Renault Vel Satis - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Renault Vel Satis

Renault Vel Satis

La Renault Vel Satis nacque in un momento in cui il settore delle auto di fascia alta era saldamente in mano alle tedesche: nessuna casa, infatti, riusciva con le sue proposte premium ad insidiare il podio di Mercedes, Audi e BMW. Dunque Renault provò ad andare controcorrente, immaginando qualcosa di diverso rispetto alla classica berlina. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Renault Vel Satis: una nuova idea di ammiraglia

L'erede della Safrane, infatti, prese le mosse dal concept Initiale, uno strano ibrido tra un monovolume e una station wagon. La Vel Satis, pur risultando meno estrema del prototipo, ne riprese lo spirito anticonvenzionale. Dotata di un corpo vettura a due volume e mezzo, l'ammiraglia francese si fece notare per le forme alquanto originali: linee spigolose sul davanti, fari anteriori a sviluppo verticale, lunotto molto avvolgente e montanti posteriori ricalcati sul modello di un'altra auto del gruppo fuori dai canoni, la sfortunata coupé-monovolume Avantime.

Renault Vel Satis: l'accoglienza

Presentata nel 2002, la Renault Vel Satis riuscì a catalizzare l'attenzione della stampa, rapita da una carrozzeria che non aveva eguali. Terminata la curiosità iniziale, però, l'auto non riuscì a far breccia in chi cercava una vettura prestazionale di classe e in grado di garantire un comfort superiore, anche se queste qualità non difettavano all'ammiraglia francese. Infatti, per la Vel Satis, Renault scelse i suoi propulsori più potenti, tra cui il 2.0 turbo da 163 cavalli e il 3.5 V6 in grado di svilupparne ben 241, oltre a tre motori diesel a iniezione diretta. Inoltre, la dotazione di accessori della Renault Vel Satis era di prim'ordine: tra gli accessori di serie e quelli opzionali, infatti, la vettura poteva offrire il meglio dei gadget elettronici del periodo. Anche sul versante finiture la Vel Satis non deludeva, poiché Renault aveva vestito la sua ammiraglia con materiali pregiati e di qualità.

Usato: una seconda vita

Di Renault Vel Satis ne furono prodotte poco più di 60 mila esemplari: nonostante la bontà del progetto, dunque, l'auto non fu capita. Alla luce di ciò, e della qualità intrinseca di questo modello, tra le auto usate la Vel Satis può ancora offrire molto. Di regola si tratta di una tipologia di vettura guidata da persone mature, che dunque non hanno abusato della meccanica assicurandone inoltre una manutenzione regolare. A fronte di listini impegnativi da nuova, oggi una Vel Satis usata si trova a prezzi molto convenienti, inevitabilmente più bassi delle sue concorrenti tedesche. Insomma, se è vero che non è stata apprezzata quando era in produzione, oggi potrebbe conquistare un nuovo pubblico, desideroso di trovare un'ammiraglia di sostanza ad un costo irrisorio.

Recensioni dei veicoli Renault Vel Satis

8 Recensioni

3,9