive50

Nel segmento delle vetture urbane troviamo la Dacia Spring Electric, la più economica di tutte, la Smart EQ, la Renault Twingo Electric, la Seat Mii Electric e l’elegante Fiat 500 elettrica. Tutte queste auto competono sul prezzo e sull’autonomia disponibile che, anche nella migliore delle ipotesi, non supera i 220 km. Salendo leggermente con le dimensioni, la Opel Corsa-e e la Peugeot e-208 si propongono come ottimo compromesso per chi utilizza l’auto prevalentemente in città ma deve fare i conti con lo spazio a bordo. La Renault Zoe cambia aspetto rispetto al passato e, con il pacco batterie da 52 kWh, è in grado di offrire un’autonomia di 315 km. La BMW i3 rimane una proposta molto interessante grazie ad un design innovativo e un’accelerazione 0-100 km/h in soli 6.9 secondi.

Il podio per le compatte in termini di autonomia è composto dalla Nissan Leaf e+, con 325 km, dalla sportiva Cupra Born che promette 425 km e dalla Volkswagen ID.3 Pro S che, con le batterie da 77 kWh, offre un range di 450 km.

Nella categoria delle berline come non citare la Tesla Model S, la prima a proporsi come soluzione per i lunghi viaggi, con una tecnologia che sorprende e un’autonomia che non delude. Con il lancio della Porsche Taycan, concorrente diretta dell’americana, il gioco è cambiato e la scelta è diventata difficile. La tedesca offre delle ottime prestazioni con uno 0-100 km/h in 2,8 secondi e una velocità limite di 260 km/h. Con un design che cattura lo sguardo, la Audi e-tron GT RS si inserisce nella lista ricca di novità sotto il fronte tecnologia.

Mercedes-Benz e BMW non rimangono assenti nel segmento di maggior importanza per loro, infatti, presentano rispettivamente la EQS e la i4, vetture profondamente differenti che, però, condividono soluzioni innovative all’interno dell’abitacolo.

Per capire quale auto elettrica comprare nel 2021, è giusto conoscere le necessità quotidiane in termini di distanza percorsa e spazio di bordo. Se si è soliti viaggiare in autostrada (dove i consumi di energia aumentano particolarmente) è consigliato scegliere una vettura con un’autonomia di almeno 300 km.

Auto elettriche bonus: ecco gli incentivi 2021

I veicoli elettrici sono protagonisti principali degli incentivi statali proposti dal Governo per abbattere il consumo di carburante e le emissioni nei centri urbani, incoraggiando gli italiani nell’acquisto di un’auto che abbandona l’utilizzo di un propulsore tradizionale. Per usufruire del bonus, il limite massimo di prezzo della vettura elettrica da acquistare è di 50.000 euro compresi gli optional, IVA esclusa (quindi 61.000 euro con IVA inclusa).

Gli incentivi si sviluppano su tre differenti fasce di incentivi in funzione delle emissioni di CO2 (g/km). Nel caso delle vetture elettriche, o comunque delle auto con emissioni minori di 20 g/km, gli incentivi sono di 6.000 euro senza rottamazione e 10.000 euro con rottamazione. Importante menzionare che gli incentivi dell’Ecobonus non sono cumulabili con il bonus (in attesa di decreto attuativo) del 40% sulle auto elettriche per i redditi inferiori ai 30.000 euro.

Prezzi auto elettriche: conviene davvero?

Com’è stato accennato in apertura, il prezzo di una auto elettrica è uno dei capitoli più discussi durante l’acquisto. Per ridurre le emissioni di CO2, la maggior parte degli automobilisti sarebbero disposti ad accogliere un’auto elettrica in famiglia ma, di fronte alla proposta dei prezzi, si trovano obbligati ad abbandonare l’idea. Se è vero che al netto degli incentivi alcune case automobilistiche offrono vetture ad un prezzo minore di 15.000 euro, il valore medio del prezzo di vendita italiano delle auto elettriche rimane alto, nell’ordine di circa 45.000 euro.

Senza bonus o incentivi, infatti, non è ampia la scelta sotto i 25.000 euro. Ecco la classifica delle vetture elettriche economiche sul mercato italiano.

Le auto elettriche economiche

La crescita esponenziale di vetture completamente elettriche sul mercato italiano ha portato ad una forte diminuzione dei prezzi nell’arco di un solo anno. Se è vero che nel 2020 le vetture sotto i 30.000 euro si contavano sulle dita di una mano, non si può dire la stessa cosa nel 2021. Con gli importanti incentivi introdotti dal Governo, oltretutto, il prezzo diventa molto competitivo nei confronti di vetture con motori a combustione. Ecco, dunque, il podio delle auto elettriche economiche del 2021.

