Lamborghini Gallardo - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Lamborghini Gallardo

Lamborghini Gallardo

Debutto nel mondo delle auto supersportive con la Lamborghini Gallardo

Dalla presentazione del suo primo coupé, la Lamborghini 350 GT, avvenuta nel 1964, la casa italiana produttrice di auto di lusso Lamborghini ha inseguito per molti decenni l'ambizione di produrre l'auto sportiva di serie più veloce del mondo. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Lamborghini Gallardo - Colore carrozzeria

Il risultato di questa politica è consistito in alcuni modelli leggendari quali Lamborghini Diablo GT da 438 kW (595 CV), che raggiungeva una velocità massima che rasentava i 340 km/h, o più recentemente, per l’esattezza dal 2001, la Murciélago da 493 kW (670 CV) che raggiungeva una velocità di 342 km/h. Tuttavia dovevano cambiare anche i tempi delle supersportive, i cui acquirenti badavano alla velocità piuttosto che al prezzo. Alla fine degli anni Novanta, quando l’impresa è entrata a far parte del Gruppo Volkswagen come affiliata Audi, è stato deciso di ampliare l’assortimento di prodotti esclusivi con un modello di partenza. La Lamborghini Gallardo, appositamente sviluppata a questo scopo, era dotata di motori dalle prestazioni più moderate, ma era comunque senza ombra di dubbio una vera e propria Lamborghini con la sua forma a cuneo pronunciatissimo e il suo nome ispirato da una razza di tori da corrida, nel rispetto della tradizione del vecchio produttore. Sotto l’aspetto commerciale la Lamborghini Gallardo, realizzata nelle varianti coupé e spyder è stato uno dei modelli più riusciti della casa italiana.

Presentazione della Lamborghini Gallardo coupe nel 2003

La prima serie di questa macchina è stata lanciata sul mercato nel 2003. La carrozzeria porta la firma del designer Lamborghini Luc Donnerwolke, che nel 2001 aveva già creato la Lamborgini Murciélago. La carrozzeria in alluminio della Gallardo è stata realizzata in collaborazione con l’Audi in Germania, e quindi montata a Sant’Agata Bolognese, dove la Lamborghini ha il suo stabilimento principale fin dagli anni Quaranta. Questo coupé due posti in versione base era dotato di trazione integrale di serie e di un motore centrale V10 dalla potenza di 368 kW (500 CV), con cui raggiungeva una velocità massima di 309 km/h compiendo lo sprint da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi. Inoltre era possibile scegliere tra un cambio manuale a sei marce o un cambio automatico optional con leva al volante.

Lamborghini Gallardo roadster e in edizioni speciali

Dal 2005 è stata inserita in programma la Lamborghini Gallardo SE, una versione speciale del modello dalla potenza di 382 kW (520 CV) che raggiungeva una velocità massima di 315 km/h. Il suo propulsore è stato montato anche a bordo del roadster Lamborghini Gallardo Spyder, presentato all’inizio del 2006 e provvisto di capote a comando elettronico. Nel 2007 è stata inoltre realizzata in numero limitato la Gallardo Superleggera che, grazie al suo motore da 390 kW (530 CV) e alle materie plastiche rinforzate con fibra di carbonio dal peso ridotto, compiva lo sprint da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, vale a dire impiegando 0,2 secondi in meno della Gallard SE, ed inoltre l’edizione speciale Gallardo Nera realizzata interamente in questo colore.

Seconda generazione dal 2008

Nel 2008 la casa italiana ha presentato il modello di partenza rielaborato della seconda generazione dal nome Gallardo LP. Questo coupé era dotato di un motore da 412 kW (560 CV) dalla cilindrata di 5,2 litri, in grado di compiere lo sprint da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e di raggiungere quindi una velocità massima di 325 km/h. All’inizio del 2009 la Lamborghini Gallardo LP è stata proposta con la stessa motorizzazione anche in versione spyder decappottabile.

Recensioni dei veicoli Lamborghini Gallardo

1 Recensioni

5,0