Porsche 996 - vendo e cerco usato o nuovo - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Con la Porsche 996 inizia una nuova era per la 911


Aumento di comfort e dimensioni, rinnovamento di apparato tecnico e linea: con queste caratteristiche la casa produttrice di auto sportive di Zuffenhausen ha presentato nel 1997 la nuova serie della sua “ammiraglia” Porsche 911. Ufficialmente la nuova generazione di questo prodotto classico di casa Porsche, prodotto a Zuffenhausen dal 1963, è stato lanciato con il nome di Porsche 996. Fino al termine della produzione, avvenuto nel 2006, si è rivelato sempre di più come serie di maggior successo della Porsche 911. Rispetto al suo modello precedente Porsche 993, il nuovo modello della serie 911 è “cresciuto” in lunghezza di quasi 20 centimetri a circa 4,44 metri. L’interasse è aumentato di otto centimetri a 2,35 metri. In virtù di tali dimensioni, quest’auto proposta in versione coupé, cabriolet e Targa, a seconda del tipo di carrozzeria è “ingrassata” anche addirittura di 200 chili. Affermando la Porsche 911 come auto sportiva in grado di garantire un alto grado di comfort durante l’uso quotidiano o i lunghi percorsi, la casa di Zuffenhausen ha proseguito con successo uno sviluppo iniziato già con la Porsche 993.


Debutto dei motori raffreddati ad acqua a bordo della Porsche 996


Dall’auto da corsa idonea per la circolazione su strada dotata di un equipaggiamento spartano fino agli anni Ottanta, con la Porsche 996 si è ottenuta un’auto sportiva secondo la tradizione italiana della categoria Gran Turismo, proposta con un dinamismo sportivo e abitacolo di lusso, assistenti di bordo elettronici moderni e indicatori digitali e, in alternativa al cambio manuale a sei marce, con cambio automatico Tiptronic optional molto user-friendly. Con la nuova serie la Porsche si è congedata nel contempo dai motori raffreddati ad aria montati fino a quel momento, che avevano segnato per oltre trent’anni la storia della 911. A bordo della Porsche 996 sono stati montati per la prima volta i motori Boxer raffreddati ad acqua, che dal 1997 sono stati proposti per tutte le 911 Carrera e Turbo, come pure nel modello successore Porsche 997.


Modello “top” Turbo S dal 2004


Il modello “top” turbo a trazione integrale dalla potenza di 308 kW (420 CV) è stato presentato nel 2000, vale a dire soltanto tre anni dopo il lancio della prima Porsche 996, inizialmente lanciata nel modello Carrera con un motore da 3,4 litri e 221 kW (300 CV). Nel 2002 i modelli Carrera sono stati dotati di un motore più grande da 3,6 litri, che sviluppava una potenza di 235 kW (320 CV). Nel 2004 il programma delle motorizzazioni è stato completato con il Turbo S, che con i suoi 331 kW (450 CV), nuovo “numero uno” della serie 911.


Nuova generazione 911 con la nota performance Porsche


Mentre i modelli Targa e Carrera erano disponibili esclusivamente con trazione posteriore, per la Carrera 4 e la Carrera S è stata proposta come la trazione integrale di serie, come per la Turbo. Questi modelli compivano lo sprint da 0 a 100 km/h in circa 5,0 secondi e raggiungevano quindi una velocità massima di 285 km/h. La Porsche 996 Turbo S compiva lo sprint da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi e riusciva a raggiungere una velocità massima di 307 km/h.


Modelli GT per gli amanti della marcia sportiva pura


Una performance di livello analogo si osservava soltanto ancora sui modelli GT2 e GT3 prodotti tra il 1999 e 2000 e nel periodo dal 2003 al 2005 in edizione limitata sulla base della Porsche 996. Le GT private di qualche comfort, “dimagrite” sul divano posteriore e sprovviste di alcuni assistenti elettronici, presentavano una potenza rispettivamente di 264 kW (360 CV) e 355 kW (483 CV) nel caso del GT2 dal 2003, che raggiungeva una velocità massima di 319 km/h. Mentre le Porsche 911 GT2 e GT3 con il loro alettone posteriore fisso di primo acchito sembravano identiche al modello Turbo della Porsche 996, la GT3 RS, omologata anche per le competizioni, si riconosceva inequivocabilmente come auto sportiva in virtù delle strisce da rally colorate sulla carrozzeria bianca e dai cerchi rossi o blu.


Mehr anzeigen