Nuova Dacia Spring 2021 Nuova Dacia Spring

Dacia Spring: la regina delle auto elettriche economiche è la Dacia Spring che, con un prezzo di 21.400 euro che possono essere ridotti di oltre 10.000 euro con gli incentivi, si conferma la capolista in termini di prezzo. La citycar Dacia nasce sulla piattaforma CMFA e sfrutta il know-how tecnologico del Gruppo Renault per “democratizzare” l’idea di auto a batterie. Lanciata sul mercato nel corso del 2021, la Spring propone un design semplice ma funzionale, come dimostra la soluzione dei cerchi da 14 pollici Flexwheel, tanto intelligente quanto economica. All’interno dell’abitacolo sorprendono i vani portaoggetti e il tanto spazio per i passeggeri posteriori. Attenzioni anche per la tecnologia che propone uno schermo da 7 pollici touchscreen con compatibilità con i protocolli Apple CarPlay e Android Auto. L’autonomia dichiarata è di 170 km e la ricarica veloce su colonnina in corrente continua da 30 kW impiega meno di un’ora per arrivare all’80% e meno di un’ora e mezza per una ricarica al 100%.

Nuova RENAULT TWINGO ELECTRIC Renault Twingo Electric

Renault Twingo Z.E.: sul secondo scalino del podio troviamo la Renault Twingo Z.E., versione completamente elettrica della citycar francese. Ci sono pochi dettagli a distinguerla dalle altre versioni equipaggiate dai propulsori tradizionali come, ad esempio, i fregi azzurri della mascherina. Il prezzo è di 22.950 euro, mentre il pacco batterie da 22 kWh permette un’autonomia massima di 250 km e una ricarica dell’80% in 30 minuti. Il posizionamento delle batterie non incide negativamente sulla capacità di carico che registra un valore di 240 litri. All’interno dell’abitacolo la Twingo punta sulla semplicità e sulla praticità, proponendo una plancia che segue il corso stilistico della Casa francese con pochi pulsanti e uno schermo touchscreen che non può mancare per un pubblico giovane.

Seat Elettrica Seat MII Electric

Seat Mii Electric: la Seat Mii Electric occupa l’ultima posizione con un prezzo che supera di poco i 23.000 euro. È stata la prima delle tre ad essere lanciata sul mercato, questo la penalizza leggermente per quanto riguarda la tecnologia di bordo, con la console che sente il peso degli anni. Al posto di uno schermo touchscreen è presente un supporto per lo smartphone con un’applicazione dedicata. Si viaggia solo in 4 passeggeri, però lo spazio non manca sia per gli occupanti posteriori sia per il vano baule. Briosa e pratica in città, la Mii electric promette un’autonomia di 260 km.

Sempre sotto i 30.000 euro, tra le auto elettriche economiche trovano spazio in classifica le smart fortwo e forfour, ottime per un utilizzo cittadino considerando un’autonomia che non supera i 150 km, e la nuova Fiat 500 elettrica, compatta Made in Italy che segna un cambiamento netto con il passato del Marchio.

Marca Modello Prezzo (Euro) Anno Autonomia (KM)
Dacia Spring 19.900,00 2021 305
Renault Twingo Z.E. 22.950,00 2020 250
Seat Mii electric 23.250,00 2019 260
Smart EQ fortwo 25.210,00 2020 143
Smart EQ forfour 25.832,00 2020 138
Fiat 500 elettrica 26.150,00 2020 330

Come funziona un’auto elettrica?

Il 2021 ha segnato il record di lanci sul mercato di veicoli completamente elettrici. Con l’aumento delle immatricolazioni di auto elettriche cresce anche l’interesse di possibili acquirenti nel voler capire come funziona un’auto elettrica. È bene dunque fare chiarezza, partendo proprio dalla differenza principale con gli altri tipi di alimentazione, ovvero il propulsore. Prima di tutto, nelle macchine elettriche sono assenti tutti quei componenti meccanici come pistoni, bielle e camere di combustione. L’energia immagazzinata nel pacco batterie è sviluppata dall’inverter che ne gestisce la potenza e ne modula la coppia, permettendo variazioni nella velocità dell’auto in funzione di quanto richiesto dal conducente.

