Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.
lamborghini-gallardo-front

Lamborghini Gallardo

1 / 3
lamborghini-gallardo-front
lamborghini-gallardo-back
lamborghini-gallardo-side

Pro

-Facilità ed immediatezza di guida -Motore V10 potente e dal sound inconfondibile

Contro

-Visibilità posteriore critica -Posizione di guida sacrificata per i più alti

Lamborghini Gallardo in sintesi

Qui trovi una panoramica generale dell’auto Lamborghini Gallardo inclusi i dati relativi alle caratteristiche principali, alla motorizzazione, all’equipaggiamento e altre informazioni utili relative al modello dell’auto. leggi di più

Nuovo a partire da:€ 219.999,-*
Usato a partire da:€ 77.900,-*
*Prezzo più basso su AutoScout24 nel mese scorso

Lamborghini Gallardo: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Fino agli anni ’00, Lamborghini era celeberrima per le sue supersportive con motore V12, a partire dalla Miura e passando per le Countach e Diablo. Nel corso degli anni, però, la Casa di Sant’Agata ha cercato di ampliare il suo mercato anche a modelli più abbordabili, come la Jalpa, la Jarama o la Urraco, senza però ottenere il successo sperato. Anche per questo, la Casa del Toro ha sempre faticato dal punto di vista economico, incapace di sostenersi con le vendite, seppur buone, delle costosissime dodici cilindri. La svolta arrivò nel 1998, quando Audi (in rappresentanza del Gruppo Volkswagen) acquistò Lamborghini, per darle una nuova linfa vitale.Continua a leggere

Ti interessa la Lamborghini Gallardo

Tutti gli articoli

Modelli alternativi

Dopo aver modernizzato la Diablo e lanciato la nuova Supercar V12, la Murciélago, Audi e Volkswagen decisero di realizzare una Supercar più accessibile, capace di fare relativamente grandi numeri di vendita: fu così che nacque l’inedita Lamborghini Gallardo, la vettura che cambierà per sempre la storia della Casa del Toro. Dotata di un carismatico motore V10, di un telaio completamente nuovo, di interni e abitabilità di chiara ispirazione teutonica e di prestazioni eccellenti, Lamborghini Gallardo arrivò sul mercato nel 2003 e diventò ben presto la Lamborghini più venduta della storia, battuta solo dalla SUV Urus. Il suo successo ha dimostrato al Gruppo Volkswagen che Lamborghini è un marchio vivo, amato e con un grandissimo potenziale, che l’ha portata ad essere uno dei brand di maggior successo del panorama attuale.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Lamborghini Gallardo.

Dimensioni Lamborghini Gallardo

Le dimensioni della Lamborghini Gallardo sono:

  • lunghezza 4,30 metri
  • larghezza 1,90 metri
  • altezza 1,17 metri
  • passo 2,56 metri

Da fuori, Lamborghini Gallardo è riuscita in una missione davvero complicata: offrire il classico stile esagerato e sportivo di ogni Lamborghini, ingentilendolo e rendendolo più trasversale. Per molti, infatti, le Lambo all’epoca erano troppo esagerate, un po’ pacchiane e troppo “Lamborghini”, con portiere a forbice, enormi prese d’aria e soluzioni estreme. La piccola Gallardo, lunga poco più di una attuale Volkswagen Golf, conserva gli stilemi della Casa senza però sfociare nell’arroganza. Il frontale, corto e a sbalzo davanti alle ruote anteriori, è caratterizzato da lunghi fari verticali che corrono lungo il passaruota anteriore, mentre le grandi prese d’aria le danno una grande personalità.

Il grande parabrezza anteriore dona una visibilità anteriore sconosciuta a qualsiasi altra Lamborghini, mentre lateralmente il classico profilo di Gallardo colpisce ancora oggi, a quasi 20 anni dall’uscita. Il passo corto, le ruote enormi e la coda prominente regalano un colpo d’occhio unico, sportivo e caratterizzante soprattutto con colori sgargianti come l’arancione o il giallo, classici del modello.

