Fiat Panda metano - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Fiat Panda metano

Una storia italiana

Il primo modello di Fiat Panda, l'antesignana della Fiat Panda a metano, fa il suo debutto nel 1980, allo scopo di ripresentare il marchio di Torino in un ambito, quello delle cittadine di piccole dimensioni, in cui la Fiat si è sempre contraddistinta con successo. Le linee della prima Fiat Panda sono opera di Giorgetto Giugiaro, che a quel tempo era diventato parte del team di ingegneri Fiat a tutti gli effetti. Al designer italiano Fiat domandò di creare un'automobile minuta e dal costo accessibile non solo per il cliente, ma anche per il produttore. Lo stile generale del modello fu quindi ispirato dalla massima funzionalità e stabilità, per una compattezza che rese celebre la Panda in tutto il mondo. Il primo modello di Fiat Panda entrò subito a fare parte dell'immaginario collettivo degli italiani, utilizzata anche in molti film in quanto auto italiana per antonomasia. La sua celebrità fu dovuta soprattutto all'estrema praticità di guida, adatta per i neo patentati, ma che non disdegnava neanche di una certa spinta, nonostante fosse una vettura creata appositamente per la guida in città. Una vettura da sempre attenta a quelli che sono i bisogni e i desideri degli italiani.

Fiat Panda a metano: un nuovo traguardo per Fiat Panda

La Fiat Panda a metano è il modello 2012 della Nuova Panda, diretta derivazione della super utilitaria di grande successo nata negli anni 80. Non essendo una vettura di nuovo conio la Fiat Panda a metano non deve sottostare ai nuovi parametri stabiliti dall'Unione Europea, quindi il supporto di frenata e l'ESP sono erogati in quanto optional, alla stregua degli airbag ai lati. La motorizzazione in dotazione presenta un propulsore turbo a due cilindri da 900 centimetri cubici, per un consumo indubbiamente minore rispetto al modello standard, mantenendo una potenza soddisfacente. La guida della Fiat Panda a metano è molto agile nel momento in cui i giri del propulsore risultino particolarmente alti e raggiunge i cento chilometri orari, dai sessanta, in circa dieci secondi. La propulsione non risulta essere pienamente equilibrata per la tecnologia a metano, difatti, rispetto al propulsore a benzina, qui troviamo cinque cavalli in meno. La casa automobilistica torinese ha montato per l'equilibratura un albero allo scopo di diminuire gli sbalzi interni. La trasmissione di tipo manuale è fluida e veloce, consentendo il cambio facile da un rapporto all'altro.

Basse emissioni e motorizzazione solida

La Fiat Panda a metano presenta emissioni di anidride carbonica dell'ordine di 134 g per chilometro. All'interno delle fasi cittadine il consumo di metano si colloca ai cinque chili ogni cento chilometri, mentre nelle zone di percorso non cittadino il consumo si attesta a 3.3 chilogrammi, arrivando, per lo stesso numero di chilometri, a 4.5. Il costruttore torinese ha deciso di montare su questa auto un 900 centimetri cubici sovralimentato che eroga 85 cavalli per il modello a benzina e 80 cavalli per il modello a gas, per delle prestazioni ottimali anche fuori dai percorsi cittadini. Il costruttore ha comunicato ufficialmente una velocità pari a 170 chilometri orari per i 0 - 100 raggiunti in dodici secondi. Le prestazioni risultano quindi essere più elevate rispetto al 69 cavalli 1.2. Sul fronte dell'affidabilità e della sicurezza la Fiat Panda a Metano presenta una collocazione delle valvole idonea all'utilizzo più usurante delle stesse causato dal gas, maggiore rispetto al modello tradizionale. La compattezza della vettura è quella a cui ci ha abituati da sempre Fiat, per uno stile rialzato e compatto che la rendono perfetta per l'uso in città. Sono molti i listini di usato garantito che presentano offerte vantaggiose per la Fiat Panda a metano.

Una dotazione a basso consumo

Una delle caratteristiche più apprezzate del modello a metano di Fiat Panda è la presenza del sistema di alimentazione a gas, che consente di risparmiare notevolmente sotto l'aspetto del consumo, con le prestazioni di sempre garantite dall'utilitaria della casa automobilistica torinese. La presenza di un numero ridotto di stazioni di benzina a gas in Italia è nettamente compensato dall'elevata autonomia del mezzo con un pieno. Per questo motivo la Fiat Panda a metano si rivolge soprattutto a chi vuole cambiare marcia in tutti i sensi parlando di consumi. Gli amanti dello storico modello del marchio torinese particolarmente sensibili alla causa ambientale potranno trovare in questa edizione a metano, di cui sono presenti diversi modelli nel settore dell'usato, la soluzione migliore per un compromesso costo-consumo davvero soddisfacente. Il modello di Fiat Panda a metano giunge con tempismo in un momento in cui le maggiori case automobilistiche si stanno votando a soluzioni bi-fuel, capaci di consentire un risparmio particolarmente significativo sotto l'aspetto dei consumi. Non è raro trovare modelli di Fiat Panda a metano all'interno dei listini di usato garantito dei rivenditori di auto.