L’energia in forma di corrente alternata in uscita dall’inverter entra all’interno del motore elettrico che, attraverso il rotore e lo statore, converte l’energia elettrica in energia meccanica. Questa verrà trasferita alle ruote attraverso la trasmissione, oppure verrà accumulata attraverso la frenata rigenerativa, anch’essa gestita dall’inverter.

A differenza dei motori a combustione interna, quelli elettrici offrono maggiore efficienza energetica. Il motore a benzina ha una efficienza energetica attorno al 27-30%, un motore a gasolio si avvicina al 40%. Un motore elettrico, a seconda della tipologia e della sua potenza, può anche essere prossimo al 95%, come nel caso del sistema Brushless, che abbandona l’utilizzo di bobine e fili di rame in favore di due o più magneti permanenti che hanno il compito di generare il campo magnetico all’interno del nucleo dello statore.

A livello di dinamica di guida, il funzionamento delle auto elettriche permette di godere di un ottimo brio sia nello spunto da fermo sia nei veloci cambi di velocità. Il merito è principalmente attribuibile al motore elettrico che, attraverso la sua curva di coppia praticamente costante, elimina il “lag” tipico di motori tradizionali la cui coppia segue un grafico a campana. Tra le curve, le auto elettriche devono fare i conti con il maggior peso, che può variare tra i 280 e i 400 kg, dovuto al trasporto delle batterie agli ioni di litio. Il posizionamento basso di queste ultime, però, permette una guida sorprendentemente sportiva con evidenti differenze rispetto alle versioni a motore tradizionale, soprattutto nel segmento dei SUV.

Qual è l'auto elettrica con più autonomia?

Le Case automobilistiche promettono per le loro auto elettrica una autonomia media di 300 km nel ciclo WLTP in modalità completamente elettrica. Non è un caso, però, che la maggior parte delle vetture vogliano raggiungere il valore migliore nel segmento, o addirittura il primato assoluto per vetture stradali, per quanto riguarda l’autonomia. Attualmente, il record di km percorsi senza ricaricare la vettura elettrica è stato assegnato alla Mercedes-Benz EQS, superando di oltre 150 km il precedente (e finora imbattibile) primato raggiunto dalla Tesla Model S. Dalla sede di Palo Alto però le sfide sono all’ordine del giorno e, con l’arrivo della nuova generazione della berlina statunitense, Elon Musk promette di superare la frontiera degli 840 km.

Mercedes-Benz EQS Mercedes-Benz EQS

In generale, la maggior parte delle vetture elettriche presenti sul mercato (fatta eccezione per le smart) superano la quota dei 200 km di autonomia urbana, un valore che tranquillizza anche coloro che non potranno ricaricare la vettura tutti i giorni. Considerando l’attuale condizione delle infrastrutture italiane, però, è doveroso farsi bene i calcoli per evitare di rimanere a “corto di elettroni”.

Autonomia e ricarica auto elettrica: quanto costano 100 km?

La ricarica domestica per una vettura elettrica ha un costo di circa 0,22 euro/kWh. Le ricariche pubbliche, invece, hanno un prezzo che varia tra gli 0,45 euro/kWh per le colonnine a corrente alternata da 11 o 22 kW e gli 0,55 euro/kWh presso le colonnine fast charge. Basterà dunque conoscere il consumo della vettura elettrica scelta misurato in Wh/km, moltiplicare il valore ottenuto per 100 e, ancora, moltiplicare per il prezzo della ricarica.

Facciamo l’esempio della Tesla Model 3 Standard Range Plus che nel ciclo WLTP registra un consumo di 140 Wh/km (0,140 kWh/km) e ipotizziamo di ricaricarla attraverso la Wallbox di casa.

0,140 [kWh ⁄ km] 100 [km] 0,22 [€ ⁄ kWh]= 3,08 €

Come accade per le vetture con motore a combustione, il consumo varia in funzione dell’utilizzo e, di conseguenza, anche il prezzo varierà. Se poi si deve affrontare un lungo viaggio in autostrada, è facile che l’autonomia decresca in modo sensibile e che si ricarichi l’auto presso un fast charge, dunque il costo subirà un importante aumento.

Modelli Auto elettriche: prezzi e autonomia

Ecco riassunta in una tabella l’intera proposta dei modelli di auto elettriche in vendita nel 2021. Come si può notare, sono mostrati il prezzo, l’anno di lancio sul mercato e i km di autonomia registrati in fase di omologazione secondo il protocollo WLTP.

