Passa al contenuto principale

Nuovo aspetto – le stesse funzionalità

Scopri il nostro nostro nuovo stile, che stiamo implementando passo dopo passo in tutto il sito. O preferisci usare il vecchio design? Nessun problema: puoi tornare indietro dal menu in alto.

BMW M5 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

BMW M5

BMW M5

Comfort da berlina, prestazioni da supercar

La BMW M5 è una berlina sportiva basata sulla BMW Serie 5 ed è prodotta nella sesta generazione dal 1985, essa è da sempre la variante più “cavallata” e più sportiva della rispettiva sedan Serie 5. Inizialmente, i modelli BMW M5 sono stati completamente sviluppati e costruiti da BMW M GmbH. Dall'introduzione della serie M5 E39 (1998), solo i motori della BMW M GmbH sono stati sviluppati a parte e consegnati alla catena di montaggio. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

BMW M5: com’è fatta, pro e contro

I predecessori dei modelli BMW M5 sono i modelli M535i basati sulle serie E12, esse sono state le prime berline sportive mai sviluppate dalla BMW M GmbH. Era dotata di un sei cilindri in linea da 3,5 litri, che produceva 218 CV. Il modello era destinato principalmente all’uso nel motorsport. Nell’estate del 1985, la BMW M5 (E28S) fu presentata e prodotta per la prima volta alla fine del 1987 dalla BMW M GmbH. Dotate di spoiler anteriore e posteriore discreto, allargamenti del passaruota e abbassamento dell’assetto in combinazione di ruote più grandi. È stato installato il motore sei cilindri in linea da 3,5 litri della BMW M1 leggermente modificato, da 286 CV, che le permetteva di accelerare in 6,1 secondi da 0 a 100 km/h e di fermarsi solo al picco di 251 orari. La prima M5 era disponibile solo in combinazione con un cambio manuale a 5 marce. A causa della produzione esclusiva della BMW M GmbH, erano possibili più accessori opzionali rispetto agli altri modelli E28, come un interno interamente in pelle, compreso l’intero cruscotto, la console centrale e il rivestimento del padiglione. Tuttavia, anche l’aria condizionata era a pagamento. La seconda serie M5 E34 era dotata di un 3,6 litri sei cilindri in linea da 315 CV, ma nella primavera del 1992, la M5 è stata rivista a 3,8 litri e 340 CV. Da questo punto in poi, la M5 E34 fu anche disponibile in una piccola serie come una station wagon molto più capiente, chiamata M5 Touring. Con l’introduzione della M5 (E39) nella primavera del 1998 al Salone dell’Auto di Ginevra si pensa a ridurre i costi di produzione e le differenze tra i modelli europei e nordamericani sono state mantenute quanto più basse possibili. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h, ma c’era anche l’opzione per ordinare la M5 senza limite di velocità (300 km/h). La quarta M5 basata sulla E60 è stata presentata per la prima volta al Motor Show di Ginevra del 2004 con grande clamore: portava in dote il nuovo motore V10. Nel 2007 il primo restyling e da qui diviene disponibile anche in versione station wagon (E61), chiamata BMW “Touring”. La quinta M5 (F10) è stato mostrata al Salone Internazionale 2011 di Francoforte per la prima volta, solo come una berlina. Nel 2013, il veicolo ha ricevuto un lifting e da quel momento è stato offerto anche il pacchetto Competition. Nel 2014 è stato pubblicato il modello speciale “30 Years M5”. A partire da settembre 2013, l’M5 era disponibile anche in combinazione con il pacchetto aggiuntivo “Competition” opzionale: più (15 CV) e 680 Nm attraverso lo scarico modificato. A metà del 2017 la sesta e ultima (per ora) M5 (F90) è stata introdotta sulla base della BMW G30. Si distingue per le nuove grembialature anteriori, il tetto in fibra di carbonio rinforzata in plastica (CFRP), il diffusore posteriore e un piccolo spoiler posteriore. Per la prima volta nella sua storia la M5 ha la trazione integrale. Le principali concorrenti sono da considerarsi l’ Audi RS6 e la Mercedes AMG E63 e E63S.

