Jaguar S-Type

jaguar-s-type

Jaguar S-Type

Jaguar S-Type: modello d’importazione favorito della sua classe d’appartenenza

Con la Jaguar S inserita in programma nel 1999 la casa britannica ha presentato sotto la regia dell’allora proprietaria Ford un modello retrò dell’auto omonima degli anni Sessanta. Della Jaguar costruita tra il 1963 e il 1968 sulla base del modello Mark II, il nuovo tipo S riprendeva le caratteristiche linee curve della carrozzeria e il tipico “volto” con i proiettori di forma circolare e la mascherina a griglia trapezoidale del radiatore. La berlina sportiva quattro porte Jaguar S è stata fabbricata in Inghilterra nel periodo dal 1999 al 2008, durante il quale in Germania si è aggiudicata più volte il premio di miglior auto di importazione della sua classe d’appartenenza.

Due motorizzazioni iniziali

Nel periodo immediatamente successivo al lancio della nuova serie, la Jaguar S è stata dotata di un motore V6 o V8. Il sei cilindri presentava una cilindrata di 3,0 litri e sviluppava una potenza di 175 kW (238 CV), che la acceleravano fino a una velocità massima di 235 km/h, mentre l’otto cilindri aveva una cilindrata rispettivamente di 4,0 litri nel periodo iniziale e di 4,2 litri dal 2002, con una potenza di 219 kW (298 CV). I modelli dotati di propulsore V8 raggiungevano una velocità massima regolata elettronicamente a 250 km/h. Nel 2002 la casa britannica ha provveduto contemporaneamente ad effettuare un intervento di lifting e ad ampliare l’assortimento dei motori in programma di un nuovo propulsore sovralimentato mediante compressore.

Modello “top” da 400 CV

Il nuovo modello “top”, la Jaguar S Type R, sviluppava una potenza di 291 kW (398 CV) con una coppia massima di 541 Newtonmetri (Nm). La Jaguar S dotata di compressore compiva lo sprint da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi, per cui aveva i requisiti per essere considerata una delle berline della classe superiore di serie più agili della sua epoca. I modelli V8 venivano dotati esclusivamente di un cambio automatico a sei marce, mentre per il modello sei cilindri era disponibile anche una versione con cambio manuale a cinque marce.

Jaguar S con motore Diesel biturbo

Soltanto nel 2004 la Jaguar ha proposto il suo tipo S anche con un motore Diesel da 2,7 litri caratterizzato da una forte elasticità. Questo motore ad accensione spontanea con sovralimentazione biturbo sviluppava una potenza di 152 kW (207 CV) e raggiungeva una velocità massima di 230 km/h. Con cambio manuale a sei marce la Jaguar S consumava 6,8 litri di gasolio ogni cento chilometri, risultando così il modello più parsimonioso della serie di appartenenza. Questi valori sono stati raggiunti anche grazie a una riduzione del peso, ottenuta nel 2004 aumentando la percentuale dei componenti della carrozzeria in alluminio. Nella primavera del 2008 la produzione della Jaguar S è stata sospesa quando la casa britannica ha presentato al pubblico il nuovo modello Jaguar XF.