Opel Diplomat - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Opel Diplomat

Opel Diplomat

L'Opel Diplomat, prodotta dalla casa tedesca dal 1964 fino al 1977, nasce per soddisfare la passione per le vetture statunitensi sempre più dilagante negli anni '60 in Europa. La Opel quindi, già appartenente al gruppo americano General Motors, decide di progettare un'ammiraglia in linea con il gusto delle sfavillanti berline americane, sia dal punto di vista estetico che meccanico. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Opel Diplomat, la berlina europea in stile Cadillac

Inoltre, la Opel Diplomat rientra anche in un importante progetto di costruzione di una serie di auto destinate a rivestire il ruolo di ammiraglia della casa, ognuna con un proprio gusto ed un proprio livello di lusso. Fu così che prende vita il cosiddetto gruppo KAD, costituito appunto dalla Opel Diplomat, dalla Opel Admiral e dalla Opel Kapitän, essenzialmente un operazione di badge-engineering che dà forma a tre versioni diverse dello stesso veicolo.

La regina del gruppo KAD

Dopo il successo della Opel Kapitän giunto nel secondo dopoguerra, nel 1964 la casa di Rüsselsheim lancia sul mercato le tre auto del cosiddetto gruppo KAD, che di fatto presentano la stessa carrozzeria e la stessa meccanica, differenziandosi solo per interni e motorizzazioni. La Opel Admiral si posiziona di fatto come modello intermedio tra la più economica Kapitän e la più ricca Opel Diplomat. Mentre la Admiral e la Kapitän differiscono soltanto per alcuni particolari estetici, essendo equipaggiate entrambe con un motore 6 cilindri di concezione abbastanza datata e cilindrata 2.6; la Opel Diplomat ha un allestimento più rifinito, in particolar modo da dettagli cromati, ed un motore V8 di cilindrata 4.6.

Ultima versione della Opel Diplomat

La produzione dell'Opel Diplomat cessa di fatto nel 1977, quando viene sostituita dalla Opel Senator, auto di dimensioni più ridotte e di gusto più squisitamente europeo. Nel contempo il pianale delle auto del gruppo KAD continua ad essere utilizzato dalla General Motors per la costruzione della Cadillac Seville e della Chevrolet Nova. Nonostante sia praticamente irreperibile tra le auto usate, molti appassionati apprezzano ancora l'eleganza dell'ultima versione immessa sul mercato nel 1969. Essa si distinse per una distanza sempre più marcata rispetto alle auto sorelle, soprattutto per l'estetica dei fari, completamente rinnovata e se possibile resa ancora più "americana". La fama di ammiraglia del gruppo crebbe ancor di più grazie alla produzione di una versione cabriolet con "capote" reclinabile.