BMW M5: allestimenti, motori e prezzi

La M5 ha montato negli anni ogni genere di motore: si passa dai sei in linea dei primi anni al V8 aspirato da 4,9 litri da 400 cavalli del 1998, al raffinato V10 ripreso dalla Formula 1 del 2004, per tornare ai V8, ma turbo dal 2011 in poi. L’M5 più pregiata è la quarta serie che monta un motore V10 ad alto regime con una potenza massima di 507 CV ed è limitato a 8.250 giri/min. Questo motore era derivato dalla Formula 1 così pure i consumi di carburante sembravano presi dalla pista, ma con una cilindrata e frazionamento del genere, non poteva essere diversamente. La M5 E60 ha una trasmissione manuale o automatica a 7 velocità di nuova concezione (“7-speed SMG Drivelogic”), che cambia le marce in modalità sportiva del 20 percento più veloce rispetto alla BMW M3 (E46). Il veicolo può accelerare in 4,7 secondi da 0 a 100 km/h e in 13,9 secondi da 0 a 200 km/h, la velocità massima è autolimitata a 250 km/h, o 305 km/h con il pacchetto M-Drivers. Le sospensioni sportive M, basate su tre settaggi (Comfort, Normal, Sport) selezionabili, sono utilizzate in combinazione con un assale posteriore Integral leggero. Il menu iDrive offre anche tre programmi motore che possono essere selezionati anche con il pulsante M sul volante, tra cui scegliere: P400, P500 e P500 Sport. Con P400, la potenza massima del motore è limitata a circa 400 CV, P500 offre piena potenza, P500 Sport consente all’acceleratore di aprirsi immediatamente e riduce i tempi di cambio marcia. La quinta M5 ritorna al motore V8 “M-Twin Power Turbo Technology”, costituito da turbocompressori gemelli twin-scroll, iniezione diretta di benzina (“High Precision Injection”) e gestione variabile delle valvole (“Valvetronic”). Il motore offre una potenza massima di 560 CV e una coppia massima di 680 Nm. Nelle cinque precedenti generazioni della BMW M5, la potenza massima del motore della prima M5 passa da 286 CV a 560 CV, ovvero quasi raddoppiata. Anche la coppia massima era raddoppiata da 340 Nm nel primo modello a 680 Nm. Mentre tutti i motori della “M” sono stati precedentemente progettati come motori aspirati, questo è il primo motore con due turbocompressori. Il motore dell’ultima serie è ripreso dal modello precedente. Con una potenza massima di 600 CV e 750 Nm di coppia è dotata di cambio automatico a convertitore di coppia ZF a otto velocità. Da 0 a 100 km/h, la berlina accelera in 3,4 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h o su richiesta a 305 km/h. I prezzi partono da circa 120.000 euro. Per le quotazioni dell’usato, potete invece trovarle sul portale AutoScout24.

BMW M5: conclusioni

La BMW M5, versione ad alte prestazioni della Serie 5, progettata dalla divisione Motorsport del costruttore tedesco BMW, è un evergreen della guida sportiva, non è un caso che abbia alle spalle oltre 30 anni di successi e sei versioni all’attivo. Essa nasce dall’idea di “innestare” su una berlina convenzionale un motore e un assetto estremo. Si pone come la berlina di rappresentanza più sportiva, che non sfigura neppure in pista o comparata con le supercar più blasonate, senza perdere quel confort tipico della Serie 5 da cui deriva. Apparsa nella sua prima versione nel 1984, la M5 è stata successivamente declinata dopo ogni generazione della Serie 5, dalla E28 degli anni ‘80 fino all’attuale F90 del 2017, offre prestazioni di prim’ordine, da Porsche 911 , nonostante un confort da ammiraglia.

Recensioni dei veicoli BMW M5

4 Recensioni

4,8