I sottili finestrini laterali nascondono poi una vera sorpresa per una Lamborghini moderna: le portiere tradizionali, non ad apertura verticale, che regalano un’usabilità quotidiana sconosciuta a qualsiasi altra Lamborghini. La coda, invece, è davvero voluminosa, con un lunotto piccolissimo che riduce tantissimo la visibilità, un cofano motore carenato e grandi prese d’aria sia dietro le portiere che sul cofano e sul passaruota posteriore, nonché in coda, per raffreddare il poderoso V10. Il posteriore di Lamborghini Gallardo è il lato che è cambiato maggiormente nel corso degli anni: la prima versione di Gallardo sfoggiava infatti far quadrati che sfociavano nella parte alta della coda con tre prese d’aria separate, mentre nel 2009 è arrivato un restyling che ne ha modernizzato l’estetica, con un’unica presa d’aria trasversale e fari più piccoli e dotati della nuova firma luminosa a Y, ripresa da tutte le Lamborghini successive. Concludendo con le dimensioni di Lamborghini Gallardo, il bagagliaio anteriore ospita circa 100 litri di capacità.

Interni Lamborghini Gallardo

Gli interni di Lamborghini Gallardo confermano l’intervento dei tecnici Audi all’interno del progetto. Rispetto alle altre Lamborghini, Murcielago compresa, non troviamo comandi posizionati in maniera sconsiderata, materiali scadenti o assemblaggi approssimativi, bensì un abitacolo curato, ergonomicamente quasi perfetto e dotato di diverse componenti di origine tedesca, per un interno elegante e funzionale. Non mancano, ovviamente, i tocchi speciali: la plancia completamente rivestita in pelle con il logo Lamborghini in metallo inserito davanti al passeggero, il volante piccolo e rivestito in pelle o Alcantara, i sedili profilatissimi e dotati di rivestimento in pelle con cuciture a diamante, nonché un quadro strumenti a dir poco godurioso. Se infatti al centro troviamo il classico computer di bordo visto su decine di Audi, gli altri strumenti analogici colpiscono, tra il tachimetro con fondoscala a 350 km/h e il contagiri con linea rossa a oltre 8.500 giri e fondoscala a 10.000 giri.

Non mancano poi tre strumenti supplementari in cima alla plancia, un tunnel centrale molto voluminoso, rivestito in materiali pregiati come la fibra di carbonio e dotato al centro della leva del cambio con griglia a vista o del selettore del cambio E-Gear manuale automatizzato. Se fino a qui tutto ciò che abbiamo visto è tipicamente Lamborghini, il resto degli interni di Lamborghini Gallardo è di chiarissima derivazione Audi, con un rigore e una funzionalità impeccabile. I comandi del clima, lo schermo del navigatore satellitare e i comandi a bilanciere sono gli stessi visti sulle Audi A3, A4 e A6, con una perfetta usabilità e un’affidabilità mai vista su una Lamborghini. Concludendo con gli interni di Gallardo, lo spazio è piuttosto buono, con solo qualche compromesso richiesto ai conducenti più alti.

Lamborghini-Gallardo-interior

Lamborghini-Gallardo-seats

Motori Lamborghini Gallardo

La gamma motori di Lamborghini Gallardo gira intorno ad un motore diventato ormai un classico per le piccole supercar di Sant’Agata Bolognese: il V10 aspirato. Sia il motore a 10 cilindri che la piattaforma sono state realizzate e sviluppate dai tecnici Lamborghini in sinergia con quelli Audi, che infatti hanno ripreso l’inedito pianale e, successivamente, il motore V10 per la loro prima Supercar, l’Audi R8. Tornando a Gallardo, la supersportiva italiana è stata lanciata con una versione da 5 litri e 500 CV del V10 a 90°, portata poi a 519 CV per la sportiva SE arrivata qualche mese più tardi. Nel 2006 è poi arrivata la prima versione ad alte prestazioni della Gallardo, la Superleggera, con motore portato a 530 CV e l’assenza, anche a richiesta, del cambio manuale a 6 marce, sostituito dal cambio manuale robotizzato E-Gear, sempre a 6 rapporti.

