Alfa Romeo Sprint - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Alfa Romeo Sprint

Alfa Romeo Sprint

Alfa Romeo Sprint, coupé brillante e vincente

L'Alfa Romeo Sprint fu una vettura sportiva prodotta dalla casa automobilistica Alfa Romeo dal 1954 al 1965. Si trattava della versione coupé dell'Alfa Romeo Giulietta berlina, e fu la prima vettura sportiva prodotta in serie da Alfa Romeo a seguito dell'industrializzazione del dopo guerra. La progettazione e lo sviluppo dell'Alfa Romeo Sprint avvenne di pari passo a quello della Giulietta...Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

 Fu presentata come prototipo al Salone dell'automobile di Torino nel marzo del 1954, e ottenne un riscontro di pubblico tale da raccogliere già 500 ordinativi al termine della prima giornata di esposizione. La carrozzeria dell'Alfa Romeo Sprint fu progettata dalla Ghia e dalla Bertone, due carrozzerie torinesi che si assunsero l'impegno di realizzare assieme un così alto numero di automobili in serie. 

Tuttavia, successivamente alla presentazione Ghia si ritirò dal progetto, lasciando nelle mani di Bertone tutta la produzione. Fino al 1960 tutte le scocche venivano battute a mano nel torinese, per poi venire trasferite al Portello, dove venivano finite con l'installazione del motore, degli interni e tutti gli altri particolari. Il brillante motore dell'Alfa Romeo Sprint spingeva la coupé ad una velocità di 160 km/h, grazie alla potenza dei suoi 65 cavalli. Le prime Giulietta Sprint avevano numerose finiture in alluminio, che successivamente vennero realizzate in acciaio, come ad esempio i paraurti ed altri dettagli in metallo a vista. Nel 1956 fu introdotta una versione speciale più potente e leggera, l'Alfa Romeo Sprint Veloce, che si differenziava dalla Sprint normale per molti particolari, tra cui i vetri in plexiglas, l'assenza dei piatti coprimozzi cromati, e per il motore potenziato a 90 CV e la velocità di punta pari a 180 km/h. L'Alfa Romeo Sprint Veloce fu utilizzata con grandissimo successo nelle competizioni, soprattutto nella Mille Miglia. Sempre con l'intento di partecipare alle competizioni, Alfa Romeo produsse altri due modelli: la Giulietta Spint Speciale (SS) e la Giulietta Sprint Zagato (SZ). Entrambi i modelli avevano linee devote all'aerodinamica e motorizzazioni brillanti. A partire dal 1962, tutte le scocche residue della Sprint realizzate da Bertone vennero utilizzate per la produzione della Giulia 1600 Sprint e la Giulia 1300 Sprint, entrambe costruite sulla base della nuova arrivata in casa Alfa, la Giulia.

Le parole Alfa Romeo e Sprint nel corso della storia

Il termine Sprint venne affiancato negli anni a seguire su altri modelli della produzione Alfa Romeo, oltre alla Giulietta e alla Giulia. Nel 1983 venne utilizzato per la Alfasud Sprint, coupé a quattro posti prodotta a Pomigliano d'Arco e dotata di motorizzazione 1.3 o 1.5. Nel 2014 Alfa Romeo ha presentato l'allestimento Sprint per la Giulietta a 5 porte, raccogliendo giudizi contrastanti dagli appassionati del marchio. Se da un lato la nuova Giulietta Sprint evoca prestazioni, sportività e leggerezza, dall'altro lato Sprint è una sigla storicamente impiegata per le coupé a 2 porte allestite in modo sportivo, motivo per cui alcuni non ne hanno apprezzato l'utilizzo su una vettura che non rispecchia i canoni abituali di questo tipo di versione.

Alfa Romeo Sprint, vettura amata dagli appassionati del marchio

L'Alfa Romeo Sprint ebbe un notevole successo di vendite, grazie alla sua linea piacevole, ad un motore affidabile e ad un prezzo non troppo elevato per i valori dell'epoca. Nel mercato delle auto usate oggi, le Alfa Romeo Sprint sono molto amate dai collezionisti. I modelli che hanno raggiunto valori più elevati sono la Giulietta SS e la Sprint Zagato, soprattutto in versione Corda Tronca.