Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Saab 900

Sono davvero poche le auto che possono contare estimatori sparsi ad ogni latitudine del globo: tra queste, di diritto, vi rientra la Saab 900, vero simbolo del design dello scorso secolo. Non è infatti un caso che ancora oggi sia una delle auto usate più ricercate. Parabrezza e plancia aeronautiche, il lungo cofano, i motori turbo, il profilo originale: questi sono solo alcuni degli elementi che resero la 900 l’unica vera alternativa alle veloci berline tedesche.

Modelli alternativi

La genesi di un mito

Presentata nel 1979 in sostituzione della Saab 99, la 900 attrasse subito l’interesse di chi ricercava un’auto elegante e prestigiosa, ma al contempo radicalmente anticonformista. Dal punto di vista meccanico, la Saab 900 era un’auto a trazione anteriore dotata di un motore due litri capace di erogare, a seconda delle versioni, da 100 a 145 cavalli. L’impianto frenante prevedeva quattro dischi mentre le sospensioni erano a ruote indipendenti anteriormente e ad assale rigido posteriormente. Il cambio di serie era un quattro marce meccanico, ma a richiesta era possibile ordinare l’automatico.

Le versioni

Prodotta inizialmente in configurazione a 3 o 5 porte, la Saab 900, a partire dal 1981, fu disponibile anche con la più classica carrozzeria 4 porte (Sedan). Pochi anni dopo fu la volta di un’altra variazione sul tema destinata a fare la storia: infatti nel 1986 Saab presentò il modello cabriolet, che conquistò subito decine di migliaia di appassionati della guida en plein air. La scoperta della casa svedese mantenne lo stile della berlina, esaltando ulteriormente le originarie forme tese e aggressive. Inoltre, Saab scelse di equipaggiare questa versione con il nuovo motore turbo da 16 valvole, capace di erogare ben 175 cavalli. La dotazione era da auto premium, il che giustificava il prezzo elevato.

Restyling e nuovo modello

La Saab 900, nella sua prima serie (oggi denominata Classic) cambiò davvero poco: si trattò più che altro di un affinamento che non stravolgesse lo stile originario, che peraltro continuava a collezionare ammiratori. Nel 1984 Saab presentò la versione Aero, caratterizzata da appendici aerodinamiche molto marcate, mentre nel 1987 si ebbe il restyling più evidente, con il debutto di una nuova calandra e di paraurti più avvolgenti. La prima serie della 900 continuò così a garantire buoni volumi di vendita fino al suo pensionamento, avvenuto nel 1993, quando debuttò il nuovo modello denominato New Generation, che presentava una impostazione simile, ma linee decisamente più arrotondate e meno originali.

Recensioni dei veicoli Saab 900

12 Recensioni

4,1