Di serie, Lamborghini Gallardo offre la trazione integrale permanente derivata da quella della Murcielago, capace di scaricare a terra tutti gli oltre 500 CV della sportiva bolognese. Nel 2008, in concomitanza con il restyling della vettura, Gallardo ha visto sostituirsi il 5.0 V10 con un più potente 5.2, dotato di iniezione diretta e con potenza portata a ben 560 CV. Alla classica versione a trazione integrale, la LP 560-4, si è affiancata la prima Gallardo a trazione posteriore, la LP 550-2, l’ultima disponibile anche con cambio manuale e lanciata con la già mitica versione Balboni, dedicata al grande collaudatore della Casa Valentino Balboni. Infine, la gamma motori di Lamborghini Gallardo ha avuto spazio per una terza, ancora più potente variante, la LP 57’-4. Dotata di serie del cambio automatico E-Gear, della trazione integrale e di una potenza portata a 570 CV, questa motorizzazione è stata usata sulla nuova Superleggera e sulla inedita Performante Spyder. Ed è proprio la Lamborghini Gallardo Superleggera e la sorella in edizione limitata Super Trofeo Stradale la versione più veloce della gamma, con uno 0-100 km/h coperto in 3,4 secondi e una velocità massima di 325 km/h.

Motori Lamborghini Gallardo

Benzina

  • 5.0 V10, 5.0 V10 aspirato, 500 CV, cambio manuale a 6 marce o man. robotizz. a 6 marce, traz. int.
  • 5.0 V10 SE, 5.0 V10 aspirato, 519 CV, cambio manuale a 6 marce o man. robotizz. a 6 marce, traz. int.
  • 5.0 V10 Superleggera, 5.0 V10 aspirato, 530 CV, cambio manuale robotizz. a 6 marce, traz. integrale
  • 5.2 V10 LP 550-2, 5.2 V10 aspirato, 550 CV, c. man. a 6 marce o man. robotizz. a 6 m., traz. posteriore
  • 5.2 V10 LP 560-4, 5.2 V10 aspirato, 560 CV, cambio man. robotizz. a 6 marce, trazione integrale
  • 5.2 V10 LP 570-4, 5.2 V10 aspirato, 570 CV, cambio man. robotizz. a 6 marce, trazione integrale

Prezzi Lamborghini Gallardo

Al lancio, nel 2003, il listino prezzi di Lamborghini Gallardo partiva da 145.000 euro per la 5.0 V10 Coupé con cambio manuale a 6 marce. Di serie, questa versione offriva clima automatico, ESP, radio con navigatore satellitare e schermo a colori, specchietti elettrici ripiegabili, vetri elettrici, interni in pelle, 6 Airbag, ammortizzatori a controllo elettronico mentre a richiesta, a quasi 10.000 euro, era offerto il cambio robotizzato E-Gear. La più costosa del listino prezzi di Lamborghini Gallardo fu la LP 570-4 Super Trofeo Stradale, con un listino da oltre 230.000 euro.

Nonostante Lamborghini abbia venduto oltre 14.000 Gallardo in tutto il mondo, i prezzi di Lamborghini Gallardo sono, almeno in Italia, ancora molto alti. Fin dal lancio, infatti, la piccola del Toro è diventata un’auto di culto, amata ed apprezzata da tutti gli appassionati del marchio e non solo. Per questo, ad oggi è ancora parecchio costosa anche nelle versioni più “civili”. Per portarsi a casa una Gallardo servono almeno 88.000 euro per una Spyder, e almeno 91.500 euro per una Coupé con motore 5.0 V10, sempre con cambio automatico E-Gear. Le Lamborghini Gallardo con cambio manuale, infatti, sono schizzate alle stelle insieme alle altre Supercar con cambio manuale, con quotazioni ben oltre i 130.000 euro. La Balboni a trazione posteriore è infine la più ricercata, con quotazioni che superano di slancio i 200.000 euro.