Marca Modello Prezzo (Euro) Anno Autonomia (KM)
Aiways U5 - 2019 -
Audi e-tron GT 105.800,00 € 2021 488
Audi e-tron / e-tron S 73.200,00 € 2018 400
Audi Q4 e-tron 45.700,00 € 2021 341
BMW iX 77.300,00 € 2021 600
BMW i4 - - 590
BMW iX3 69.900,00 € 2020 510
BMW i3 40.600,00 € 2017 260
Byton M-Byte - - -
Citroen e-C4 35.150,00 € 2020 350
Citroen e-SpaceTourer 48.250,00 € 2020 330
Cupra Born - 2021 420
Dacia Spring 19.900,00 € 2021 305
DS 3 Crossback E-Tense 40.200,00 € 2019 332
EVO Electric 32.340,00 € 2020 300
Fiat 500 elettrica / cabrio 26.150,00 € 2020 330
Ford Mustang Mach-e 49.900,00 € 2020 600
Honda e 35.900,00 € 2019 222
Hyundai Kona electric 38.400,00 € 2018 449
Hyundai IONIQ electric 41.200,00 € 2019 311
Hyundai Ioniq 5 - 2021 450
JAC iEV7s - - -
Jaguar I-Pace 82.460,00 € 2018 470
Jeep Wrangler EV - 2021 -
Kia EV6 49.500,00 € 2021 510
Kia e-Niro 39.850,00 € 2018 455
Kia e-Soul 39.850,00 € 2020 452
Lexus UX 57.000,00 € 2021 400
Mazda MX-30 34.900,00 € 2020 200
Mercedes EQS - 2021 770
Mercedes-Benz EQA 51.150,00 € 2021 426
Mercedes-Benz EQV 84.025,00 € 2020 418
Mercedes-Benz EQC 79.554,00 € 2019 370
Mercedes-Benz EQB - 2021 300
MG Marvel R - - -
MG MG5 electric - - -
MG ZS - - -
Mini Cooper SE 33.900,00 € 2020 235
Nissan Ariya - 2021 500
Nissan Leaf 35.300,00 € 2019 385
Nissan e-NHV200 Evalia 31.955,00 € 2020 301
Opel Corsa-e 32.750,00 € 2020 337
Opel Zafira e-Life 50.150,00 € 2019 330
Opel Mokka-e 34.450,00 € 2020 322
Peugeot e-208 33.850,00 € 2019 340
Peugeot e-Traveller 33.740,00 € 2020 330
Peugeot e-2008 38.750,00 € 2020 320
Polestar 2 60.650,00 € 2020 500
Porsche Taycan 112.538,00 € 2019 450
Renault ZOE 34.450,00 € 2019 395
Renault Twingo Z.E. 22.950,00 € 2020 250
Seat Mii electric 23.250,00 € 2019 260
Seres 3 - - -
Skoda Enyaq 35.116,00 € 2020 361
smart EQ fortwo 25.210,00 € 2020 143
smart EQ forfour 25.832,00 € 2020 138
Sono Sion - - -
Tesla Model S 97.970,00 € 2016 610
Tesla Model 3 50.970,00 € 2017 580
Tesla Model Y - 2020 505
Tesla Model X 95.970,00 € 2015 487
Volkswagen ID.3 37.350,00 € 2020 544
Volkswagen ID.4 48.600,00 € 2021 424
Volvo C40 Recharge - 2021 420
Volvo XC40 Recharge 59.600,00 € 2020 418
XEV iEV7S 31.800,00 € - 320

Auto elettriche usate: i modelli su AutoScout24

Sul sito di AutoScout24 potrete consultare una vasta lista di vetture elettriche offerte a prezzi vantaggiosi. Dalle più esclusive Porsche Taycan e Audi e-tron GT, passando per SUV come Tesla Model X e Jaguar I-Pace, per arrivare alle più economiche citycar elettriche e i quadricicli ottimali per un utilizzo esclusivamente urbano. Attraverso i diversi filtri all’interno del campo di ricerca sarà veramente facile trovare l’elettrica più adatta per voi, imponendo limiti di prezzi, chilometraggio e potenza.

Molti di voi si chiederanno, infine: qual è la durata della batteria di una auto elettrica? La vita media garantita per una batteria è di circa 8 anni o 160.000 km e, se si pensa che la sostituzione del pacco batterie incide molto sul portafogli (sulle auto più potenti costa quanto un’auto compatta con motore endotermico), e bene accertarsi sul chilometraggio e sulla salute delle batterie.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Nuova Opel Astra, ecco la sesta generazione

Novità

Lamborghini Countach LPI 800-4, omaggio alla mitica Countach

Novità

Audi skysphere concept: la scoperta del futuro

Novità
Mostra di più