Lamborghini Gallardo: concorrenti e conclusioni

Bellissima, cattivissima, velocissima. Ma anche versatile, facile da guidare e dotata di tutta la tecnologia di un’auto moderna. Queste due grandi macro-caratteristiche, che da fuori sembrano quasi antitetiche, si uniscono sotto un unico nome: Lamborghini Gallardo. Dopo quasi 50 anni nei quali, scegliendo una Lamborghini, si doveva scendere ad enormi compromessi sulla qualità costruttiva, sull’abitabilità, sull’ergonomia e anche sulla guidabilità, la piccola Gallardo è stata la prima Lamborghini utilizzabile senza rinunce, ben costruita, tecnologica e velocissima, senza però rinunciare all’estetica, al carisma e alla teatralità di una vera Lambo. Grazie al sound inconfondibile del V10 aspirato, ad una motricità spaventosa e ad una grande agilità dovuta alle sue dimensioni compatte, Lamborghini Gallardo è la prima Lamborghini capace di combattere ad armi pari con le migliori Supercar del mondo. Non per nulla, infatti, Lamborghini Gallardo è la vettura più venduta della storia del brand con oltre 14.000 esemplari venduti, battuta solo recentemente dal gettonatissimo SUV Urus. Se però Lamborghini è riuscita a diventare in pochi anni una vera potenza dell’industria automobilistica mondiale il merito è della Gallardo, che nonostante un interno con tante componenti di derivazione Audi, una posizione di guida sacrificata per i più alti ed una visibilità posteriore critica è diventata ben presto la più usabile e desiderabile di tutte le Lamborghini moderne.

Per questa sua anima poliedrica e versatile, le concorrenti di Lamborghini Gallardo sono tantissime ed iper-agguerrite. Per via della sua carriera decennale, poi, Gallardo ha rivaleggiato con le sportive di due generazioni differenti, come le Ferrari F430 e 458 Italia, Porsche 911 Turbo della generazione 996 e 997, nonché l’inedita McLaren MP4-12C lanciata nel 2010. La più agguerrita delle concorrenti di Lamborghini Gallardo, però, è stata senza dubbio la sua sorellastra, l’Audi R8, che con lei condivide la piattaforma, il sistema di trazione integrale e, nella versione top di gamma, il 5.2 V10.

FAQ

Quanti cavalli ha la Lamborghini Gallardo?
Per tutta la sua carriera, Lamborghini Gallardo è stata offerta esclusivamente con il carismatico motore Lamborghini V10 aspirato, declinato nelle versioni da 5.0 e 5.2 litri. Lanciato con 500 CV in versione 5.0, con l’arrivo dell’iniezione diretta e della cilindrata maggiorata è arrivato a toccare i 570 CV.
Quante Lamborghini Gallardo sono state prodotte?
Dal 2003 al 2013, Lamborghini ha prodotto oltre 14.000 Gallardo, risultando di gran lunga la Lamborghini più venduta della storia del marchio (superata in tempi recenti solo dalla SUV Urus).
Qual è la velocità massima di Lamborghini Gallardo?
La prima versione di Lamborghini Gallardo dotata del 5.0 V10 da 500 CV è in grado di arrivare a 309 km/h. Le più veloci sono le potenti LP 560-4 ed LP 570-4, che nonostante la differenza di potenza (560 contro 570 CV) condividono la velocità massima di 325 km/h.

Valutazioni sul veicolo per Lamborghini Gallardo

1 Valutazioni

5,0